Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «seggio», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Seggio

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola seggio è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: gg.
Divisione in sillabe: sèg-gio. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di seggio con quelle di un'altra parola si ottiene: +ala = alesaggio; +[bar, bra] = borseggia; +tac = costeggia; +toc = costeggio; +ano = geognosia; +[neo, noè] = geognosie; +non = ingegnoso; +mas = messaggio; +tai = osteggiai; +ton = osteggino; +cap = pescaggio; +tap = pestaggio; +spa = poggiasse; +tap = poggiaste; +tap = posteggia; +top = posteggio; +cra = scoreggia; +per = serpeggio; +[far, fra] = sfoggerai; ...
Vedi anche: Anagrammi per seggio
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: leggio, peggio, reggio, saggio, sergio.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: reggia.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: seggo, seggi. Togliendo tutte le lettere in posizione dispari si ha: ego.
Altri scarti con resto non consecutivo: sego.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: segugio.
Parole con "seggio"
Iniziano con "seggio": seggiola, seggiole, seggiovia, seggiovie, seggiolini, seggiolino, seggiolone, seggioloni.
Finiscono con "seggio": borseggio, borseggiò, fraseggio, passeggio, passeggiò, sorseggio, sorseggiò, scarseggio, scarseggiò.
Contengono "seggio": scaldaseggiole.
»» Vedi parole che contengono seggio per la lista completa
Parole contenute in "seggio"
seggi.
Incastri
Inserendo al suo interno par si ha SparEGGIO; con creta si ha SEcretaGGIO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "seggio" si può ottenere dalle seguenti coppie: sedile/dileggio, segare/gareggio, sema/maggio, separa/paraggio, sera/raggio, sere/reggio, sesta/staggio, sega/agio.
Usando "seggio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: fase * = faggio; lese * = leggio; pose * = poggio; rase * = raggio; rese * = reggio; appose * = appoggio; attese * = atteggio; contese * = conteggio; cortese * = corteggio; gallese * = galleggio.
Cerniere
Usando "seggio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: oscar * = scarseggi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "seggio" si può ottenere dalle seguenti coppie: seggo/giogo.
Usando "seggio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: faggio * = fase; poggio * = pose; raggio * = rase; * maggio = sema; * raggio = sera; * seggo = giogo; * staggio = sesta; appoggio * = appose; * paraggio = separa; boro * = borseggi; segare * = gareggio; segare * = gareggiò; scaro * = scarseggi.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "seggio" (*) con un'altra parola si può ottenere: * chat = scheggiato.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "seggio"
»» Vedi anche la pagina frasi con seggio per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per quel seggio al Senato avrebbero venduto anche la madre!
  • Il presidente del seggio si alzò e decretò che quella votazione era nulla!
  • Nel seggio elettorale oltre agli scrutatori c'è sempre anche il presidente.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Seggio - S. m.; nel pl. masc. Seggi e f. † Seggiora, come Pràtora. Arnese sopra il quale si siede. E voce della poesia, e dello stil più nobile. Sessibulum, aureo; Vitr. Sessimonium. Dant. Par. 30. (C) In quel gran seggio (celeste), a che tu gli occhi tieni…, Sederà l'alma,… (d'Arrigo Settimo). Petr. Canz. 10. 6. part. I. E talor farsi un seggio Fresco, fiorito e verde. Tav. Rit. Nella corte del re Artù era principalmente quattro maniere di seggiora…, e queste quattro maniere di seggiora erano in una gran sala. Tac. Dav. Ann. 12. 152. (M.) Essi sciolti ne renderono riverenze, grazie, e laudi al Principe, e le medesime ad Agrippina, che si sedeva in altro vicino seggio.

2. E fig. Dant. Inf. 1. (C) Lo 'mperador che lassù regna.. In tutte parti impera, e quivi regge: Quivi è la sua cittade, e l'alto seggio. Petr. Son. 186. part. I. Di noi pur fia Quel ch'ordinato è già nel sommo seggio (cioè, in cielo).

3. Talora equivale a Trono. Stor. Eur. 1. 21. (Man.) Il seggio di Augusto. [Cont.] Vas. V. Pitt. Scul. Arch. III. 336. Figurato il cielo nel più alto della vôlta, vi fece il trono di Giove, facendolo in iscorto al di sotto in su ed in faccia; e dentro a un tempio tondo sopra le colonne, trasforato di componimento ionico, e con l'ombrella nel mezzo sopra il seggio, con l'aquila sua, e tutto sopra le nuvole.

4. Seggio di S. Pietro, o sim., vale Papato. Borgh. Vesc. Fior. 360. (M.) Reggendo il seggio di S. Pietro allora, e procurando questa adunanza di Vescovi S. Melchiade Papa. E 455. Sedata la scisma, e acchetati i presenti romori, lo lasciò pacificamente nel seggio di S. Pietro.

5. Dicesi anche del Luogo dove dimora, abita, ha residenza il Vescovo. Borgh. Orig. Fir. 149. (M.) Era quello il seggio proprio Episcopale.

6. Il Vescovado e sua giurisdizione. Borgh. Vesc. Fior. 559. (M.) Fu persona di valore, e molte cose per questo seggio egregiamente operò.

7. Seggio, dicesi anche il Luogo dove seggono coloro che giudicano in un'adunanza di una compagnia, ecc. (Man.)

8. Fig. del Corpo delle persone stesse. Dat. Lepid. 135. (Man.) Mandato a partito un tale, il seggio disse, ch'egli era passato.

9. [Fanf.] Gli ufficiali di un'accademia, attualmente in ufficio. Rucell. Rim. Pros. 35. Quell'animo e quella mente, orrevolissimo seggio, virtuosa adunanza, la quale ho avuto sempre verso di voi…

10. E parlandosi di Scienze o sim. Galil. Op. Lett. 717. (Man.) Mirabile cosa veramente sarà se con la sua acutezza collocherà nel seggio superiore della scienza umana l'Astrologia, come egli promette.

11. † Seggio, fig., parlandosi di piante o sim., dicesi del Luogo, o Condizione del terreno che esse amano o ricusano. Alam. Colt. 5. 118. (M.) Brama (il cavolo) il seggio trovar profondo e grasso, Schiva il sabbioso. E appresso: Poi la molle lattuga e 'nnanzi ancora, A ciò ch'al nuovo April cangiando seggio, Dentro a miglior terren colonia induca, Tempo è di seminar.

12. Altri modi.

[Val.] Balzar di seggio, metaf. Togliere di potestà o autorità. Anche fig. – Fortig. Ricciard. 9. 76. Fu l'occasione, Che il mio giudizio fe' balzar di seggio. T. Sbalzare, più efficace.

13. Tener il seggio, fig., Portar il vanto, Superar gli altri in checchessia. Alam. Gir. 10. 107. (Man.) E tal che è di men fama, spesso avviene Che sopra i più nomati il seggio tiene.

[T.] Luogo da sedere, più distinto del solito. Non ha nell'uso com. gli speciali sensi rel. e civ. di Sede. T. Vang. Amano i primi seggi nelle adunanze. Questa non è Sede.

T. Alf. Virg. Al seggio decemviral viensi così?

T. Vang. Il figlio dell'uomo sederà sul seggio della sua maestà. (Qui anche Sede.) E nel Vang. dice che non si giuri per il cielo, perchè Trono di Dio. Qui meglio Seggio; giacchè il Trono è omai troppo sudicio.

II. T. In gen. Seggio, Luogo di dignità, pr. e fig.; Sede, e d'autorità e di residenza.

III. T. Seggi de' deputati; de' Canonici, Stalli.

IV. T. Il seggio sing., Il luogo da cui presiedono a un'adunanza le pers. a ciò destinate d'uffizio o elette. Seggio elettorale, a cui portansi i suffragi delle elezioni, e che regola l'ordine loro.

T. Seggio del Parlamento, ove sta il Presidente e gli altri eletti a assistergli.

T. Seggio della Presidenza, in adunanze accademiche o sim. Tavolino del seggio.

Personif. T. Ricorrere al seggio. – Il seggio risolve, Parla; come parla il Trono, e altri corpi inanimati.

V. T. Verbi, taluni de' quali son com. a parecchi de' sensi not. Aver seggio, in gen., Sedere in luogo più o men cospicuo, o solo uno o con altri. Coll'art. Avere il seggio, più preminenza.

T. Dare, Concedere; Negare, Ambire. – Usurpare. – Conservare, Perdere. Nel Cantico di M. V. Depose i potenti di seggio, innalzò gli umili. (Qui meglio che Sede, e col Di, meglio Seggio che Sede. Così In seggio, meglio che In sede.

VI. T. Tenere e Tenersi in seggio, più fig. che propr.

Trasl. T. Tenevano un seggio distinto nella scienza.

VII. Altro trasl. [Pol.] Alam. Colt. 2. 333. Dal freddo Scita, Ove pose Aquilon l'altero seggio.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: segavano, segavate, segavi, segavo, segga, seggano, seggi « seggio » seggiola, seggiole, seggiolini, seggiolino, seggiolone, seggioloni, seggiovia
Parole di sei lettere: segavo « seggio » segnai
Vocabolario inverso (per trovare le rime): indietreggio, destreggiò, destreggio, tambureggiò, tambureggio, lussureggiò, lussureggio « seggio (oigges) » fraseggio, scarseggio, scarseggiò, borseggio, borseggiò, sorseggio, sorseggiò
Indice parole che: iniziano con S, con SE, iniziano con SEG, finiscono con O

Commenti sulla voce «seggio» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze