Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «pizzico», il significato, curiosità, forma del verbo «pizzicare», sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Pizzico

Forma verbale
Pizzico è una forma del verbo pizzicare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di pizzicare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Informazioni di base
La parola pizzico è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: zz.
Divisione in sillabe: pìz-zi-co. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: pizzicò.
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con pizzico per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per fare una buona pizza margherita ci vuole molto lavoro di mani per lavorare la pasta, mozzarella e pomodoro freschi ed un pizzico di origano.
  • Per rendere più saporiti i cibi è necessario aggiungere un pizzico di sale.
  • Con un pizzico di fortuna in più avrei vinto la gara di briscola.
Citazioni da opere letterarie
  • I Robinson Italiani di Emilio Salgari (1897): — Il siri sarà pronto per questa sera, — disse poi. — Basta ridurre in polvere le noci d'areca, mescolarle col succo dell'uncaria gambir concentrata e avvolgere la pasta in un pezzetto di foglia aromatica di betel. I Malesi, per rendere il siri più piccante, vi mescolano un pizzico di calce viva che ottengono abbruciando delle conchiglie, ma senza è preferibile.
  • Il Marchese di Roccaverdina di Luigi Capuana (1901): Visto che il vecchio si era pentito della vendita, e che andava là a piangere su le zolle — a un contadino potete prendergli la moglie, la figlia... sta zitto, chiude gli occhi; ma un pizzico di terra no! è come strappargli un brano di cuore — visto che il vecchio si era pentito della vendita, io gli avrei subito proposto: sciogliamo il contratto; ecco il vostro fondo, qua le mie settant'onze.... e sputiamoci su, come suol dirsi.
  • L'anno 3000 di Paolo Mantegazza (1897): E infatti, un inserviente prese il bambino, aprì un usciuolo nero, posto nella parete della sala e ve lo mise, chiudendo la porticina. Fece scattare una molla, si udì un gemito accompagnato da un piccolo scoppio. Il bambino innondato da una vampa di aria calda a 2000 gradi era scomparso e di lui non rimaneva che un pizzico di ceneri.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per pizzico
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: pizzica, pizzino.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: pizzo, pizio, pizi.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: spizzico.
Parole con "pizzico"
Iniziano con "pizzico": pizzicore, pizzicori, pizzicotti, pizzicotto, pizzicorini, pizzicorino, pizzicottini, pizzicottino.
Finiscono con "pizzico": spizzico.
Parole contenute in "pizzico"
pizzi. Contenute all'inverso: zip.
Lucchetti
Usando "pizzico" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * coni = pizzini; * cono = pizzino; * ohi = pizzichi; stupì * = stuzzico; ristupì * = ristuzzico.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "pizzico" si può ottenere dalle seguenti coppie: pizzone/enoico.
Usando "pizzico" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * occhi = pizzichi; * occhini = pizzichini; * occhino = pizzichino; * occhiate = pizzichiate.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "pizzico" si può ottenere dalle seguenti coppie: tipizzi/coti.
Usando "pizzico" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * tipizzi = coti; coti * = tipizzi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "pizzico" si può ottenere dalle seguenti coppie: pizzini/coni, pizzino/cono.
Usando "pizzico" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: stuzzico * = stupì; pizzicori * = corico; ristuzzico * = ristupì; * aio = pizzicai; * ateo = pizzicate; * avio = pizzicavi; * astio = pizzicasti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "pizzico" (*) con un'altra parola si può ottenere: * arno = pizzicarono.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Pizzicare, Prudere, Solleticare, Pizzicore, Prudore, Pizzicotto, Pizzicata, Pizzico - «Pizzicare è attivo; prudere, impersonale o neutro. Mi prude al petto, gli prudon le mani (di chi vuol levarle sopra taluno e menarle). Un pizzicotto fa prudere e dolore. Un ventolino fine pizzica, ma non fa prudore. Un sapore pizzica. Il solletico si fa con mano e si sente entro sè; ed è prudore che eccita convulsione, la quale fa ridere di forza e dimenarsi e gridare». A.

Da pizzicare, pizzicata, pizzico, pizzicotto e pizzicore. Un pizzico di roba è quanto se ne prende colla punta delle dita, due, tre o tutte cinque; pizzicata è pizzico abbondante; pizzicotto, come si vede, è diminutivo: dare un pizzico è stringere a un tratto la pelle e la carne altrui con due dita; pizzicotto anche in questo senso è diminutivo. Pizzicore è il prudore e il dolore lasciato dal pizzicotto: traslatamente si dice di una certa smania, amatoria per lo più, quasi come se il cuore fosse pizzicato, punto, ferito. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Pizzico - S. m. Quella quantità della cosa che si piglia con tutte e cinque le punte delle dita congiunte insieme, come si fa del sale, del pepe, e sim. Pallad. Marz. 14. (C) E pogna in luogo letaminato e grasso, in catuna fossicella, uno cotale pizzico. Bart. As. 2. 103. (M.) Un pizzico di farina era un gran presente. Bart. Ricr. Sav. 1. 11. [F.T-s.] Un pizzico di ferro assottigliato in polvere con la lima.

2. T. Per estens. Piccola quantità di materia discontinua, da potersi prendere in una volta, anco senza far l'atto descritto nella def.

Tr. T. Qualche pizzico d'erudizione raccattata qua e là.

3. A pizzico. Locuz. avv. e fig., significante Poco addentro, In superficie, Pelle pelle, Buccia buccia. Salvin. Casaub. 10. (Gh.) Mentre l'arte non si sapeva, molte cose soleano a pizzico, per così dire … alla sfuggita toccarsi.

4. Pizzico, dicesi anche Lo stringere in un tratto la carne altrui con due dita, che più comunemente si dice Pizzicotto e Pulcesecca. Cant. Carn. 196. (C) Del liuto al tempo andiamo Col pugnal,… Or con pizzichi, or con graffi, Ed in terra un distendiamo. Car. Long. Sof. 19. O le dava un pizzico per le gambe, o la tirava per un lembo della sua gonnella.

5. E per simil. Tratt. gov. fam. 75. (C) Guarda come grifon guarda l'oro, difendendolo con unghioni e pizzichi.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: pizzichi, pizzichiamo, pizzichiate, pizzichina, pizzichine, pizzichini, pizzichino « pizzico » pizzicore, pizzicori, pizzicorini, pizzicorino, pizzicotti, pizzicottini, pizzicottino
Parole di sette lettere: piviere, pivieri, pizzica « pizzico » pizzini, pizzino, pizzone
Vocabolario inverso (per trovare le rime): pelvico, intrapelvico, ludovico, piruvico, fenilpiruvico, bazzicò, bazzico « pizzico (ocizzip) » spizzico, smozzico, smozzicò, spilluzzico, stuzzico, stuzzicò, ristuzzico
Indice parole che: iniziano con P, con PI, parole che iniziano con PIZ, finiscono con O

Commenti sulla voce «pizzico» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze