Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «mezzetta», il significato, curiosità, anagrammi, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Mezzetta

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani
Giochi di Parole
La parola mezzetta è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere due consonanti doppie: tt, zz.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: mazzette (scambio di vocali).
Componendo le lettere di mezzetta con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ori, rio] = attizzeremo; +ili = limitatezze; +noi = monetizzate; +[ari, ira, ria] = tematizzare; +tai = tematizzate; +[ari, ira, ria] = tematizzerà; +[ori, rio] = tematizzerò; +rna = tramezzante; +ras = tramezzaste; +tir = tramezzetti; +[ari, ira, ria] = tramezziate; +asma = ammazzasette; +eroi = atomizzerete; +[miro, mori, rimo] = attizzeremmo; +erro = attrezzeremo; +[ebro, orbe, robe] = battezzeremo; +[arsi, rais, rasi, ...] = estremizzata; +[ersi, resi, rise, ...] = estremizzate; +[iris, risi] = estremizzati; +[orsi, riso, rosi] = estremizzato; +iran = intramezzate; +[lami, lima, mail, ...] = lemmatizzate; +gina = magnetizzate; +[arsi, rais, rasi, ...] = masterizzate; ...
Vedi anche: Anagrammi per mezzetta
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: mazzetta, mezzette, pezzetta.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: pezzette, pezzetti, pezzetto.
Con il cambio di doppia si ha: melletta.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: mezza, metta, meta, zeta.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: fattezze.
Parole contenute in "mezzetta"
mezze. Contenute all'inverso: atte.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "mezzetta" si può ottenere dalle seguenti coppie: mero/rozzetta, meta/tazzetta.
Usando "mezzetta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: tramezze * = tratta; game * = gazzetta.
Lucchetti Alterni
Usando "mezzetta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: gazzetta * = game; * rozzetta = mero; * tazzetta = meta; tratta * = tramezze.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Fiasco, Fiasca, Boccia, Boccale, Bottiglia, Orcio, Orciuolo, Ampolla, Bombola, Anfora, Borraccia, Brocca, Idria, Caraffa, Foglietta, Ampollina, Alberello, Mezzina, Mezzetta - «Il fiasco è d’ordinario per il vino: in Firenze è di vetro impagliato o no, e contiene tre bottiglie circa o dieci bicchieri. Ma può essere d’altro che di vetro. È panciuto, tondo, a base piana (1), collo stretto e lunghetto. La fiasca è schiacciata, di vetro per lo più. Può essere più piccola o più grande del fiasco: serve al viaggio, e a contenere vino o altro. La fiasca da olio è della forma del fiasco, or più grande, or più piccola, ma di vetro più grosso e di differente impagliatura. La boccia è di vetro (1), tonda, senza piede; si ristringe nel collo più gradatamente che non fa la bottiglia: più panciuta della bottiglia; serve per il vino e per l’acqua; è d’uso comune nelle tavole, nelle stanze. Boccale, vaso di terra più o men fine, con piede tondo e panciuto, rientrante un po’ più in su del mezzo; poi si dilata alla bocca con labbra rovesciate e bocca sporgente e con manico. La bottiglia è di vetro, per lo più verdastro, e di pareti grosse e resistenti, cilindrica, decrescente in collo più o men lungo: da vino o da liquori. Non serve di misura, come in molte parti d’Italia il boccale, e il fiasco in Firenze: in ciò somiglia alla boccia e alla fiasca (2). L’orcio e l’orciuolo son di terra e da olio. La bombola, voce viva in Toscana, è di vetro, per lo più con collo torto, da vino o altro liquore: vien forse da bombare, bere. È più piccola della boccia, e credo più panciuta. Anfora è voce storica: ai Romani era vaso fittile con due manichi, ed era anco misura. Borraccia, fiasca di legno, o di latta, o di pelle, schiacciata di forma, da portare in viaggio acqua o vino. Brocca, di terra, di metallo, a varia forma, con becco e con manico. Da bere o da serbar acqua e ad altri usi. Idria, voce storica, vaso da acqua». Gatti.

«Caraffa: di vetro, più piccola, per lo più, della boccia e della bottiglia: da acqua, da bevande dolci, e da medicina. Foglietta, misura di vino, e vaso che la contiene (1). Ampolline, quelle della chiesa, varie di forma secondo i paesi, ma quasi tutte con cannello dal quale si mesce. Alberello, vasettino di terra o di vetro, da unguenti, da medicine semiliquide; di varia forma». Romani.

«Brocca, mezzina. Queste due voci s’usano spesso promiscuamente. Se non che la brocca è piuttosto di terra cotta; la mezzina di rame. Quella che si tiene accanto ai lavamani, per esempio, è brocca piuttosto. Possono, inoltre, differire un po’ nella forma; perché la brocca suol avere un cannellotto da versar l’acqua; la mezzina, per lo più, ha da due lati opposti l’orlo un po’ arrovesciato e prolungato a guisa di labbro sporgente, che chiamano il beccuccio ». Meini.

(1) A Genova e in Toscana il fiasco è di un vetro sottilissimo, tondo e piuttosto ovale anche in fondo: col mezzo dell’impagliatura gli si fa una base piana per cui, bene o male, sta ritto.
(1) Sarebbe meglio forse dire di cristallo, o d’un vetro più bianco e trasparente, perché è di questa materia che ordinariamente adesso si fanno: la forma è pur varia, secondo il gusto e la moda.
(2) La bottiglia di vetro nero o verdastro e a pareti resistenti è da vino per lo più: in essa si racchiude a forza vino spumoso, generoso: i liquori fatti con zucchero, alcool e droghe si mettono in certe bottiglie di terra cotta forte, grès, dette cruches da’ Francesi, o in bottigline di vetro bianco da cui traspariscono i diversi colori dei medesimi. La bottiglia, a Torino era d’un boccale, d’un boccale e mezzo o di due, detta allora pinta o penta, e in certo modo serviva anche di misura prima che venisse introdotto il sistema decimale. Il litro contiene un po’ meno di quello che prima dicevasi un boccale e mezzo.
(1) In Piemonte, foglietta dicesi anche il diritto che le gabelle fan pagare agli osti, albergatori ecc. sul vino da essi venduto: ciò forse da qualche antica misura detta pure foglietta, o dalla consegna che si praticava sopra un foglietto di carta. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Mezzetta - S. f. Mezzo boccale o un quarto di fiasco. Hemicadium, vaso d'olio in Isid. Hemina, aureo lat. [Camp.] Din. Din. Masc. II. 21. Togli ruta pesta sottilmente, e con latte gli metti per le nari in quantità di una mezzetta, cioè mezzo boccale. = Alleg. 130. (C) Ma se 'l vostro signor non fa tinello, Tre panellini avrete, e due mezzette Di vino il giorno, e la metà chiarello. Salvin. Disc. 3. 83. Mezzina appresso noi vaso di rame e di terra, forse dalla misura, che a principio dovette essere d'una mezzetta, o mezzo boccale. Malm. 1. 58. (Gh.) E perchè questo è il Re de' bell'umori, Per dimostrar quanto più piaccia il bere, Ha per impresa un Lanzo a due brachette, Che il molle insegna trar da le mezzette.

2. T. Mezzetta d'olio nel Sen. – Nel Fior. non si vende a mezzette l'olio, ma il vino, e così in altri luoghi di Tosc. [Laz.] Band. Lucch. 182. in Metadella (V.). [Cam.] Giusti, Prov. p. 217. Alla Certosa è un cert'uso, Chi va e non ha fretta, Tocca un pane e una mezzetta.

3. Si dice anche ad altre misure per solidi, ed è di legno. (Fanf.)
Mezzetta - Agg. V. MEZZETTO.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: mezzapunta, mezzasega, mezzatinta, mezze, mezzeria, mezzerie, mezzetinte « mezzetta » mezzette, mezzi, mezzo, mezzobusto, mezzocontralto, mezzodì, mezzofondista
Parole di otto lettere: mezzerie « mezzetta » mezzette
Vocabolario inverso (per trovare le rime): scorzetta, gazzetta, ragazzetta, piazzetta, mazzetta, terrazzetta, tazzetta « mezzetta (attezzem) » pezzetta, spezzetta, brezzetta, schizzetta, pizzetta, pozzetta, rozzetta
Indice parole che: iniziano con M, con ME, iniziano con MEZ, finiscono con A

Commenti sulla voce «mezzetta» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze