Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «maiale», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Maiale

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate maiale

The wall

Mostra di prosciutti

Colmar 1
Giochi di Parole
La parola maiale è formata da sei lettere, quattro vocali e due consonanti.
Divisione in sillabe: ma-ià-le. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: amelia.
maiale si può ottenere combinando le lettere di: mie + ala; [ile, lei] + ama; [ami, mia] + alé.
Componendo le lettere di maiale con quelle di un'altra parola si ottiene: +noi = alieniamo; +gol = allogamie; +zen = amenziale; +bot = ametaboli; +ram = ammalerai; +rem = ammalerei; +ram = ammaliare; +mat = ammaliate; +ram = ammalierà; +rom = ammalierò; +pss = ampliasse; +fon = anemofila; +non = animalone; +cri = calmierai; +cru = calumerai; +con = camionale; +[abc, cab] = cembalaia; +din = demaniali; +top = epitalamo; +sto = esaltiamo; ...
Vedi anche: Anagrammi per maiale
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: maiala, maiali, manale.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: mail, maie, male.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: velaia.
Parole con "maiale"
Iniziano con "maiale": maialesca, maialesco, maialetta, maialette, maialetti, maialetto, maialesche, maialeschi, maialescamente.
Parole contenute in "maiale"
aia, alé, mai, maia. Contenute all'inverso: lai.
Incastri
Inserendo al suo interno ter si ha MAterIALE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "maiale" si può ottenere dalle seguenti coppie: mais/sale.
Usando "maiale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: olmaia * = olle; ormai * = orale; remai * = reale; fermai * = ferale; sommai * = somale; ferma * = feriale; filma * = filiale; * eone = maialone; * eoni = maialoni.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "maiale" si può ottenere dalle seguenti coppie: marta/atriale, massa/assiale.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "maiale" si può ottenere dalle seguenti coppie: amai/alea.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "maiale" si può ottenere dalle seguenti coppie: maia/alea, maie/alee.
Usando "maiale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: feriale * = ferma; filiale * = filma; orale * = ormai; reale * = remai; ferale * = fermai; olle * = olmaia; somale * = sommai; * atee = maialate; * inie = maialini.
Sciarade e composizione
"maiale" è formata da: mai+alé.
Sciarade incatenate
La parola "maiale" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: maia+alé.
Intarsi e sciarade alterne
"maiale" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: mal/aie.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "maiale"
»» Vedi anche la pagina frasi con maiale per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Usiamo la parola maiale per dare una brutta definizione ad una persona o ad un gesto; invece del maiale non si butta via niente.
  • L'ex fidanzato di una mia amica mangiava peggio di un maiale, non sapeva manco usare la forchetta!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Majale, Porco, Verro - «Crescenzio: «Cástransi i Verri dell'età di un anno; la qual cosa fatta, mutano il nome, e di verri son detti Majali.» Il Verro è dunque Porco non castrato. Quel che si mangia, comunemente si chiama Majale; e il diminutivo suo è Majalino. Porco dinota meglio la specie: Porcellino d'India, Porco spino, Porco selvatico, Gregge di porci. E perchè questo è il vocabolo più generale, è però più fecondo di derivati: Porcajo, Porcellino, Porcello, Porcile, Porcino, Fungo porcino, Porcheria, ecc. D'uomo parlando, Majale vale uomo sudicio; Porco, uomo di laidi costumi. Di pinguedine, tanto si dice Grasso come un porco, quanto Come un majale. La seconda è similitudine men triviale; ma nessuna delle due è troppo nobile, e converrebbe smetterla.» (Tommaseo). - [Detto d'uomo per disprezzo, par più forte majale; e si dice pure nell'uso Porco majale, come a dire Superlativamente porco. G. F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Maiale, Porco, Verro - « Crescenzio: « castransi i verri dell'età di un anno; la qual cosa fatta, mutano il nome, e di verri son detti maiali ». Il verro è dunque porco non castrato. Quel che si mangia, comunemente si chiama maiale; e il diminutivo suo è maialino. Porco dinota meglio la specie. Porcellino d'India, porco spino, porco selvatico, gregge di porci. E perchè questo è il vocabolo più generale, è però più fecondo di derivati: porcaio, porcellino, porcello, porcile, porcino, fungo porcino, porcheria ecc. D'uomo parlando, maiale vale uomo sudicio; porco, uomo di laidi costumi. Di pinguedine, tanto si dice grasso come un porco, quanto come un maiale. La seconda è similitudine men triviale; ma nessuna delle due è troppo nobile, e converrebbe smetterla ». Tommaseo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Majale - S. m. Porco castrato da ingrassare per ammazzarlo e mangiarlo. (Fanf.) È in Varr. – Cr. 9. 77. 13. Castransi utilmente i verri di tempo d'un anno, e non denno essere di men tempo di sei mesi; la qual cosa fatta, mutano il nome, e di verri son detti majali. T. Vang. Lo mandò nella sua villa a pascere i majali.

[Garg.] Gote del majale, macellato.

[G.M.] Cotenne, Capo del majale. – Delle bestie vaccine Testa; di questo signore, Capo, piuttosto: come di altri signori si dice che sono il capo, non, la testa.

2. T. D'uomo, per dispr., accenna a sudiceria o a grassezza. È in Cic. – Porco ha costumi immondi. E se dicesi di grassezza o di sudiciume, suona peggio dell'altro. È un majale. – Sta come un majale. – Non se ne gioverebbero neanche i majali, d'un luogo, d'un cibo.

T. Pesa quanto un majale, di pers. grossa e grave.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: maialacci, maialaccia, maialaccio, maialata, maialate, maialatura, maialature « maiale » maialesca, maialescamente, maialesche, maialeschi, maialesco, maialetta, maialette
Parole di sei lettere: maiala « maiale » maiali
Vocabolario inverso (per trovare le rime): gergale, tergale, verdugale, coniugale, extraconiugale, frugale, shale « maiale (elaiam) » labiale, bilabiale, maxillolabiale, nasolabiale, tibiale, cambiale, proverbiale
Indice parole che: iniziano con M, con MA, iniziano con MAI, finiscono con E

Commenti sulla voce «maiale» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze