Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «pauroso», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Pauroso

Aggettivo
Pauroso è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: paurosa (femminile singolare); paurosi (maschile plurale); paurose (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di pauroso (timoroso, intimorito, insicuro, timido, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Carattere delle persone [Passivo « * » Pavido]
Informazioni di base
La parola pauroso è formata da sette lettere, quattro vocali e tre consonanti. Divisione in sillabe: pau-ró-so. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con pauroso per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La cantina della mia infanzia, buia e con un odore caratteristico, era per me un luogo pauroso abitato da mostri.
  • In genere non sono un tipo pauroso ma volare sì mi incute timore.
  • Un mio conoscente è stato coinvolto in un pauroso incidente.
Citazioni da opere letterarie
Col fuoco non si scherza di Emilio De Marchi (1900): Le casette sparse, coi tetti bagnati d'una luce così bianca che pareva neve, versavan l'ombra sul verde prato e parevano anch'esse addormentate in un pensoso raccoglimento. Tratto tratto si svegliava una campanella con due tocchi sonnolenti, a cui rispondeva da lungi il belato pauroso d'una capra. Sottili fischi uscivan dall'erba, ma sui fuggevoli suoni incombeva il gran silenzio dell'ora notturna, un silenzio che pareva piovere anch'esso dalle remote scaturigini dell'infinito.

La vecchia casa di Neera (1900): Un rispetto sacro rese ancora più pallide le guancie del fanciullo. Avanzò a piccoli passi tenendo gli occhi fissi sul cartello che fronteggiava l'entrata, smanioso eppur pauroso di leggere ciò che vi stava scritto. I caratteri gli sembravano confusi; non voleva incominciare dal principio; avrebbe desiderato conoscerli in un lampo di intuizione, non essere obbligato a decifrarli parola per parola. Gli pungevano le pupille, gli saltellavano davanti come piccole fiamme.

I pescatori di trepang di Emilio Salgari (1896): — Ed io, tuonò Wan-Stael, rizzando la sua alta statura e mostrando le sue mani callose, ho una voglia matta di afferrarvi tutti quindici per le vostre code e di gettarvi nella baia, furfanti!... Ah! Voi avete paura, conigli del Celeste Impero? Eh per mille lampi!... Non vi ho assoldati per condurvi a passeggio attraverso il mondo, signori miei. Wan-Horn, afferra questo pauroso che dice che ne ha abbastanza di questa costa e fallo mettere ai ferri per tre giorni e voi altri al lavoro o parola di marinaio, vi faccio sentire se pesano le mie mani. Ai selvaggi, se avete paura, ci penso io!... andate!...
Uso in vari contesti
  • Nel Del reggimento de principi, volgarizzamento del testo composto da Egidio Romano curato da Francesco Corazzini nel 1858, è riportato: "Il filosafo prova per quattro ragioni che, essere ismisurato o distemperato nei diletti del corpo e peggio ched essere pauroso".
  • Angelo Bagnasco, vescovo e cardinale italiano, in Senza volto non siamo popolo, contenuto in "Tracce" del 2 dicembre 2010,scrive: "Quanto più l'uomo si ripiega su se stesso, egocentrico o pauroso, tanto più il tessuto sociale si sfarina, e ognuno tende a estraniarsi dalla cosa pubblica, sente lo Stato lontano".
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per pauroso
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: paurosa, paurose, paurosi.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: paro, parso, puro, poso, arso.
Parole contenute in "pauroso"
oso, uro, roso.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "pauroso" si può ottenere dalle seguenti coppie: paurona/naso.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "pauroso" si può ottenere dalle seguenti coppie: paurona/anso.
Lucchetti Alterni
Usando "pauroso" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * naso = paurona.
Intarsi e sciarade alterne
"pauroso" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: paro/uso, può/arso.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Casoso, Timido, Pauroso, Peritoso - Casoso è colui che di ogni piccola cosa si fa caso, e se ne attrista, ovvero a qualunque piccolo malore si abbatte e s'impensierisce. - Timido è colui che per natura teme di ogni cosa, nè si attenta a nulla, e in tutto scorge pericolo o vergogna. - Il Pauroso può venir tale per educazione, per abito, per esaltata fantasia: il pauroso può non esser timido. Giovanni delle Bande Nere, prode e audace capitano, aveva paura a star solo la notte. Il timore è nel cuore; la paura nell'immaginazione. - Peritoso è colui che nella comune usanza non si attenta, e si trova impacciato o a parlare o a fare atti di civiltà, lasciandosi sopraffare dalla vergogna e dal troppo rispetto. [immagine]
Impaurito, Spaurito, Pauroso, Pavido, Spaventato, Sbigottito, Sbigottimento, Spavento, Paura - Spaurire dice meglio Far paura; Impaurire, meglio Aver paura. - Impaurito chi fu preso dalla paura; spaurito chi l'ha e la dimostra. - Pauroso chi d'ogni cosa teme; è l'opposto di coraggioso; dice l'abito, il carattere. - Pavido vale lo stesso, ma è voce ormai lasciata alla poesia. Pavido ha Impavido ed è della prosa sostenuta. - Sbigottito, chi è preso da una paura subitanea, per istrano rumore o fracasso. - Spaventato è più, perchè Spavento è più di Sbigottimento e di Paura. - Lo Sbigottimento è passeggiero; talvolta uno si sbigottisce per cose da nulla, alla vista d'un topoliono, d'un ragnatelo. - La Paura sta nelle ossa, attacca la salute in chi è gracile e cagionevole di già. - Dallo Spavento talora perfino si muore. (Zecchini). [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Impaurito, Spaurito, Pauroso, Pavido, Spaventato, Sbigottito; Sbigottimento, Spavento, Paura - Spaurire dice meglio far paura; impaurire, meglio aver paura. Impaurito chi fu preso dalla paura; spaurito chi l'ha e la dimostra: pauroso chi d'ogni cosa teme; è l'opposto di coraggioso; dice l'abito, il carattere. Pavido vale lo stesso, ma è voce ormai lasciata alla poesia: pavido ha impavido ed è della prosa sostenuta eziandio: pauroso non ne ha l'analogo. Sbigottito, chi è preso da una paura subitanea, per istrano rumore o fracasso. Spaventato è più, perchè spavento è più di sbigottimento e di paura: lo sbigottimento è passeggero; talvolta uno si sbigottisce per cose da nulla; alla vista d'un topolino, d'un ragnatelo: la paura sta nelle ossa, attacca la salute in chi è gracile e cagionevole di già: dallo spavento talora perfino si muore. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Pauroso - e † PAGUROSO. Agg. In Arn. Pavibundus. Bocc. Nov. 8. g. 8. (C) Mostratasi paurosa molto,… E nov. 9. g. 9. La natura assai apertamente cel mostra; la quale ci ha fatte ne' corpi dilicate e morbide, negli animi timide e paurose. Petr. Son. 11. part. I. E 'l viso scolorir, che ne' miei danni A lamentar mi fa pauroso e lento. Mor. S. Greg. 2. 1. (M.) La mente tanto meno sia paurosa a queste battaglie, quanto dinanzi da sè vede posti tanti trionfi di uomini sì virtuosi.

T. Mirac. S. Cat. Stando tutta spaventata e paurosa. Lo spavento può essere d'un momento; Pauroso dice l'abito o il sentimento prolungato. Poí l'uomo può avere gli occhi, la faccia di spaventato, e non sentire paura.

Zibald. Andr. 50. 38. (M.) Niuno uomo è sì paguroso, ch'egli ami meglio esser sempre in pendente, che una volta cadere. [Camp.] Guid. G. A. 3. Multo pagurosa sospirando, montòe sull'altura del suo palazzo. E Lib. 30. Allora lo re Priamo, audendo quello rumore, turbido e paguroso resbegliandosi, conoscèo mantenente ch'era tradito…

T. Prov. Tosc. 368. Pauroso come una lepre. Curzio: I Battriani dicono che i cani paurosi latran più forte.

Degli atti e dei segni. [Cors.] Belc. Vit. Gesuat. cap. 6. Impaurito e spaventato tremò tutto…, e con parole paurose e tremolanti il pregò che pregasse Iddio per lui.

E a modo di Sost. Albert. cap. 51. (C) Non perciò déi esser troppo pauroso di soverchio; chè disse Seneca: lo pauroso vede i pericoli, che non sono. Lib. Cat. 3. 4. 43. A' paurosi e sospetti una morte continua è acconcia.

2. T. Fig., non pr. Magal. Fior. Oranc. 241. Derelitta in siepe o in macchia Sì sta fitta vergognosa, paurosa, poverina, Quella rosa dommaschina. (Della rosa, per Timidetta, non pr.).

3. Aggiunto di cosa che mette paura, o di cui si ha paura. Dant. Inf. 2. (C) Temer si dee di sole quelle cose, Ch'hanno potenza di fare altrui male, Dell'altre no, che non son paurose. Pass. 9. Cosa paurosa, e orribile è cader nelle mani di Dio vivente. E 332. Puote adunque il diavolo trasmutar la imaginazione…, facendo parere, e immaginar figure, impressioni, similitudini di cose paurose, dilettevoli, terribili, e nojose. M. V. 11. 20. Il perchè quelli d'entro inviliti, intorno di sessanta di loro di notte si gittarono per uno dirupato d'altezza paurosa a vedere. Dittam. 5. 22. Questo cammino, onde dobbiamo gire, È tanto grave, pauroso e oscuro, Quanto alcun altro, ch'i' sapessi dire. Ciriff. Calv. 2. 66. E porta in campo giallo un drago nero Nello stendardo pauroso e fiero. [Camp.] Serm. 46. Cinta e circundata da uno paguroso ed orribile dracone. [Laz.] Coll. SS. PP. 7. 4. Nè condannati, nè difesi per la loro testimonianza (dei pensieri) a quello terribile e pauroso esaminamento.

[Val.] Nota costrutto col secondo caso. Lanc. Eneid. 9. 504. La selva fu paurosa di ricci e nera di lecci.

E aggiunto d'Uomo nello stesso signif. Med. Arb. Cr. 61. (M.) Agli empii e crudeli, che erano presenti a guardare il sepolcro, si mostrò tutto pauroso, e crudele, e terribile.

4. [Camp.] Per Reso timido e confuso da verecondo amore. D. Vit. Nov. Passando per una via, volse gli occhi verso quella parte ov'io era molto pauroso. (Parla della sua Beatrice.)

5. Per Sospettoso, Dubbioso. Bocc. Nov. 4. g. 2. (C) E pauroso della mercatanzía, non s'impacciò d'investire altrimenti i suoi denari.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: paurette, paurona, paurone, paurosa, paurosamente, paurose, paurosi « pauroso » pausa, pause, pavana, pavé, paventa, paventai, paventammo
Parole di sette lettere: paurosa, paurose, paurosi « pauroso » paventa, paventi, pavento
Lista Aggettivi: patrizio, patronale « pauroso » pavese, pavido
Vocabolario inverso (per trovare le rime): salnitroso, ritroso, scontroso, salmastroso, disastroso, estroso, galestroso « pauroso (osoruap) » mercuroso, malauguroso, benauguroso, premuroso, avventuroso, gasoso, esoso
Indice parole che: iniziano con P, con PA, parole che iniziano con PAU, finiscono con O

Commenti sulla voce «pauroso» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze