Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «disgiungere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Disgiungere

Verbo
Disgiungere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è disgiunto. Il gerundio è disgiungendo. Il participio presente è disgiungente. Vedi: coniugazione del verbo disgiungere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di disgiungere (disunire, separare, spartire, scompagnare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola disgiungere è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti.
Anagrammi
disgiungere si può ottenere combinando le lettere di: giù + designer; grugni + [sedei, sedie, siede]; ruggii + dense; [grugnii, ruggini] + sede; gesù + [denigri, negridi]; urge + [designi, disegni]; gres + digiune; [negus, sugne] + [digerì, dirige, redigi, ...]; giunse + gride; grunge + siedi; seggi + [diurne, duerni, udirne]; segugi + [dirne, dreni, rendi]; suggerì + dine; ginger + suide; ruggine + sedi; [egregi, geiger] + snudi; reggine + sudi.
Componendo le lettere di disgiungere con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = disgiungessero; +[atra, rata, tara] = riguadagneresti.
Vedi anche: Anagrammi per disgiungere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: disgiungerà, disgiungerò, disgiungete.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: digiune, dine, dire, dune, dure, sire, sure, sere, ginger, nere.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: disgiungerei.
Parole con "disgiungere"
Iniziano con "disgiungere": disgiungerebbe, disgiungerebbero, disgiungerei, disgiungeremmo, disgiungeremo, disgiungereste, disgiungeresti, disgiungerete.
Parole contenute in "disgiungere"
ere, giù, unge, giunge, ungere, giungere, disgiunge. Contenute all'inverso: gnu.
Incastri
Inserendo al suo interno est si ha DISGIUNGERestE.
Lucchetti
Usando "disgiungere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rete = disgiungete; * rendo = disgiungendo; * resse = disgiungesse; * ressi = disgiungessi; * reste = disgiungeste; * resti = disgiungesti; * ressero = disgiungessero.
Lucchetti Riflessi
Usando "disgiungere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = disgiungete; * errai = disgiungerai.
Lucchetti Alterni
Usando "disgiungere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * aie = disgiungerai; * remore = disgiungeremo.
Sciarade incatenate
La parola "disgiungere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: disgiunge+ere, disgiunge+ungere, disgiunge+giungere.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "disgiungere"
»» Vedi anche la pagina frasi con disgiungere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Disgiungere due atomi richiede una grande quantità di energia.
  • Si è giunti alla decisione di disgiungere le due attività, per programmi completamente diversi.
  • È più facile disgiungere che congiungere due elementi così contrapposti.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Cernere, Scegliere, Distinguere, Separare, Disgiungere, Disunire - Il cernere è un scegliere lungo e minuto; un mondare le cose dalle parti eterogenee che potessero esservisi frammiste; si cerne il riso, le lenti, ecc. Da una prima cernita si può far poi una bella e buona scelta; onde vedesi che scegliere è più rigoroso di cernere. Distinguere non è nè cernere nè scegliere; si può scegliere ciò che si è distinto fra le molte cose e persone: distinguere, è fissare l'attenzione o gli occhi più specialmente sopra di un oggetto: il distinguere suppone il conoscere: onde chi non conosce non può ben distinguere, e chi non sa distinguere mal potrà cernere o scegliere, e prenderà di fieri granchi. Disgiungere, propriamente è separare ciò che sta unito, non per assoluta continuità di parti, ma per certe giunture o nessi naturali o artifiziali, o di convenzione. Per distinguere non è sempre necessario disgiungere: le più volte basta accennare la distinzione perchè altri mentalmente disgiunga e separi ciò che non deve stare assieme, ciò che stando unito non potrebbe così bene esaminarsi. Disunire ha il più delle volte mal senso, perchè unione suona convenienza, omogeneità, simpatia: onde nel disunire è troncamento o lacerazione di parti sensibili o armonizzanti, il che non può farsi senza dolore od offesa. Il separare è atto più materiale; è uno staccare qualche parte dal tutto. Si cernono le cose miste; si scelgono quelle che hanno le proprietà volute; si distinguono quelle che hanno proprietà o apparenze diverse; si separano le cose che prima erano unite, e si disgiungono quelle che giunte le une alle altre potrebbero arrecar confusione, e che male stanno unite assieme. [immagine]
Distinguere, Disgiungere - Chi distingue non disgiunge veramente, ma separa momentaneamente e in idea i membri di una proposizione, o le diverse significazioni d'una parola o d'un discorso per meglio esaminarli; chi disgiunge, sconnette, separa assolutamente. Facile è il distinguere il vero dal falso, il bene dal male, ma disgiungerlo, separarlo così di netto non è dato all'uomo in questo mondo di prove e di miserie. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Disgiungere - e † DISGIÙGNERE. V. a. Separare e Segregare le cose congiunte. Aureo lat. S. Gio. Grisost. pag. 200. (C) Disgiugni adunque, priegoti, e disparti questa mala coppia, e rompi questo giogo. Dav. Scism. 20. Tutto il Regno della venuta di Campeggio si contristò, come venuto per disgiugnere il Re dalla sua moglie santissima. Cas. son. 41. (M.) Che da me lontananza lo disgiunge.

[Cont.] Imp. St. Nat. III. 6. Pareggiata la faccia di fuori con ferro tagliente, con una punta l'una dall'altra staffa disgiungeremo, e si caverà la cosa formata.

T. Anco con forza violenta. D. 1. 13. Lo strazio… Ch'ha le mie fronde sì da me disgiunte. (Il dannato che patisce entro la pianta lacerata da' morsi.)

2. N. pass. Petr. cap. 3. (C) Or so come da sè il cor si disgiunge. Segner. Crist. Instr. 2. 21. 15. Le sue membra tremarono tutte, quasi che volessero distaccarsi e disgiungersi da' lor luoghi.

3. Disgiugnere, per Levare il giogo a' buoi. (M.) Cr. nella voc. AGGIOGARE.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: disgiunge, disgiungemmo, disgiungendo, disgiungente, disgiungerà, disgiungerai, disgiungeranno « disgiungere » disgiungerebbe, disgiungerebbero, disgiungerei, disgiungeremmo, disgiungeremo, disgiungereste, disgiungeresti
Parole di undici lettere: disgiungerà « disgiungere » disgiungerò
Lista Verbi: disertare, disgelare « disgiungere » disgregare, disgustare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): raggiungere, sopraggiungere, soggiungere, rigiungere, ingiungere, congiungere, ricongiungere « disgiungere (eregnuigsid) » mungere, pungere, ripungere, espungere, spargere, cospargere, ricospargere
Indice parole che: iniziano con D, con DI, parole che iniziano con DIS, finiscono con E

Commenti sulla voce «disgiungere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze