Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ispirazione», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ispirazione

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola ispirazione è formata da undici lettere, sei vocali e cinque consonanti. Lettera maggiormente presente: i (tre).
Divisione in sillabe: i-spi-ra-zió-ne. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: espirazioni (scambio di estremi).
ispirazione si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): [ops] + [iniziare]; psi + reazioni; ozi + [persiani]; osi + perianzi; [pois] + [inerzia]; [porsi] + inezia; spin + ozierai; sino + perizia; ronzi + espiai; [pino] + zairesi; spino + ziraie; zii + [espirano]; pizi + [arenosi]; spii + nazireo; piri + seziona; pizio + [arnesi]; sopii + zarine; ospizi + [areni]; prozii + [ansie]; pini + sazierò; spini + [oziare]; zioni + [espira]; [orini] + spezia; ronzii + [espia]; [ipnosi] + azeri; [irpino] + sazie; ispiri + ozena; inizi + [pesaro]; ...
Componendo le lettere di ispirazione con quelle di un'altra parola si ottiene: +ton = riposizionante; +sos = riposizionasse; +sto = riposizionaste; +[ori, rio] = riposizionerai; +ito = riposizioniate; +[oplà, palo] = lipoaspirazione; +[malo, mola] = operazionalismi; +vota = riposizionavate; +calza = psicoanalizzerai; +calze = psicoanalizzerei; +[rosso, sorso] = riposizionassero; +bollo = sopraebollizioni; +stento = ipersostentazioni; +[bittoni, bottini] = antiproibizioniste.
Vedi anche: Anagrammi per ispirazione
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: aspirazione, espirazione, ispirazioni.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: aspirazioni, espirazioni.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: ispirai, ispiri, ispiro, iran, spirai, spiri, spiro, spire, spiai, spia, spii, spione, spio, spine, spin, spie, sprone, spazio, spazi, spai, sire, sazio, sazie, sazi, saione, saio, sane, piri, pirone, piro, piane, pian, pizio, pizie, pizi, pione, prione, prone, paio, pane, pone, raion, raie, rane, rione, aione, zone.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: inspirazione.
Parole contenute in "ispirazione"
ira, zio, ione, pira, spira, zione, azione, ispira, razione. Contenute all'inverso: ari, noi, psi, zar.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ispirazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: ispiravi/aviazione, ispirano/nozione.
Usando "ispirazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: coi * = cospirazione; rei * = respirazione; peri * = perspirazione.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "ispirazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: issa/aspirazione.
Usando "ispirazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: assi * = aspirazione; essi * = espirazione; cossi * = cospirazione; ressi * = respirazione; trassi * = traspirazione.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ispirazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: ispira/razionerà, ispirai/razionerai, ispiro/razionerò.
Usando "ispirazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nozione = ispirano; * aviazione = ispiravi; * ispira = razionerà; * ispiro = razionerò; * ispirai = razionerai.
Sciarade e composizione
"ispirazione" è formata da: ispira+zione.
Sciarade incatenate
La parola "ispirazione" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: ispira+azione, ispira+razione.
Intarsi e sciarade alterne
"ispirazione" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: ispirai/zone.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "ispirazione"
»» Vedi anche la pagina frasi con ispirazione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Quello scrittore da tre anni non pubblica un libro, ha completamente smarrito l'ispirazione.
  • Anche nella fotografia a volte serve molta ispirazione.
  • L'artista ortodossa, prima di dipingere un'icona religiosa, per avere la giusta ispirazione, rimane in ritiro spirituale per alcuni giorni.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Estro, Fantasia, Vena, Ispirazione - L'Estro è l'impeto e l'ardore dell'immaginativa, che infiamma il poeta e anche l'oratore e l'artista a comporre le opere loro. - Fantasia è facoltà della mente che sa trovare immagini vivaci, varie ed acconce al soggetto. - La Ispirazione è quel concetto che piove nella mente, o per la contemplazione di cose altre, o per veduta di cose mirabili, e che muove l'ingegno a comporre. - L'Estro e l'Ispirazione male stanno disgiunti da vena più o meno abbondante. - La Vena può stare anche sola; ma la vena senza estro e senza ispirazione fa solo de' poeti mediocri. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Ispirazione - e INSPIRAZIONE e SPIRAZIONE. [T.] S. f. Azione dell'ispirare ed Effetto. È nella Volg. e in Solin.

Nel senso d'Azione per cui l'aria è introdotta ne' polmoni, sarebbe da tenere la seconda forma. T. La respirazione è composta d'inspirazione e d'espirazione. La inspirazione dicono anche Aspirazione; ma questa (oltre che ha sensi fig. suoi proprii), denota il primo atto-dell'attrarre l'aria, non ancora dell'introdurla sì che serva all'uffizio della vita. Si può dunque Aspirare senza inspirare; Aspirare leggermente, non inspirare profondamente; Aspirare con pronto moto; inspirare con pena. Aspirasi anco un odore. = Plut. Adr. Op. mor. 4. 74. (C)Incominciando già il calor naturale a sospinger fuori questa sustanza d'aria per isvaporarla, si fe' l'espirazione; e quando d'altra parte si ritirò in dentro, lasciando vicendevolmente l'entrata all'aria, si fe' la inspirazione. Gell. Disp. Fanc. 34. (Man.) Nel libro del metodo ed ordine del medicare, soggiugne ancor questo; che lo spirito si infresca e si nutrisce me diante l'inspirazione e il tirar continuamente dentro a noi dell'aria nuova. Taglin. Lett. sc. 97. Dopo essersi empiuti d'aria (i polmoni) col mezzo dell'ispirazione…, l'aria ivi contenuta si trova costretta a scorrer fuori pel canale dell'asperarteria. T. Cocch. Raim. Lez. fis. anat. lez. 10. p. 96. La maggior mutazione in quest'uscire (del feto) dall'utero è… fatta dall'aria che entra nel petto e allarga la prima volta i polmoni quando segue la prima inspirazione nel solito modo delle altre susseguenti.

Per similit. Salvin. Disc. (Mt.) I Pitagorici ponevano il vacuo essere l'inspirazione e la respirazione del mondo.

2. Nel senso de'§§ 3 e 4 del v. T. Volg. Atti: Dio dá a tutti la vita e l'inspirazione.

3. † Della processione dello Spirito Santo, più volte nel Par. di Dante Spirare, ed è più pr. che Inspirare. [Camp.] Serm. 30. Noi diciamo con fedele e divota professione,… che lo Spirito Santo procede dal Padre e dal Figliuolo, non come da due principii, ma da uno; nè come da due inspirazioni, ma unica spirazione.

4. Speciale azione di Dio, che muove la volontà dell'uomo a pensare o a dire o a scrivere o a fare; la mente a conoscere e ad esporre il vero, a operare il bene. T. Ispirazione della grazia, l'azione più o meno continua; Ispirazioni, gli atti, i doni speciali, gli effetti, Tale dist. tra il sing. e il pl. osservasi eziandio in altri sensi. = But. Purg. 30. 2. (C) Spirazione è immissione subita di volontà ardente nella mente di virtù e di buone opere, fatte da Dio. T. Volg. Giob. L'ispirazione dell'Onnipotente dá intelligenza. = Segner. Pred. Pal. Ap. 1. 11. (Man.) L'inspirato (lume) è quello che Dio suole aggiugnere con ispirazioni speciali ai due (lumi) precedenti.

[Ghir.] Specialmente di quella che mosse la volontà e governò la mente degli scrittori de' libri dalla Chiesa cattolica venerati, come testimonianza della divina autorità. T. Segner. Mann. Sett. 21. 1. Lo Spirito del Signore ha nelle sue ispirazioni tre singolarissime proprietà, le quali ci vengono ben adombrate nel vento che spira dov'egli vuole. = Franc. Sacch. Rim. (C) L'avesse per divina inspirazione. T. Gerson. Non per mutua cospirazione parlarono, ma per divina ispirazione. = Cavalc. Specch. cr. 30. var. (C) La carità prima si concepe per buone inspirazioni. D. Purg. 30. Nè l'impetrare spirazion' mi valse, Per le quali, o in sogno o altrimenti, Lo rivocai (io, Beatrice, morta, Dante dalle vanità), sì poco a lui ne calse. Zibald. Andr. (Man.) Nullo è che dell'uomo (dall'uomo) malvagio si possa guardare, se non per grazia e spirazion divina. Cavalc. Discipl. Spir. 185. (C) Questo tale, disprezzando le sante inspirazioni, crede, più tosto che a quelle, alle male suggestioni del Diavolo. T. Ispirazioni della coscienza, le speciali e più singolarmente sentite. Ma nella coscienza anco del reo e dell'ignaro, di quel che è la fede vera, è una ispirazione incessante, alla quale, s'egli dá retta, si salva.

[G.Fal.] Uno stor. fior. Tocchi da divina inspirazione, per difendere la Chiesa di Dio, e anco la vostra pace e libertà.

5. Senso intell. V. il v., § 6. T. Solin. Le acque di Ippocrene, bevute, fanno l'ispirazione letteraria. – Ispirazione è meglio d'Estro; questo rammenta l'Assillo e la Mosca cavallina, che da taluni scambiasi col caval Pegaso. L'estro non è continuo; continua può essere l'ispirazione chi sappia meritarla con l'abito di pensieri e affetti degni, con l'umiltà e la preghiera. Certuni attendono l'ispirazione di fuori, come materia inerte che attende l'urto per muoversi: ma l'ispirazione vera vien d'alto e di dentro. A quel di D. 2. 24. Quando Amore spira, noto; e a quel modo Che detta dentro, vo significando, = il But. (C) Nella mia mente noto la sua spirazione.

T. Il concetto, il componimento, l'opera d'arte qualsiasi, ispirato, o parte di quello. [Ross.] Ispirazione, Pensiero musicale affettuoso e bello, quasi dettato sovrumano.

6. Nel senso del § 7 del v. T. Ispirazione di nobili affetti. = Bocc. Nov. 16. 31. (C) Non poco maravigliandosi, quale spirazione potesse essere stata, che Currado avesse a tanta benignità recato.

T. Ispirazione di salutari consigli. – Può dal rimprovero, dalla umiliazione, a chi sappia farne suo pro, ispirazione poderosa venire.

7. Modi com. a parecchi de' sensi not. T. Ispirazione di pensiero buono, opportuno, anco nelle cose umane, dicesi ch'è un'ispirazione. Poi, nelle cose dell'arte, da idee opportune e spontanee, quasi subite. In questi due sensi Ispirazione è l'effetto, l'opera, o parte dell'opera. Ma il primo senso è quel d'atto; e anche in questo può essere e della mente e del cuore.

Avere. Bocc. Vit. Dant. 29. (C) E tanto di spirazione ebbe, che si dispose di riceverlo e d'onorarlo (l'ediz. del 1725, p. 235: in tanta disperazione si dispose). T. Ricevere l'ispirazione. – Prendere ispirazione dalle parole altrui, dagli esempi, da' fatti, dalla natura. – Prendere ispirazione dalla coscienza. – Infondere l'ispirazione. Trasfonderla. Il primo, anco di Dio; il secondo, del comunicare in altri la infusa.

T. Ispirazione potente. – Alte ispirazioni. – Felici, dice meno; e usasi anco per abus. Buondelm. Lett. 11. Orgogliosamente spacciando per divine ispirazioni i suoi insignificanti o contradittorii discorsi.

T. Ps. Ispirazione dello spirito, in uno de' sensi; ma, più in gen., può dirsi e nel rel. e nell'intell. e nel mor.

8. Anco i seg. son com. a parecchi de' sensi not.; ma nell'ordinario ling. adopransi per estens., e talvolta per abus. e per cel. profana, di cose che facciano piacere e comodo: senonchè la celia stessa dimostra il sentito bisogno della ispirazione in ogni cosu; è un atto di fede, talvolta a sproposito, come la bestemmia è una giaculatoria strapazzata, una carezza goffamente avventata in forma di pugno. T. Ispirazione, l'idea ispirata. – Mi venne l'ispirazione. – Gli è venuta l'ispirazione di scrivermi dopo tanto. – Ha avuto l'ispirazione di quel viaggetto.

T. Buona ispirazione dirà taluno il sollevare il prossimo da una noja; e rivelare all'uomo nojoso ch'egli è nojoso, non è poca cosa. – Buona ispirazione fa pensare che può essercene di non buone; ma cosiffate diconsi Suggestioni, o sim.

T. È una ispirazione, diranno i ghiotti, un buon piatto pensato dal cuoco.

T. Più sul serio: Ispirazione del cuore, un presentimento opportuno. – Un momento d'ispirazione, in cui si dice o si fa meglio di quel ch'altri o noi medesimi s'aspettava.

T. Come per ispirazione, fare o dire, per subito moto; ma Ogni ispirazione se buona è preparata da pensieri e atti degni. – Ispirazione divinaha sempre il più alto senso di riverenza. – Ispirazione di Dio è più affettuoso, e dicesi senza vanto in ringraziamento d'esserne stato degnato. – Ispirazione del cielo è umile e pio, come se non si osasse mettere se medesimo in comunicazione diretta con Dio, e sentissersi tutte le potenze celesti mediatrici del lume e della forza ottenuta. Nessun de' tre modi si suol profanare per cel. o per iron., come Ispirazione da sè.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: ispiratrici, ispirava, ispiravamo, ispiravano, ispiravate, ispiravi, ispiravo « ispirazione » ispirazioni, ispirerà, ispirerai, ispireranno, ispirerebbe, ispirerebbero, ispirerei
Parole di undici lettere: ispirassimo, ispiratrice, ispiratrici « ispirazione » ispirazioni, ispireranno, ispirerebbe
Vocabolario inverso (per trovare le rime): aspirazione, deaspirazione, agoaspirazione, lipoaspirazione, traspirazione, espirazione, respirazione « ispirazione (enoizaripsi) » inspirazione, cospirazione, perspirazione, evirazione, orazione, elaborazione, teleelaborazione
Indice parole che: iniziano con I, con IS, parole che iniziano con ISP, finiscono con E

Commenti sulla voce «ispirazione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze