Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «coricare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Coricare

Verbo
Coricare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è coricato. Il gerundio è coricando. Il participio presente è coricante. Vedi: coniugazione del verbo coricare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola coricare è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: criocera, crociera.
coricare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): rio + cerca; [ero] + [circa]; erro + [caci]; [eri] + rocca; erri + [caco]; eroi + crac; cri + [acero]; [ciò] + racer; [ciro] + [acre]; [cirro] + ace; [ceo] + carri; [cero] + [acri]; [cerro] + caì; [ceri] + [acro]; cerri + oca; [cerio] + cra; cric + aero; [circo] + [era]; [ceco] + rari; [cerco] + [ari]; [ceci] + raro; ricce + [aro].
Componendo le lettere di coricare con quelle di un'altra parola si ottiene: +ala = accalorerai; +alé = accalorerei; +che = accerchierò; +bai = barrocciaie; +ben = bracconiere; +[ehm, hem] = caricheremo; +the = cerchiatore; +hit = cerchiatori; +din = circonderai; +don = concorderai; +ton = concorriate; +[nas, san] = consacrerai; +ton = contorcerai; +sos = coricassero; +dal = corradicale; +cru = corrucciare; +gps = cospargerci; +url = curricolare; +tai = ierocratica; ...
Vedi anche: Anagrammi per coricare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: caricare, coricate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: cora, corre, core, coca, cric, cica, orice, orca, orare, rare.
Parole con "coricare"
Finiscono con "coricare": ricoricare.
Parole contenute in "coricare"
are, ori, care, cori, corica. Contenute all'inverso: era, ciro.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "coricare" si può ottenere dalle seguenti coppie: coca/caricare, corica/ricaricare, corico/ricoricare, cosca/scaricare, coricai/ire, coricamenti/mentire, coricamento/mentore, coricata/tare.
Usando "coricare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: caco * = caricare; * areata = coricata; * areate = coricate; * areati = coricati; * areato = coricato; * rendo = coricando; * evi = coricarvi; * resse = coricasse; * ressi = coricassi; * reste = coricaste; * resti = coricasti; luccicori * = luccicare; pizzicori * = pizzicare; * ressero = coricassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "coricare" si può ottenere dalle seguenti coppie: coricata/atre, coricato/otre.
Usando "coricare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = coricata; * erte = coricate; * erti = coricati; * erto = coricato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "coricare" si può ottenere dalle seguenti coppie: corica/area, coricata/areata, coricate/areate, coricati/areati, coricato/areato, coricai/rei, coricando/rendo, coricasse/resse, coricassero/ressero, coricassi/ressi, coricaste/reste, coricasti/resti, coricate/rete, coricati/reti, luccicori/luccicare, pizzicori/pizzicare.
Usando "coricare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mie = coricarmi; * tiè = coricarti; * vie = coricarvi; corica * = ricaricare; corico * = ricoricare; * mentire = coricamenti; * mentore = coricamento.
Sciarade e composizione
"coricare" è formata da: cori+care.
Sciarade incatenate
La parola "coricare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: corica+are, corica+care.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "coricare" (*) con un'altra parola si può ottenere: inni * = incorniciare.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "coricare"
»» Vedi anche la pagina frasi con coricare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Vedo che siamo tutti stanchi; direi che è giunta l'ora di andarci a coricare.
  • Per fare coricare i bambini devo lasciare la radio accesa.
  • Per coricare la barca sul molo hanno dovuto lavorare in tanti!
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Sdraiarsi, Coricarsi, Adagiarsi, Stendersi, Giacere; Coricare, Sdraiare; Sdraione, Sdraiato - Coricarsi è comunemente usato per il solito mettersi a letto alla sera, o anche per malattia, e semplicemente per dormire un sonnellino; ma uno può coricarsi anche sull'erba, o dovechè sia. Stendersi è l'opposto di stare raggruppato col corpo, rannicchiato, accovacciato: nello stendersi si occupa in superficie tutto quel maggior posto che si può. Sdraiarsi è mettersi giù sopra seggiolone, sofà, o letto; nè seduto, né coricato, o fra uno e l'altro, ma in certo modo incomposto, che se fosse in presenza di qualcheduno indicherebbe non curanza di essi e disprezzo quasi, o almeno ignoranza delle civili maniere. Adagiarsi è più sedersi che coricarsi; ma un sedersi comodo onde il corpo tutto riposi; è più composto e meno sconveniente dello sdraiarsi; e se chi si adagia pecca, si è alquanto di egoismo, imperciocchè chi cerca di adagiarsi ben bene non bada poi tanto se recherà ad altri disturbo o noia: adagiarsi poi è mettersi giù pian pianino affine di non prendere urti o scosse violente che sconcertino o offendano la persona. Giacere è lo stato risultante più o meno da tutte queste azioni; ma certo più del coricarsi che degli altri. Giacere ha eziandio altri significati supplettivi in giacere ammalato, oppresso, immobile ecc. Qui giace ecc., si scrive sulle lapidi mortuarie, ed è un giacere eterno. Giace un capitale, che dicesi anche morto, quando non trova impiego conveniente; è giacente la mercanzia che non ha compratori. Stare sdraioni è men bello ancora che stare sdraiato, o almeno dice uno stare a quel modo più lungamente. Coricare un fanciullo si dice attivamente, e poi coricare cosa materiale eziandio che abitualmente stia nella posizione verticale, ed è metterla a terra per il suo lungo: nel tagliare un albero, per esempio, si corica a terra o meglio si sdraia; e sdraia è meglio usato forse in questo caso, perché i rami impediscono al tronco di toccar terra da ambi i lati e lo fanno stare in posizione diremo diagonale, che è quella in cui sta l'uomo sdraiato che è fra il coricato e il seduto. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Coricare - V. n. pass. Porsi giù per giacere. [G.M.] Da Collocare, posta la R, come in Archimia per Alchimia. L'ant. it. Colcare; il dial. ven. Colegar. così Posare e Posarsi per Sedersi e Giacere. = Bocc. Nov. 13. 16. (C) Dopo molte disdette spogliatosi, vi si coricò. E nov. 68. 17. In questa casa non ti coricasti tu jersera? Varch. Suoc. 1. 2. Egli è ancora dove si coricò jersera.

2. Per Chinarsi, Inginocchiarsi. Tes. Br. 5. 46. (C) Quando l'uomo gli vuole incaricare (i cammelli), elli si coricano in terra, e stanno cheli e soavi infinattantochè sono caricati.

3. Trasl. Il Tramontare del sole, o dell'altre stelle. Mor. S. Greg. 1. 4. (C) Lo spazio della notte risplendendo per li continui corsi delle stelle che si coricano e si levano, si finisce con gran debo lezza del cielo.

[Cors.] S. Ag. C. D. 22. 23. Il sole non si corichi sopra l'ira nostra (cioè, non tramonti prima che abbiamo deposto l'ira).

E come Sost. Tes. Br. (C) Intra 'l levare, e 'l coricare del Sole. Bocc. Filoc. l. 2. p. 165. (Gh.) Le stelle che sopra l'orizonte orientale salivano nel coricar del sole.

4. † Altro trasl. Pucc. Centil. 81. 47. (Man.) De' Catalan trovàr cinque galee Al tornar, come qui la penna corica.

5. (Agr.) Att. Sotterrare le viti o altre piante, per propagginarle, e l'erbe per farle bianche. Ricoricare. Dav. Colt. 155. (C) Cotale innestato tralcio corica con tutta la vite nel fondo della fossa. Vett. Colt. 27. È comandato dagli antichi, che (gli ulivi) si corichino nella fossa.

6. Per simil. Burch. 2. 76. (C) Che questo vizio sotterra ti corica. (Dovrebbesi leggere colica per la rima.)

7. † Usato per Collocare. Tav. Rit. G. S. (M.) E appresso le dona uno ischeggiale, nel quale era (sic) coricate da ottanta pietre preziose.

8. (Ar. Mes.) Dicesi anche dagli artefici per Distendere checchessia, affinchè posi sulla lunghezza, e non rimanga rotto o inchinato. Quella trave vuol essere coricata, e posta a giacere. (M.) V. anco CORCARE e COLCARE.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: coricamento, coricammo, coricando, coricano, coricante, coricanti, coricarci « coricare » coricarmi, coricarono, coricarsi, coricarti, coricarvi, coricasse, coricassero
Parole di otto lettere: coricano « coricare » coricata
Lista Verbi: coprodurre, corazzare « coricare » coronare, corredare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): rammaricare, prevaricare, divaricare, fabbricare, rifabbricare, rubricare, derubricare « coricare (eraciroc) » ricoricare, barricare, intricare, lastricare, rilastricare, districare, metafisicare
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con COR, finiscono con E

Commenti sulla voce «coricare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze