Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «gentiluomo», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Gentiluomo

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola gentiluomo è formata da dieci lettere, cinque vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: gen-ti-luò-mo. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
gentiluomo si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): [out] + limegno; unto + [meglio]; [noto] + legumi; tum + [elogino]; [mou] + tignole; muto + [gelino]; [moto] + lingue; munto + elogi; mono + glutei; tolù + [gemino]; mulo + [gotine]; multo + genio; [molo] + giunte; tumolo + geni; [nuoti] + golem; [mito] + [gluone]; [mino] + gluteo; monti + ugole; [minuto] + [gelo]; [lituo] + gnome; [lino] + gemuto; [mutilo] + nego; [timolo] + unge; [lumino] + gote; multino + ego; ugo + mentoli; ungo + [metoli]; ogm + [tolueni]; mugo + [lenito]; ...
Componendo le lettere di gentiluomo con quelle di un'altra parola si ottiene: +ape = pneumatologie; +socia = etnomusicologia; +ampio = immunopatologie; +panca = piagnucolamento; +[costai, ostica, sciato, ...] = autoscioglimento; +amiamo = immunoematologia; +[carene, carnee, cenare, ...] = neurologicamente; +croazia = termocoagulazioni.
Vedi anche: Anagrammi per gentiluomo
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: genio, geni, gelo, gemo, gnomo, glomo, etimo, elmo, nilo, timo, tomo.
Parole contenute in "gentiluomo"
enti, uomo, genti, gentil. Contenute all'inverso: mou.
Lucchetti Alterni
Usando "gentiluomo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: gentiluomini * = minimo; * minimo = gentiluomini.
Sciarade e composizione
"gentiluomo" è formata da: gentil+uomo.
Frasi con "gentiluomo"
»» Vedi anche la pagina frasi con gentiluomo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Un gentiluomo è la persona che rispetta le donne vecchie e giovani.
  • Un gentiluomo rimane una persona sempre molto galante.
  • Un gentiluomo apre lo sportello della macchina per far accomodare una signora.
Libri
  • Vita e opinioni di Tristram Shandy, gentiluomo (Scritto da: Laurence Sterne; Anno 1759)
  • La vita e le opinioni di Tristram Shandy, gentiluomo (Scritto da: Laurence Sterne; Anno 1759)
  • Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle, gentiluomo (Scritto da: Alessandro Barbero; Anno 1996)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Gentiluomo, Uomo gentile - Il Gentiluomo è di nobile nascita e dovrebbe essere di nobili maniere. - L'Uomo gentile può non esser nobile, ma è garbato, cortese, manieroso e di nobile animo. Spesso il Gentiluomo è il contrario dell'Uomo gentile. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Gentiluomo - Secondo l'opinione che sembra meglio fondata, questo termine viene dal latino gentis homines, che significava genti dedite al servizio dello stato, siccome erano in antico i Franchi, dal che venne la prima nobiltà di estrazione. Pasquier crede che i nomi di gentili e scudieri fossero rimasti dalla milizia romana, perchè a costoro come più valorosi soldati si distribuivano i principali benefizi e le migliori porzioni di terre che si davano per ricompense agli uomini di guerra. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Gentiluomo - e plur. GENTILUOMINI. [T.] S. m. Uomo di nobile origine o a cui furono conferiti privilegi e cariche solite darsi agli uomini nobili. Delle due voci disgiunte V. GENTILE, § 5. Bern. Orl. 3. 5. 1. (C) Udite, gentiluomini, le vere Parole che Ruggier di sopra ha dette Alla discortesia del re d'Algiere. Vit. Plut. E ancora li gentiluomini li pregavano con lagrime, e li conestaboli aveano contasto (contrasto) colla gente da cavallo. T. Salvin. Fast. Cons. 615. Gentiluomo, in tutto ciò che alla militare disciplina appartiene, assai addestrato. = Bocc. Nov. 67. 5. (C) Tu se'… famiglio da dovere essere caro a un gentiluomo di questa terra. [Tav.] Cell. Archit. 225. Il detto libro, avendolo un povero gentiluomo, egli me lo dette per quindici scudi d'oro.

2. [Tav.] Gentiluomini, Coloro che avevano grosse tenute, castella, ville e sudditi detti Fedeli. = Segr. Fior. Disc. 1. 55. (C) Gentiluomini sono chiamati quelli che oziosi vivono de' proventi delle loro possessioni abbondantemente, senza avere alcuna cura, o di coltivare, o d'alcun'altra necessaria fatica a vivere.

3. T. Segnatam. della Stor. Ven. Coll'andare del tempo, per benemerenze e anco per ricchezze, fecersi, e non Veneti e non Italiani, de'Gentiluomini veneziani.

T. Maschera di gentiluomo, in Venezia, Chi, vestito come gli ant. gentiluomini veneti, piglia aria affettata di gran signore e finge d'avere a schifo la plebe

4. Tit. di corte. Cas. Lett. 5. (C) Sire, io mando a V. M. Cristianissima il sig. A. Rucellai mio gentiluomo, perchè Le faccia reverenza da mia parte. T. Rinucc. Ott. Relaz. 267. Il vedermi in quella Corte non uomo forestiere, o litigante, ma come gentiluomo del re, accasato in Parigi, fu gran motivo a condur la parte a darmi soddisfazione. [Tor.] Targ. Tozz. Not. Aggrand. 1. 17. Il conte Balduino dal Monte Simoncelli de' Signori di Viceno, suo gentiluomo di camera (d'un principe). E 447. Fu nel 1674 fatto gentiluomo di Camera del Cardin. Leopoldo, dal quale fu mandato per Inviato a Milano. T. Gentiluomo di Camera del re di Francia, si soscriveva il Voltaire, burlandosi più che del re di se stesso.

5. Di chi merita il titolo. T. Buon. Fier. 2. 38. 2. Un gentiluomo, Di quei che son davvero e non di nome. – Modi di gentiluomo. – Vero gentiluomo, dice Uomo compito, nobile d'animo ancora più che di modi. Gentiluomo di nome e di fatto. = Bern. Orl. 1. 21. 6. (C) E chiunque è gentiluomo naturale (per indole), È obbligato per cavalleria D'esser nimico d'ogni disleale. Bocc. Nov. 20. 10. Io, perciocchè piacevole gentiluom mi parete, vi menerò da lei. T. Trattare taluno da gentiluomo, può concernere e chi tratta e chi è trattato così. Operare da gentiluomo. [Cont.] Doc. Rep. Sen. Montalc. Arch. St. It. App. 26. 436. Al che io risposi, che io ero ancor io gentiluomo e meglio di lui, e che ne farei la giustizia come la convenisse. Mi rispose il Governatore, che sì, come a luogotenente e come a prencipe, ma come a gentiluomo, che lui era così buono come niun altro del mondo. Li risposi che, non per essere luogotenente di S. Maestà, nè per esser principe, ma come don Francesco da Este, ero meglio gentiluomo di lui.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: gentilissimo, gentilizi, gentilizia, gentilizie, gentilizio, gentilmente, gentiluomini « gentiluomo » gentisina, gentisine, gentleman, gentucola, gentucole, genuflessa, genuflesse
Parole di dieci lettere: gentilizio « gentiluomo » genuflessa
Vocabolario inverso (per trovare le rime): merostomo, mesostomo, crisostomo, uomo, duomo, antiuomo, nobiluomo « gentiluomo (omoulitneg) » buonuomo, superuomo, poveruomo, galantuomo, armo, armò, riarmo
Indice parole che: iniziano con G, con GE, iniziano con GEN, finiscono con O

Commenti sulla voce «gentiluomo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze