Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «scacchi», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Scacchi

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
GameWay: Scacchi e Scacchiere
Liste Parole: Pezzi nel gioco degli scacchi
Liste a cui appartiene
Giochi da Tavolo [Risiko « * » Scarabeo]

Foto taggate scacchi

Galleria di Diana

Follow me

giocandoci
Tag correlati: pedine, scacchiera, gioco
Giochi di Parole
La parola scacchi è formata da sette lettere, due vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc. Lettera maggiormente presente: ci (tre).
Divisione in sillabe: scàc-chi. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di scacchi con quelle di un'altra parola si ottiene: +ana = casacchina; +ani = casacchini; +ano = casacchino; +tai = ciacchista; +tiè = ciacchiste; +alt = clacchista; +[ami, mai, mia] = maschiacci; +rii = rischiacci; +[ade, dea] = saccadiche; +bui = sbaciucchi; +[are, rea] = schiaccerà; +[ore, reo] = schiaccerò; +noi = schiaccino; +[ero, ore, reo] = schioccare; +tao = schioccata; +ito = schioccati; +avo = schioccava; +voi = schioccavi; +[ire, rei] = sciccheria; +[ero, ore, reo] = scioccherà; +noi = sciocchina; ...
Vedi anche: Anagrammi per scacchi
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: scocchi, smacchi, spacchi, stacchi.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: cacchi, sacchi, scacci.
Altri scarti con resto non consecutivo: cacci, cachi, caci.
Testacoda
Togliendo la lettera iniziale e aggiungendone una alla fine si può ottenere: cacchio.
Parole con "scacchi"
Iniziano con "scacchi": scacchiera, scacchiere, scacchista, scacchiste, scacchisti, scacchistica, scacchistici, scacchistico, scacchistiche.
Parole contenute in "scacchi"
chi, cacchi.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "scacchi" si può ottenere dalle seguenti coppie: scacci/acciacchi, scrub/rubacchi, scabra/bracchi, scabri/bricchi, scafi/ficchi, scala/lacchi, scale/lecchi, scapi/picchi, scapola/polacchi, scari/ricchi, scaro/rocchi, scacco/ohi.
Usando "scacchi" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: basca * = bacchi; casca * = cacchi; cosca * = cocchi; lasca * = lacchi; pasca * = pacchi; pesca * = pecchi; * acchiappa = scappa; * acchiappi = scappi; * acchiappo = scappo; tasca * = tacchi; tosca * = tocchi; crusca * = crucchi; fiasca * = fiacchi; * acchiappai = scappai; imbosca * = imbocchi; intasca * = intacchi; * acchiappano = scappano; * acchiappare = scappare; * acchiappata = scappata; * acchiappate = scappate; ...
Cerniere
Usando "scacchi" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nas = cacchina.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "scacchi" si può ottenere dalle seguenti coppie: scappa/acchiappa, scappai/acchiappai, scappammo/acchiappammo, scappando/acchiappando, scappano/acchiappano, scappante/acchiappante, scappanti/acchiappanti, scappare/acchiappare, scapparono/acchiapparono, scappasse/acchiappasse, scappassero/acchiappassero, scappassi/acchiappassi, scappassimo/acchiappassimo, scappaste/acchiappaste, scappasti/acchiappasti, scappata/acchiappata, scappate/acchiappate, scappati/acchiappati, scappato/acchiappato, scappava/acchiappava, scappavamo/acchiappavamo...
Usando "scacchi" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cocchi * = cosca; pecchi * = pesca; * ficchi = scafi; * lecchi = scale; * picchi = scapi; * ricchi = scari; * rocchi = scaro; * rubacchi = scrub; tocchi * = tosca; crucchi * = crusca; * bricchi = scabri; imbocchi * = imbosca; conficchi * = confisca; tossicchi * = tossisca; * scappa = acchiappa; * scappi = acchiappi; * scappo = acchiappo; scacci * = acciacchi; * scappai = acchiappai; riconficchi * = riconfisca; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "scacchi" (*) con un'altra parola si può ottenere: * arare = scaracchiare; * ribassi = scribacchiassi; * ribasserò = scribacchiassero.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "scacchi"
»» Vedi anche la pagina frasi con scacchi per una lista di esempi.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Scacchi - «Questo giuoco venne chiamato così, o dal vocabolo arabo o persiano schah, che significa Re, il quale è il pezzo principale del giuoco medesimo - o dal tedesco schah, cioè ladro o borsaiuolo, dal che lo stesso giuoco fu detto latrunculorum ludus. (Ved. il Glossario di Ducange.»

Alcuni autori hanno creduto che bisognasse andar indietro sino all'assedio di Troia per trovare l'origine del giuoco degli scacchi, di cui attribuiscono l'invenzione a Palamede; ma questa opinione non è fondata meglio di quella che suppone essere stato esso noto ai Greci ed ai Romani, e quindi venuto a noi da costoro. Egli è dovuto agl'Indiani: un bramino, chiamato Sissa o Sizla, lo immaginò sul principio del secolo V., onde dare una lezione ad un principe ebbro del proprio potere. Quel re dell'India aveva nome Sirham. Nel detto giuoco, il re, quantunque sia il pezzo più importante, non può attaccare nè difendersi senza i suoi sudditi ed i suoi soldati. Il filosofo alle frivole lezioni ne mischiò delle utili, ed il principe riconoscente volle premiarlo. Sissa domandò che gli si dasse il numero di chicchi di grano che produrrebbe il numero di caselle dello scacchiere, uno solo per la prima, due pella seconda, quattro pella terza, e così di seguito raddoppiando sino alla sessantesima quarta. Il re gliel'accordò senza badarvi; ma fu per lui nuova sorgente di riflessioni quando i suoi tesorieri gli fecero vedere come egli si era impegnato a più di quanto poteva somministrare; conciossiachè fosse valutata la somma di quei chicchi di grano a sedici mila trecento ottantaquattro città, di cui ciascuna contenesse mille e ventiquattro granaj, in ognuno dei quali esistessero cento settantaquattro mila settecento sessantadue misure, ed in ogni misura trenta due mila cento sessantotto chicchi.

Il giuoco degli scacchi non rimase lungo tempo racchiuso nell'India; ma passò in Persia durante il regno di Cosroe.

E noto che Tamerlano n'era appassionatissimo.

Hyde racconta che al tesoro di S. Dionigi si vedevano gli scacchi d'avorio appartenuti a Carlomagno.

Luigi XIII re di Francia aveva uno scacchiere fatto di stoffa, e della forma di un cuscino; gli scacchi di cui si serviva erano terminati con una specie di aghi che conficcandosi nello scacchiere gli permettevano di giuocare mentre andava passeggiando in carrozza.

Don Giovanni d'Austria teneva per iscacchiere una camera intera. Le varie caselle erano rappresentate sur un pavimento di marmo nero e bianco; ma invece di pedine inanimate, egli impiegava degli uomini, cui facea muovere secondo le regole del giuoco.

I migliori autori francesi dicono che gli scacchi degli antichi erano di vetro.

Sembra che questo giuoco sia stato recato in Italia al tempo della prima crociata. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: scaccerei, scacceremmo, scacceremo, scaccereste, scacceresti, scaccerete, scaccerò « scacchi » scacchiera, scacchiere, scacchista, scacchiste, scacchisti, scacchistica, scacchistiche
Parole di sette lettere: scabbia « scacchi » scaccia
Vocabolario inverso (per trovare le rime): tabacchi, abbacchi, scribacchi, colbacchi, tombacchi, rubacchi, cacchi « scacchi (ihccacs) » ridacchi, gridacchi, sudacchi, biacchi, acciacchi, bruciacchi, abbruciacchi
Indice parole che: iniziano con S, con SC, iniziano con SCA, finiscono con I

Commenti sulla voce «scacchi» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze