Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Dizionario antico del 1821/1822, traduzione dal francese migliorata e accresciuta, autore originale Etienne Jean Monchablon. Numero voci: 1.188. Voci che iniziano con la lettera A.



Dizionari Antichi

Dizionario compendiato di antichità



Lettera A

Abaco
Era una tavola senza piedi, che si attaccava al muro come un quadro per fare delle operazioni di aritmetica, o di geometria. Essa era sempre liscia e...

Abaton
Vale a dire inaccessibile. I Monumenti, ed i Trofei erano riguardati come cose Sacre, che non era permesso il toccare. Artemisia avendo vinti, ed...

Abdicazione
Due specie di abdicazione ritrovansi tra gli antichi. Una, colla quale un Magistrato si dimetteva dalla carica, che occupava, e quella era volontaria...

Abib
Nome d'uno de' messi degli Ebrei, ed il medesimo che Nisan.

Abolla
Veste lunga, ed ampia, o piuttosto mantello, che ambivano di portare i Filosofi per imporre al volgo.

Abrogazione di una legge
Coll'abrogazione si annullava la Legge tutta intera, e colla deroga non ne veniva sospeso l'effetto che per rapporto a qualche particolare...

Acamantis
era il nome d'una delle Tribù di Atene.

Accademia
Era una specie di parco, o giardino situato alle porte di Atene, che avea già appartenuto ad un Ateniese chiamato Academo, o Ecademo, uomo...

Accendoni
Gladiatori emeriti propriamente chiamati Lanistae. Eglino formavano i Gladiatori, e gl'incoraggivano ne' pubblici giuochi, e negli altri spettacoli.

Accenso
Nome di un ministro subalterno agli ordini del Console, e del Pretore. In origine il dovere principale dell'Accenso, come lo denota questa parola, era quello di convocare il popolo. Prima che si avessero degli orologj in Roma, l'Accenso annunziava altresì le ore al pubblico per ordine di uno dei due magistrati suddetti. Le funzioni di Accenso si davano ad un liberto, mentre quelle di Littore non si esercitavano che da un cittadino.

Acclamazione
Non era un grido inarticolato, e confuso, ma una formula di parole vive, ed energiche, che esprimeva certi voti, un'approvazione, applausi o gioja....

Accubita
Nome, che i Romani davano ai letti, sopra i quali mangiavano. Da' differenti testi degli autori sembra che questo nome fosse comune tanto a questi letti, che a quelli destinati al sonno, colla sola differenza nella forma, e che non erano in uso se non tra i grandi. ed i ricchi. Non bisogna confonderli con i semplici letti lecti triclinares, o lectuli discubitorii, di cui si serviva la gente di mediocre condizione. Si faceva pompa ne' primi di tutto ciò, che il lusso ha di più ricercato, insieme a ciò che la mollezza poteva immaginare di più raffinato: quelli che si vedevano nel Triclinion o Biclinion, Sala dove si mangiava, nelle case dei ricchi erano centinati, per adattarli alla Tavola, sulla quale si serviva, e che era rotonda, Ciò li fece chiamare ancora sigmata, perchè la loro forma era presso a poco simile a quella d'un carattere Greco, che ha la figura del nostro C. (V. Nutrimento).

Successivo

 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze