Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «pellegrino», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Pellegrino

Aggettivo
Pellegrino è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: pellegrina (femminile singolare); pellegrini (maschile plurale); pellegrine (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di pellegrino (viandante, vagabondo, errante, errabondo, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola pellegrino è formata da dieci lettere, quattro vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ll.
Divisione in sillabe: pel-le-grì-no. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
pellegrino si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): pro + nigelle; pin + gorelle; pil + legnerò; porli + glene; [pillo] + [green]; [gol] + perline; [pigro] + nelle; gli + perlone; gill + [penero]; grill + peone; logli + neper; grillo + [nepe]; [porle] + [gleni]; olle + pregni; rollè + [pegni]; polle + [negri]; nello + [irpeg]; peni + grolle; lepri + legno; proline + gel; pelli + [negro].
Componendo le lettere di pellegrino con quelle di un'altra parola si ottiene: +[agi, gai, già] = laringoplegie; +[agi, gai, già] = pioggerellina; +asta = antipellagrose; +caia = ipoallergenica; +[caio, ciao] = ipoallergenico; +giga = pellegrinaggio; +achei = ipoallergeniche.
Vedi anche: Anagrammi per pellegrino
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: pellegrina, pellegrine, pellegrini.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: pelli, pelerò, pelino, peli, pelo, pegno, peri, perno, pero, peno, pino, elei, eleo, elio, legno, lego, lino, gino.
Parole contenute in "pellegrino"
elle, pelle. Contenute all'inverso: gel.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "pellegrino" si può ottenere dalle seguenti coppie: pera/rallegrino.
Usando "pellegrino" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: rape * = rallegrino.
Lucchetti Alterni
Usando "pellegrino" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rallegrino = pera; rallegrino * = rape; * aggio = pellegrinaggi.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "pellegrino"
»» Vedi anche la pagina frasi con pellegrino per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ho 50 anni e visto tante cose, ma sono ancora un pellegrino del mondo alla ricerca della verità.
  • Si dice che il falco pellegrino è un rapace in via di estinzione.
  • Durante un'escursione, alzando lo sguardo al cielo, ho visto un falco pellegrino.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Viaggiatore, Viandante, Pellegrino, Romeo - Il viaggiatore è a' dì nostri quegli che va in legno o su nave, o sui vapori, o sulle vie ferrate trascinato a tutta possa dalle locomotive in quelle speciali vetture dette con nome inglese waggons. Va lontano in poco tempo; percorre paesi lontani e ben diversi con sorprendente velocità: il viaggiare oggidì è un uffizio per molti; le principali case di commercio e manifatturiere hanno viaggiatori per loro conto. Chi viaggia per istruzione o piacer suo anche speditamente a quel modo, non è proprio un viaggiatore nello stretto senso del vocabolo. Il viandante fa il suo cammino, va proprio per la sua via a piedi o portato a passo misurato da modesta cavalcatura. Il pellegrino va a piedi a sciogliere un voto a qualche santuario in paese lontano, e sopporta le fatiche e disagi del viaggio colla rassegnazione voluta dalla impostasi penitenza. Il romèo va, o andava a Roma in pellegrinaggio negli anni santi del giubileo. [immagine]
Esotico, Straniero, Forastiero, Estero, Estraneo, Peregrino, Pellegrino - Esotico dicesi propriamente delle piante naturali ad altro suolo, ad altro clima. Straniero dicesi di persona e anche di cosa che non è del paese o della casa, che non è conosciuta; che ha, in certo modo, qualche cosa di strano o almeno di nuovo per noi: uomo, merce straniera. Forastiero è ciò che è di fuori, che sta fuori del paese, che vien da fuori: i forastieri molte volte sono amici ed anche parenti che stanno in altro paese; questi forestieri quando vengono a trovarci li facciam subito padroni di casa nostra. Vini forestieri, quelli che nascono e ci vengono da altre contrade; i vini dello Stato, per grande che esso sia, non sono mai forestieri, ma son detti nostrali. Estraneo è chi non è conosciuto: non solo molti fra i concittadini sono estranei gli uni agli altri; ma talvolta perfino gl'inquilini d'una medesima casa: l'orgoglio e l'egoismo fanno estranee una all'altra certe classi di cittadini; e si predica il progresso! Esteri sono gli uomini e le cose gli uni rispetto agli altri, in quanto sono di nazione diversa: andare all'estero, è sortire dallo Stato; merci estere, che vengono dall'estero: ministro e ministero degli affari esteri, cioè delle relazioni che si hanno colle altre nazioni. Pellegrino chi va, chi viene da lontani paesi a piedi, per voto od altro motivo; pellegrino chi viaggia a questo modo col sanrocchino alle spalle ed il bordone in mano. Peregrino è aggettivo di cosa; e vale raro, squisito, prezioso, perciò da tenersi caro, da ammirarsi; e forse perchè molte cose delle più preziose da lontane regioni ci pervenivano. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Pellegrino - e PEREGRINO. Agg. Straniero, Forastiero. Lat. aur. Peregrinus. Petr. Canz. 4. 2. part. III. (M.) Voi, cui fortuna ha posto in mano il freno Delle belle contrade, Di che nulla pietà par che vi stringa, Che fan qui tante pellegrine spade? E cap. 2. (C) Mossemi il lor leggiadro abito strano, E 'l parlar peregrin… Vit. SS. Pad. 1. 24. Non vi paja peregrino e fuor di natura questo studio della virtù. Alam. Colt. 2. 48. I cibi peregrin, l'ozio e le piume Non turbavan la mente. Tass. Ger. 9. 4. Ma perchè contra a' Turchi e gli altri infidi Passar nell'Asia l'armi peregrine, Fur sue terre espugnate… T. Bern. Orl. 1. 14. Vedevansi corsier con paramenti, Con fogge nuove, peregrine e strane, D'oro e di gioje tanti addobbamenti, Che non bastano a dirli voci umane. (Strano e anche Straniero, suona men lode, e dice cosa meno eletta di Peregrino.)

2. Pellegrino, è anche aggiunto di una spezie particolare di falcone. Tes. Br. 5. 12. (C) Lo secondo liguaggio (de' falconi) son quelli, che l'uomo appella pellegrini, perchè persona non può trovare lo loro nido, anzi son presi, siccome in pellegrinaggio, e sono molto leggieri a nudrire, e cortesi, e di buon'aria, e valenti, e arditi. Bocc. Nov. 9. g. 2. Avvenne ivi a non gran tempo, che questo Catalano con un suo carico navigò in Alessandria, e portò certi falconi pellegrini al Soldano. E nov. 10. g. 4. Con due occhi in testa, che parevano d'un falcon pellegrino. [Pol.] Poliz. Stanz. 1. 31. Vedesi lieto or qua, or là volare Fuor d'ogni schiera il giovan pellegrino.

T. In questi sensi fig., segnatam. nel letter., direi Peregrino; ne' più com. Pellegrino. V. anche PELLEGRINITÀ.

3. Per simil. Detto di chi va pel mondo errando. Bambag. Tratt. Sent. 41. (M.) Non si tien fede nè a comune, nè a parte, Che 'l Guelfo, e il Ghibellino Veggio andar pellegrino, E dal suo Principe esser diserto. T. Vang. Ero pellegrino, e mi raccoglieste.

4. T. Nuovo de' luoghi e degli uomini. Vang. Tu solo sei pellegrino in Gerusalemme. [Cors.] Bart. Ult. fin. Proem. 12. 1. Non posso farmi a credere che tutto ciò non sovvenisse ad un uomo non pellegrino nelle ecclesiastiche istorie.

5. T. Fig. D. 2. 13. Ciascuna (anima) è cittadina D'una vera città: ma tu vuoi dire, Che vivesse in Italia peregrina.

Dant. Purg. 9. (C) Nell'ora che comincia i tristi lai La rondinella presso alla mattina,… E che la mente nostra, pellegrina Più dalla carne, e men da pensier presa, Alle sue visïon quasi è divina.

6. Trasl. Lontano, Distante. [Laz.] Coll. SS. PP. 18. 7. = Franc. Sacch. Rim. (M.) Ma, quando pellegrina esser più crede Da lui mia vita, più presa si vede.

7. Aggiunto d'Abito, vale Appartenente a peregrino, Di peregrino. Bocc. Nov. 9. g. 3. (Mt.) Un giorno tacitamente in abito peregrino là se n'andò. Franc. Sacch. nov. 212. (M.) Il pellegrino, messosi la cappa sotto…, e spogliati i panni peregrini, si vestì di quelli…

8. Aggiunto a Stile, vale di non comune accuratezza e eleganza. Poliz. Rim. lett. 206. (M.) Le quali tutte sue beate virtù d'un vago, dolce, e peregrino stile, come da preziosa veste sono adorne. T. Salvin. Pros. Tosc. 1. 411. Non mancano per ispiegare, pellegrini pensieri. – Pellegrine… forme e maniere.

9. [Cors.] Per Eccellente, Singolare. S. Ant. Lett. 78. L'anima umana… è tanto nobile e peregrina nella sua essenzia che… T. Salvin. Pros. Tosc. 1. 411. Nobili e pellegrini ingegni.

Per Grazioso, Singolare, quasi non mai più veduto. Petr. Son. 159. (C) Leggiadria singulare, e pellegrina. [Sav.] Faccia pellegrina; usatissima nei canti pop.

In senso non buono. [Laz.] Reg. Past. S. Greg. 3. 22. Sapendo bene la mente degli astinenti schifare l'ira, ecco che viene corrotta quasi come da una peregrina e disusata letizia, e così pertanto perisce il bene della astinenzia, perchè la mente non si sappia guardare de' vizii spirituali.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: pellami, pelle, pellegrina, pellegrinaggi, pellegrinaggio, pellegrine, pellegrini « pellegrino » pellerossa, pellet, pelletteria, pelletterie, pellettiera, pellettiere, pellettieri
Parole di dieci lettere: pellegrini « pellegrino » pellerossa
Lista Aggettivi: pelato, pellagroso « pellegrino » peloso, pelvico
Vocabolario inverso (per trovare le rime): cifrino, decifrino, rinofrino, deflagrino, magrino, allegrino, rallegrino « pellegrino (onirgellep) » montenegrino, peregrino, peregrinò, integrino, reintegrino, disintegrino, migrino
Indice parole che: iniziano con P, con PE, parole che iniziano con PEL, finiscono con O

Commenti sulla voce «pellegrino» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze