Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «avo», il significato, curiosità, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Avo

Utili Link

Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Treccani

Liste a cui appartiene

Lista Parole Monoconsonantiche [Avi, Avio « * » Avvia, Avviai]
Lista Rapporti di parentela [Bisnonna, Bisnipote « * » Discendente, Convivente]

Informazioni di base

La parola avo è formata da tre lettere, due vocali e una consonante.
È una parola bifronte senza coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (va). Divisione in sillabe: à-vo. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).

Frasi e testi di esempio

»» Vedi anche la pagina frasi con avo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Osservando attentamente il ritratto non poté che notare la forte somiglianza con il suo avo.
  • Quel mio avo era famoso perché sapeva scrivere a macchina.
Non ancora verificati:
  • Un mio avo vissuto in pieno Risorgimento combatté a fianco di Garibaldi.
Citazioni da opere letterarie
La Madonna d’Imbevera di Cesare Cantù (1878): Gli occorsero quelle d'un salmo penitenziale: Dominus de cœlo in terram adspexit, ut audiret gemitus compeditorum, ut solveret filios interemptorum; e, come sogliono i passionati oltraggiosi, ricordando le offese ricevute, non le recate, riconobbe il suo avo in quell'incatenato, sé nel figlio dell'ucciso di cui qui si accenna; parvegli la profezia che più quadrasse colla domanda fatta in pensiero.

Il tesoro di Grazia Deledda (1928): Donna Francesca Bancu apparteneva ad una nobilissima famiglia d'origine arborense; anzi questa famiglia discendeva precisamente dagli Arborea, ed in principio possedeva titolo comitale; ma dopo la disfatta di Leonardo d'Alagon, venuti gli Aragonesi, un lontano avo di donna Francesca aveva perduto il dominio e le pergamene, ed era stato esiliato. Così gli ultimi rampolli, vivendo a Nuoro, conservavano la nobiltà del sangue e si ostinavano a pretenderla anche nel titolo; e donna Francesca, sposando un pedestre borghese, anzi un popolano arricchito — morto da una quindicina d'anni — era rimasta dama fino alle unghie.

Il nome della rosa di Umberto Eco (1980): Forse pensavo a queste cose anche allora e il mistico vecchio se ne accorse, o indovinò che le avrei pensate un giorno. Mi sorrise con dolcezza e mi abbracciò, senza l'ardore con cui mi aveva afferrato talvolta nei giorni precedenti. Mi abbracciò come un avo abbraccia il nipote, e nello stesso spirito lo ricambiai. Poi si allontanò con Michele per cercare dell'Abate.
Uso in vari contesti
  • Il 15 ottobre 2013, il quotidiano La Repubblica, in un articolo sulla Biennale dell'antiquariato, scrive: "E, d'altra parte, quasi nessuno oggi ricorda che nel 1994 i Corsini sgomberarono quelle stesse sale anche mettendo all'asta la meravigliosa biblioteca del loro avo don Tommaso".

Giochi di Parole

Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per avo
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ago, ahò, aio, amo, ano, aro, ava, ave, avi, evo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: dvd, eva, evi, iva, ivi, ove, uva, uve.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: alvo, avio, avrò, cavo, davo, favo, lavo.
Antipodi (con o senza cambio)
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: vai, van.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: voi.
Parole con "avo"
Iniziano con "avo": avoca, avoco, avocò, avori, avocai, avochi, avorio, avocado, avocano, avocare, avocata, avocate, avocati, avocato, avocava, avocavi, avocavo, avocammo, avocando, avocante, avocasse, avocassi, avocaste, avocasti, avocetta, avocette, avocherà, avocherò, avochino.
Finiscono con "avo": cavo, cavò, davo, favo, lavo, lavò, amavo, aravo, atavo, beavo, bravo, gravo, gravò, osavo, sbavo, sbavò, scavo, scavò, slavo, stavo, usavo, zuavo, aeravo, alzavo, andavo, ansavo, armavo, badavo, baravo.
Contengono "avo": bavosa, bavose, bavosi, bavoso, cavoli, cavolo, favola, favole, favoni, favore, favori, favorì, lavora, lavori, lavoro, lavorò, navone, navoni, pavone, pavoni, savoia, savona, tavola, tavole, tavoli, tavolo, bravone, bravoni, cavolai, diavola, ...
»» Vedi parole che contengono avo per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola sia dà SavoIA; in clone dà CavoLONE; in cloni dà CavoLONI; in fletta dà FavoLETTA; in flette dà FavoLETTE; in frisse dà FavoRISSE; in frissi dà FavoRISSI; in diletta dà DIavoLETTA; in dilette dà DIavoLETTE; in diletti dà DIavoLETTI; in diletto dà DIavoLETTO; in frissero dà FavoRISSERO.
Inserendo al suo interno cui si ha AcuiVO; con era si ha AeraVO; con ori si ha AVoriO; con rem si ha AVremO; con boli si ha AboliVO; con dora si ha AdoraVO; con duna si ha AdunaVO; con gita si ha AgitaVO; con iuta si ha AiutaVO; con rati si ha AratiVO; con vamp si ha AVvampO; con volt si ha AVvoltO; con datti si ha AdattiVO; con dotta si ha AdottaVO; con dotti si ha AdottiVO; con gogna si ha AgognaVO; con spira si ha AspiraVO; con uditi si ha AuditiVO; con verbi si ha AVverbiO; con ziona si ha AzionaVO; ...
Lucchetti
Usando "avo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ala * = alvo; * ora = avrà; * oro = avrò; bea * = bevo; boa * = bovo; dea * = devo; dia * = divo; pia * = pivo; ria * = rivo; via * = vivo; * oidi = avidi; cala * = calvo; cera * = cervo; cora * = corvo; cura * = curvo; elea * = elevo; nera * = nervo; olia * = olivo; sala * = salvo; sera * = servo; ...
Cerniere
Usando "avo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * gaia = vogai; * ghia = voghi; * calia = vocali; * lutea = volute; * stria = vostri; * ceraia = vocerai; * lercia = volerci; * tarsia = votarsi.
Lucchetti Alterni
Usando "avo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ero = aver; avi * = vivo; * ideo = avide; * anzio = avanzi; avara * = varavo; * restio = avresti; avaria * = variavo; aversa * = versavo; avesti * = vestivo; avocati * = vocativo; * vantaggio = avvantaggi.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "avo" (*) con un'altra parola si può ottenere: bar * = bavaro; can * = cavano; cin * = cavino; dan * = davano; tre * = traevo; * gela = agevola; * geli = agevoli; * gelo = agevolo; * pira = apivora; * piri = apivori; * piro = apivoro; arti * = arativo; cedi * = cavedio; gran * = gravano; lati * = lavatoi; regi * = reagivo; rive * = riavevo; slat * = salvato; scat * = scavato; slat * = slavato; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: usl.
Quiz - indovina la soluzione
Definizioni da Cruciverba: Salsa a base di avocado, I volontari dell'AVIS, Fatta d'oro e d'avorio, Lo Stato con Nazareth e Tel Aviv, Abitante della Costa d'Avorio.

Definizioni da Dizionari Storici

Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Nonno, Avo, Avolo - Nonno non dice altro che il padre del padre o della madre; avo e avolo, oltre questo senso, hanno per estensione quello di antenati in genere; il primo nello stile sostenuto, il secondo torna assai nella poesia giocosa, amante degli sdruccioli, come ognun sa. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Avo - e AVOLO e † AVULO. [T.] S. m. Padre del padre o della madre; non da Adduus, nè da Additus, nè da Aevum, Grande; ma da Ab,che in più lingue dice Padre. Quindi l'ital. Babbo, e il serb. Baba, Vecchia, Nonna, e il gr. Πάππος. Così spiegasi il Grand-pèrede' Fr., e perchè Avi e Padri dicansi gli antenati. Il fam. è Nonno; ma anche parlando: Di mio avo, A mio avo; non Avolo. Senza l'art. suona più spedito; ma quello talvolta richiedesi a meglio determinare e distinguere, ed è necessario quando il pronome pospongasi o che un epiteto ci si aggiunga.

T. Avo paterno, materno; Avo da parte di madre, di padre: dal lato della madre, del padre. = Petr. Cap. 3. (C) Vedi il padre di questo e vedi l'avo. Bern. Orl. 2. 1. 58. Tuo avo, il re Agolante. Segn. Stor. 13. 329. L'onore del generalato, come egli aveva a tempo dell'avo.

Dant. Par. 16. Tal fatto è fiorentino e cambia e merca, Che si sarebbe volto a Semifonti Là dove andava l'avolo alla cerca. (Qui la forma di Dim. suona bene il dispr.) Ma senza dispr. Plut. Adr. Op. mor. 4. 136. (Man.) Ausólico, avol tuo.

2. Terzo avo per Trîtavo. [M.F.] But. Par. 15. Finse l'autore che lo suo terzo avo lo chiamasse fronda sua (Cacciaguida, Dante, suo discendente).

Bisavo diciamo e Bisavolo. – Trisavolo e Tritavo (che è men com.), non Tritavolo. – Arcavolo e Bisarcavolo, non altrimenti.

3. Degli antenati più su che i genitori de' genitori anco nel sing. potrebbesi: Quel suo grand'avo, Un avo suo illustre. Ma più com. nel plur. Ar. Fur. 17. 10. (Man.) E legne e pietre vanno ad una sorte… e le dorate travi Che furo in prezzo agli lor padri e agli avi.

T. Nobili avi. – Avi cavalieri, Ov. – Il chiaro sangue degli avi. – Il retaggio, Le ricchezze degli avi.

T. Gli ultimi avi, i più remoti di tempo. – L'età degli avi. – Le loro costumanze, la lingua. = Tass. Ger. 1. 64. (Man.) Rinnovi il prisco onor degli avi. T. Il nome, La virtù, Il valore degli avi. – Anima intemerata e senza coscienza di cotesta colpa, io scenderò a voi, non indegno mai de' grandi avi, Virg. – La religione, La fede degli avi, parola sacra, schernita da qualche goffo oggidì.

In questo senso Avoli non suona così riverente. Bocc. Nov. 18. 30. (C) Della eredità de' miei passati avoli, niuna cosa rimasa m'è, se non l'onestà. Cas. Oraz. Leg. in fin. (Man.) Quella arte, colla quale i vostri nobili e gloriosi avoli le acquistarono, ora le conservi e difenda.

4. Delle api. Virg. Per molt'anni dura la famiglia; e numeransi gli avi degli avi. – Avíto in senso sim. ha il Rucellai.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: aviotruppa, aviotruppe, avita, avitaminosi, avite, aviti, avito « avo » avoca, avocado, avocai, avocammo, avocando, avocano, avocante
Parole di tre lettere: ava, ave, avi « avo » bah, bai, bar
Vocabolario inverso (per trovare le rime): eccettuo, effettuò, effettuo, fluttuò, fluttuo, mutuò, mutuo « avo (ova) » sillabavo, gabbavo, addobbavo, sgobbavo, snobbavo, cibavo, arrembavo
Indice parole che: iniziano con A, con AV, parole che iniziano con AVO, finiscono con O

Commenti sulla voce «avo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2024 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze