Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «contaminare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Contaminare

Verbo
Contaminare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è contaminato. Il gerundio è contaminando. Il participio presente è contaminante. Vedi: coniugazione del verbo contaminare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di contaminare (contagiare, inquinare, infettare, appestare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola contaminare è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti.
Divisione in sillabe: con-ta-mi-nà-re. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: contaminerà (scambio di vocali), inarcamento, marcantonie, nanometrica.
contaminare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): ton + [camerina]; non + [amatrice]; rom + [antiacne]; [ori] + mancante; noi + marcante; [noti] + [mancare]; [noir] + [mancate]; [inno] + [catrame]; tonni + [camera]; trim + cananeo; [miro] + cannate; [mino] + [antrace]; monti + [arance]; [ter] + [macinano]; [ero] + mancanti; [erto] + mancina; [neo] + [cantarmi]; nero + [cantami]; [entro] + [macina]; [neon] + [catrami]; tenno + [amarci]; norne + [camita]; rem + intonaca; emo + tracanni; temo + incarna; [ermo] + [cantina]; [metro] + [canina]; [meno] + [cartina]; [mento] + [acrani]; ...
Componendo le lettere di contaminare con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = contaminassero; +non = contamineranno; +[ter, tre] = contrariamente; +dei = decontaminerai; +[ire, rei] = interamericano; +gip = ricompaginante; +[acre, care, cera, ...] = centroamericana; +cere = centroamericane; +[ceri, crei, crie] = centroamericani; +[cero, core, creo, ...] = centroamericano; +[peto, poté] = contemporaneità; +dote = coordinatamente; +[dono, nodo] = decontaminarono; +[cedi, dice] = diacronicamente; +mene = enarmonicamente; +oggi = incoraggiamento; +geni = inorganicamente; +elia = latinoamericane; +olia = latinoamericano; +dado = radiocomandante; +vivi = riavvicinamento; +sede = secondariamente; +[razzo, rozza] = acromatizzeranno; ...
Vedi anche: Anagrammi per contaminare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: contaminate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: contai, contare, conti, conte, coniare, conia, coni, coti, cote, coana, coane, comare, coma, come, core, caia, caie, cane, care, cina, cine, onte, otre, naia, naie, nana, nane, tamia, tana, tane, tare, tina, tiare, amare, amar, mine, mire, mare.
Parole con "contaminare"
Finiscono con "contaminare": decontaminare.
Parole contenute in "contaminare"
ami, are, con, mina, onta, conta, minare, contamina. Contenute all'inverso: ani, era, mat, anima.
Incastri
Si può ottenere da contare e mina (CONTAminaRE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "contaminare" si può ottenere dalle seguenti coppie: contado/dominare, contano/nominare, contaminai/ire, contaminata/tare, contaminatore/torere.
Usando "contaminare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * minareti = contati; * minareto = contato; * areata = contaminata; * areate = contaminate; * areati = contaminati; * areato = contaminato; * rendo = contaminando; * resse = contaminasse; * ressi = contaminassi; * reste = contaminaste; * resti = contaminasti; * retore = contaminatore; * retori = contaminatori; * ressero = contaminassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "contaminare" si può ottenere dalle seguenti coppie: contaminerà/areare, contaminata/atre, contaminato/otre.
Usando "contaminare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = contaminata; * erte = contaminate; * erti = contaminati; * erto = contaminato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "contaminare" si può ottenere dalle seguenti coppie: contati/minareti, contato/minareto, contamina/area, contaminata/areata, contaminate/areate, contaminati/areati, contaminato/areato, contaminai/rei, contaminando/rendo, contaminasse/resse, contaminassero/ressero, contaminassi/ressi, contaminaste/reste, contaminasti/resti, contaminate/rete, contaminati/reti, contaminatore/retore, contaminatori/retori.
Usando "contaminare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * dominare = contado; * nominare = contano; * torere = contaminatore.
Sciarade e composizione
"contaminare" è formata da: conta+minare.
Sciarade incatenate
La parola "contaminare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: contamina+are, contamina+minare.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "contaminare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = contaminatrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "contaminare"
»» Vedi anche la pagina frasi con contaminare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Con i tuoi strani ingredienti hai cercato di contaminare la ricetta base.
  • Questi rifiuti potrebbero contaminare la falda acquifera.
  • L'esplosione ha prodotto una nube tossica che rischia di contaminare le colture della zona.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Contaminare, Insozzare, Macchiare - Contaminare, e nel proprio e nel figurato, dice un Bruttare che compenetra la cosa bruttata infiltrandone quasi la bruttura in tutte le parti. I cibi contaminati non son più mangiabili. Contaminare è molto affine ad Appestare così come a Contagio. - Insozzare è meno e più al tempo stesso; meno, in quanto la cosa insozzata può pulirsi benissimo; più, in quanto la sozzura è maggiormente visibile e schifosa. Nel traslato ha sempre maggior forza Insozzare. - « Anche una sola parola può contaminare un'anima innocente. » - « Uomo insozzato ne' vizii - nelle turpitudini. » - Macchiare è molto meno. Generalmente si macchia con cose liquide; s'insozza con liquide, con umide e con solide: la macchia può essere anche fatta con cosa di per sè pulitissima; la Sozzura è sempre schifosa, e per lo più rimane alla superficie, mentre la macchia penetra addentro. La cosa macchiata si smacchia lavandola; la insozzata si netta anche altrimenti che col lavarla. G. F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Macchiare, Contaminare - Contaminare è più: ha senso, quasi sempre, direi anzi sempre, morale. Contamina il sacrilegio, l'umanità, la barbarie verso il prossimo, e poi ogni vizio in genere: le mani dell'uomo contaminato contaminano la purezza di ciò che vengono a toccare: contaminare è dunque un attaccare, dirò così, le macchie; è un appestare o macchiare altrui delle nostre sozzure: la macchia è superficiale, la contaminazione va addentro, compenetra l'animo tutto. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Contaminare - V. a. Aff. allat. aureo Contaminare. Bruttare. T. Forse aff. a Contagio, da Tangere, come Esaminare da Ago; onde l'analogia col senso mor. di Intaccare.

Ar. Fur. 33. 111. (M.) Alla sua mensa poi fece venire L'orrendo mostro dalle infernal' grotte, Che gli rapisce e contamina i cibi, Nè lascia che ne gusti, o ne delibi.

2. E fig. [Tor.] Giacomin. Nob. Lett. 19. Il timore, anzi la certezza della qual perdita (cioè, della vita e della scienza) è forza, che contamini tutta la felicità. T. Serm. S. Bernard. Il male ch'è misto nel bene, contamina e distrugge molte altre virtù. Vang. Non quel ch'entra dalla bocca contamina l'uomo, ma quel che dalla bocca procede, quello contamina l'uomo.

T. Prov. Tosc. 101. Dove donna domina (soverchiando gli uomini), tutto si contamina.

3. N. pass. T. Parola di rito religioso. Vang. Non entrano nel pretorio gli uccisori di Cristo per non si contaminare.

4. Trasl. Infettare, Comunicar il male. Att. Bocc. Introd. 9. (C) Non solamente della infermità il contaminasse, ma quello infra brevissimo spazio occidesse. Morell. L. Cron. in Deliz. Erud. tos. 19. 219. (Gh.) Gastigare quelli che s'ingegnavano d'appiccarlo (il contagio), e contaminare altri.

T. Vallisn. Op. 3. 517. Entrando (il chilo) nel sangue e nella linfa, l'uno e l'altra contamina e rende acre. E 2. 270. Se la donna abbia, o per aborti, o per feti estinti, o per poca destrezza della levatrice, l'utero contaminato.

5. Per Insultare, Offendere con parole. Bocc. Filoc. l. 5. p. 271. (Gh.) La luna turbata le sopravenne (ad Aselga), dicendo: O misera, qual cagione a contaminare la nostra bellezza ti mosse?

6. Per Disonorare, Offendere. Bocc. Nov. 53. 5. (C) Alla nonna parve che quelle parole alquanto mordesser la sua onestà, o la dovesser contaminare negli animi di coloro, che molti v'erano, che l'udirono. [Cors.] Car. Rett. Arist. 1. 14. In molte parti ha contaminata e prevaricata la giustizia.

7. Per Disonorare, Tôrre la pudicizia. Morg. 19. 128. (C) Contaminò con lusinghe e con vezzi Ischiave, e more, e moricini, e ghezzi.

8. Per Tentare, Ingegnarsi di recare alcuno ai proprii desiderii, ancorchè non ne segua l'effetto. Lasc. Cen. 2. nov. 9. tit. 194. (M.)

9. Per Corrompere, Comunicare ira di parte. G. V. 8. 37. 3. (C) E tutta Italia contaminaron le dette parti (cioè, le parti guelfe e ghibelline).

10. Contaminare alcuno vale Subornarlo, Indurlo, con donativi, o con mezzi simili, a fare a tuo pro, mancando al proprio uffizio o dovere. Cronichett. 256. (M.) Fu trovato (nella Tenuta) un Ser Giovanni Malcometto, uomo astuto e cattivo, che vi era stato mandato,… per contaminare il detto Castellano. Don. Casen. Vulgariz. Bocc. 223. (Gh.) S'era sforzata di contaminare quello famiglio, chè…

11. E per Sedurre. Vit. glor. V. M. 46. lin. 1. (Gh.) Fecero consiglio che modo si dovesse tenere circa a questo, dicendo: Se noi ci lasciamo contaminare e vincere a questa Vergine…, la nostra possanza è annichilata e disfatta.

12. Per Infinocchiare, Imbecherare, Lusingare. Lasc. Nov. v. 3. p. 22. (Gh.) Ma ella tanto lo seppe aggirare e contaminarlo, che da se stesso dette nella rete. E 2. n. 6. p. 144. Fu tanto nella fine contaminato, che egli disse,…

13. Per Aizzare, Metter su. Davanz. Tac. v. 1. p. 16. § XVI. ediz Bass. (Gh.) Costui cominciò la notte o la sera a contaminare i deboli dubitanti, come sariano trattati i soldati, ora che Augusto non c'era,…

14. [M.F.] Infestare, Importunare, ecc. Gell. Oper. L. M. 318. Sta' di buona voglia, Gello, chè io ne l'ho tanto contaminato che egli finalmente mi ha dato, non solo esse regole, ma e libera e piena licenzia che io ne faccia la voglia mia.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: contaminabili, contaminai, contaminammo, contaminando, contaminano, contaminante, contaminanti « contaminare » contaminarono, contaminasse, contaminassero, contaminassi, contaminassimo, contaminaste, contaminasti
Parole di undici lettere: contagiaste, contagiasti, contaminano « contaminare » contaminata, contaminate, contaminati
Lista Verbi: contabilizzare, contagiare « contaminare » contare, contattare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): caulinare, bulinare, mulinare, minare, laminare, esaminare, riesaminare « contaminare (eranimatnoc) » decontaminare, effeminare, geminare, ageminare, seminare, riseminare, inseminare
Indice parole che: iniziano con C, con CO, parole che iniziano con CON, finiscono con E

Commenti sulla voce «contaminare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze