Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ornato», il significato, curiosità, forma del verbo «ornare» aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ornato

Forma verbale
Ornato è una forma del verbo ornare (participio passato). Vedi anche: Coniugazione di ornare.
Aggettivo
Ornato è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: ornata (femminile singolare); ornati (maschile plurale); ornate (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di ornato (adorno, abbellito, addobbato, fregiato, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti
Giochi di Parole
La parola ornato è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: or-nà-to. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
ornato si può ottenere combinando le lettere di: oro + tan; ton + [aro, ora].
Componendo le lettere di ornato con quelle di un'altra parola si ottiene: +bai = abitarono; +deb = abortendo; +[ere, ree] = aerotreno; +[gai, già] = agitarono; +[ila, lai] = alitarono; +tic = ancorotti; +toc = ancorotto; +per = anteporrò; +zie = anterozoi; +cip = anticorpo; +cip = antropico; +caì = arcionato; +[api, pia] = arpionato; +dir = arrotondi; +spa = asportano; +psi = asportino; +mas = astronoma; +sim = astronomi; +tau = attuarono; +tue = autotreno; +abs = bastarono; +caf = canforato; +cin = cantorino; ...
Vedi anche: Anagrammi per ornato
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: orlato, ornano, ornata, ornate, ornati, ornavo.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: orno, orto.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: orinato, tornato.
Parole con "ornato"
Iniziano con "ornato": ornatore, ornatori.
Finiscono con "ornato": tornato, adornato, scornato, sfornato, stornato, incornato, infornato, ritornato, aggiornato, bentornato, contornato, ristornato, frastornato, scontornato, soggiornato.
Contengono "ornato": adornatore, adornatori, giornatona, giornatone, infornatore, infornatori.
»» Vedi parole che contengono ornato per la lista completa
Parole contenute in "ornato"
rna, nato, orna. Contenute all'inverso: tan.
Incastri
Inserito nella parola gina dà GIornatoNA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ornato" si può ottenere dalle seguenti coppie: orante/antenato, orare/arenato, orazio/azionato, orca/canato, orchi/chinato, orco/conato, ordivi/divinato, orma/manato, orme/menato, orrido/ridonato, orsa/sanato, orse/senato, orzo/zonato, ornare/areato, orni/iato, ornai/ito, ornamenti/mentito, ornano/noto, ornavi/vito, ornavo/voto.
Usando "ornato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * natola = orla; ritorna * = ritto; * tono = ornano; * tondo = ornando; * tonte = ornante; * tonti = ornanti; * torci = ornarci; * torsi = ornarsi; * torti = ornarti; * torvi = ornarvi; * tosse = ornasse; * tossi = ornassi; * toste = ornaste; * tosti = ornasti; * orice = ornatrice; * orici = ornatrici.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "ornato" si può ottenere dalle seguenti coppie: orni/innato, ornella/alleato, ornerà/areato, ornare/erto.
Usando "ornato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: agro * = agnato; caro * = canato; cero * = cenato; coro * = conato; doro * = donato; marò * = manato; mero * = menato; miro * = minato; * otre = ornare; paro * = panato; pero * = penato; sarò * = sanato; vero * = venato; viro * = vinato; adirò * = adinato; arerò * = arenato; cloro * = clonato; odoro * = odonato; sparo * = spanato; spiro * = spinato; ...
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "ornato" si può ottenere dalle seguenti coppie: corna/toc, norna/ton, torna/tot.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ornato" si può ottenere dalle seguenti coppie: orla/natola, ornando/tondo, ornano/tono, ornante/tonte, ornanti/tonti, ornarci/torci, ornarsi/torsi, ornarti/torti, ornarvi/torvi, ornasse/tosse, ornassi/tossi, ornaste/toste, ornasti/tosti.
Usando "ornato" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * canato = orca; * conato = orco; * manato = orma; * menato = orme; * sanato = orsa; * senato = orse; * zonato = orzo; * arenato = orare; * chinato = orchi; * antenato = orante; * azionato = orazio; * divinato = ordivi; * noto = ornano; * areato = ornare; * vito = ornavi; * voto = ornavo; * ridonato = orrido; ritto * = ritorna; * ureo = ornature; * mentito = ornamenti; ...
Sciarade incatenate
La parola "ornato" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: orna+nato.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "ornato" (*) con un'altra parola si può ottenere: atti * = attorniato; * dire = ordinatore; ridi * = riordinato; scii * = sciorinato; gilet * = giornaletto; * diari = ordinariato; * diari = ordinatario; scodi * = scoordinato.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "ornato"
»» Vedi anche la pagina frasi con ornato per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Nel mio ultimo viaggio ho visto un carro ornato di pietre dure bellissime. Mai visto prima in vita mia.
  • Tutto l'appartamento è ornato con un'oggettistica futurista.
  • All'Accademia di Belle Arti il mio professore di ornato non era mai contento dei miei disegni.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Dotato, Fornito, Ornato - Dotato si dice più specialmente di doti o di pregi che l'uomo ha da natura, e indica doti o pregi in maggior copia di Fornito. Questo pare che indichi soltanto la sufficienza, e accenna all'uso che può o deve farsi delle doti onde alcuno è fornito. Dotato si riferisce più propriamente a persone; Fornito, a persone e a cose. - «Uomo dotato di grande ingegno. - Magazzino ben fornito. - Cucina fornita di tutto il necessario.» - Ornato sembra più proprio di pregi acquisiti, e dice forse minor copia degli altri due, ma più eletta. - «Giovinetta ornata di modestia. - Giovinetto ornato di virtù - di lettere. - Ingegno ornato.» G. F. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Ornato - Agg. Da ORNARE. Abbellire con ornamento. Bocc. Nov. g. 3. Intr. (C) Avendo le gran sale, le pulite ed ornate camere compiutamente ripiene di ciò, che a camera s'appartiene… E nov. 5. g. 2. (M.) Ella era ancora assai giovane, di persona grande, e con bellissimo viso, vestita ed ornata assai orrevolmente.

2. Fornito, Dotato. Bocc. Nov. 3. g. 3. (C) Fu una gentil donna, di bellezze ornata e di costumi. Dant. Par. 31. Vedeva visi a carità suadi…, Ed atti ornati di tutte onestadi.

3. Agg. Elegante, nel senso di Adorno (V.). Non com. Bocc. Nov. g. 4. Intr. (C) Veder continuamente gli ornati costumi, e la vaga bellezza, e l'ornata leggiadría.

4. † Per Onorevole. Guicc. Stor. 18. 109. (M.) Nella quale (sala) presentatosi poi egli con grandissima pompa di vestimenti ricchissimi, e di molto ornata compagnia… fece chiamare l'Oratore.

5. E nel senso del § 5 di Ornamento. Demetr. Segn. 20. (M.) Quattro sono gli stili semplici della locuzione: umile, magnifico, ornato, e veemente. E appresso: Alcuni hanno detto, che questi due soli sono gli stili, e che gli aitri due sono nel mezzo quasi fra questi, accostando l'ornato all'umile, e 'l veemente al magnifico, come se l'ornato abbia un non so che d'umile e di gentile. Cas. Lett. 57. Le sentenze sono elette, e ben collocate e ben ornate.

[Cont.] Nel sign. del § 7 d'Ornamento. Scam. V. Arch. univ. II. 39. 41. E perchè invero gli antichi usarono non meno le basi semplici che le doppie, però osserveremo di far le basi più schiette, e con una scozia sola alle colonne le quali hanno da servire a gli edifici sodi, e con pochi ornamenti. Poi le basi con due scozie le metteremo all'altre colonne ad uso de gli edifici più ornati; e massime a' publici. E II. 148. 30. Ordine corinto e romano… ambedue hanno i loro capitelli ornati di foglie, cauliculi, e rose.

[Cont.] Fregio ornato. Che contiene degli ornamenti, non liscio. Scam. V. Arch. univ. II. 40. 57. Quando i fregi doveranno esser ornati come si vede nella maggior parte de' fregi antichi, e noi abbiamo fatto sovente nell'opere pubbliche, allora essi si faranno alquanto più alti: affine che le cose intagliate là dentro rieschino di onesta grandezza, come mostreremo altrove.

[T.] Della pers. [Pol.] Med. Arb. Cr. p. 20. Come lo sposo esce acconcio e ornato della camera sua. T. Domin. Gov. Fam. 137. Le pare essere ornata con un frenello d'occhi di pesce o osso d'ostrica che si chiama madre perla.

II. Di cose segnatam. per quel ch'è dell'arte. T. Fonti ornate di marmi e di statue. Borgh. Orig. Fir. 166. Erano intorno ornati di statue maggiori assai dell'ordinario. [Pol.] Bern. Orl. 54. 53. Era questa facciata colorita, E d'una dipintura ornata, tale…

T. Sale ornate superbamente. – Chiesa ornata a festa. Vang. Quando viene, ritrova la casa spazzata e ornata.

T. Libro ornato di fregi.

T. Terra, Campo, Giardino, ornato di fiori.

III. Senso intell. T. Ornato di dottrina. – Ingegno ornato di lettere, o semplicem. Ornato, sottint. Di studii e esercizii che congiungano alla solidità l'eleganza.

T. Stile ornato, dove non solo non è rozzezza, ma alla semplicità aggiungonsi i fregi dell'arte, e c'è un po' di lusso, che risica rasentare il difetto.

[Cors.] Tass. Dial. 2. 104. E la bellezza dell'orazione, che direste che fosse? – Direi che fosse virtù di persuadere, con sentenze e con parole ornate, dilettando, movendo ed insegnando. T. D. 1. 2. Parola ornata. E 18. Con segni e con parole ornate Tisifile ingannò. Bocc. Vit. Dant. 236. Fece uno ornato a lungo sermone.

Di dicitore e scrittore. T. Bocc. Presto parlatore ed ornato. E nov. 4. g. 10. I gentiluomini… a Niccolò Caccianimico, perciocchè bello ed ornato favellatore era, commisero la risposta.

IV. Com. a taluni de' sensi mor. T. Ornata semplicità. – Profusamente ornato.

V. Senso mor. e soc. [C C.] Bemb. Stor. 1. 10. Il quale, uno di quelli di, dal Manfrone raccomandato era loro stato, e di tutte le lode di fortezza e d'industria ornato. [Pol.] Montemag. Son. 22. Ben spero omai per tempo all'ombra vostra Di far mia vita errante ornata e bella.
Ornato - S. m. Ornamento. Aur. lat. Non com. Mirac. Mad. (C) Ella non vedrebbe la sua faccia, s'ella non s'astenesse dal vario ornato. Lor. Med. Rim. 51. O come il ciel seren col suo colore, Distinguendo le stelle ornato aggiunse. Barber. Reggim. 153. (Gh.) L'altra (donna), quando il signore Farà il suo vestir fare, Perocchè la persona che più il guarda, E che guardando il vede volentieri, Conosce il modo nel qual gli sta meglio Ogni suo ornato, lodo ch'ella stia Presso di lui guardando e dimostrando Quello al sartore che meglie gli stia. E 159. Temperi ancora l'ornato e' vestiri; Moderi tutto, e come viene innanzi, Di giorno in giorno migliori sua vita. Arios. Fur. 12. 49. E l'uno e l'altro andò più per ornato, Che per bisogno, alle sue imprese armato.

[Cont.] Mart. Arch. IV. 8. Similmente dei templi dei fedeli cristiani sono i campanili parte necessaria, per convocare gli assenti al culto divino, benchè accidentale ed estrinseca; nientedimeno sono a grande ornato di quelli.

2. † E fig. Mor. S. Greg. (M.) Quanto i discepoli meno diventan neri dalla parte di fuori, per l'ornato ch'elli tengono della vita, tanto meno… Lib. Sent. 2. La temperanza è ornato di tutta la vita.

3. E nel senso del § 5 di Ornamento. Guicc. Stor. 1. 37. (M.) Queste cose dette… più con sensi efficaci, e con gesti impetuosi e accesi, che con ornato di parole, commossero.

4. (Pitt.) Dicesi fra gli artisti Quella parte della pittura che insegna il modo di fare ornati alle stanze, cioè non figure, ma fiori, foglie, e altre cose disposte con vaghezza e armonia. (Fanf.) [Cont.] Vas. V. Pitt. Scul. Arch. IÌ. 236. Una Nonciata di pietra di macigno, che in Santa Croce in Firenze fu posta all'altare e capella de' Cavalcanti, alla quale fece un ornato di componimento alla grottesca, con basamento vario ed attorto, e finimento a quarto tondo.

5. [Cont.] Nel sign. del § 7 d'Ornamento. Gal. B. Arch. Vitr. Comm. III. 1. Epistylia è qui preso per significare tutto l'ornato di cornicioni, che termina il tempio: ed è chiaro, perchè non fa Vitruvio, come avrebbe altrimente dovuto fare, particolar menzione del frontespizio.

[Cont.] Ufficiali dell'ornato d'una città. Che presiedono alle fabbriche di essa, e non lasciano fabbricare senza loro licenza; ai quali fu dato questo potere per impedire il deturpamento delle vie con edifizi sconci o mal collocati. Doc. Arte san. M. II. 239. Esponsi per li vostri servitori, officiali de l'ornato de la città vostra, come per debito del loro officio hanno voluto con diligenzia esaminare lo palazzo principiato per la spettabilità di missere Iacomo e missere Andrea Piccolomini.

6. [Ross.] Senso music. S. Raff. 1. 5. 3. 23. Non è però che la libertà degli ornati abbia ad essere un sedizioso discorrimento di fervida fantasia.

[T.] Decenn. 6. 488. Aggiungere gentilezza all'ornato, grande accordamento colle cupole laterali, ed una totale corrispondenza e concento colla gran cupola di mezzo. – Ornato delle strade. – Ornato della culla, i fregi che la circondano e le figure.

T. Insegnamento dell'ornato. – Scuola d'ornato. – Professore d'ornato.

Plur. T. Semplicità degli ornati. – Bizzarri ornati.

II. Dello stile, non com. [Cors.] Varch. Lez. 1. 38. Quanto alla verità lo deffinisce come medico e filosofo, e quanto all'ornato, come poeta e oratore.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: ornatista, ornatiste, ornatisti, ornativa, ornative, ornativi, ornativo « ornato » ornatore, ornatori, ornatrice, ornatrici, ornatura, ornature, ornava
Parole di sei lettere: ornati « ornato » ornava
Lista Aggettivi: ormonale, ornamentale « ornato » oro, orografico
Vocabolario inverso (per trovare le rime): costernato, incavernato, invernato, governato, rigovernato, autogovernato, svernato « ornato (otanro) » incornato, scornato, adornato, infornato, sfornato, aggiornato, soggiornato
Indice parole che: iniziano con O, con OR, parole che iniziano con ORN, finiscono con O

Commenti sulla voce «ornato» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze