Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «crudo», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Crudo

Aggettivo
Crudo è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: cruda (femminile singolare); crudi (maschile plurale); crude (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di crudo (non cotto, al dente, naturale, grezzo, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Salumi [Cotto « * » Culatello]

Foto taggate crudo

Al mattino è oro.
  
Giochi di Parole
La parola crudo è formata da cinque lettere, due vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: crù-do. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: curdo (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di crudo con quelle di un'altra parola si ottiene: +caì = accudirò; +[ehi, hei] = chiuderò; +cin = condurci; +rna = condurrà; +sim = crudismo; +ape = drupaceo; +caì = duraccio; +alé = edulcora; +[ile, lei] = edulcori; +olé = edulcoro; +sei = erudisco; +[ile, lei] = luciderò; +[ciò, coi] = odorucci; +tee = receduto; +tai = ricaduto; +tiè = riceduto; +ani = riducano; +[evi, vie] = riducevo; +noi = riducono; +sei = scudiero; ...
Vedi anche: Anagrammi per crudo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: credo, cruda, crude, crudi.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: erudì, pruda, prude, prudi, prudé.
Parole con "crudo"
Finiscono con "crudo": semicrudo.
Parole contenute in "crudo"
cru.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "crudo" si può ottenere dalle seguenti coppie: crusca/scado.
Usando "crudo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * dona = cruna; * doccia = cruccia.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "crudo" si può ottenere dalle seguenti coppie: cruna/andò.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "crudo" si può ottenere dalle seguenti coppie: cruccia/doccia, cruna/dona.
Usando "crudo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * scado = crusca; * eleo = crudele; * elio = crudeli.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "crudo"
»» Vedi anche la pagina frasi con crudo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non mi piace mangiare il pesce crudo come fanno i giapponesi perché contiene parassiti difficili da debellare.
  • Ottimo l'aperitivo con salmone crudo servito in ciotoline.
  • Uno degli antipasti preferiti dagli italiani nel periodo estivo è il prosciutto crudo con melone.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Crudo - Agg. Crudus, in più sensi lat. aureo, ma non in tutti gl'it. Dicesi di Tutto ciò che può cuocersi, e non è cotto. Cr. 6. 87. 6. (C) Il porro crudo, impiastrato sopra 'l morso de' serpenti, fa utilitade. E appresso: Il porro crudo, mangiato, vale contra l'ebrietà. Bart. Vit. Caraf. l. 2. c. 2. (M.) All'erbe non usava condimento niuno, ma schiette e crude, come venivano dall'orto, senza niuna consolazione nè d'olio, nè di sale, così le prendeva.

[Cont.] Anda, Prat. spez. 135. Pane bianco crudo, e ben levitato.

T. Prov. Tosc. 307. Carne cruda e pesce cotto. (La carne vuol poca cottura, il pesce molta.)

T. Per enf. Crudo crudo, segnatam. di cibi; non in senso aff. a Crudele.

E a modo di Sost. [Giul.] Saper di crudo. Più di frequente della carne, la quale ritiene del sapore che aveva prima d'essere cotta. La pulenda in Montamiata o nella montagna di Pistoja, quand'è malcotta, dicono che sente o sa di crudo.

2. Aggiunto di Vino, vale Non maturo, Non fatto. Cr. 4. 48. 10. (C) Similmente il vino delle rosse uve fatto, quando nel principio ancora è crudo, e 'l suo calor mancherà, il colore avrà a bianchezza vicino. [F.T-s.] Gio. Fabr. Com. Ter. 201. 6. Questo (vino) è crudo (asperum).

[Cont.] Ram. Viaggi, Leone, I. 52. B. Tutti comunemente beono vin puro: e durano i lor vini quindici anni: ma gli fanno poco bollire, anco ve ne hanno di crudi. [Val.] Car. Lett. Fam. 1. 37. Quel suo vin crudo, che vi parrà altra cosa, che 'l cotto dell'oste.

3. Aggiunto di Frutte, o sim., vale Acerbo, Non fatto, Non maturo, Non atto a bene e facilmente digerirsi. Capr. Bott. 7. 134. (C) Le frutte è vero ch'elle son dolci; ma per esser crude, e diftìcili a digerire non generano molto buon sangue.

4. Aggiunto di Terra, o Campo, vale Non istagionato, Non cotto dal sole. Cr. 2. 15. 5. (C) Comandano che il crudo campo sia tre o quattro volte arato.

[Cont.] Mart. Arch. II. 13. Facciasi una fossa cinque piedi profonda e cinque lata, ed in essa si metta un vaso di terra cruda, ma secca, e un caldaro unto di grasso con la bocca volta verso il centro della terra, e una lucerna piena d'olio accesa.

[Cont.] Seccata al sole, o in altro modo, ma non cotta dal fuoco. Doc. Arte San. M. III. 2. Una santa Caterina di terra cotta… Una testa di terra cruda di santa Caterina. Cell. Scul. 3. Si piglia de' mattoni di terra cruda secchi, e spezzansi lasciandoli della larghezza di tre dita.

[Cont.] A crudo. Dicesi di operazione fatta sopra le cose di terra prima di cuocerle. Imp. St. nat. II. 1. Sono adunque de gli vasi di terra, altri una volta, altri due volte cotti: e altri di loro coloriti a crudo, altri dopo la prima cottura.

[Cont.] Mattone crudo. Ben seccato al sole ma non cotto al fuoco. Pall. R. Agr. I. 34. Chiudesi l'orto in diversi modi, chi con mura di mattoni crudi; e chi con altre mura; e chi con siepi; e chi con fosse grandi. Cell. Scul. 3. Si pigli de' mattoni, o crudi o cotti (che meglio sono i crudi, con tutto ci sia poca differenzia), e per piano si muri il canale. Bart. C. Arch. Alb. 40. 32. E' non si truova cosa alcuna più commoda a qual tu ti vogli uso di edifizii, che il mattone non crudo, ma cotto: dove pur sia usata ragione e modo nel cuocerlo.

5. [Val.] Detto d'Acqua fredda. Ninf. 4. 27. E giunte lì s'ebbon le gonne alzate, E tutte quante entrâr nell'acque crude. T. Lastr. Agric. 4. 179. Gli acquerelli fatti con acqua cruda stentano più a bollire. Targ. Viagg. 10. 334. Hanno anche l'infelicità di dover bevere acque crude e tartarose che cagionano loro i gozzi.

[Cont.] Cat. P. Arch. I. 3. Quanto all'acqua del fiume, se quella correrà tra ombrose e profonde valli, serà cruda, e ancora che avesse l'altre sue parti buone, serà mal sana.

6. Aggiunto di Verno, Tempo, Stagione, o sim., vale Il maggior rigore del verno, della stagione, ecc. Tempo, Stagione, ecc., freddissima. T. Nel crudo inverno. Non la cruda estate, perchè questo è eccesso di stemperamento anzichè di costringimento.

Tac. Dav. Ann. 3. 58. (C) Incontrollo di crudo verno fino a Pavia. Fortig. Ricciard. 1. 21. (M.) Come far si suole Da' villanelli dopo il verno crudo…

T. Prov. Se Dio non ci provvede a tempi crudi, La mamma scalza e li figliuoli ignudi.

T. A modo di Sost. Nel crudo del verno, Nel più crudo della stagione. Anche fig. Nel più crudo della persecuzione.

7. Per Risentito, parlandosi di Svolte in angolo piuttosto acuto. Galil. Lett. (Mt.) E quanto alle tortuosità (del fiume Bisenzio) ve n'è alcuna oltremodo cruda… e se posso levare, la leverei.

8. Trasl. Crudele, Efferato, Inumano, Spietato. In senso di Crudele è in Marz. Bocc. Nov. 19. 16. (C) Avendo udito lei esser così cruda e alpestra intorno a quelle novelle, non s'arrischiò. E nov. 77. 18. Il lungo e fervente amor portatole, subitamente in crudo e acerbo odio trasmutò. Petr. canz. 27. 2. La morte fia men cruda, Se questa speme porta A quel dubbioso passo. [Cors.] Dant. Inf. 30. Ma nè di Tebe furie nè Trojane Si vider mai in alcun tanto crude. E 33. Però quel che non puoi avere inteso, Cioè come la morte mia fu cruda, Udirai. = E 9. (C) Congiurato da quella Eriton cruda, Che richiamava l'ombre a' corpi sui.[Camp.] Dant. Purg. 22. Or quando tu contasti le crud'armi Della doppia tristizia di Jocasta. – Crude le disse perchè mosse da odio fraterno. Com. Art. am.Rigido viso aveva e crudo. T. Morg. 14. 7. Crudo tiranno, iniquo e scellerato.

T. Tass. Gerus. 5. 31. Ma si rivolge altrove, e insieme spoglia L'animo crudo e l'adirata voglia. Magal. Lett. At. 632. Tutto il loro paese, benchè abrogate le leggi di quella più cruda antica barbarie e sottoposto alle romane,… pure spartito tra diversi Regoli di varie credenze aveva nelle viscere la divisione.

T. Giamb. Intr. Virt. 358. Il facesti di cruda morte morire.

T. Crudo sospiro. Segner. Pred. 11. Modo non bello. Alf. Cruda opra.

9. [Cors.] Crudo d'ira. Fatto crudele dall'ira. Dant. Purg. 32. Poi, di sospetto pieno e d'ira crudo, Disciolse il mostro.

10. T. Ha per lo più senso men forte di Crudele. D. 3. 12. Domenico a' nemici crudo; non Crudele.

11. (Tom.) Coll'A e l'Inf. D. 1. 21. Ch'a ciò fare era più crudo.

T. Coll'A, in senso d'Immaturo. D. 3. 9. Per essere al dover le genti crude (mal disposte a intenderlo e adempierlo).

12. [Cors.] Per Duro, Aspro. Dant. Inf. 3. Cangiâr colore, e dibattêro i denti Ratto che 'nteser le parole crude.

T. Lenzi Biad. Diar. Fame cruda e grave.

13. [Cors.] Aggiunto di Rupe, di Sasso, e sim., vale Aspro, Nudo. Dant. Par. 11. Nel crudo sasso, intra Tevere ed Arno, Da Cristo prese l'ultimo sigillo.

14. [Camp.] Per Zotico, Rustico. Pist. S. Gir. 36. Quanto adunque a noi non dobbiamo lasciare indietro nel mondo ora ornato e pulito d'arti quello ch'essi antichi osservarono, appresso a' quali era una cruda rusticità.

15. Ritroso, Schivo, Discortese. Ar. Fur. 12. 3. (M.) Con la qual (Angelica) non saria stato quel crudo Zenocrate di lui più continente.

16. Parlandosi di Vergine, vale Rigida, Schifa d'amore. Dant. Inf. 20. (C) Quindi passando la vergine cruda, Vide terra nel mezzo del pantano… (Parla di Manto.)

17. Per Impassibile, o sim. Bern. Orl. Inn. 2. 63. (C) Rompe l'usbergo (Ulivieri), e dentro al petto nudo Con più di mezzo il ferro gli trapassa; Ma quel gigante, ch'era cotto e crudo, Gli dá nel capo, e l'elmo gli fracassa.

18. Per Restio, Indocile. Dant. Par. 9. (M.) Per essere al dover le genti crude.

19. Aggiunto di Parola, può valere Semplice, Tronco, Senza blandimento. Segner. Mann. Sett. 28. 1. (M.) Non rispose altro che queste crude parole: Nemo mittens manum suam ad aratrum, etc. [Cors.] Pallav. Stor. Conc. 1. 8. 9. Prese queste parole crude, e insegnò che l'osservazion de' precetti è impossibile.[Val.] Algar. Op. 1. 273. Sono assai poco ripercosse le voci, e riescon crude all'orecchio.

T. Maniere crude; posson essere meno che Dure, ma aspre e risentite.

20. [Val.] Nudo e crudo come Dio l'ha fatto. Si suol dire di persona poverissima. Fortig. Terenz. Fratell. 4. 7. La Vergin poi È nuda e cruda come Iddio l'ha fatta.

21. [Val.] Non voler più nè cotto, nè crudo. Modo di dire Non volerlo più in niuna maniera. Malm. 4. 35. Anzi non è: t'ho detto una bugia: Perch'ei non mi vuol più cotta nè cruda.

22. [Rig.] Fam. Non l'ho visto più nè cotto nè crudo; Di chi non s'è più lasciato vedere, e con chi pure avevamo da fare.

23. [M.F.] Farne delle crude e delle cotte (sottint. Azioni). Farne di ogni genere, in cattivo senso. Clasio, Favole. E ne fa delle crude e delle cotte. (Qui per metafora, parla di uno strumento dannoso agli uccelli.)

24. (Med.) Umori crudi diconsi da' medici quelli Umori che non sono stati convenevolmente concotti dagli organi proprii della digestione. Cr. 4. 48. 7. (Mt.) Il vin vecchio è conveniente a quelli, ne' cui vasi moltitudine d'umori crudi è ragunata. [Cors.] Segret. Fior. Mandr. 2. 6. Fa l'orina cruda. T. Targ. Relaz. Febbr. 87. Le orine… si sono sempre mantenute crude, sottili ed acquose.

25. (Pitt.) Aggiunto di quei tratti, o lineamenti o colori che non hanno grazia. V. CRUDEZZA. Borgh. (M.) Colori crudi. Vasar. Che la maniera non sia cruda, ma sia negl'ignudi tinta talmente di nero ch'ell'abbiano rilievo, sfuggano e si allontanino, secondo che fa di bisogno. Vasar. Vit. Part. 3. proem. (Mt.) Elle erano crude e scorticate, che faceva difficoltà agli occhi, e durezza nella maniera. E 1. 315. (Gh.) Restano offesi li occhi da' colori troppo carichi o troppo crudi.

[Cont.] Vas. Pitt. XVIII. Che sì come gli orecchi restano offesi da una musica, che fa strepito, o dissonanza, o durezze, salvo però in certi luoghi, ed a' tempi; sì come io dissi degli sbattimenti; così restano offesi gli occhi da' colori troppo carichi, o troppo crudi.

E detto anche della Scultura. Vasar. Vit. 6. 181. (Gh.) Nell'arte della scultura e pittura ebbe (Andrea Verrocchio) la maniera alquanto dura e cruda,… [F.T-s.] Galil. Consid. al Tass. 1. Figure secche e crude, senza tondezza e rilievo.

[Cont.] Dell'Architettura. Serlio, Arch. VII. 120. Voglio… parlare dell'architettura giudiciosa, e massimamente de gli ornamenti, e del decoro, e far conoscere, per quanto potrà il mio piccolo intelletto, un'architettura soda, semplice, schietta, dolce e morbida, da una debole, gracile, delicata, affettata, cruda, anzi oscura e confusa. E 124. La figura qui davanti segnata E. è d'opera composita: la quale si potrà dimandare gracile, delicata, ed anche cruda e secca, sarà gracile per la sottilità, e sveltezza delle colonne: si potrà dir cruda per la oscurità delle colonne, e per le pietre miste incassate ne i piedistalli. E secca si dirà per esser contraria alla morbidezza.

26. (Mus.) [Ross.] Aggiunto di Suono o Voce o Intervallo, o sim., che dispiace all'orecchio per un non so che di aspro e selvaggio. Don. 2. 39. 114. (Gli) spettatori più remoti forse goderebbono più di quelle due voci col suono ammollito, che i più vicini con quel concento più pieno, ma più crudo.

27. (Ar. Mes.) Seta cruda dicesi quella che non è stata bollita con qualche ingrediente per renderla atta alla tintura. (M.)

[Cont.] Spet. nat. XI. 141. Quando la seta è tirata giù dai bozzoli, se non si getta nell'acqua bollente, è seta cruda. Bandi Fior. XXVIII. 5. Nessuno filatoiaio, o torcitore possa in modo alcuno, come di sopra, filare, torcere, o ricevere seta cruda, o cotta, o d'altra ragione, ne filaticci di sorte alcuna ad alcun'altra persona, che alli soprascritti. E 17. Per l'avvenire sia lecito metter delle sete crude ne' drappi d'ogni sorte dove va oro, o ariento filato, o tirato.

28. Filo crudo dicesi quello che non è stato bollito, nè se gli è data veruna concia dopo la filatura. (M.)

29. (Ar. Mes.) [Cont.] Panno crudo. Stat. Sen. Lan. I. 270. Possansi anco lavare ne la detta piscina panni sodi e crudi, e tutti panni di lana d'ogne colore; eccettati panni tenti in guado e in nero, e panni lani e bambagini tenti in indico, e tutti panni e bambagini infolliati.

30. Aggiunto di Cuojo. Salvin. Opp. pag. 6. (M.) Cesti, strisce di cuojo crudo imbullettate… T. Pelli crude o conce.

[Cont.] Stat. Sen. Lan. I. 294. Neuno sottoposto dell'arte de la lana possa o debbia in alcuno modo ricolliare o far ricolliare lana o stame, o panni o coiame, concio o crudo, o alcuna cosa che s'apartenesse all'arte de la lana in qualunque parte s'usano di ponare o di tendare ne la città o ne le borgora, o da le piscine, se non fusse sua o di suo maestro. Barbaro, Arch. Vitr. 477. Copriva (la torre) di corami crudi, acciocchè fussero da ogni colpo sicure. Pasi, Tav. pesi, mis. 94. Cordovani, corij crudi secchi pilosi di bovi.

31. (Ar. Mes.) [Cont.] Nel signif. del § 7 di Crudezza nei metalli. Fiorav. Spec. sci. I. 6. Conviengli similmente avere buona cognizione delle tempre: perchè l'acciaio crudo vuole tempra dolce, la qual sia a color di viole: e lo acciaio dolce, e tenero, vuole avere la tempra dura, di colore nebuloso, e cinereccio. Biring. Pirot. IX. 4. Indolcirl'oro, quando fosse frangibile e crudo, e colorirlo quando avesse poco colore.

[Cont.] Ferro crudo. Ferraccio. Bandi Fior. III. 125. Vomerali d'ogni sorte, abbozzati, o finiti, ferri crudi, o colati, o rottami di ferro. E XXXVIII. 10. Tutto il ferro crudo, o vero colato, di qualsisia vena da ferro, fatto o colato fuori della città di Firenze, e Siena, e lor dominij, e iurisdizioni fusse in tutto proibito il portarsi, o in qualsivoglia modo condursi nella città.

T. Ferro crudo, nel senso corp.; Crudo ferro, adoprato crudelmente: ma in questo senso può anco posporsi l'Agg.

32. (Chim.) [Sel.] Minerale crudo è il Minerale preparato per l'ustolamento, che non ancora fu messo ad abbrustolire, o che, nell'operazione, restò non toccato dal fuoco.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: crudità, crudivora, crudivore, crudivori, crudivorismi, crudivorismo, crudivoro « crudo » cruenta, cruente, cruenti, cruento, cruise, cruiser, crumira
Parole di cinque lettere: crudi « crudo » cruna
Lista Aggettivi: cruciale, crudele « crudo » cruento, ctonio
Vocabolario inverso (per trovare le rime): nudo, denudò, denudo, ignudo, seminudo, snudò, snudo « crudo (odurc) » semicrudo, sudo, sudò, trasudo, trasudò, risudo, magnitudo
Indice parole che: iniziano con C, con CR, parole che iniziano con CRU, finiscono con O

Commenti sulla voce «crudo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze