Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «margine», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Margine

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola margine è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: màr-gi-ne. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: germani, germina, magrine (spostamento di una lettera), meringa, negarmi.
margine si può ottenere combinando le lettere di: rem + gina; [eri, ire, rei] + gnam; mie + gran; geni + ram; gemi + rna.
Componendo le lettere di margine con quelle di un'altra parola si ottiene: +ago = amareggino; +bei = ambigeneri; +osa = anorgasmie; +[ero, ore, reo] = argineremo; +tao = argomentai; +ago = armeggiano; +col = camerlingo; +doc = congedarmi; +col = congelarmi; +[dio, odi] = denigriamo; +[era, rea] = emarginare; +[eta, tea] = emarginate; +tai = emarginati; +tao = emarginato; +[iva, vai, via] = emarginavi; +noi = emarginino; +oro = emigrarono; +avo = emigravano; +[est, set] = germaniste; +don = germinando; +[est, set] = germinaste; +ito = germinatoi; ...
Vedi anche: Anagrammi per margine
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: margini, margone, marsine.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: argine, marine.
Altri scarti con resto non consecutivo: mari, marne, mare, magie, magi, magne, maie, mine, arie.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: denigra.
Parole con "margine"
Iniziano con "margine": marginetti, marginetto.
Contengono "margine": emarginerà, emarginerò, emarginerai, emarginerei, rimarginerà, rimarginerò, emargineremo, emarginerete, rimarginerai, rimarginerei, emargineranno, emarginerebbe, emargineremmo, emarginereste, emargineresti, rimargineremo, rimarginerete, rimargineranno, rimarginerebbe, rimargineremmo, rimarginereste, rimargineresti, emarginerebbero, rimarginerebbero.
»» Vedi parole che contengono margine per la lista completa
Parole contenute in "margine"
gin, argine. Contenute all'inverso: ram.
Incastri
Si può ottenere da mare e gin (MARginE).
Inserito nella parola era dà EmargineRA (emarginerà); in ero dà EmargineRO (emarginerò); in eremo dà EmargineREMO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "margine" si può ottenere dalle seguenti coppie: magio/giorgine, marre/regine.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "margine" si può ottenere dalle seguenti coppie: marna/angine, marra/argine.
Usando "margine" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * enigmi = marmi; * enigmista = marmista; * enigmiste = marmiste; * enigmisti = marmisti.
Cerniere
Usando "margine" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ram = arginerà; * rom = arginerò.
Lucchetti Alterni
Usando "margine" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * giorgine = magio; * regine = marre; * alee = marginale.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "margine"
»» Vedi anche la pagina frasi con margine per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Oltre il margine del bosco fui in mezzo al fitto degli alberi.
  • Dopo le piogge torrenziali fu controllato il margine del fiume.
  • Il margine d'errore di quell'esperimento era così piccolo che quasi non si riusciva a misurare.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Margine (la), Il margine, Ciglio, Cicatrice - La margine significa la cicatrice di una ferita. - «Mi spaccai questo labbro e mi ci è rimasto la margine.» - Quando si dice Il margine si intende quello de' fiumi e delle fosse, che, parlandosi di queste, suol chiamarsi Ciglio, nella qual voce è inclusa l'idea dell'esser vestito di erba. - [Margine ora non è più comune per Cicatrice, che è anche più nobile, e soffre il traslato. Poi Margine par che sia più proprio di cicatrici molto grandi e visibili, e più specialmente della faccia. - «Petto coperto d'onorate cicatrici, non si direbbe pieno di margini.» G. F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Costa, Costiera, Riva, Riviera, Ripa, Spiaggia, Lido, Sponda, Margine, Proda - Costa e coste sono dette le rive del mare in genere, dove non è porto, e quando sono aspre di scogli, di piccoli capi e promontorii che s'avanzino e poi s'innalzino quasi a perpendicolo sul livello del mare: avvicinarsi alla costa può un bastimento un po' grosso, accostarvisi no, se non v'è seno o baia capace. La spiaggia è quasi piana, il fondo ne è di arena, ghiaia o ciottoli. Lido è la parte della costa o della spiaggia che tocca al mare: il lido è battuto dalle onde e ricoperto dall'acqua nelle maree: si passeggia sul lido del mare quando la marea è bassa, e in tempo del riflusso; e vale in estrema prossimità dell'acqua cioè a pochi passi, quasi toccandola. Riva e del mare, e dei fiumi, e dei laghi: le ripe dei fiumi son mantenute ad una certa altezza ed afforzate con ripari per guardarsi dalle innondazioni, dette appunto straripamenti; pare che da ripa venga il verbo riparare, se pure da riparare non proviene ripa. Riviera è quella parte di paese che costeggia il mare: come le riviere di Genova. Sponda del mare si dice non la parte dell'acqua che tocca molo o piattaforma naturale formata da scogli, ma la parte estrema di questi che guardano o toccano il mare; e così de' fiumi ecc.; e sponda è l'estremità di piano più alto d'uno sottoposto, da cui si possa guardare o saltare abbasso. Costiera è fianco pietroso e ripido di collina o poggio che s'estenda alquanto in una direzione; non è necessario che sia in riva al mare o altr'acqua minore. Proda è il sito dove propriamente i vascelli accostano la sponda, dove approdano. Il margine è quella linea del lido, della spiaggia, della costa, della sponda che tocca l'acqua. [immagine]
Orlo, Margine - « Il margine d'un foglio non si direbbe orlo. Il margine di un ruscello all'estremità ultima è orlo. Nè sarebbe improprio dire: l'orlo del margine ». Romani. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: marginalizzò, marginalizzo, marginalmente, marginatore, marginatori, marginatura, marginature « margine » marginetti, marginetto, margini, margone, margoni, margotta, margottare
Parole di sette lettere: marezzo « margine » margini
Vocabolario inverso (per trovare le rime): spongine, ipogine, androgine, proterogine, misogine, protogine, argine « margine (enigram) » contrargine, opitergine, vergine, extravergine, giorgine, albugine, cugine
Indice parole che: iniziano con M, con MA, iniziano con MAR, finiscono con E

Commenti sulla voce «margine» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze