Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «bollore», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Bollore

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola bollore è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ll.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (rollo).
Divisione in sillabe: bol-ló-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: bollerò (scambio di vocali), orbello.
bollore si può ottenere combinando le lettere di: [loro, orlo] + bel.
Componendo le lettere di bollore con quelle di un'altra parola si ottiene: +cra = barcollerò; +caì = colorabile; +[agi, gai, già] = logorabile; +sim = morbillose; +[ami, mai, mia] = ombrellaio; +din = ribollendo; +bis = sobbollire; +pus = superbollo; +[atti, tait] = bollettario; +[menu, nume] = bulloneremo; +[arca, cara] = collaborare; +[arca, cara] = collaborerà; +[acro, arco, caro, ...] = collaborerò; +[munì, numi] = imbullonerò; +[asia, saia] = isoallobare; +dina = liberandolo; +suoi = orosolubile; +[basi, isba] = rabbiosello; +iran = ribellarono; ...
Vedi anche: Anagrammi per bollore
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bollare, bollire, bollori, bollose.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: bolle, bolo, olle.
Parole contenute in "bollore"
ore, bollo. Contenute all'inverso: ero, lob, rollo.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "bollore" si può ottenere dalle seguenti coppie: boldo/dolore, bollose/sere, bollosi/sire.
Usando "bollore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cobol * = colore; * resa = bollosa; * rese = bollose; * resi = bollosi; * reso = bolloso.
Lucchetti Riflessi
Usando "bollore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erse = bollose; * ersi = bollosi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "bollore" si può ottenere dalle seguenti coppie: bollosa/resa, bollose/rese, bollosi/resi, bolloso/reso.
Usando "bollore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * dolore = boldo; colore * = cobol; * sere = bollose; * sire = bollosi.
Sciarade incatenate
La parola "bollore" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: bollo+ore.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "bollore"
»» Vedi anche la pagina frasi con bollore per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ha un tale bollore in corpo per quella ragazza che sarebbe meglio per lui non vederla più.
  • Quando l'acqua raggiunge il bollore toglila dal fuoco e versala nella teiera.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Alzare il bollore, Levare il bollore - Levare è il primo cominciare a bollire di liquido messo al fuoco; Alzare, il bollire assai forte. - « Appena l'acqua leva il bollore, mettici il manzo per il brodo. » - « La pentola non ha ancora levato il bollore. » - « Ritira la pentola dal fuoco; alza troppo il bollore. » - G. F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Ebollizione, Bollore, Effervescenza, Escandescenza, Fermentazione, Bollimento, Bollitura, Cocitura, Cottura, Bolli bolli - In ebollizione entra l'acqua o tutt'altro liquido quando leva il bollore, o è al bollore; cioè quando è giunta a quel grado di calore che la fa bollire. Effervescenza è quel calore o quella specie di ebollizione che è cagionata dall'azione di qualche acido, o dallo sviluppo di qualche gaz latente nella materia. La fermentazione è un principio di effervescenza: o è prodotta e accelerata per qualche mezzo chimico, o si fa naturalmente, adagio adagio in principio, e più sollecita nel progredire: le materie animali entrano presto in fermentazione, le vegetali più lentamente. Bollimento è l'atto, il moto del bollire: bollitura è lo stato per cui passano i cibi nel cuocere: cocitura è l'azione del cuocere; cottura è il punto vero al quale deve fermarsi la cocitura: quando una cosa è giunta alla sua vera cottura, si dee arrestarne la cocitura. « Cottura de' mattoni, della calcina, dello zucchero, del gesso; e non cocitura »; così Cioni nel Tommaseo. Oltre il senso proprio de' suddetti vocaboli, qui sopra accennato, i seguenti hanno questi sensi traslati. Il bollore della collera, che anche più sovente dicesi primo bollore, l'è proprio quando il sangue monta alla testa, come l'acqua quando bolle, e fa impeto, e ci muove ad azioni insane delle quali ad animo riposato ci duole. La fermentazione si concepisce meglio in una moltitudine, ogni individuo della quale è come un atomo di quella massa che qualche sorda agitazione, qualche ignoto principio fa muovere: i pensieri, le idee fermentano o sono in fermento si può dire, e si dice: l'effervescenza è la fermentazione patente e giunta quasi al suo colmo: l'escandescenza sia nell'individuo che nella massa del popolo è lo scoppio di quella effervescenza già da lunga mano preparata; o può anche esser prodotta da una forte reazione subitanea; da una specie d'insulto che arresti ad un tratto il moto regolare, lo stato normale, e ne faccia scaturire la scintilla cagione dell'incendio. Dare in escandescenza, o nelle escandescenze. Si manifesta nel popolo un bolli bolli quando la fermentazione è giunta a tal segno che se ne vede al di fuori l'effetto. La fermentazione è un travaglio interno; l'effervescenza un calore che progredisce sovente fino alla crisi; il bolli bolli un moto apparente; l'escandescenza uno scoppiar clamoroso. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Bollore - S. m. Da BOLLIRE. Gonfiamento e Gorgoglio che fa la cosa che bolle. Dant. Inf. 12. (C) Lungo la proda del bollor vermiglio. E 14. Ma' l bollor dell'acqua rossa Dovea ben solver l'una (domanda) che tu faci (fai). E 21. I' vedea lei; ma non vedeva in essa Ma che le bolle che 'l bollor levava. Filoc. 5. 11. Nel mezzo di quella, a modo di due bollori si vedeva l'acqua rilevare.

2. Levare il bollore; quando il liquido comincia a vedersi bollire. Franc. Sacch. Nov. 86. (M.) Rimettè l'acqua nell'orciuolo, e riposela al fuoco, tanto ch'ella levò il bollore. [Val.] Sagg. Nat. Esp. 1. 224. Facendo subito levare il bollore, riduce l'acqua alla prima natural apparenza.

T. Spiccare il bollore.

3. (Tom.) Essere al bollore (di cosa che arriva a bollire). – Acqua a bollore.

Bart. Stor. Ingh. 3. 6. (C) Questi, dato lor prima un bollore nella caldaja ivi al fuoco,… T. Ricett. Fior. 235. Mescola e dá un bollore; lascia posare, e serba in vaso di vetro ben turato; e questa s'intenda acqua verde semplicemente.

4. Nel signif. di una Breve ebollizione. Ricett. Fior. (M.) Si cuopra il vaso per ore ventiquattro in luogo caldo, di poi se gli dia un leggier bollore. T. Quando la carne ha dato un bollore (il primo bollire che fa).

T. Dare il primo bollore, Quando l'acqua dá il primo bollore.

5. T. Cuocere al primo bollore; senza che bolla più d'una volta, e la prima assai prontamente.

6. Per La cosa che bolle. Dant. Inf. 22. (M.) Ma come s'appressava Barbariccia, Così si ritraean sotto i bollori (sotto la pece bollente).

7. E per estens. T. Bollori di caldo. – A questi bollori.

[G.M.] Fig. Bollore dell'età, della gioventù.

T. Su i bollori delle novità.

8. Per simil. Bus. 118. (M.) La fortuna gli guida contro a quelle (acque): arrivano, e ne' fondi bollori periscono.

[Cont.] Leo. da Vinci, Mot. acque. II. 30. Mediante le maggiori percussioni nel fondo si causano maggiori bollori nell'acque, li quali ritardano la corrente.

9. (Tom.) Ogni faccenda che stringa e turbi. Su questi bollori. G. V. 8. 41. 1. Essendo la città di Firenze in tanto bollore, e sospetto e gelosia (di cospirazioni contro il Duca d'Atene). E. 12. 19. 1. (C) In questo bollore di città si levò un folle e matto cavaliere. Sen. Pist. Imperciocchè, che cosa più ontosa, che filosofo, che va caendo bollore, e rumor di gente? E appresso: Ma io ti dico veramente, ch'io non pregio questo schiamazzo, e bollore, e romore. [Cam.] Borgh. Selv. Tert. 167. Che farai trovandoti in un tal bollore di partiti? T. Cron. del 1300. Tutta la terra misero a bollore. Così non com.

T. Zibald. Andr. 33. L'ira:… è un bollore dell'animo, che è adiroso dentro, e vien fuori. – Nel bollore dell'ira. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 20. 8. Il bollor della collera.

T. Di sdegno. Assol. Un bollore m'ha preso.

T. Bollore di passioni. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 19. 10. Posato il bollore della passione, sarà facile che il prossimo, corretto, riconosca il suo reo procedere.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: bollivano, bollivate, bollivi, bollivo, bollò, bollo, bollono « bollore » bollori, bollosa, bollose, bollosi, bolloso, bollucce, bolluccia
Parole di sette lettere: bollono « bollore » bollori
Vocabolario inverso (per trovare le rime): geoflore, aloflore, microflore, folklore, giallore, pallore, squallore « bollore (erollob) » controllore, colore, bicolore, tricolore, pluricolore, multicolore, incolore
Indice parole che: iniziano con B, con BO, parole che iniziano con BOL, finiscono con E

Commenti sulla voce «bollore» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze