Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «declinare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Declinare

Verbo
Declinare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è declinato. Il gerundio è declinando. Il participio presente è declinante. Vedi: coniugazione del verbo declinare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di declinare (digradare, scendere, calare, discendere, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola declinare è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: de-cli-nà-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: canederli, declinerà (scambio di vocali).
declinare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): nel + [cadrei]; [neri] + calde; lenì + creda; [nere] + caldi; relè + candì; lene + [cardi]; [lenei] + card; lenire + cad; dir + elenca; din + [celare]; drin + alcee; nerd + [alice]; [del] + [carine]; [dire] + lance; [dirne] + [alce]; [ledi] + [carne]; dirle + [acne]; linde + [acre]; rende + [alci]; lede + [carni]; eredi + clan; cin + [leader]; cren + [dalie]; [ceri] + lande; [ceni] + [darle]; crine + leda; [celi] + [darne]; ...
Componendo le lettere di declinare con quelle di un'altra parola si ottiene: +sta = calendariste; +lob = celebrandoli; +voi = convaliderei; +sos = declinassero; +non = declineranno; +zoo = declorazione; +ego = decongelerai; +può = endopleurica; +mat = radicalmente; +[caco, coca] = accelerandoci; +[coma, moca] = accelerandomi; +[asco, caos, caso, ...] = accelerandosi; +taco = accelerandoti; +[cavo, cova] = accelerandovi; +[atti, tait] = calendarietti; +atto = calendarietto; +cash = cardinalesche; +veto = convaliderete; +zoee = decelerazione; +ezio = decelerazioni; ...
Vedi anche: Anagrammi per declinare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: declinate, reclinare.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: decina, decine, dinar, dina, dine, dire, dare, elia, elie, cina, cine, care, lire, lare.
Parole contenute in "declinare"
are, lina, declina. Contenute all'inverso: ani, era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "declinare" si può ottenere dalle seguenti coppie: declinai/ire, declinata/tare.
Usando "declinare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = declinata; * areate = declinate; * areati = declinati; * areato = declinato; * rendo = declinando; * resse = declinasse; * ressi = declinassi; * reste = declinaste; * resti = declinasti; * ressero = declinassero; * areometri = declinometri; * areometro = declinometro.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "declinare" si può ottenere dalle seguenti coppie: declinerà/areare, declinata/atre, declinato/otre.
Usando "declinare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = declinata; * erte = declinate; * erti = declinati; * erto = declinato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "declinare" si può ottenere dalle seguenti coppie: declina/area, declinata/areata, declinate/areate, declinati/areati, declinato/areato, declinometri/areometri, declinometro/areometro, declinai/rei, declinando/rendo, declinasse/resse, declinassero/ressero, declinassi/ressi, declinaste/reste, declinasti/resti, declinate/rete, declinati/reti.
Sciarade incatenate
La parola "declinare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: declina+are.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "declinare"
»» Vedi anche la pagina frasi con declinare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • A causa di impegni sopraggiunti sono costretto a declinare l'invito a cena di mia sorella.
  • Ho scritto una lettera di fuoco per declinare l'invito a partecipare a quella manifestazione.
  • Per domani devi declinare un sacco di verbi: incomincia a studiarli ora.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario grammaticale della lingua italiana del 1869
Declinare - Presso gli antichi il declinare valeva recitare di seguito ed in ordine tutte le forme delle parole variabili, specialmente quelle de' nomi, degli aggettivi e de' pronomi. Per noi è vocabolo inutile. - (V. Declinazione). [immagine]
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Decrescere, Declinare - Ciò che declina, dice il Tommaseo, va pendendo verso il suo termine; cosa che decresce va perdendo di quantità discreta o continua. La luna decresce quando, essendo stata piena, scema ne' suoi ultimi quarti; e declina quando va al tramonto. La prosperità di uno Stato cresce e decresce secondo la ventura; declina quando pende all'ultima rovina. [immagine]
Decadere, Declinare - Decadere accenna lo stato di ciò che è prossimo a perdersi, di ciò che va perdendo credito o grandezza. - « I costumi decadono un giorno più dell'altro.» - Il Declinare accenna diminuzione di splendore, di fama o simili. - « La sua bellezza comincia a declinare.» [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Decadere, Declinare, Abbassarsi, Dechinare, Deviare, Decrescere - Declinare è una disposizione a decadere o principio di decadimento: sono amendue effetto di circostanze estrinseche, ed in essi non concorre al certo la volontà, perchè indicano peggioramento naturale. Nell'abbassarsi la volontà pare concorrere, o almeno viene espressa; una forza maggiore però può costringere a quest'atto, ed esprime maggior depressione appunto perchè l'intimo senso a ciò ripugna: abbassarsi è viltà, decadere è disgrazia, declinare, talvolta, debolezza. Si decade da uno stato, si declina (quasi inchina) verso un punto, si abbassa da alto a più rimesso luogo o punto. Si dechina un inferiore dinanzi al superiore suo per rispetto, per timore, per soverchia umiltà; è più basso d'inclinare nell'istesso senso, e poi indica non piegamento del corpo, ma dell'animo. Deviare non è dall'alto al basso soltanto, ma in qualunque senso: moralmente suona male, perchè deviare s'intende sempre dalla strada retta, dalla virtù. Deviare un colpo è fare che la sua direzione volga altrove e non colpisca il corpo o il punto minacciato: può essere anche neutro, perchè pare talvolta che il colpo devii da sè; i proiettili delle armi da fuoco deviano o pel peso proprio o per urto del vento: decrescere è scemare della grandezza raggiunta: ogni cosa comincia a decrescere quando il movimento accrescitivo o di crescenza è terminato; e ciò perchè nulla in natura è stabile, e si cresce e si decresce, e si progredisce e s'indietreggia. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Declinare - V. n. ass. Abbassarsi, Calare. Aureo lat. Dant. Par. 31. (C) E come da mattina La parte orïental dell'orizzonte Soverchia quella dove il Sol declina. [Val.] Fortig. Ricciard. 2. 5. Quando il sol declina.

T. Vang. Il dì era cominciato a declinare. D. 2. 7.

[Cont.] Di cose. Mont. Livella diot. 4. Livello francese, inventato già più anni, ove si servono d'un pezzo di canna di vetro lunga mezzo piede incirca, piena d'acqua vite, e chiusa ermeticamente in modo che vi resti tant'aria dentro, quanto è un grano di fave ordinarie, perchè posata questa canna sopra un piano orizontale, l'aria sudetta non si muove; ma se il piano declina, ella si muove verso la parte più alta. G. G. Fort. XI. 155. Fuori di questo parapetto si fa l'argine che a poco a poco vada declinando verso la campagna.

2. Fig. (Tom.) Cresc. 5. 12. Le mele che sono di troppa dolcezza, o sono in caldezza temperate…, declinano di soperchio ad umidità.

3. Riferito a Colore, vale il medesimo che Pendente, Avvicinantesi. Firenz. Op. 1. 65. ediz. Crus. (Gh.) Il color biondo è un giallo non molto acceso nè molto chiaro, ma declinante al tanè, con alquanto di splendore, e se non in tutto simile all'oro, nondimeno da' poeti spesse volte agguagliato a lui.

[Cont.] Lana, Pitt. 154. La parte di mezzo, come quella che è più chiara, rileva più delle altre le quali declinando dall'una e dall'altra parte all'oscuro, si mostrano meno rilevate sì, che par che ricevano il lume obliquamente, come appunto fanno le parti laterali di un corpo tondo ferito nel mezzo dal lume.

4. T. Di moto discendente. Ar. Fur. 10. 71. Declinando Dagl'iperborei Sciti all'onda ircana Giunse alle parti di Sarmazia.

T. Piegare scendendo col volo. Ar. Fur. 10. 73. Sopra Tamigi il volator declina (sull'alato destriero).

Ass. T. Ar. Fur. 16. 5. Declinando Prese la via più piana.

5. Scorrere scendendo. Bern. Orl. in. 44. 58. (Gh.) La dilettosa fonte indi declina Giù pe' fioretti e per l'erba novella. [Cont.] G. G. Mec. XI. 113. Purchè il letto (dei fiumi) abbia qualche poco di pendenza, l'acque vanno liberamente declinando al basso.

6. Di forma. Sagg. nat. esp. 184. (C) Il primo, nella dilatazione acquistata per inzuppamento dell'umido, conservò perfettissima la figura circolare; l'altro declinò ad elisse.

7. [Camp.] † Per Mutare, Fare mutamento, ecc. Com. Boez. IV. Manifesta non declinabile, cioè, immutabile ordine di cose; perciocchè se alcuna cosa potesse declinare l'ordine della divina Provvidenza, seguiteria… (Più com. Far declinare.)

8. Per Discostarsi. Marchet. Lucrez. l. 2. p. 68. (Gh.) D'uopo è ch'in tempo incerto in luogo incerto Sian fermamente (i corpi genitali) da' lor proprii pesi Tutti forzati a declinare alquanto Dal lor dritto vïaggio.

9. [Camp.] Declinare da checchessia è in significanza di Allontanarsene. Com. Boez. IV. Ancora, che li altri (rei) per paura della pena declinano dallo male.

[Val.] Deviare, Aberrare. Fortig. Ricciard. 5. 4. Fa che niun dal giusto mai decline. T. Declinare dai precetti, dalla norma del giusto.

Trasl. T. Declinare al male, o Dal bene. Il secondo dice la deviazione; il primo, oltre a questa, il più o meno applicare al male l'abito del volere.

10. Trasl. Dicesi del Trapassare del tempo. Tes. Br. 43. (C) E così declina il tempo verso lo freddo, come nel marzo verso 'l caldo.

T. Sul declinare del secolo.

11. E di chi dall'età virile viene a vecchiezza. Amet. 81. (C) Alla grave vecchiezza sanza figliuoli declinava correndo.

12. Si dice anche di Chi essendo in buono stato di sanità, di ròba, o sim., comincia a mancare. (C)

13. † Per Torcersi verso qualche luogo. Vit. SS. Pad. 1. 106. (M.) Guatava d'intorno se vedesse alcun monasterio, al qual potesse declinare (piegando dalla via maestra).

[Cont.] Mart. Arch. V. 1. Quando fussero i circoli della estremità (dell'artiglieria) maggiori degli altri, la palla quando da una parte, quando dall'altra declinaría. G. G. Fort. XI. 177. Non ci fosse conceduto il procedere avanti direttamente; allora si declinerà a destra o a sinistra.

[Cont.] Dei corpi celesti nel signif. del § 5 di Declinazione. Cr. B. Naut. med. III. 417. Saper l'altezza meridiana del sole, ma ancora quanto egli in quel giorno, che si fa l'operazione, declina o si discosta dall'equinoziale verso tramontana o verso mezzogiorno. Danti, Astrol. 12. La luna… non si aggira sempre sotto la linea eclittica, dove va il sole; anzi ora a settentrione, ed ora a mezzodì da quella declina. G. G. Sagg. IV. 253. Le medesime (stelle) secondo che più e più declinano verso l'orizzonte, ed in conseguenza più e più obbliquamente segano coi raggi loro la detta superficie, più e più gli rinfrangono, e con fallacia maggiore ci mostrano il sito loro.

14. Trasl. T. La salute va declinando. – Le forze, l'ingegno, la virtù, la fama, l'impero declina. – Declina il mondo dice il verso passato in prov. Ma il Vico all'incontro Juvenescit adhuc.

Machiav. Op. 5. 171. (Gh.) Il che alterò assai la Nobiltà, parendogli che la maestà dell'imperio fosse al tutto declinata. Menz. Op. 3. 1. La quale (provincia) temuta in guerra, e nelle arti della pace venerata, se poi a poco a poco declinò da quel sublime suo grado, ciò le avvenne,…

[Cont.] Di scienza. Giorgi, Intr. Spir. Er. 2. Crebbero (le matematiche) in breve spazio in tanta stima,… e dopo qualche intervallo,… declinorno per sì fatto modo, che furono a pericolo di rimanere sepolte in una perpetua oblivione.

[Cont.] Di malattia, nel signif. del § 9 di Declinazione. Cart. Art. ined. G. III. 136. Mi sopravenne una febbre… pur con la Dio grazia passati li sette giorni cominciò a declinare, e mi è durata fino alli 20 giorni.

15. [Camp.] † Declinare dopo alcuno, per Seguirne le parti, Favoreggiarlo, Parteggiare per lui. Bib. Re, III. 2. E venne uno messaggio a Salomone che Joab era declinato dopo Adonía (declinasset post Adoniam).

16. [Camp.] † Declinare dopo checchessia, per Propendervi, Esservi inchinevole, e sim. Bib. Re, I. 8. E non andarono i figliuoli per la via dei loro padre, ma declinarono dopo l'avarizia, e ricevevano i doni, e pervertiano li giudizi (declinaverunt post avaritiam). Bibb. Reg. 1. 12.

17. Cedere, Piegare, o Piegarsi, Dare indietro. Guicciard. 1. 275. (Gh.) Cominciarono a pigliar tanto di campo i Franzesi, che niuna cosa più sosteneva l'Italiani che già manifestamente declinavano.

18. Lasciarsi andare o trasportare a qualche passione, a qualche azione. Coll. Ab. Is. 13. (Gh.) Non che queste cose naturalmente siano peccato, ma per esse declina l'uomo alle passioni del peccato. Id. 18. Questo cotale il permette Iddio cadere in tentazioni, acciocchè per troppa oziositade non declini a cose peggiori.

19. Declinare da una domanda, da una pretensione, e sim., vale Recedere, Desistere, Rimuoversi da quella domanda, da quella pretensione. Guicciard. 1. 119. ediz. pis. 1819. (Gh.) In questo mezzo erano in Firenze da ogni parte esacerbati li animi, e quasi trascorsi a manifesta contenzione, non volendo il Re dall'ultime sue domande declinare.

20. † Att. Abbassare. Filoc. 3. 232. (C) O amore,… tu lievi gli animi all'altissime cose, e costei gli declina e affonda alle più vili.

Maur. in Rim. burl. 1. 214. (Gh.) Egli con li occhi mira sempre insuso, Se non quando talor dal sonno vinto, O da stanchezza, lo declina (il capo) ingiuso.

21. [Camp.] † Per Chinare, Abbassare in atto di umiliazione. Aquil. IV. 2. Noi portati semo a morte; decliniamo adunque le capora nostre, e diamo le chiavi alli Romani, chè degni semo di morire.

[Camp.] Med. Pass. G. C. Volea alcuna volta declinare la testa, e non poteva in nullo modo, perocchè se la reclina al ceppo della croce, le spine della corona traggono più alle piaghe, e però non può accostarvisi.

22. † Declinare checchessia. Farlo piegare. Anguill. Metam. 2. 158. (Gh.) La prende con gran rabbia ne' capelli, E la declina a terra, e tira e straccia.

23. † Far discendere per dolce declività alcun che. Ar. Fur. 43. 189. (M.) Quivi ajutando servi e galeotti Declinano il Marchese nel battello.

24. † Per Evitare, Scansare, Rifuggire, e sim. [Camp.] Pist. S. Gir. 91. E in questo modo declinando la gloria, era riputato dottissimo. = Bemb. Lett. t. 1.p. 315. (M.) Non si può meglio fare, che scansare e declinare le furie de' mali pianeti. Salvin. Disc. 1. 173. Non lasciò le redini della ragione…, declinando generosamente i baci e le carezze.

† E N. pass. Tass. Ger. 9. 49. (M.) L'intrepido Soldan, che il fero assalto Sente venir, nol fugge, e si declina.

25. (Gram.) Recitare per ordine i casi de' nomi, e le persone, ecc., de' verbi, benchè de' verbi si dice propriamente Conjugare. G. V. 1. 481. (C) E però si declina il nome di Pisa in grammatica; et pluraliter nominativo hae Pisae. Amm. Ant. 11. 5. 3. In gramatica disputano ragione di loica, in dialettica cercano di declinare per gramatica.

E fig. Ciriff. Calv. 1. 31. (C) Un altro bricco, o piuttosto briccone, Da declinarlo pure in ablativo.

26. [Val.] † Declinare il nome, o il verbo addosso ad uno. Prov. Narrare la cosa per filo e per segno, e vale anco Dirgliele in barba come un le senta.

27. † N. pass. [Val.] Allontanarsi. Fortig. Ricciard. 29. 47. Or perchè tal tempesta si declini Da loro, prendon del colle la via.

28. † Trasl. [Camp.] In morale significanza di Cedere alle lusinghe, e sim. Bib. Eccles. 9. Avvinazzato non questionare con lei (con la femmina straniera), acciocchè il tuo cuore non si declini a lei (declinet in illam).

29. (Leg.) Declinare il Foro, dicono i Legisti per Non voler riconoscere la giurisdizione di un giudice, di un tribunale. (Mt.) Cas. Lett. C. Gualt. p. 188. (Gh.) Dicono che ci è un loro statuto vecchio che bandisce di terre e luoghi chiunque ricorre al Foro ecclesiastico, e declina quello di LL. SS.

30. (Fis.) [Gher.] Declinare vale presso i Fisici, parlandosi dell'ago magnetico del declinatorio, o bussola declinatoria, il Divergere di esso colla sua direzione per un certo numero di gradi dalla linea della meridiana astronomica.

[Cont.] In signif. analogo. G. G. Fort. XI. 176. Si osserverà, dal luogo dove s'incomincia la cava, nella bussola quanti gradi declini la linea retta, dal principio della cava al luogo destinato, dalla linea meridiana.

31. (Gnomon.) [Cont.] Nel signif. del § 8 di Declinazione. Vim. Orol. sol. 90. Avertite che questo s'intende quanto alli orologi orizontali di piano, qual contengono l'orologio perfetto, e per quelli murali, che giustamente guardano il mezzo giorno: perchè negli altri, che diclinano, la sua ragione va sempre svariando.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: declinabilità, declinai, declinammo, declinando, declinano, declinante, declinanti « declinare » declinarono, declinasse, declinassero, declinassi, declinassimo, declinaste, declinasti
Parole di nove lettere: declinano « declinare » declinata
Lista Verbi: declassare, declassificare « declinare » declorare, decodificare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): marocchinare, panchinare, inchinare, damaschinare, scalinare, pralinare, salinare « declinare (eranilced) » reclinare, inclinare, abballinare, impallinare, centellinare, collinare, pedecollinare
Indice parole che: iniziano con D, con DE, iniziano con DEC, finiscono con E

Commenti sulla voce «declinare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze