Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «orrendo», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Orrendo

Aggettivo
Orrendo è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: orrenda (femminile singolare); orrendi (maschile plurale); orrende (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di orrendo (orribile, orripilante, orrido, atroce, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola orrendo è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: rr.
Divisione in sillabe: or-rèn-do. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
orrendo si può ottenere combinando le lettere di: oro + nerd; [ero, ore, reo] + nord; erro + don.
Componendo le lettere di orrendo con quelle di un'altra parola si ottiene: +ana = adoreranno; +ara = arredarono; +sta = arrostendo; +caì = coordinare; +caì = coordinerà; +[ciò, coi] = coordinerò; +caì = cordoneria; +cad = corredando; +doc = corrodendo; +tic = corrodenti; +oca = decorarono; +ife = deferirono; +[ali, ila, lai] = delirarono; +pie = deperirono; +[avi, vai, via] = derivarono; +ago = derogarono; +[bau, bua] = derubarono; +[sai, sia] = disonorare; +[sai, sia] = disonorerà; +osi = disonorerò; +bot = entrobordo; +osi = esordirono; ...
Vedi anche: Anagrammi per orrendo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: arrendo, ordendo, orrenda, orrende, orrendi.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: arrende, arrendi.
Con il cambio di doppia si ha: offendo.
Scarti
Togliendo tutte le lettere in posizione pari si ha: orno.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: correndo.
Parole con "orrendo"
Finiscono con "orrendo": correndo, aborrendo, scorrendo, accorrendo, decorrendo, incorrendo, occorrendo, ricorrendo, concorrendo, discorrendo, percorrendo, precorrendo, rincorrendo, soccorrendo, trascorrendo, intercorrendo, ripercorrendo.
Contengono "orrendo": rincorrendoci, rincorrendola, rincorrendole, rincorrendoli, rincorrendolo, rincorrendomi, rincorrendosi, rincorrendoti, rincorrendovi.
»» Vedi parole che contengono orrendo per la lista completa
Parole contenute in "orrendo"
rendo. Contenute all'inverso: erro.
Lucchetti
Usando "orrendo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rendono = orno.
Lucchetti Riflessi
Usando "orrendo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: apro * = aprendo; moro * = morendo; paro * = parendo; pero * = perendo; copro * = coprendo; nitro * = nitrendo; nutro * = nutrendo; offro * = offrendo; scuro * = scurendo; sparo * = sparendo; astrarrò * = astraendo; attrarrò * = attraendo; chiaro * = chiarendo; coloro * = colorendo; compro * = comprendo; detrarrò * = detraendo; riapro * = riaprendo; scopro * = scoprendo; sfioro * = sfiorendo; soffro * = soffrendo; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "orrendo" si può ottenere dalle seguenti coppie: orno/rendono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "orrendo"
»» Vedi anche la pagina frasi con orrendo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non amo uno spettacolo orrendo, preferisco un film più allegro.
  • E' orrendo vedere come tanta povera gente si affida a questi barconi della speranza per poi naufragare così miseramente!
  • Su YouTube è stato postato un video che mostra l'orrendo spettacolo della lapidazione di una povera donna ad opera di fanatici islamisti.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Orrendo, Orribile, Orrido - Orrendo si dice specialmente di persona o cosa mostruosa, che al solo vederla mette orrore; e per iperbole suol dirsi per Brutto, ma non mostruoso. - Orribile si porge più acconciamente al senso figurato, come Delitto orribile. - La voce Orrido é specialmente riserbata a significare luogo dove non sia niuno ornamento, niuno allettamento, non luce, non coltivazione, non compagnia. - «Fu chiuso in orrido carcere. - Vive in un luogo orrido, in una gola del monte.» [S'usa anche a modo di sostantivo a indicare certi luoghi che abbiano dell'orrido, specialmente se selvosi e dirupati. - «Visitare l'orrido sul lago di Lugano. - Presso Erba in Brianza c'è un bellissimo orrido.» - Non è modo notato dai Dizionarii, ma vivo e comune in molte parti d'Italia. G. F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Orribile, Orrido, Orrendo, Terribile, Tremendo, Spaventevole - Orrida è la cosa in sè quando è aspra troppo o selvaggia, o che contiene altro elemento di orrore; orribile ciò che desta orrore; orrendo ciò che non può vedersi o udirsi quasi, pel soverchio orrore che desta: orrida la faccia del masnadiero, del brigante, ordinariamente; orribile l'espressione del volto suo; orrendo il racconto delle sanguinose e crudeli sue gesta. Lo spavento invade l'anima; il tremore, l'anima e il corpo assieme; il terrore li prostra, e quasi li atterra ambedue: tali mi appariscono il valore e la gradazione degli altri tre vocaboli qui sopra notati: spaventevoli le minaccie di Dio, tremenda la giustizia, terribile la vendetta. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Orrendo - Agg. Aff. al lat. aur. Horrendus. Orribile, Spaventevole. (Fanf.) Fr. Jac. Tod. 3. 19. 13. (C) Che pel tempo già passato M'eri orrenda anco a sentire. Alam. Colt. 1. 3. E con riguardo pio l'orrende piaghe Cerchi. Menz. Sat. 3. (M.) Pur tenterò con satiresca avena Mentre io bagno nel fiele il labbro secco, Far sentire una zolfa orrenda, e piena.

2. Per Cattivo, Tristo. Salvin. Annot. Buon. Fier. 382. (M.) Ma questo si prende per buono odore, quello per orrendo.

[Val.] Smisurato. Anguill. Eneid. 76. E cento gran majali orrendi e gravi.

3. Senso mor. Fir. As. 187. (C) Avendo dato adunque il crudele uomo tanto orrendo consiglio, non co' piedi, come si dice, ma con tutti gli animi andarono i adroni nella sua sentenzia. Fir. As. 114. Trovandomi in compagnia di scelleratissimi ladroni, fra sì orrenda moltitudine di assassini potrò io dar luogo al piaato?

4. Per Terribile, detto di Donna con ardita metafora. Bern. Orl. Inn. 17. 68. (M.) Nè più soggiunse la vergine orrenda. Chiabr. Rim. 1. 35. Vaga vergine orrenda (Pentesilea) Sul Xanto allor sen venne; lvi vibrò tremenda Termodontea bipenne. Virg. Horrenda in virgine, Camilla.

[T.] Ar. Fur. 33. 111. Alla sua mensa poi fece venire L'orrendo mostro (le arpie) dalle infernal' grotte, Che gli rapisce e contamina i cibi. Caro: Un mostro orrendo (Caco), mezzo fera e mezzo uomo. Monti: I suoi capelli a rovescio gli cadono sul volto, E più lo fanno, col celarlo, orrendo. – Muggito orrendo.

T. Aff. a Terribile. Tass. Ger. 8. 85. E rivedendo va l'incise travi, Già in macchina conteste orrende e gravi.

T. Orrendo caso. Tragedia. Strazio.

T. Orrendo segreto, di cose che mettono orrore.

A modo di neut., con escl. T. Orrendo a dirsi! Horrendum dictu.

Anco per iperb. e per cel. T. Un ceffo orrendo. E in questo senso altre delle locuz. not. G. Gozz. Serm. Orrenda voce Che gl'intuona agli orecchi: Ohimè! tu invecchi.

Non in senso di male. Virg. della Sibilla. T. Car. En. 6. Dov'era la spelonca immane Dell'orrenda Sibilla (le cui parole empiono d'orrore sacro). V. anche giunta a ORRIDO.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: orosolubili, orpelli, orpello, orrenda, orrendamente, orrende, orrendi « orrendo » orribile, orribili, orribilmente, orrida, orridamente, orride, orridezza
Parole di sette lettere: orrendi « orrendo » orsacci
Lista Aggettivi: orografico, orosolubile « orrendo » orribile, orrido
Vocabolario inverso (per trovare le rime): rapprendo, sorprendo, inasprendo, arrendo, barrendo, smarrendo, atterrendo « orrendo (odnerro) » aborrendo, correndo, accorrendo, occorrendo, soccorrendo, decorrendo, precorrendo
Indice parole che: iniziano con O, con OR, iniziano con ORR, finiscono con O

Commenti sulla voce «orrendo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze