Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «compire», il significato, curiosità, anagrammi, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Compire

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola compire è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: comperi (scambio di vocali), impreco, imprecò, permico.
compire si può ottenere combinando le lettere di: pro + cime; rom + peci; rem + copi; [ermo, mero, more, ...] + cip.
Componendo le lettere di compire con quelle di un'altra parola si ottiene: +mat = campimetro; +ana = campionare; +ana = campionerà; +ano = campionerò; +[eta, tea] = capiteremo; +ram = carpiremmo; +tan = comparenti; +[era, rea] = comparerei; +sta = comperasti; +are = compererai; +moa = comperiamo; +[eta, tea] = comperiate; +eta = competerai; +tot = competitor; +oca = compiacerò; +[ali, lai] = compilerai; +sos = compissero; +tai = compiterai; +tiè = compiterei; +rem = comprimere; +ram = comprimerà; +rom = comprimerò; +[tau, tua] = computerai; ...
Vedi anche: Anagrammi per compire
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: colpire, compare, compere, compirà, compirò, compite.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: compie.
Altri scarti con resto non consecutivo: come, copie, copi, copre, core, mire.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: compiere, compirei.
Parole con "compire"
Iniziano con "compire": compirei, compiremo, compirete, compirebbe, compiremmo, compireste, compiresti, compirebbero.
Parole contenute in "compire"
ire, compi. Contenute all'inverso: eri.
Incastri
Inserendo al suo interno ace si ha COMPIaceRE; con est si ha COMPIRestE; con lato si ha COMPIlatoRE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "compire" si può ottenere dalle seguenti coppie: cova/vampire, compia/are, compiamo/amore, compiante/antere, compie/ere, compiete/etere, compii/ire, compila/lare, compilato/latore, compilava/lavare, compili/lire, compimento/mentore, compio/ore, compiono/onore, compita/tare, compitata/tatare.
Usando "compire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rete = compite; * reti = compiti; * resse = compisse; * ressi = compissi; * reste = compiste; * resti = compisti; * retata = compitata; * retate = compitate; * retini = compitini; * retino = compitino; * ressero = compissero; * relativa = compilativa; * relative = compilative; * relativi = compilativi; * relativo = compilativo; * relatore = compilatore; * relatori = compilatori; * relatrice = compilatrice; * relatrici = compilatrici; * relazione = compilazione; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "compire" si può ottenere dalle seguenti coppie: compressa/asserire, compiangi/ignare, compita/atre, compito/otre.
Usando "compire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = compita; * erte = compite; * erti = compiti; * erto = compito; * erano = compiano; * errai = compirai.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "compire" si può ottenere dalle seguenti coppie: compia/rea, compie/ree, compii/rei, compilativa/relativa, compilative/relative, compilativi/relativi, compilativo/relativo, compilatore/relatore, compilatori/relatori, compilatrice/relatrice, compilatrici/relatrici, compilazione/relazione, compio/reo, compisse/resse, compissero/ressero, compissi/ressi, compiste/reste, compisti/resti, compitata/retata, compitate/retate, compite/rete...
Usando "compire" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * vampire = cova; * lare = compila; * tare = compita; * amore = compiamo; * etere = compiete; * onore = compiono; * aie = compirai; * antere = compiante; * latore = compilato; * lavare = compilava; * remore = compiremo; * tatare = compitata; * mentore = compimento.
Sciarade incatenate
La parola "compire" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: compi+ire.
Intarsi e sciarade alterne
"compire" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: copre/mi.
Intrecciando le lettere di "compire" (*) con un'altra parola si può ottenere: * lei = compilerei; * etto = competitore; * temo = compiteremo; * oste = compostiere; sari * = scomparirei; * leste = compilereste; * lesti = compileresti; * teste = compitereste; * testi = compiteresti; sarte * = scomparirete; sigla * = scompigliare; riarmo * = ricompariremo.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Compire, Adempire, Eseguire, Effettuare - Si compie un dovere; si adempie una promessa; si eseguisce un ordine avuto; si effettua ciò che un si era proposto. Nel compire è racchiusa l'idea di finire addirittura. [immagine]
Ultimare, Finire, Compire, Terminare, Consumare; Il fine, La fine, Fine, Finimento - Si ultima ordinariamente per non più parlare della cosa e per isbrigarsene; vi si dà un'ultima mano e poi si lascia lì. Si finisce invece con un certo amore, con una diligenza che dà all'oggetto proprio quella finitezza che se non è perfezione, vi si accosta però di molto. Si compie per dovere, obbligo o necessità ciò che si era incominciato e intrapreso. Si termina conducendo a un punto voluto la cosa per cui si possa dire finita o lo paia, ma talvolta non è: il termine a cui si porta non è sempre l'apice o il sommo cui potrebbe raggiungere. Si consuma un sacrifizio, un’impresa che per essere rata e legale ha bisogno di certe formalità o condizioni. Consumare ha poi altri significati che però stanno sempre nella linea del ridurre a un ultimo termine: il consumare la vita, il tempo, le sostanze, è un dilapidarle senza pro ordinariamente. Il fine è usato in certi sensi che la fine non comporta. Qual è il vero fine dell'uomo? avere un fine, tendere a un fine; è come la logica conseguenza di questo. Sentire la fine di un discorso può dirsi; andare alla fine della pagina, del libro; fine onorata. Fine è dunque meglio usato per indicare scopo, meta o conseguenza. Finimento non ha altro senso che di cosa materiale; finimento da tavola; e il complesso degli arnesi che si mettono addosso ai cavalli da sella o da tiro dicesi finimenti. [immagine]
Cessare, Desistere, Restare, Finire, Compire, Tralasciare, Lasciare - Chi cessa dal fare, non continua; il motivo della cessazione può essere spontaneo, violento o accidentale: cessar dall'opera, cessar di vivere. Il desistere invece è atto deliberato, sia spontaneo, o stimolato da preghiera, minaccia, o timore: desistere dall'impresa. Restare è un cessare immediato. Finire è quel cessare che naturalmente sussegue al compimento dell'opera. Compire riguarda le circostanze minime dell'azione, le quali danno alla medesima quel lustro che la rende perfetta: la carità non è compita se si mostra impazienza, disgusto, superbia o freddezza nel farla. Tralasciare, nel senso di cessare, è cessare a metà; cessare dall'opera per non più ripigliarla, almeno se non cangiano le circostanze che ce l'hanno fatta tralasciare. Tralasciare vale anche lasciare addietro, dimenticare: come tralasciare una circostanza; e parte di questi sensi stanno implicitamente anche nel primo. Lasciare, da sè, non dice cessare, o alcun che di approssimativo; bisogna dire: lasciar di fare, di lavorare, lasciare a metà; lasciare vale piuttosto smettere, allontanarsi: lasciar la via battuta; lasciar la compagnia, lasciar il paese: può essere effetto di violenza; ma allora per farci cessare ci vien detto: «lasciate stare», o semplicemente: «lasciate», ma l'elissi è evidente. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Compire - V. a. Più com. che Compiere. V. – Fior. S. Franc. 128. (Mt.) Compiva la lettera. Pecor. g. 11. n. 1. Quei signori compivano tutti ad un'otta l'edificio loro. E g. 17. n. 2. Per lo comune di Fiorenza si compì la detta chiesa. T. Virg. Ugurg. 201. Compirò il numero. (Explebo numerum.) Fir. Trin. Prol. S'io volsi compire il viaggio, e' bisognò ch'io ne scendessi, e menassimela a mano (la bestia). [Cont.] Lana, Prodr. inv. 73. La mostra o saetta… sarà connessa all'asse della girella KL, che come si è detto compisce il giro in 24 ore. E 87. Quanto è più breve (il pendolo) tanto più presto compisce un'ondazione.

(Tom.) Compire gli studi: Compire un'impresa, un corso, un viaggio, non si direbbe propriamente quando l'impresa andò a vuoto, il viaggio non riuscì.

2. T. Col Di e l'Inf. Compito di fare, di scrivere. – Avrei compito di bere al calice dell'amarezza.

Vit. SS. Pad. 3. 64. (M.) E stette dinanzi a lei insino che compì di mangiare. Pecor. g. 25. n. 2. E fece compir d'armar quelle galee…

3. T. Non solo l'opera, ma il discorso. Vang. Avendo compiti questi discorsi.

4. Per Fornire d'ogni cosa necessaria. Fr. Giord. 242. (M.) Or va più innanzi; se ti vuoli (vuoi) compire tutto, qui vuole più cose; cioè gonnella, calzari, cappuccio,… T. Non com. a questo modo; ma può avere usi sim. segnatam. iron.

5. Per Mettere in esecuzione. Segner. Crist. Instr. 3. 4. 7. (M.) Ma mirate un poco quanto sieno lontano dal compir sì giusti disegni i più de' Fedeli. [Val.] S. Franc. Cant. 2. 27. 140. Nè te, amor, scusassi Davanti a Pilato Per compir tal mercato In croce dell'amore.

6. T. Mettere insieme una somma ad un uso. Compii cento lire.

7. † Compire a, Soddisfare a. Car. Commen. 105. (Gh.) Dice (il poeta) che, non volendosi più cimentare, per aver già per due volte compito all'onor suo, si delibera di ritirarsi. E 133. Pare ancora a lui (al poeta) di aver compito per ora al suo desiderio.

8. [Cors.] Compirsi, per Avverarsi, Adempirsi. Dial. S. Greg. 3. 8. Così si compío la profezia di Costanzo.

9. T. Far la cosa compita, perfetta. Quel de' Salmi può rendersi: Di bocca degl'infanti ha compita la lode (tua) (perfecisti).

T. In senso sim. può dirsi che un'opera compisce l'altra, un uomo l'altro, una l'altra generazione; quando ci aggiunge perfezionando.

T. Compir l'opera, e sul serio e con iron. Per compir l'opera, anco gli Evangelici capitano.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: compilo, compimento, compimmo, compio, compiono, compirà, compirai « compire » compirebbe, compirebbero, compirei, compiremmo, compiremo, compireste, compiresti
Parole di sette lettere: compirà « compire » compirò
Vocabolario inverso (per trovare le rime): percepire, colpire, scolpire, riscolpire, vampire, adempire, riempire « compire (eripmoc) » sopire, assopire, riassopire, rattrappire, azzoppire, carpire, spire
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con COM, finiscono con E

Commenti sulla voce «compire» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze