Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «idolo», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Idolo

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: idoletto.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola idolo è formata da cinque lettere, tre vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (lodi).
Divisione in sillabe: ì-do-lo. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: diolo (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di idolo con quelle di un'altra parola si ottiene: +can = ciondola; +cin = ciondoli; +cad = cladodio; +[dan, dna] = dadolino; +ben = debolino; +rem = demolirò; +cra = diacolor; +[iva, vai, via] = diavolio; +sta = dolosità; +[dan, dna] = dondolai; +può = duopolio; +gal = gladiolo; +big = globoidi; +[tar, tra] = idolatro; +[tar, tra] = idrolato; +tir = idrolito; +grò = idrologo; +pii = ipolidio; +[nas, san] = isolando; ...
Vedi anche: Anagrammi per idolo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: idola, idoli, isolo.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: dolo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: idrolo.
Parole con "idolo"
Contengono "idolo": eridologa, eridologi, eridologo, eridologhe, eridologia, eridologie, iridologia, iridologie, cecidologia, cecidologie, ibridologia, ibridologie, antidolorifica, antidolorifici, antidolorifico, antidolorifiche.
»» Vedi parole che contengono idolo per la lista completa
Parole contenute in "idolo"
dolo. Contenute all'inverso: odi, lodi.
Incastri
Inserito nella parola erga dà ERidoloGA; in ergi dà ERidoloGI; in ergo dà ERidoloGO.
Lucchetti
Usando "idolo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: valido * = vallo; coi * = codolo; cori * = cordolo; doni * = dondolo; peni * = pendolo; subì * = subdolo; abbini * = abbindolo; pagani * = pagandolo; isolani * = isolandolo; montani * = montandolo.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "idolo" si può ottenere dalle seguenti coppie: idem/meolo.
Usando "idolo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: geodi * = gelo; chiodi * = chilo; medi * = meolo; parodi * = parlo; rudi * = ruolo; sudi * = suolo; vidi * = violo; bardi * = barolo; credi * = creolo; fendi * = fenolo; studi * = stuolo; trucidi * = truciolo; viscidi * = visciolo; bombardi * = bombarolo.
Cerniere
Usando "idolo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rei = dolore; * rii = dolori; * sai = dolosa; * sei = dolose; * sii = dolosi; * miei = dolomie; * rosai = dolorosa; * rosei = dolorose.
Lucchetti Alterni
Usando "idolo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: vallo * = valido; * atrio = idolatri.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "idolo" (*) con un'altra parola si può ottenere: con * = ciondolo; * ego = ideologo; coni * = ciondolio.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "idolo"
»» Vedi anche la pagina frasi con idolo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La mucca, per il popolo indiano, è un idolo e per questo gira libera nelle città.
  • Il mio idolo, da sempre, è Elvis Presley. La sua voce calda è inconfondibile ed unica. Il suo stile è stato imitato, ma mai raggiunto.
  • L'idolo delle ragazzine spesso è un bel e muscoloso ragazzo.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Idolo - [T.] S. m. Nel signif. più gen. è Imagine rappresentante un oggetto, non ai sensi soltanto e materialm., ma allo spirito con altra imagine che accenni a quello, più o meno appropriatamente. Il gr. Εἴδωλον, da Εἶδα, che rammenta Οἶδα, vale Rappresentazione in gen.; e quindi Simulacro, che, col suono stesso, dice Somiglianza; e quindi Figura, Ombra, Spettro, Fantasma. L'aureo lat., attenendosi all'Ω del gr., fa la seconda lunga; ma, in Prud. e altri, breve. Paolin. Idôlîcus, con la seconda breve, come pronunziano gl'It.

2. Figura in rilievo o in colori, rappresentante un ente adorato come divino. = Cavalc. Esp. Simb. 1. 129. (C) Fecesi fabbricare l'immagine sua in idolo, e fecelo adorare alli suoi servi e schiavi. T. Statua dell'idolo. – Idolo di Giove. Borgh. Selv. Tert. 185. I nomi degl'idoli. – Sacerdote degl'idoli. [Camp.] Bib. S. Paol. Cor. 1. 12. Quando voi eravate pagani,… eravate menati alle idole mute (ad simulacra muta). = Vit. S. Margh.154. (C) Chè 'l tuo Dio tegno per neente…, Ch'ell'è un'idola sorda e mutola. Vit. Barl. 7. Tu chiami l'idole Iddio, che sono di pietra, e di legno. – Idole plur. d'Idola, anco nel 7. 12. Idola poi dal lat. plur., come Maraviglia da Mirabilia. T. Idolo d'oro. = Vit. S. Margh. 143. (C) Sì era una idola scolpita, Tutta… rivestita Di gemme e d'oro. T. Abbattere l'idolo. = G. V. 1. 59. 2. (C) Abbattuti tutti i templi del Paganesimo e degl'idoli. Coll. SS. Pad. 3. 7. 35. Feciono riverenza agl'idoli che avevano spezzati nell'Egitto. [Tav.] Lett. B. Colomb. 8. Hanno negato Cristo e adorati gl'idogli. (LaG premettesi comunem. alla L in Gli per Li, Figlio, e sim.) T. Culto degli… – La superstizione degl'idoli. [Camp.] † Pol. M. Mil. Le genti (della provincia di Tangut) sono a idoli (idolatri); ed avvi Cristiani nestoriani. E altrove. – Bib. Giud. 9. rubr. Tratta come, morto Gedeone, il popolo pecca in idolo. T. Liberare dagli idoli. Ambr. Redimere da' contagi degl'idoli.

(Arche.) Imagine simbolica, o Segno che non ha somiglianza veruna col soggetto, ma che lo fa ricordare. Tali sono le figure simboliche di alcune deità. (Mt.) [Camp.] Guid. G. A. X. Quella idola rispose (l'oracolo di Delfo).

T. Guerra degl'idoli, fatta da Maometto contro gli Arabi idolatri.

3. Pers. o Cosa o Idea amata e onorata come idolo. Può essere Idolo una donna, una bestia, una teoria. Petr. Canz. 7. 5. (C) L'idolo mio scolpito in vivo lauro. [B.] Ar. Fur. 32. 39. Facil ti fu ingannare una donzella, Di cui tu signor eri, idolo e nume. (Inut. almeno Idolo accanto a Nume.)

Sovente è di cel. o d'iron., parlando di donne. Baldov. Am. Scart. 251. (Man.) E se taluno, a cui rassembra duro L'esser dall'idol suo mandato sano, In varii tempi e modi Usa tant'arti e frodi, Che gli ribalza alfin la palla in mano.

Non nello sdolcinato ling. amoroso, ma in gen. di pers. che si ami insieme e si onori e dimostrisi ammirazione e affetto con segni soverchi. T. Gli è il suo idolo. – Professore ch'è l'idolo degli scolari, perchè incensati da esso. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 13. Il ragazzo diventa grande; e perchè riesce vistosetto e vezzoso, eccovelo tramutato in un idolo del padre e della madre, a lui solo intenti.

Di cose. T. Sacrificare all'idolo dell'ambizione. – L'avaro ha il danaro per idolo. D. 1. 19. V. es. in Idolatra, a dichiarazione di questo. = Petr. Canz. 29. 5. (C) Non fare idolo un nome Vano, senza soggetto. Tass. Ger. 14. 63. Nome senza soggetto, idoli sono Ciò che pregio e valore il mondo appella. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 3. 12. 6. Adorare o l'idolo dell'interesse, o l'idolo della superbia, o l'idolo del piacere. E 3. 14. 10. E 3. 31. 17.T. Idoli politici, pers. stupidamente o ipocritamente venerate; e massime, o piuttosto apparenze o suoni di parole, alle quali gli spregiatori e abbominatori della fede prestano culto d'idioti o di farisei. = Buon. Rim. 65. (C) L'affettuosa fantasia, Che l'arte si fece idolo e monarca, Conosco ben quant'era d'error carca.

4. Nel senso dell'orig. (V. § 1.), Rappresentazione d'oggetto. Ott. Com. Purg. 3. 32. (Gh.) Se noi ponemo uno specchio dal destro lato della cosa specchiata, l'idolo parrà in altro modo che chi lo ponesse dal sinistro. E 3. 31. Altri tennero che la luna fosse simile d'uno specchio,…; e siccome nella faccia della terra sono mari, terre e montagne, così nell'idolo che si figura nel detto specchio, cioè nel campo della luna, distinzioni e differenze secondo che le appajono in colore. D. Purg. 31. (C) Come in lo specchio il sol, non altrimenti La doppia fiera dentro vi raggiava (negli occhi di Beatrice il grifone simbolico)… Pensa, lettor, s'io mi maravigliava, Quando vedea la cosa in sè star queta, E nell'idolo suo si trasmutava (l'imagine di G. C., immota in sè nella sapienza contemplante riceveva quelle varietà che porta l'umano ragionamento, detto però dagli ant. filosoficam. Discorso). Ott. Com. Purg. 2. 556. (Gh.) L'idolo, cioè la figura che di lui si mostrava nelli occhi di Beatrice, avea ora una forma, cioè divina, ora un'altra, cioè umana.

5. Quindi Rappresentazione dell'oggetto nel pensiero. Epicuro, co' suoi atomi, non solo portanti le impressioni ma penetranti nell'uomo, faceva forse più spirituali i corpi che materiali gli spiriti. T. Cic. Gli atomi, imagini tenui, che chiamano idoli, per l'incontro de' quali non solo vediamo, ma pensiamo altresì. Lucil. Gl'idoli e gli atomi d'Epicuro. – S. Agost. nel VI della Mus., distinguendo i numeri che vanno dalla mente all'oggetto, e quelli che dall'oggetto alla mente, ha purificata e sublimata l'idea d'Epicuro.

Nel senso filos. e letter. odierno. Pass. 356. (C) Si muove la fantasia e la virtù immaginativa, e forma alcun idolo e similitudine, secondo quel pensiero… T. Gr. Εἰδωλοποιέω, Dare imagine corporea a un ente ideale; Personificare. – Idoli poetici, Le imagini che all'arte appajono rappresentate dalla natura o dalla parola al pensiero, e che l'arte rappresenta ad altrui con parole o altri segni.

T. Più in gen. Idoli fantastici, che la memoria a qualsiasi uomo compone in forme più o meno convenienti e possenti. – Bacone novera quattro cause d'errore; e nel suo figurato linguaggio le chiama Idoli. Idoli della tribù, al Vico, Boria della nazioni, cioè delle schiatte e delle consorterie;Idoli dello speco, i fantasmi del solitario inesperto e superbo; Idoli del foro, della così detta pubblica opinione; Idoli del teatro, d'ogni vanagloriosa apparenza bugiarda.

6. T. Plin. ep. d'uno spettro dice Idolo. V. anche IDOLOPEA.
† Idolo - [T.] Agg. Idolatra. Mil. M. Pol. 72. (C) La gente sono idoli, ed avvi di quelli che adorano Malcometto. E ivi. (Man.) [Camp.] E altrove: Quivi ha Cristiani e idoli; e sono al Gran Cane. = E 176. (C) La gente è idola e malvagia.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: idoleggiavo, idoleggino, idoleggiò, idoleggio, idoletti, idoletto, idoli « idolo » idonea, idoneamente, idonee, idonei, idoneità, idoneo, idra
Parole di cinque lettere: ideai, idola, idoli « idolo » idria, idrie, iella
Vocabolario inverso (per trovare le rime): impiegatucolo, debitucolo, studentucolo, sartucolo, insettucolo, dolo, subdolo « idolo (olodi) » bandolo, placandolo, staccandolo, attaccandolo, bloccandolo, toccandolo, dedicandolo
Indice parole che: iniziano con I, con ID, parole che iniziano con IDO, finiscono con O

Commenti sulla voce «idolo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze