Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ciglio», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ciglio

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola ciglio è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: cì-glio. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: cigoli (spostamento di una lettera), logici.
Componendo le lettere di ciglio con quelle di un'altra parola si ottiene: +poa = apologici; +boa = biologica; +rna = carolingi; +[tar, tra] = cartiglio; +rho = chirologi; +sta = cigolasti; +rea = cigolerai; +ree = cigolerei; +moa = cigoliamo; +[eta, tea] = cigoliate; +nei = ciliegino; +tan = cingolati; +ano = cinologia; +[neo, noè] = cinologie; +tao = citologia; +rea = coglierai; +ree = coglierei; +tre = coglierti; +set = cogliesti; +tan = colangiti; +una = coniugali; +san = consiglia; +[aro, ora] = criologia; +[ero, ore, reo] = criologie; ...
Vedi anche: Anagrammi per ciglio
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: caglio, ciglia, figlio, giglio, miglio, piglio, tiglio.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: biglia, biglie, figlia, figlie, miglia, piglia.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: cigli. Togliendo tutte le lettere in posizione dispari si ha: ilo.
Altri scarti con resto non consecutivo: ilio.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: cigolio.
Parole con "ciglio"
Iniziano con "ciglio": ciglione, ciglioni, ciglionamenti, ciglionamento.
Finiscono con "ciglio": giaciglio, vinciglio, attorciglio, attorcigliò, sopracciglio.
Contengono "ciglio": porciglione, porciglioni.
»» Vedi parole che contengono ciglio per la lista completa
Parole contenute in "ciglio"
gli, cigli.
Incastri
Si può ottenere da ciò e gli (CIgliO).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ciglio" si può ottenere dalle seguenti coppie: ciba/baglio, cibava/bavaglio, cica/caglio, cima/maglio, cime/meglio, cista/staglio, cita/taglio, citi/tiglio.
Usando "ciglio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * glioma = cima; baci * = baglio; caci * = caglio; foci * = foglio; luci * = luglio; mici * = miglio; pici * = piglio; soci * = soglio; taci * = taglio; veci * = veglio; voci * = voglio; * gliommeri = cimmeri; ganci * = ganglio; orici * = origlio; sfoci * = sfoglio; artici * = artiglio; conici * = coniglio.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "ciglio" si può ottenere dalle seguenti coppie: ciac/caglio.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "ciglio" si può ottenere dalle seguenti coppie: mici/gliomi.
Usando "ciglio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: gliomi * = mici; * mici = gliomi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ciglio" si può ottenere dalle seguenti coppie: cima/glioma, cimmeri/gliommeri.
Usando "ciglio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: baglio * = baci; caglio * = caci; * baglio = ciba; * caglio = cica; * maglio = cima; * meglio = cime; * taglio = cita; foglio * = foci; luglio * = luci; soglio * = soci; taglio * = taci; veglio * = veci; voglio * = voci; * staglio = cista; ganglio * = ganci; sfoglio * = sfoci; * bavaglio = cibava; * ateo = cigliate; vino * = vincigli.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "ciglio" (*) con un'altra parola si può ottenere: saper * = scapiglierò.
Frasi con "ciglio"
»» Vedi anche la pagina frasi con ciglio per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Rimasi sorpreso nel vedere come incassò la notizia senza batter ciglio.
  • Era fermo sul ciglio della strada, stanco e ferito.
  • Mi spaventai molto quando dal ciglio del bosco vidi avvicinarsi dei lupi famelici.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Ciglio, Cigli, Ciglia - Ciglio si dice tanto del terreno rilevato sopra la fossa, quanto di quei peli che coronano le palpebre. - Nel plurale però la proprietà richiede che si dicano i cigli quelli delle fosse e le ciglia quelli degli occhi. Al più al più si può ammettere che Cigli possa dirsi dell'una cosa e dell'altra, ma Ciglia non si direbbe di quelli delle fosse senza far ridere la brigata. [immagine]
Margine (la), Il margine, Ciglio, Cicatrice - La margine significa la cicatrice di una ferita. - «Mi spaccai questo labbro e mi ci è rimasto la margine.» - Quando si dice Il margine si intende quello de' fiumi e delle fosse, che, parlandosi di queste, suol chiamarsi Ciglio, nella qual voce è inclusa l'idea dell'esser vestito di erba. - [Margine ora non è più comune per Cicatrice, che è anche più nobile, e soffre il traslato. Poi Margine par che sia più proprio di cicatrici molto grandi e visibili, e più specialmente della faccia. - «Petto coperto d'onorate cicatrici, non si direbbe pieno di margini.» G. F.] [immagine]
Ciglio, Sopracciglio, Palpebra - Con istrano errore i Vocabolarii, e anche la Crusca novella, confondono Ciglio con Sopracciglio. Si tenga fermo per tanto che le Palpebre sono quei lembi di pelle che riuniti cuoprono l'occhio: Ciglia sono i peli che spuntano sull'orlo delle palpebre; e Sopracciglia sono que' due archi pelosi che sono alla base della fronte sopra ciascun occhio. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Lappola, Palpebra, Nepitelli; Lappoleggiare, Lappolare; Ciglio, Sopracciglio - Ciglio o ciglia, i peli che ornano le palpebre alle loro estremità: sopraccigli, gli archi fatti di peli che sovrastano agli occhi: se sopraccigli sono questi archi, cigli hanno da essere quelle due parti dell'osso frontale disposte ad arco, nei quali gli occhi sono incassati. Aggrottar le ciglia, è raggrinzare quella pelle che copre queste ossa, e che è ornata dai sopraccigli.

«La palpebra è la pelle che copre l'occhio: i peli in cima alle palpebre, nel dialetto lucchese, si chiaman lappole (a Firenze nepitelli): e quindi si fa lappoleggiare, ch'esprime acconciamente il moto delle palpebre in su e in giù per far escire dall'occhio qualche corpicciuolo che vi sia penetrato e dia noia. Finchè non mi si dia un altro termine che dica lo stesso, io mi terrò lappoleggiare, non come una lappola della lingua, ma come un fiore». Tommaseo.

«Nel Pisano, col senso medesimo dicesi anco lappolare». Lambruschini.

Lappola, traslatamente, vale inezia, cosa da nulla. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: ciglia, cigliata, cigliate, cigliati, cigliato, ciglietti, ciglietto « ciglio » ciglionamenti, ciglionamento, ciglione, ciglioni, cigliuta, cigliute, cigliuti
Parole di sei lettere: ciglia « ciglio » cigola
Vocabolario inverso (per trovare le rime): risvegliò, risveglio, abbigliò, abbiglio, barbiglio, bisbigliò, bisbiglio « ciglio (oilgic) » giaciglio, sopracciglio, vinciglio, attorciglio, attorcigliò, sbadiglio, sbadigliò
Indice parole che: iniziano con C, con CI, iniziano con CIG, finiscono con O

Commenti sulla voce «ciglio» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze