Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «furto», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Furto

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: Furto della Gioconda al Louvre
Giochi di Parole
La parola furto è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: fùr-to. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di furto con quelle di un'altra parola si ottiene: +aie = eutrofia; +[agi, gai, già] = figurato; +[ali, ila, lai] = fluorati; +[lao, ola] = fluorato; +[ile, lei] = fluorite; +ili = fluoriti; +ace = focature; +ara = foratura; +[era, rea] = forature; +tai = fortuita; +[tar, tra] = fratturo; +zen = fronzute; +[eri, ire, rei] = fruitore; +rii = fruitori; +[sai, sia] = frustaio; +san = frustano; +tre = frutterò; +[ami, mai, mia] = fumatori; +ili = rifluito; +sir = rifrusto; +[ami, mai, mia] = rifumato; ...
Vedi anche: Anagrammi per furto
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: funto, furbo, furti, fusto.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: iurta, iurte.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: urto.
Parole con "furto"
Finiscono con "furto": antifurto.
Parole contenute in "furto"
urto.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "furto" si può ottenere dalle seguenti coppie: fuco/corto, fui/irto, fumi/mirto, fumo/morto, fusa/sarto, fuse/serto, fuso/sorto, fusto/storto, furia/iato.
Usando "furto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: tofu * = torto.
Lucchetti Riflessi
Usando "furto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pouf * = porto.
Lucchetti Alterni
Usando "furto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * corto = fuco; * mirto = fumi; * morto = fumo; * sarto = fusa; * serto = fuse; * sorto = fuso; torto * = tofu; * iato = furia; * storto = fusto.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "furto" (*) con un'altra parola si può ottenere: * atta = fatturato; * ratta = fratturato.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "furto"
»» Vedi anche la pagina frasi con furto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Anche il rubare le idee altrui può essere considerato un furto.
  • Il furto di identità è ritenuto un reato molto grave.
  • Il furto della Gioconda dal Louvre, all'inizio del '900, suscitò grande scalpore.
Libri
  • Il furto del grande dinosauro (Scritto da: David Forrest; Anno 1970)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Latrocinio, Furto, Rapina, Ratto - Latrocinio è il portar via per forza e con minacce roba di gran valore, che impropriamente si chiama Furto violento.- Furto è il portar via poca o molta roba, ma celatamente e di nascosto, con arte più o meno sottile. - Rapina è il portar via per forza e all'improvviso, strappando di dosso alla persona o gioje o cose di valuta. - Ratto è il portar via o per forza o anche di valuta intesa, una donna dalla casa del marito, del padre, ecc. [immagine]
Furto, Latrocinio, Ruberia, Assassinio, Rapina - Furto è il portar via roba mobile celatamente. - Ruberia si dice di cosa che abbia molto valore, e sottratta palesamente, non potendo altri contrastare. - Latrocinio è il togliere per forza più cose di valore; che, se è fatto con minacce e con armi alla mano, si chiama Rapina; benchè Rapina si dice più propriamente quando altri con violenza strappa da dosso a una persona, o gioje, o cose di valore. - Assassinio è il latrocinio commesso alla strada, accompagnato da minacce, seguito spesso da morte. [immagine]
Furtivamente, Di furto, Celatamente, Nascosamente - Furtivamente vale fare o prendere cosa ad insaputa e non visto dalla persona a danno della quale si opera. - Nascosamente vale non visto proprio da nessuno. - Di furto pare che dica un modo più spedito che furtivamente: questo, una più lunga dimora o anche l'abito. Uno sta delle ore furtivamente spiando ciò che altri fa o dice: uno piglia di furto ciò che gli vien sotto mano: un bandito vive nascosamente in città e aspetta per fuggire un momento propizio o che il primo bollore dell'ire che fervean contro di lui sia spento. In questi tre esempii non si potrebbe scambiare il vocabolo senz'alterare la proprietà del dire. (Zecchini). - [Si noti che Nascosamente suona affettatissimo a' Toscani, che dicono sempre e scrivono (se non sono letterati cruschevoli), Nascostamente. G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Furtivamente, Di furto, Nascostamente - Furtivamente vale fare o prendere cosa ad insaputa e non visto dalla persona a danno della quale si opera: nascostamente vale non visto proprio da nessuno. Di furto pare che dica un modo più spedito che furtivamente: questo, una più lunga dimora, o anche l'abito. Uno sta delle ore furtivamente spiando ciò che altri fa o dice: un piglia di furto ciò che gli vien sotto mano: un bandito vive nascostamente in città e aspetta per fuggire un momento propizio, o che il primo bollore dell'ire che fervean contro di lui sia spento. In questi tre esempi non si potrebbe scambiare il vocabolo senz'alterare la proprietà del dire. [immagine]
Furto, Ladroneccio, Ruberia, Rubamento, Rapina, Latrocinio, Truffa, Frode, Estorsione - Furto è generico; è il prendere cosa altrui di nascosto per lo più, sia ladro di professione chi la prende o no. Ladroneccio è furto di cosa di non grande valore, ma frequente, e fatto da ladro, da vagabondo: quei per esempio che di frutta, o legna, o legumi o altro si fanno nelle campagne, puonno dirsi ladronecci. Latrocinio è più; è furto di cosa di valore e fatto coll'arte finissima che il ladro tuttodì va perfezionando, o colla minaccia o colla forza. Ruberia è furto violento, di cosa qualunque: le ruberie che vuotano le case son fatte per lo più dai soldati nemici o da intere bande di ladri. Rubamento è proprio l'atto del rubare. Rapina è furto fatto a mano armata anche sotto gli occhi del padrone che per debolezza o timore non può difendere la roba sua: il rapitore ha del grifagno, è crudele e sanguinario se occorre. Frode è danno in genere fatto altrui con inganno; truffa chi toglie la roba di mano altrui con false promesse, con finte lusinghe di grassi benefizii; estorque chi la prende abusando dell'autorità o della forza. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Furto - S. m. Aff. al lat. aureo Furtum. [Camp.] Il tôrre altrui di soppiatto. D. Inf. 25. Per lo furto che fraudolente fece Del grand'armento. (Tengasi per sicura questa lezione.) = S. Ant. Confess. (C) Furto è tôr le cose altrui occultamente, e non se n'avvedendo colui di cui sono. Fior. Virt. A. M. Tôrre l'altrui occultamente questo si è furto. Maestruzz. 2. 30. 1. Furto è toglimento della cosa altrui mobile e corporale, fraudolenta, o voglia il signore, di cui ell'è, o no, per cagione di guadagno. E appresso: La pena del furto si varia secondamente, che variamente di lui si tratta, e criminalmente, e a pena di peccato criminale. Quist. Filos. C. S. Furto è toglimento della cosa altrui contro alla volontà del vero suo possessore. T.Il Decalogo. Non farai furto. Vang. Dal cuore escono i mali pensieri, gli omicidii, gli adulterii, le fornicazioni, i furti, le false testimonianze, le bestemmie. – Furto grave, grosso, violento.

T. Togliere di furto. Fedr. Abstulisti sarcinas furto meas.

(Leg.) T. Furto qualificato. Non bello, sottint. Le cui qualità la legge determina, come circostanze che lo fanno punibile.

(Tom.) Quel ch'era permesso in Sparta era furto, non rubamento.

T. Commettere un furto dice il delitto punito dalla legge e vituperato fra gli uomini. Fare un furto può avere anche senso trasl. alla giustizia, a un autore; o sottrarre cosa per chiasso, per poi renderla: ma comunem. È stato fatto un furto, non commesso. – Fare furto però senza l'un è quasi sempre trasl.

2. [Camp.] Sottile ad ogni furto, per Ingegnoso nel rubare nascoso. Met. XI. Falso figliuolo, sottile ad ogni furto (furtum ingeniosus ad omne).

3. Dicesi anche la cosa rubata. Bocc. Nov. 98. 43. (M.) Alla qual grotta due li quali insieme la notte erano andati ad imbolare, col furto fatto andarono. Petr. Son. 166. Pur questo è furto, e vien ch'io me ne spoglie.

4. Per Rapimento, Ratto, parlandosi di donna. Rem. Fior. Epist. Ovid. 5. 58. (M.) Chi rapita fu tant'altre volte, Fu sol perchè ella vuolse esser rapita, Ed a sì dolci e sì bramati furti Ed a' ladri amator se stessa offerse.

5. Trasl. La cosa fatta di nascosto. Guicc. Stor. 6. 274. (M.) Erano andati senz'artiglierie, e sperando più nel furto che nella forza.

6. Per La cosa nascosta e celata. Dant. Inf. 26. (C) Tal si movea ciascuna per la gola Del fosso, che nessuna mostra il furto. But. ivi: Mostra 'l furto, cioè lo spirito che avea dentro da sè.

7. Per Amore furtivo. (Fanf.) Fiamm. 5. 59. (C) Là dove tu gli amorosi furti nascondi, mi ritrovassi. Ovid. Pist. Io son nuova ai furti di Venus. Ovid. Simint. 1. 36. (Man.) E chi potrebbe trovare i furti di Giove?

8. † Furto di mente vale Distrazione. Fior. S. Franc. 182. (M.) Quando noi parliamo delle cose del secolo, in quella volta non patiamo alcuna tentazione, nè furto di mente.

9. Di furto e Per furto (men com.). Post. avverb. Nascosamente. [Val.] Pucc. Centil. 30. 79. Di furto prese… La città di Furlì con gente strana.

T. Ar. Fur. 13. 10. Al mio padre per moglie non mi chiede, Per furto indi levarmi si destina.

10. Pigliare di furto. Prendere furtivamente, Per sorpresa. Sig. Viag. Mont. Sin. 4. (Mt.) E dicesi che una volta i Genovesi il vollono pigliare di furto (Modone).
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: furti, furtiva, furtivamente, furtive, furtivi, furtività, furtivo « furto » fusa, fusaggine, fusaggini, fusai, fusaia, fusaie, fusaio
Parole di cinque lettere: furti « furto » fusai
Vocabolario inverso (per trovare le rime): bistorto, distorto, attorto, urtò, urto, decurtò, decurto « furto (otruf) » antifurto, riurto, riurtò, antiurto, assurto, sto, basto
Indice parole che: iniziano con F, con FU, iniziano con FUR, finiscono con O

Commenti sulla voce «furto» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze