Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «indirizzato», il significato, curiosità, forma del verbo «indirizzare», sillabazione, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Indirizzato

Forma verbale

Indirizzato è una forma del verbo indirizzare (participio passato). Vedi anche: Coniugazione di indirizzare.

Informazioni di base

La parola indirizzato è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: zz. Lettera maggiormente presente: i (tre). Divisione in sillabe: in-di-riz-zà-to. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).

Frasi e testi di esempio

»» Vedi anche la pagina frasi con indirizzato per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Dopo una lunga riflessione, mi sono indirizzato verso gli studi artistici.
  • Ogni sforzo è inutile se non indirizzato nella giusta direzione.
  • Voleva fare un giro sulla mongolfiera ed io l'ho indirizzato alla pro loco di Matera.
Citazioni da opere letterarie
Resurrezione di Elena Di Fazio (2021): Il dottor Philippe Villiers – francese, a giudicare dal nome– indossava i bermuda sotto il camice e minuscoli occhiali da sole dalla montatura tonda. Era alto un metro e sessanta scarso e aveva la testa rasata a zero. Il suo studio personale si trovava al terzo piano, dove i due segretari alla reception del centro sanitario avevano indirizzato Aurora. Le avevano spiegato che Villiers era il medico capo del KEIRI e che neppure un'aspirina sarebbe uscita da lì senza la sua autorizzazione. Poi le avevano indicato la strada ed erano tornati a lanciare lattine di Lem-Cola accartocciate in un canestro da basket portatile.

Il colibrì di Sandro Veronesi (2019): Io, Luisa: ero un disperato, l'anno scorso, un sopravvissuto; vagavo per l'Europa come l'ebreo errante solo per passare un weekend con mia figlia. Roma, Firenze, Monaco, Parigi, era uguale, per me, perché non avevo più nulla da perdere. Era pura e semplice forza della disperazione, la mia: una forza enorme e selvaggia, come hai potuto constatare, dato che è su di te che quella forza ho indirizzato.

Gomorra di Roberto Saviano (2006): Il boss, pur se pentito, dal carcere dell'Aquila chiedeva anche danaro, aggirando i controlli scriveva lettere di ordini e richieste che consegnava sempre al suo autista Pietro Scuttini, e alla madre. Quelle richieste, secondo la magistratura, erano estorsioni. Un biglietto dai toni cortesi, indirizzato al titolare di uno dei più grandi caseifici della costa domizia, è la prova che Augusto continuava a ritenerlo a sua disposizione.

Giochi di Parole

Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per indirizzato
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: indicizzato, indirizzano, indirizzata, indirizzate, indirizzati, indirizzavo.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: indirizzo, indirà, indirò, india, indio, inia, idria, idrato, idra, irato, irto, iato, nato, dirà, dirò, dito, drizzato, drizza, drizzo, dato, rizzo, rito.
Parole contenute in "indirizzato"
dir, indi, rizza, rizzato, indirizza.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "indirizzato" si può ottenere dalle seguenti coppie: indirà/aizzato, indirizzare/areato, indirizzi/iato, indirizzai/ito, indirizzamenti/mentito, indirizzano/noto, indirizzavi/vito, indirizzavo/voto.
Usando "indirizzato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * tono = indirizzano; * tondo = indirizzando; * tonte = indirizzante; * tonti = indirizzanti; * torio = indirizzario; * torsi = indirizzarsi; * torti = indirizzarti; * torvi = indirizzarvi; * tosse = indirizzasse; * tossi = indirizzassi; * toste = indirizzaste; * tosti = indirizzasti.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "indirizzato" si può ottenere dalle seguenti coppie: indirizzerà/areato, indirizzare/erto.
Usando "indirizzato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * otre = indirizzare.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "indirizzato" si può ottenere dalle seguenti coppie: indirizzando/tondo, indirizzano/tono, indirizzante/tonte, indirizzanti/tonti, indirizzario/torio, indirizzarsi/torsi, indirizzarti/torti, indirizzarvi/torvi, indirizzasse/tosse, indirizzassi/tossi, indirizzaste/toste, indirizzasti/tosti.
Usando "indirizzato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * noto = indirizzano; * areato = indirizzare; * vito = indirizzavi; * voto = indirizzavo; * mentito = indirizzamenti.
Sciarade e composizione
"indirizzato" è formata da: indi+rizzato.
Sciarade incatenate
La parola "indirizzato" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: indirizza+rizzato.
Quiz - indovina la soluzione
Definizioni da Cruciverba: Quelli a cui sono indirizzati pacchi e missive, A loro sono indirizzate le lettere, Condotta per mano, indirizzata, Indirizzare nella vita, Presso nell'indirizzo.

Definizioni da Dizionari Storici

Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Dirizzato, Diretto, Indiritto, Indirizzato, Drizzato, Ritto, Rizzato, Raddrizzato, Ridirizzato, Addirizzato, Eretto, Dritto - Dirizzato e drizzato dicesi di cosa già storta e che si è resa dritta: si drizza cosa malleabile, come un fil di ferro e cose simili. Ritto è chi sta in piedi; rizzato è chi s’è messo in piedi da seduto o sdraiato che prima era. Dritto è chi non è storto, nè gobbo, nè sbilenco; però si dice tanto d’uomo che di cose: muro, via, intenzione dritta ecc. Eretto è ciò che fu elevato in posizione verticale; dicesi dei monumenti; nell’erigere però sembra essere inclusa anche l’idea di dedica, d’intitolazione in onore o memoria di cui si erige: tempio eretto alla Madonna; arco di trionfo all’eroe; statua, monumento all’uomo grande; l’idea d’altezza nell’essere a cui si erige, e di elevazione del nostro pensiero a lui son rappresentate dall’altezza, dalla posizione verticale del monumento. Diretti a un luogo si è da sè, per volontà e impulso proprio: diretti negli affari, nelle liti, nelle cose dell’anima, da persona intelligente, o che crediamo essere tale; dagli avvocati, dal confessore e simili. Indirizzati si è da sè, e da altri: la direzione sta molte volte soltanto nella volontà, nell’intenzione; ma ciò non basta: un pellegrino per es. è diretto a Roma, ma non sa la strada: prende quella direzione, e poi cammin facendo va via via chiedendo indirizzo di paese in paese tanto che vi giunge: perciò indirizzare è non solo indicare il punto, ma mettere sulla strada e dar norme per seguitarla; e come ha senso traslato, si può dire che la filosofia indirizza l’uomo nella ricerca del vero, del buono, del bello; che gli institutori devono avere per primo ufficio non un insegnamento empirico, superficiale, ma bensì l’indirizzare con norme larghe, generali, giuste sul cammino della scienza, della virtù; talchè il precetto, anche morta la voce del maestro, sia sufficiente indirizzo a proseguire da sè nell’intrapresa carriera. Indiritto, dice Tommaseo, è la voce dell’uso; non ha senso traslato come indirizzare: onde diciam bene indirigersi verso un luogo; lettera indiritta; ma non indirigere altrui. Raddrizzato è più forte di dirizzato e drizzato: pare che indichi resistenza maggiore: poi si raddrizza ciò che era già dritto, o doveva essere, e che per accidente od incuria è andato incurvandosi, bistorcendosi: perciò ha senso traslato, poichè nell’ordine morale forse più cose, e più essenziali a raddrizzarsi, vi sono che non nell’ordine fisico: quante idee storte, quanti usi, quante costumanze, quanti pretesi diritti, quanti torti, diciamolo in una parola, da raddrizzare! Ridirizzare, poco usato, ma pure assai proprio, è dirizzare di nuovo. Addirizzare non ha che senso materiale; addirizzare il corso d’un fiume, la direzione d’una strada; addirizzare un campo; da questo potrebbe venire la dirizzatura di cui s’è discorso nel precedente articolo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Indirizzato - Part. pass. e Agg. Da INDIRIZZARE. Cas. Oraz. Carl. V. 132. (C) Che si conviene ora di fare a noi illuminati da Dio stesso, e per la sua divina mano guidati e indirizzati?

Fig. T. G. Gozz. Leggi a ciò indirizzate.

(Tom.) Indirizzato negli studii, nelle vie del bene.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: indirizzassi, indirizzassimo, indirizzaste, indirizzasti, indirizzata, indirizzate, indirizzati « indirizzato » indirizzava, indirizzavamo, indirizzavano, indirizzavate, indirizzavi, indirizzavo, indirizzerà
Parole di undici lettere: indirizzata, indirizzate, indirizzati « indirizzato » indirizzava, indirizzavi, indirizzavo
Vocabolario inverso (per trovare le rime): caratterizzato, cauterizzato, computerizzato, polverizzato, depolverizzato, spolverizzato, addirizzato « indirizzato (otazziridni) » vampirizzato, martirizzato, arborizzato, deodorizzato, teorizzato, sanforizzato, euforizzato
Indice parole che: iniziano con I, con IN, parole che iniziano con IND, finiscono con O

Commenti sulla voce «indirizzato» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2024 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze