Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «avverbio», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Avverbio

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola avverbio è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: vv.
Divisione in sillabe: av-vèr-bio. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
avverbio si può ottenere combinando le lettere di: voi + [brave, breva]; [ovvi, vivo] + [bare, erba]; [rivo, rovi, viro] + [bave, beva]; vivrò + bea; [evo, ove] + [bravi, vibra]; [evi, vie] + bravo; vive + [baro, bora, orba, ...]; ovvie + [bar, bra]; bovi + [aver, rave, vera]; vibro + [ave, eva]; [beo, boe] + vivrà; [bevo, bove] + [riva, vari, vira]; [ebro, orbe, robe] + viva; bevi + [avrò, varo]; bevvi + [aro, ora]; brevi + avo.
Componendo le lettere di avverbio con quelle di un'altra parola si ottiene: +tabi = abbreviativo; +amba = abbreviavamo; +[bere, erbe] = avvierebbero; +[berli, libre] = avvilirebbero; +serbe = avviserebbero; +marre = riverberavamo; +[berrei, bierre, ribere] = riavvierebbero.
Vedi anche: Anagrammi per avverbio
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: avverbi.
Altri scarti con resto non consecutivo: avveri, avvero, avvio, averi, aver, avrò, avio, aeri, aero, verbo, veri, vero.
Parole contenute in "avverbio"
bio, erbio, verbi, avverbi.
Incastri
Si può ottenere da avo e verbi (AVverbiO).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "avverbio" si può ottenere dalle seguenti coppie: avverano/anobio.
Usando "avverbio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * biotite = avvertite; * biotiti = avvertiti.
Lucchetti Riflessi
Usando "avverbio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: diva * = diverbio; prova * = proverbio.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "avverbio" si può ottenere dalle seguenti coppie: avvertite/biotite, avvertiti/biotiti.
Usando "avverbio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * anobio = avverano.
Sciarade incatenate
La parola "avverbio" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: avverbi+bio, avverbi+erbio.
Intarsi e sciarade alterne
"avverbio" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: avi/verbo.
Frasi con "avverbio"
»» Vedi anche la pagina frasi con avverbio per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ricordo con nostalgia le prime lezioni di grammatica quando la maestra ci spiegava l'avverbio.
  • Una delle cose più complesse della grammatica italiana è l'avverbio.
  • Con un avverbio di negazione secco ho rifiutato la proposta di cambiamento lavorativo!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario grammaticale della lingua italiana del 1869
Avverbio - L'avverbio, dal latino adverbium, è parola invariabile che modifica o determina il verbo e l'aggettivo, a cui va unito con accrescerne, scemarne o distruggerne il significato - Es. Giannetto scrive male: - Questo frutto è molto dolce - Quel giovane assai bene educato, non dice mai menzogne.

L'avverbio è semplice o composto. Semplice se è formato d'una sola parola, come: quì, colà, oggi, sempre. Composto se è formato di due o più parole or disgiunte or unite, come - quaggiù, lassù, oggidì, niente affatto. Es: Vieni qua, resta qui, va lassù.

Ogni avverbio è per sè un complemento, ed equivale ad una preposizione e ad un nome, o solo od accompagnato da aggettivo, - per esempio qui vale in questo luogo - sempre, in ogni tempo - dolcemente, con dolcezza: epperò come un avverbio si può sciogliere in una preposizione ed un nome, così queste due parole, congiungendosi, formano un avverbio.

E' a notarsi che molti avverbii semplici, e massime quelli che indicano quantità o maniera, possono essere alterati e divenire accrescitivi o diminutivi come: poco, pochetto, poco poco, pochissimo, bene, benino, benone o meglio benissimo.

Anche gli avverbii formati da un aggettivo qualificativo e dalla parola mente, possono aver il grado comparativo e superlativo. Per es. Più agevolmente - temperatissimamente.

Riguardo alla significazione distinguonsi da' grammatici gli avverbii di tempo, di luogo, di quantità, di qualità, di maniera, di affermazione, di negazione, di dubbio, di elezione ec.

Eccone alcuni per ciascuna classe.

1. Avverbi che determinano il significato del verbo e dell'aggettivo per circostanze di tempo - (ora, sempre, testè, quando, ognora, tuttora, dianzi, subito, di presente, poco fa ec.)

2. Avverbii di luogo (quì, qua, quinci, costì, costà, costinci, quivi, ivi, indi, ove, altrove, ovunque ec).

3. Avverbii di quantità (Più, meno, troppo, molto, assai, soverchio, moltissimo, punto, poco, pochino, soltanto ec.).

4. Avv. di qualità (pian piano, a posta, in prova, pensatamente, di proposito, volentieri, per lo contrario, di buon grado ec.

5. Avv. di maniera (bene, male, meglio, peggio, benissimo, malissimo - il meglio del mondo, peggio che peggio ec).

6. Avv. di affermazione (sì, si bene, volentieri, certo, mai si, perchè no? sì certamente, bene stà ec).

7. Avv. di negazione (No, non mai, non già non mica, neppure, nè tampoco, in niun modo, niente affatto, per nulla).

8. Avv. d'ordine (A vicenda, gradatamente primieramente, da ultimo, a mano a mano, alternativamente).

9. Avv. di dubbio (Se, se mai, per avventura, probabilmente, forse, per sorte
ec).

10. Avv. di elezione (Anzi, meglio, piuttosto avanti, prima, più presto, innanzi, ec). [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Modo Avverbiale, Avverbio - L'avverbio, dicono i grammatici, è una parola che esprime una circostanza di luogo, di tempo, di modo, di quantità nell'azione espressa dal verbo: là, oggi, piano, molto, sono avverbi: il modo avverbiale esprime questa circostanza con una locuzione di più parole e talvolta con una intiera frase: così, per dire, andate là, posso esprimermi così: andate nel luogo che vi ho detto, nel luogo che sapete, in quel luogo, ed altri modi consimili. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Avverbio - [T.] S. m. Parte invariabile del discorso, che dichiara e compisce l'idea da altri vocaboli significata. Segnatam. determina il modo o la misura dell'azione espressa dal verbo, e fa al verbo quello che fa l'agg. al sost. T. Dall'aggettivo se n'è fatto l'avverbio, Prisc. = Dep. Decam. 47. (C) La… regolata terminazione de' nostri avverbi è questa del mente…

Una sola uscita in mente serviva a due avverbi anco nel provenz., e nello spagn. (Pallad. Febbr. 18. (C) Agevole e utilmente); il che dimostra come nel primo uso di tal forma avevasi in vero la mira alla spiritualissima idea di mente, la quale si fa sentire anco nel caninamente latrare di Cerbero.

Salv. Avvert. 2. 1. 4. (C) Avverbi di qualità. T. Avverbi di quantità, di luogo, di tempo. Giacomin. Lez. 2. 2. 283. È questa voce (a parte a parte), così addoppiata colla preposizione A, uno de' nostri avverbi.

2. † Per Proverbio. [Cam.] Cecch. Com. 1. 41. E 2. 529. Malisc. Ass. 45.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: avveravate, avveravi, avveravo, avverbi, avverbiale, avverbiali, avverbialmente « avverbio » avvererà, avvererai, avvereranno, avvererebbe, avvererebbero, avvererei, avvereremmo
Parole di otto lettere: avveravo « avverbio » avvererà
Vocabolario inverso (per trovare le rime): rizobio, caparbio, erbio, terbio, itterbio, diverbio, proverbio « avverbio (oibrevva) » euforbio, sgorbio, danubio, connubio, marrubio, ciò, bacio
Indice parole che: iniziano con A, con AV, iniziano con AVV, finiscono con O

Commenti sulla voce «avverbio» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze