Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «lavata», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Lavata

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: lavatina.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Lavarla « * » Lavava]
Giochi di Parole
La parola lavata è formata da sei lettere, tre vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti. Lettera maggiormente presente: a (tre).
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (atava).
Divisione in sillabe: la-và-ta. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
lavata si può ottenere combinando le lettere di: tav + ala.
Componendo le lettere di lavata con quelle di un'altra parola si ottiene: +due = adulavate; +ego = agevolata; +mio = alitavamo; +noi = alitavano; +tiè = alitavate; +alt = allattava; +nel = allentava; +[ile, lei] = alleviata; +[ile, lei] = allietava; +olé = alveolata; +pop = appaltavo; +sos = assaltavo; +nel = avallante; +[ile, lei] = avalliate; +lev = avvallate; +bel = ballavate; +nei = inalavate; +rom = latravamo; +[ter, tre] = latravate; +udì = laudativa; +set = lavatesta; +nel = navatella; +per = parlavate; +sir = risaltava; ...
Vedi anche: Anagrammi per lavata
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cavata, favata, lavate, lavati, lavato, lavava, levata, navata.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cavate, cavati, cavato, davate, favate, navate.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: larvata, slavata.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: batava, datava.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: avatar.
Parole con "lavata"
Finiscono con "lavata": slavata, dilavata, rilavata.
Parole contenute in "lavata"
ava, lava. Contenute all'inverso: tav, atava.
Incastri
Inserendo al suo interno est si ha LAVATestA; con bili si ha LAVAbiliTA (lavabilità).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "lavata" si può ottenere dalle seguenti coppie: lai/ivata, lana/navata, lao/ovata, lasca/scavata, laschi/schivata, lasco/scovata, latra/travata, latro/trovata, lavai/aiata, lavare/areata, lavadita/ditata, lavano/nota, lavavi/vita, lavavo/vota.
Usando "lavata" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: belava * = beta; dilava * = dita; urlava * = urta; volava * = vota; collava * = colta; mollava * = molta; parlava * = parta; spalava * = spata; cala * = cavata; cola * = covata; immolava * = immota; * tabi = lavabi; * tare = lavare; pedalava * = pedata; regalava * = regata; riurlava * = riurta; scialava * = sciata; sparlava * = sparta; spellava * = spelta; accollava * = accolta; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "lavata" si può ottenere dalle seguenti coppie: laverà/areata, lavano/onta, lavare/erta.
Usando "lavata" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * atavica = laica; * atavici = laici; * atavico = laico; * ataviche = laiche; * atre = lavare; graal * = gravata; * attiva = lavativa; * attive = lavative; * attivi = lavativi; * attivo = lavativo; * attore = lavatore; * attori = lavatori; * attesta = lavatesta; * attrice = lavatrice; * attrici = lavatrici; * atavicamente = laicamente.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "lavata" si può ottenere dalle seguenti coppie: belava/tabe, clava/tac, celava/tace, colava/taco, rantolava/taranto, rilava/tari, scalava/tasca, stilava/tasti.
Usando "lavata" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * belava = tabe; * celava = tace; * colava = taco; * scalava = tasca; * stilava = tasti; tabe * = belava; tace * = celava; taco * = colava; tari * = rilava; tasca * = scalava; tasti * = stilava; * rantolava = taranto; taranto * = rantolava.
Lucchetti Alterni
Usando "lavata" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * scovata = lasco; * trovata = latro; scovata * = scola; stivata * = stila; attivata * = attila; beta * = belava; dita * = dilava; * schivata = laschi; * nota = lavano; * areata = lavare; * vita = lavavi; * vota = lavavo; rita * = rilava; urta * = urlava; vota * = volava; colta * = collava; molta * = mollava; parta * = parlava; lavatesta * = testata; immota * = immolava; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "lavata"
»» Vedi anche la pagina frasi con lavata per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • L'ho lavata, ma ho sbagliato la temperatura della lavatrice, quindi l'ho scolorita.
  • La camicia non l'ha lavata lui ma l'ha portata in tintoria.
Espressioni e Modi di Dire
  • Lavata di capo
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Gridata, Sgridata, Lavata di capo, Risciacquata, Ramanzina - Fra le prime due c'è il divario di posto tra Gridare e Sgridare, di cui sono verbali. - Lavata di capo è rimprovero acerbo e risentito fatto specialmente dal superiore all'inferiore. - Risciacquata è rabbuffo anche più violento. - Ramanzina è rimprovero o sgridata un pò risentita, ma fatta senza atti di sdegno o d'ira. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Paternale, Sgridata, Rivellino, Sproloquio, Lavata di capo, Ramanzina - La paternale è una sgridata fatta proprio dal padre, o da persona che ne faccia le veci degnamente, o fatta con quell'amore che impone anco la severità ne' casi gravi: la ramanzina è più della sgridata in quanto al fondo della ragione, al merito dell'argomento; la sgridata può essere soltanto un levare alto la voce e abbaiare senza costrutto o sufficiente motivo: talora chi più grida e sgrida, è meno ascoltato. La lavata di capo è un vero rimprovero, ma abbondante di parole pungenti che rintuzzino l'amor proprio di chi la tocca: ha per iscopo di mostrare con fatti palpabili e con ragioni evidenti l'ignoranza crassa o il torto marcio di chi l'ha meritata; è fatta da superiore ad inferiore; ma ad inferiore più basso di molti gradi.

«Sproloquio, parlata lunga, e che può essere e non essere risentita; rivellino (dice il Ferrario), un ammonimento, un rumore sopra capo, quale fanno i rivellini quando difendono le porte attaccate». Meini.

Sproloquio, quasi spropositare parlando, è di chi ciarla senza costrutto, di chi è brillo, di chi è scemo di mente: rivellino l'userei poco o nulla. [immagine]
Rabbuffo, Rimprovero, Improperio, Lavata di capo, Rimbrotto, Rimbrottolo, Riprensione, Ripresa, Ripiglio, Raffaccio, Rampogna, Biasimo - Rabbuffo è sgridata solenne, e importa qualche volta l'idea di pigliare per l'abito chi così si sgrida, scuotendolo e malmenandolo, non però sempre; il rabbuffo, come si vede, è rimprovero energicamente formolato; è lavata di capo sonora se è fatta con molte parole e con un alzare di voce che passi il tuono comune; nel rimprovero però puonno le parole non essere altro che la forma per cui si redarguisce chi ha fallato, onde veda l'errore suo e se ne corregga; nella lavata di capo, le forti, le molte parole e il tuono loro sono parte, e talvolta tutto il castigo: v'hanno de' genitori che pare non sappiano altrimenti castigare i loro figli, che col fare loro di solenni lavate di capo, ma poco fruttano: i rimproveri puonno essere dolci, e se fatti con prudenza saranno più frequentemente salutari. L'improperio non dovrebb'essere in bocca di nessuno; è, come suona, improprio, perchè contiene insulto e villania: la rampogna è biasimo non solo espresso a fine di correggere il fallo, ma per fare onta e vergogna a chi ha mancato; se troppo pungente ed acerrima non adegua lo scopo, perchè irrita senza persuadere, abbatte l'animo invece di eccitarlo a far meglio. La riprensione è un più mite rimprovero, e per conseguenza per cosa di minore importanza; il raffaccio invece è rimprovero più diretto, ostile, ad hominem, ad rem; v'ha chi raffaccia (o rinfaccia) il benefizio, ed è atto vile; v'è chi raffaccia non la colpa, ma la disgrazia, ed è atto disumano e disonesto, ingiusto. Ripiglio può significare rimprovero in senso di riprendere le parole e le cose dette o fatte da altri e rimbeccarle e trovare loro a ridire; ma riprendere dice bene la cosa, ed è di uso più generale, per lo che lascierei a ripigliare il senso che ha, di rispondere e tornare a dire per non lasciare finire il discorso e la questione. Il rimbrotto è il solito rimprovero di chi brontola e non osa o non usa alzare la voce onde parlare chiaro e forte; rimbrottolo ne è diminutivo e forse ripetitivo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Lavata - [T.] S. f. Il lavare, Lavamento. T. Dare una buona lavata alla roba; Una lavata leggiera.

T. Lavata di capo. Riprensione severa, e sentita per tale, e quasi sempre meritata, per lo più di superiore a inferiore. Dalla forza che richiedesi a far pulito un capo lavandolo, e dalle immondizie, che fa sottintendere la necessità del lavarlo. = Car. Apol. 197. (M.) Ad una lavata di capo di quest'acqua siete guarito. T. Dare, Avere, Ricevere, una buona, una gran lavata di capo. – Prendersela in pace.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: lavasse, lavassero, lavassi, lavassimo, lavaste, lavasti, lavastoviglie « lavata » lavate, lavatergifari, lavatesta, lavati, lavatina, lavatine, lavativa
Parole di sei lettere: lavare « lavata » lavate
Vocabolario inverso (per trovare le rime): mutuata, sbavata, cavata, ricavata, incavata, scavata, favata « lavata (ataval) » dilavata, rilavata, slavata, navata, bravata, gravata, aggravata
Indice parole che: iniziano con L, con LA, iniziano con LAV, finiscono con A

Commenti sulla voce «lavata» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze