Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «proporre», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Proporre

Verbo
Proporre è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è proposto. Il gerundio è proponendo. Il participio presente è proponente. Vedi: coniugazione del verbo proporre.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di proporre (suggerire, consigliare, dire, lanciare un’idea, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola proporre è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: rr. Lettera maggiormente presente: erre (tre).
Divisione in sillabe: pro-pór-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
proporre si può ottenere combinando le lettere di: porro + per.
Componendo le lettere di proporre con quelle di un'altra parola si ottiene: +[api, pia] = approprierò; +sei = esproprierò; +[ami, mai, mia] = imporporare; +ana = prepararono; +[avi, iva, vai, ...] = riapproverò; +[ante, etna, nate, ...] = perpetrarono; +iati = proprietario; +[anso, naos, naso, ...] = prosperarono; +[mese, seme] = prospereremo; +[mate, meta, team, ...] = rapporteremo; +[asti, sita, stai, ...] = riprosperato; +[anse, sane] = sperperarono; +[ampie, empia] = approprieremo; +[canti, cinta, tinca] = contrapporrei; +[asino, siano, sonia] = espropriarono; +[emise, esime] = esproprieremo; +scese = preprocessore; +[cessi, scesi] = preprocessori; +[anzio, azoni, zaino] = proporzionare; +[anzio, azoni, zaino, ...] = proporzionerà; +[ozino, ozoni] = proporzionerò; +[stasa, tassa] = rapportassero; ...
Vedi anche: Anagrammi per proporre
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: preporre, proporle, proporne, proporrà, proporrò.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: prore, pope.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: proporrei.
Parole con "proporre"
Iniziano con "proporre": proporrei, proporremo, proporrete, proporrebbe, proporremmo, proporreste, proporresti, proporrebbero.
Finiscono con "proporre": riproporre, controproporre.
»» Vedi parole che contengono proporre per la lista completa
Parole contenute in "proporre"
pro, porre. Contenute all'inverso: erro.
Incastri
Inserendo al suo interno est si ha PROPORRestE; con ziona si ha PROPORzionaRE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "proporre" si può ottenere dalle seguenti coppie: prode/deporre, propose/serre, proporla/lare, propormi/mire, proporne/nere, proporsi/sire.
Usando "proporre" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * porremo = promo; compro * = comporre; * relè = proporle; * remi = propormi; * rene = proporne; * resi = proporsi; * reti = proporti; ricompro * = ricomporre.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "proporre" si può ottenere dalle seguenti coppie: prose/esporre.
Usando "proporre" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * errori = propri; * ersi = proporsi; * erti = proporti.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "proporre" si può ottenere dalle seguenti coppie: promo/porremo, proporle/relè, propormi/remi, proporne/rene, proporsi/resi, proporti/reti, compro/comporre, ricompro/ricomporre.
Usando "proporre" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * serre = propose; * lare = proporla; * mire = propormi; * nere = proporne; * sire = proporsi; ricomporre * = ricompro; * aie = proporrai; * remore = proporremo.
Sciarade e composizione
"proporre" è formata da: pro+porre.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "proporre"
»» Vedi anche la pagina frasi con proporre per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il nostro intento era proporre un nuovo contest, ma non ha avuto voti a sufficienza.
  • Ti sembra il caso di proporre ad una suora un lavoro del genere?
  • Tra gli argomenti da proporre per la prossima riunione di reparto, questo mi sembra il più importante.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Proporre - e † PROPONERE. V. a. Porre avanti, o Presentare all'altrui mente il soggetto da tenersi o della cosa da farsi. Suppliscono l'una all'altra queste due forme per la formazione d'un solo, che si usa anche come n. pass. Proponere, aur. lat. – Bocc. Nov. 3. g. 1. (C) E così vi dico, signor mio, delle tre leggi alli tre popoli date da Dio Padre, delle quali la quistion proponeste. Dant. Par. 24. Siccome il baccellier s'arma, e non parla, Finchè il maestro la quistion propone Per approvarla, non per terminarla. E 28. Se 'l mondo fosse posto Con l'ordine, ch'io veggio in quelle ruote, Sazio m'avrebbe ciò che m'è proposto. Amm. ant. 6. 9. 4. Assai è meglio il ragionare che il leggere; chè il ragionamento fa ammaestramento, e proposti li dimandi, si toglie via il dubbio. Petr. cap. 9. Leonida, ch'a' suoi lieto propose Un duro prandio, una terribil cena, E 'n poca piazza fe' mirabil cose. Varch. Stor. 3. 56. (M.) Potesse… proporre sempre tutto quello che egli giudicasse o necessario, o utile.

2. Per Additare alcuno, Metterlo innanzi come atto ad una carica, ad una dignità, e sim. Cas. Lett. 18. (C) Nostro Signore mi commesse che io proponessi un gentiluomo per mandarlo a S. M. E 30. (M.) Io intendo da diversi miei amici che V. S. Ill. ma ha in animo di proponere a N. Sig. a Natale un numero di servitori suoi.

3. Per Porgere, Esporre. Fior. S. Franc. 71. (M.) Sì chiaramente e sì intendevolmente propuose la parola di Dio, che tutti quelli che erano in Concistoro, quantunque e' fossino di diversi linguaggi, chiaramente intendeano tutte le sue parole distintamente.

4. (Mus.) [Ross.] Proporre, Mettere in campo un pensiero musicale, che serve di tema o motivo. Paol. 2. 29. 310. Passo che molto imita il contrassoggetto, ed imita anche il termine del soggetto principale nella parte che fu la prima a proporre. E appresso: Passato che è l'Autore alla quinta del tuono, propone il principio del soggetto principale.

5. Ass. Per Deliberare, Statuire. Bocc. Nov. 2. g. 1. (C) Parendogli assai aver veduto, propose di tornare a Parigi. E nov. 1. g. 2. In uno seno di mare, il quale una piccola isoletta faceva, da quel vento coperto si raccolse, quivi proponendo d'aspettarlo migliore.

Prov. L'uomo ordina o propone, e Dio dispone, che vale: I disegni dell'uomo riescono, secondo che piace a Dio. Ces. Kemp. 1. 19. 2. (M.) L'uomo propone, ma Dio dispone, nè sta in mano dell'uomo la propria via. V. DISPORRE, § 11. T. Prov. Tosc. 113.

6. Rifl. nel medesimo signif. Bocc. Nov. 10. g. 1. (C) Con lei insieme si proposero di riceverlo, e di fargli onore. T. Ma in questo es., invece di rifl. può essere recipr.; o il Sì partic. accentata.

Varch. Lez. 582. (M.) Onde Omero che fu il padre e maestro di tutti i poeti, nell'Iliade si propose a cantare d'Achille solo. [Laz.] Reg. Past. S. Greg. 1. 9. Molte fiate adiviene che coloro che desiderano di venire al magistero pastorale, si propongono nell'animo di fare molte buone opere.

7. [Camp.] † Per Preporre, Dare supremazia e sim. Bib. I. 41. Per la qual cosa provvedi, o Re, d'uno uomo; il quale tu proponga (praeficias) sopra la terra di Egitto.

[Camp.] † Per Preporre, Preferire. Ces. Com. La veritade in ogni loco è da essere lodata e proponuta all'amicizia.

8. [Camp.] Per Preporre, Premettere. D. Conv. IV. 15. Queste parole posso io qui veramente proporre. – Accenna ad un passo scritturale posto a questo capitolo. Proponere, il Corbinelliano, lettera forse originale.

[T.] Nel senso letterale di Porre innanzi, quasi corp., è il seg., ma pur fig. T. Nov. ant. 1. E se i fiori che vi proporremo, fossero mischiati intra altre parole, non vi dispiaccia.

II. T. Propongonsi ad altri, persone che facciano un uffizio in tale o tal caso o costantemente per abito; e quegli a cui son proposte, le accetta o no con più o meno arbitrio o autorità. Il patrono propone al vescovo il pievano da eleggere in certe chiese; Certi governi propongono al pontefice il vescovo da consacrare. – Proporre due o più persone, dalle quali l'eleggente poi scelga quella che a lui par migliore all'uffizio.

III. Di cose, in senso soc. T. Prov. Tosc. 143. Non bisogna giuocare con chi propone i giuochi (è da sospettare che abbia già preparati i proprii vantaggi). Ar. Fur. 9. 47. Ma gli propone una crudele e dura Condizion. – Proporre anche minacciosamente tra due mali o pene la scelta.

IV. T. Atto della volontà, al quale atto l'uomo propone a se stesso di fare o dire, astenersi o tacere. Si mette dinanzi l'intento, per non lo perdere mai di vista. B. Tass. Propongano di emendarsi.

V. T. Proporre, non solo con la volontà in senso aff. a Deliberare; ma Proporre alla mente un oggetto di contemplazione, di mera attenzione. Vang. Propose loro un'altra parabola. D. 3. 28. Se il mondo fosse posto Con l'ordine ch'io veggo in queste ruote, Sazio m'avrebbe ciò che m'è proposto (sarei pago a quel che m'hai detto)… Onde… Udir conviemmi ancor… (Beatrice risponde): Piglia Quel ch'io ti dicerò, se vuoi saziarti.

T. Proporre quesiti. La questione. La tesi. – Nell'esordio o dopo l'esordio, il dicitore propone l'assunto, e il modo come intende trattarlo.

VI. Col Si, Proporre a se stesso, nel senso e della volontà e dell'intelletto. [Cors.] Car. Rett. Arist. 1. 5. Ciascuno quasi privatamente, ed ognuno comunemente, si propongono un certo fine. Tass. Dial. 1. 67. Credete voi che quei forti Romani e Greci che per la patria morirono, altro premio che quel della gloria non si proponessero? T. Col nome poi, è più schiettamente italiano che col Di e l'inf. Io mi propongo d'andare, di fare: non è barb., perchè s'intende Propongo a me stesso. Ma meglio sarebbe appunto Propongo a me stesso, o Propongo meco stesso; senonchè questo secondo direbbe, piuttosto la risoluzione della volontà che l'intento della mente. Io mi sono proposto di fare, di dire, può sentire di gallic.; e parecchi lo ripetono dalla lingua di Francia.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: proporle, proporlo, propormi, proporne, proporrà, proporrai, proporranno « proporre » proporrebbe, proporrebbero, proporrei, proporremmo, proporremo, proporreste, proporresti
Parole di otto lettere: proporrà « proporre » proporrò
Lista Verbi: propinare, propiziare « proporre » proporzionare, propugnare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): riporre, imporre, comporre, decomporre, ricomporre, fotocomporre, scomporre « proporre (erroporp) » riproporre, controproporre, sottoporre, risottoporre, apporre, frapporre, contrapporre
Indice parole che: iniziano con P, con PR, iniziano con PRO, finiscono con E

Commenti sulla voce «proporre» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze