Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «lavorante», il significato, curiosità, forma del verbo «lavorare» sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Lavorante

Forma verbale
Lavorante è una forma del verbo lavorare (participio presente). Vedi anche: Coniugazione di lavorare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola lavorante è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: la-vo-ràn-te. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: alternavo.
lavorante si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): ton + [arvale]; volt + arena; [ter] + lavano; [torve] + lana; [nevo] + [altra]; note + larva; nervo + alta; [entro] + lava; lev + [ornata]; volte + rana; voler + [anta]; oltre + vana; nel + [taravo]; lento + [avrà]; lontre + ava; tav + [lorena]; [tar] + [levano]; [avrò] + lenta; [torva] + [lane]; van + [altero]; tan + [averlo]; rna + [levato]; [nova] + altre; [nato] + larve; vanto + [lare]; [antro] + [lave]; alt + verona; [alvo] + [entra]; volta + [nera]; [altro] + [nave]; [alno] + [trave]; ...
Componendo le lettere di lavorante con quelle di un'altra parola si ottiene: +din = alternandovi; +[evi, vie] = avvelenatori; +[abc, cab] = brancolavate; +bot = brontolavate; +toc = centrotavola; +ogm = galvanometro; +cui = incavolature; +mal = martellavano; +bio = obliteravano; +mal = rallentavamo; +[evi, vie] = riavvelenato; +sim = sovralimenta; +ito = volontarietà; +colt = controllavate; +[aspo, posa] = estrapolavano; +bigi = governabilità; +[isso, ossi] = intavolassero; +[inno, noni] = intavoleranno; +[acmi, cima, mica] = intercalavamo; +[acni, cani, cina, ...] = intercalavano; ...
Vedi anche: Anagrammi per lavorante
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: lavoranti, lavoraste.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: lavorate.
Altri scarti con resto non consecutivo: lavante, lavate, lava, lave, lare, lane, avrà, aorte, arante, arate, arte, vane, vate, orate, rane, rate.
Parole con "lavorante"
Finiscono con "lavorante": rilavorante.
Parole contenute in "lavorante"
avo, ora, ante, lavo, lavora, orante. Contenute all'inverso: aro, etna.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "lavorante" si può ottenere dalle seguenti coppie: lavorasti/stinte, lavorata/tante, lavorati/tinte, lavorato/tonte, lavoravi/vinte, lavorando/dote.
Usando "lavorante" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cablavo * = cabrante; spalavo * = sparante; stilavo * = stirante; impalavo * = imparante.
Lucchetti Alterni
Usando "lavorante" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cabrante * = cablavo; sparante * = spalavo; stirante * = stilavo; imparante * = impalavo; * tinte = lavorati; * tonte = lavorato; * vinte = lavoravi; * dote = lavorando; * stinte = lavorasti.
Sciarade incatenate
La parola "lavorante" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: lavo+orante, lavora+ante, lavora+orante.
Frasi con "lavorante"
»» Vedi anche la pagina frasi con lavorante per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Spesso un salariato viene definito anche un lavorante.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Lavoratore, Lavorante - Lavoratore è colui che fa un mestiere laborioso; e per antonomasia si dice de' contadini. Vale altresì colui che lavora molto, e di voglia, in qualunque arte o mestiere. - Lavorante si dice specialmente a chi lavora a salario in qualche manifattura. - «I lavoranti della sartoria C. - I lavoranti della fabbrica Ginori.» [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Manuale, Manifattore, Lavorante, Lavoratore, Operaio, Mercenario - Manifattore è chi ha fabbrica di quelle merci dette in giornata manifatture: il manifattore adopera uomini e macchine: certuni fra questi non pongono tra gli uni e le altre gran differenza. Lavorante chi lavora nelle botteghe e nelle officine; sa un'arte o finisce d'impararla; lavora attorno a quelle cose a cui non puossi adattare meccanismo, come abiti, scarpe (anche per cucire questi ora, 1858, apposite macchine si adoperano), cappelli e via discorrendo. Lavoratore, generico, e per antonomasia, chi lavora molto: lavoratore per contadino, come dicono molti vocabolaristi forse copiando un dall'altro, mi pare troppo vicino al laboureur de' Francesi; e nol direi, prima perchè non necessario, avendo altri vocaboli proprii: bifolco, agricoltore, giardiniere, ortolano ecc., e poi perchè non vedo nel laborare latino significato che autorizzi questa derivazione nelle due lingue; onde se laboureur è francese affatto, lavoratore in questo senso sarebbe francesismo. Manuale chi fa lavoro assolutamente materiale e meccanico: mestiere, lavoro manuale, anco il copiare materialmente opera altrui. Operaio colui che lavorando guadagna onestamente una mercede. Mercenario, chi nulla fa senza anticipata condizione di pagamento: quanto il primo è onesto, tanto l'altro è spregevole. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Lavorante - [T.] Part. pres. di LAVORARE. Che lavora. Salvin. Senof. 5. 115. (M.) Ecco, dice, Anzia, il tuo Abrocome lavorante d'arte sciagurata.

2. A modo di Sost., in senso gen. Vit. SS. Pad. 2. 206. (M.) E trovando l'abbate ch'egli era buon lavorante, insegnolli come dovesse in cella lavorare e orare. T. Buon lavorante, cattivo lavorante; dice e l'attitudine, perizia, destrezza, e l'operosità, il buon volere o mal volere, le qualità morali dell'uomo.

T. Anco di cose intell., ma che richieggano assidua fatica. Scolaro, giornalista, traduttore, buono o cattivo lavorante; è assai lavorante. O ass. tra sost. e agg.: È lavorante.

3. Sost. in senso spec. Garzon di bottega, Operajo dipendente. G. V. 12. 16. 2. (C) Sabato, sonata nona, usciti i lavoranti delle botteghe… [Cont.] Stat. Fabbri Fior. 15. Lavorii e' quali fussino lavorati nella sua bottega propria o condotta per lui o per alcuno suo lavorante… Niuno lavorante possa lavorare se non nella bottega del maestro suo o di colui, col quale detto lavorante stessi e lavorassi. = Benv. Cell. Oref. 83. (M.) Avendo ciò osservato un certo Claudio Fiammingo, mio lavorante, giovane molto ingegnoso… T. E Ricord. 3. 154. Mi tenne, in vece di quattro buonissimi lavoranti, solamente per mio ajuto un manovale a soldi quindici il giorno lavoratio (di lavoro). [Mil.]. E Tratt. Oref. cap. 22. lo mi servivo di molti lavoranti; e se bene come loro volentieri imparavano da me, ancora a me giovava lo imparare qualche cosa da loro. = Pallav. Stor. Conc. 1. 53. (M.) Desse l'opportuno denaro… per soddisfare a qualche opera de' lavoranti. T. G. Gozz. Del bisogno che hanno le stamperie di lavoranti compositori. E: Compito il tempo dell'essere lavoranti. E: Passare dal garzonato a fare il lavorante. E: Passati gli otto anni fra il garzonato e servizio di lavoranti. – A Lavorante, d'ordin. contrapp. Principale, meglio che Padrone o Maestro.

S. f. T. Le lavoranti del sarto.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: lavoracchio, lavoracci, lavoraccio, lavorai, lavorammo, lavorando, lavorano « lavorante » lavoranti, lavorarci, lavorare, lavorarla, lavorarle, lavorarli, lavorarlo
Parole di nove lettere: lavorando « lavorante » lavoranti
Vocabolario inverso (per trovare le rime): perorante, irrorante, monitorante, ristorante, espettorante, esautorante, rincuorante « lavorante (etnaroval) » rilavorante, divorante, infervorante, temprante, ritemprante, comprante, ricomprante
Indice parole che: iniziano con L, con LA, parole che iniziano con LAV, finiscono con E

Commenti sulla voce «lavorante» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze