Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «prego», il significato, curiosità, forma del verbo «pregare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Prego

Forma verbale
Prego è una forma del verbo pregare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di pregare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli
Giochi di Parole
La parola prego è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: prè-go. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: pregò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: porge.
Componendo le lettere di prego con quelle di un'altra parola si ottiene: +afa = apografe; +[agi, gai, già] = arpeggio; +ace = geocarpe; +tue = geotrupe; +ili = ipergoli; +[ilo, oli] = ipergolo; +aia = pagaierò; +[agi, gai, già] = peggiora; +sue = perseguo; +uni = perugino; +[ahi, hai] = piagherò; +ani = piangerò; +[ali, ila, lai] = piegarlo; +[ehi, hei] = piegherò; +mie = pigeremo; +ili = piglierò; +[ali, ila, lai] = pigolare; +ani = pirogena; ...
Vedi anche: Anagrammi per prego
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: frego, piego, prega, pregi, premo, preso.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: frega, fregi.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: pregio, pregno.
Parole contenute in "prego"
ego.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "prego" si può ottenere dalle seguenti coppie: prelevi/levigo, prema/mago, prepara/parago, presa/sago, prese/sego.
Usando "prego" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: lepre * = lego; pipre * = pigo; * goda = preda; * gode = prede; * gote = prete; * goti = preti; * ohi = preghi; * gogna = pregna; * gogne = pregne; * gotta = pretta; * gotte = prette; * gozzi = prezzi; * gozzo = prezzo; * egoismi = prismi; * gotina = pretina; * gotine = pretine; * godette = predette; * godetti = predetti.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "prego" si può ottenere dalle seguenti coppie: lepre/gole.
Usando "prego" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * lepre = gole; gole * = lepre.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "prego" si può ottenere dalle seguenti coppie: prismi/egoismi, preda/goda, prede/gode, predette/godette, predetti/godetti, prete/gote, preti/goti, pretina/gotina, pretine/gotine, pretta/gotta, prette/gotte, prezzi/gozzi, prezzo/gozzo.
Usando "prego" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pregio * = giogo; * pregna = gogna; * pregne = gogne; pigo * = pipre; * mago = prema; * sago = presa; * giogo = pregio; * neo = pregne; * ateo = pregate; * avio = pregavi; * levigo = prelevi; * parago = prepara; * astio = pregasti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "prego" (*) con un'altra parola si può ottenere: si * = spregio; * agi = pareggio; * sai = presagio; * arno = pregarono; * anici = preagonici.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "prego"
»» Vedi anche la pagina frasi con prego per una lista di esempi.
Canzoni
  • Io ti prego di ascoltare (Cantata da: Riccardo Fogli; Anno 1991)
  • Guardami negli occhi (prego) (Cantata da: Paolo Meneguzzi; Anno 2004)
  • Non prego per me (Cantata da: Mino Reitano; Anno 1967)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Prego - e PRIEGO. S. m. Il pregare, Preghiera. Prex aureo; a noi masc. come già Preghiero. Precamen b. lat. V. De Vit; Precatus m., in Stazio e Ammian. – Bocc. Nov. 8. g. 10. (C) Sempre, senza priego aspettar, pronto a quello in altrui virtuosamente operare, che in sè vorrebbe che fosse operato. Dant. Purg. 1. Donna scese dal ciel, per li cui preghi Della mia compagnia costui sovvenni. E Par. 31. Acciocchè tu assommi Perfettamente, disse, il tuo cammino, A che prego ed amor santo mandommi. Cas. Lett. 28. Che mi sia fatta giustizia ordinaria, non ostante o'preghi, o' favori di detto Paolo.

[Camp.] D. 3. 33. Ed io, che mai per mio veder non arsi Più ch'io fo per lo suo, tutti miei prieghi Ti porgo, e prego che non sieno scarsi. E 2. 17. Questi è divino spirito, che ne la Via d'andar su ne drizza senza prego. E ivi V. 59. Che quale aspetta prego, e l'uopo vede, Malignamente già si mette al nego. [Val.] Tesorett. 1. 84. E a voi faccio prego, Chè lo tegniate caro.

2. Per Intercessione; e dicesi propriamente parlando della Vergine o de' Santi. Cron. Vell. 92. (C) Temo l'anima mia non ne porti ancora di pena, se la misericordia di Dio non m'ajuta, e' preghi di nostra Donna. Bocc. Nov. 1. g. 1. Della sua propria benignità mossa, e da' prieghi di coloro impetrata, che, siccome noi siamo, furon mortali.

3. Per Orazione. Dant. Purg. 3. (C) Se tal decreto Più corto per buon' prieghi non diventa. Petr. Son. 21. part. II. Ringrazio Lui che i giusti preghi umani Benignamente, sua mercede, ascolta. T. Tass. Ger. 7. 21. = Car. En. 3. 857. (Man.) Poichè solennemente i prieghi e i voti Furon compiti, al mar ne radducemmo Immantinente. [Laz.] Coll. SS. PP. 208. Talvolta anche per lo prego de' santi s'acquista il perdono de' peccati. E 23. 10. Non possono offerire que' loro preghi senza l'angoscia del pensiero.

[Laz.] Mandar preghi. Far orazione. Coll. SS. PP. 2. 22. La mente… abbattuta per troppo mangiare, non potrà mandare a Dio i puri e leggieri preghi.

T. Fare un prego, è, d'ordin., non pregare in gen., ma chiedere da Dio una grazia speciale, [G.M.] Anco, Il prego che talvolta i predicatori fanno alla fine della predica, volgendosi a Dio, alla Vergine, o a qualche santo del quale hanno tessuto le lodi. Il predicatore è al prego; la predica è finita.

T. Nell'uso tosc. odierno, sempre nel senso relig., non del material recitar le preghiere, nè delle orazioni scritte o cantate, ma l'atto del chiedere qualche grazia a Dio o con parole o col cuore. T. Fece un prego al Signore. – Oh se i miei preghi fossero accetti. – Se i miei preghi sono ascoltati, non manco di farli. – A cui sono rivolti i miei pensieri e i miei preghi.

4. T. Modi com. Ave Maria del 300. Adempi il prego.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: pregnante, pregnanti, pregnanza, pregnanze, pregne, pregni, pregno « prego » pregreca, pregreche, pregreci, pregreco, pregressa, pregresse, pregressi
Parole di cinque lettere: pregi « prego » prema
Vocabolario inverso (per trovare le rime): aggrego, riaggregò, riaggrego, disaggregò, disaggrego, disgregò, disgrego « prego (ogerp) » strego, stregò, sego, segò, mangiasego, risego, stratego
Indice parole che: iniziano con P, con PR, iniziano con PRE, finiscono con O

Commenti sulla voce «prego» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze