Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tenore», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tenore

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola tenore è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: te-nó-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: eterno, eternò, tenero (scambio di vocali).
tenore si può ottenere combinando le lettere di: ton + [ere, ree]; tre + neo.
Componendo le lettere di tenore con quelle di un'altra parola si ottiene: +[bar, bra] = aborrente; +ama = aeramento; +ama = aeromante; +[ari, ira, ria] = aerotreni; +[aro, ora] = aerotreno; +tac = ancorette; +tan = annetterò; +ani = annoterei; +[par, rap] = anteporre; +[ari, ira, ria] = anteriore; +aia = antiaereo; +[nas, san] = astennero; +tan = attennero; +[tau, tua] = attenuerò; +bai = betoniera; +bei = betoniere; +caì = ceneratoi; +cri = cernitore; +toc = cerottone; +[csi, ics, sci, ...] = certosine; +[csi, ics, sci, ...] = cestinerò; +[csi, ics, sci, ...] = consterei; +cri = conterrei; +tac = contraete; ...
Vedi anche: Anagrammi per tenore
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: tenere, tenori, tepore.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: tensore.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: cerone, nerone, perone.
Parole con "tenore"
Finiscono con "tenore": controtenore.
Parole contenute in "tenore"
ore. Contenute all'inverso: ero.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "tenore" si può ottenere dalle seguenti coppie: teca/canore, temi/minore, teso/sonore, tenoplastica/plasticare.
Usando "tenore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: mite * = minore; pecten * = pecore.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "tenore" si può ottenere dalle seguenti coppie: tendo/odore, tendoni/inodore, tenno/onore.
Usando "tenore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * eroda = tenda; * erode = tende; * erodi = tendi; * erodo = tendo; * eroga = tenga; * erogo = tengo; * erosa = tensa; * erose = tense; * erodano = tendano; * erodere = tendere; * eroderà = tenderà; * eroderò = tenderò; * erodete = tendete; * erodeva = tendeva; * erodevi = tendevi; * erodevo = tendevo; * erodono = tendono; * erogano = tengano; * erosiva = tensiva; * erosive = tensive; ...
Lucchetti Alterni
Usando "tenore" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: minore * = mite; * canore = teca; * minore = temi; * sonore = teso; pecore * = pecten; * inie = tenorini; * plasticare = tenoplastica.
Intarsi e sciarade alterne
"tenore" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: ter/noè.
Intrecciando le lettere di "tenore" (*) con un'altra parola si può ottenere: sta * = stentorea; sto * = stentoreo; * sial = tensoriale; scadi * = stenocardie.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "tenore"
»» Vedi anche la pagina frasi con tenore per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il tenore di vita degli italiani è cambiato in questi ultimi anni.
  • Con un biglietto omaggio sono andata ad ascoltare un famoso tenore.
  • Molte famose arie d'opera sono state scritte per la voce di tenore.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Tenore - e † TINORE. S. m. T. Di discorso, di lettera; La materia insieme e la forma. Tenor, in alcuni sensi, aureo. Tenor legis, Il tenore della legge, in Dig. – G. V. 9. 349. 1. (C) Castruccio gli mandò lettere, dicendo il tinore. Mor. S. Greg. Lett. (M.) Chè, secondo che dimostra il tenore di questa pistola, io non fuggo il vizio del metacismo, nè la confusione del barbarismo. Omel. S. Gio. Grisost. 264. (C) Non cesserò spessamente ricordare il tenore della mia promissione. [Cont.] Doc. Arte San. M. III. 77. Albitratori ed omini amichevoli chiamati a la Corte de la Mercanzia da una parte per la Compagnia e Casa pia de la Morte;… a fare e compromettare a' li sopra nominati albitri e omini sopra uno Crocefisso che detta Compagnia aveva allogato a fare a Giovannandrea di Carlo, fratello del detto Giulio, secondo il tenore d'una scritta. [Pol.] G. Gozz. Nov. 11. Gli venne presentata una polizza, il cui tenore si era, che si fosse ritrovato ad un assegnato luogo rimoto.

Vit. S. Dorot. 132. (M.) Allora Saprizio, non possendolo vincere, si diede contra di lui la sentenzia in questo tenore. Bus. 185. Le lettere legge, che in questo tenore parlavano. E appresso: Messere Antonio risponde in questo tenore.

[Cont.] Bandi Fior. VI. 64. Richiedendo il buon servizio, che la detta circolare sia non solo in questa ma in tutte le sue parti eseguita, ordiniamo perciò a tutti, e ciascheduno cancelliere respettivamente alla pena del nostro arbitrio, d'uniformarsi con la più esatta osservanza al contenuto della medesima, il tenore della quale è il seguente… = Ar. Fur. 27. 57. (M.) Gradasso non udì tutto il tenore, Che disse: Non vo' darla a te, nè altrui; Tanto oro, tanto affanno, e tanta gente Ci ho speso, che è ben mia debitamente.

2. † Per Notizia, Contezza. Bocc. Ninf. Fies. st. 93. (M.) Il corpo suo ancor vi sta nascoso, Che mai non se ne seppe alcun tenore.

3. Modo, Maniera. Ott. Com. Inf. 4. 55. (C) Elli dimoròe in quello medesimo tenore di volto nelle prosperitadi che nelle avversitadi. Liv. M. Dec. 4. 10. Cinque consolati, li quali egli tutti avea menati per un tinore. [G.M.] Segner. Mann. Lugl. 8. Quantunque sappi che il superiore stima meglio per te il tal luogo, la tale occupazione, la tale opera, il tale tenor di vita, tu ancora ripugni col tuo giudizio, e segui ostinatamente a stimar l'opposto. E Incr. 1. 8. 4. Se non può unirsi insieme senz'arte una macchina di ruote fra sè contrarie, quali son quelle dell'oriuolo, molto meno può credersi che senz'arte possa ella del continuo poi correre d'un tenore. [Pol.] Gor. Long. sez. 33. Giudico che le maggiori virtudi, ancorchè non sieno d'un egual tenore, ne riportino sempre piuttosto il vanto del primo che del secondo.

T. Prov. Tosc. 191. Quando gli armellini (gli albicocchi) sono in fiore, il dì e la notie son d'un tenore.

4. Andamento, Procedimento. Ovid. Pist. 207. Acciocchè ella sappia bene il tenore del fatto, raccontale le parole. [G.M.] Seguitando su questo tenore noi rovineremo ogni cosa. Segner. Mann. Genn. 8. E difatti inganna la gente, la quale spesso ammira più certe opere di pietà singolari, straordinarie, che non tutto un tenor di vita ben regolato. [Pol.] Spolver. Ris. 1. 1173. Mutò leggi natura, altro di cose Tenor successe.

5. Per Direzione, Via. Non com. – Car. En. 10. 520. (M.) Alcanor suo fratello nel cadere, Mentre le braccia al tergo gli puntella, L'asta nel trapassare il suo tenore Continuando, insanguinata e calda La destra gli trafisse.

6. Per Concerto, Armonia. Del linguaggio scritto. Petr. Canz. 3. 4. part. II. (C) Nè pastori appressavan, nè bifolci, Ma Ninfe e Muse, a quel tenor cantando. Cant. Carn. 49. Rare cose èn nel mondo, per le quali Non sia misura musica e tenori. (Plur. inusit. affatto.)

7. † Farsi tenore; term, musicale, vale Accompagnare il proprio canto col suono d'alcun istrumento. Bern. Orl. Inn. 1. 60. (Man.) Sta loro avanti a cantare una dama, Che con la lira si facea tenore.

E fig. Franc. Sacch. Nov. 225. (C) Di che l'asino per lo cardo scontorcendosi e saltando, nell'andare facea sonare il cembalo, e alcun'ora con lo spetezzare li facea il tenore.

8. Tenore, Una delle quattro parti della musica, che è tra 'l Contralto e 'l Basso. Lib. Son. 85. (C) Ma e' non si accorda il canto col tenore. [Cont.] Barbaro, Arch. Vitr. 238. Dividono (i moderni) in quattro parti la loro scala, dando la prima al basso, la seconda al tenore, la terza al contra alto, l'ultima al soprano.

9. Tenore, dicesi anche la Persona che ha voce di tenore. Bellin. Disc. 1. 199. (M.) Suona tutto il coro degli strumenti insieme, e dei musici, sentite: eccovi due soprani ad un tratto, ecco che si sente solo il basso, ecco il tenore e il basso insieme. [Ross.] Don. 2. 20. 55. Voci naturali, che un ordinario tenore può formare più piene e sonore dell'altre. E ivi, 29. 86. A Marte parimente si potrà dare un basso, o pure un tenore gagliardo e pieno.

[G.M.] I tenori sono rari oggidì. – Rubini era il re de' tenori. T. Tenore sfiatato.

[G.M.] Magal. Lett. Ci sarà nel coro delle Muse non solamente soprani, ma anche tenori e baritoni. (Qui fig., per dire: Non solo sonettisti, ma anche poeti di maggior polso).

10. [Cont.] † Registro dell'organo, o d'altro istromento musicale. Doc. Arte San. M. III. 13. Diè avere (l'organo) registri sei: tinore, ottava, quinta decima, decima nona, vigesima seconda, ed uno registro di finti, che fanno la somma di registri sei. Cit. Tipocosm. 494. Ma quelli (istrumenti) di corde di nervo sono il liuto, o grande, o picciolo, e le parti sue, cioè il corpo, la rosa, il manico, lo scagnello, i pironi, i tasti, le corde, e lor maniere, cioè il basso, il bordone, il tenore, le mezzane, le sottane, e 'l canto. Naz. Tram. metall. II. 16. Un violino, con il suo alto, tenore, e basso; una viola con il suo alto, tenore, e basso.

11. [Val.] † Opinione, Pensiero, Credenza. Fag. Rim. 1. 300. E quando siate voi di tal tenore, Vadane…

12. Altri modi.

Fare il tenore, fig., vale Accordarsi nell'armonia, Essere in concerto. Del linguaggio scritto. [Cont.] Vas. V. Pitt. Scul. Arch. III. 45. Il simile fa l'altro (fanciullo che suona) che, acconcio per lato con un orecchio appoggiato alla lira, par che senta l'accordamento che fa il suono con il liuto e con la voce, mentre che facendo tenore egli con gli occhi a terra va seguitando, con tener fermo e volto l'orecchio al compagno che suona e canta. = Alam. Colt. 1. 8. (C) Ove il tristo lupino, o l'umil veccia Fêro a' venti tenor coi secchi rami. Car. Long. Sof. 18. (M.) Queste (acque) per le scheggiose cadute romoreggiando, e quelle (aure) per i fronzuti pini fischiando, facendosi l'une all'altre tenore, s'uniscono insiememente in una dilettevole consonanza.

13. † Tenere il tenore; Secondare altrui nel parlare, o ne' motti. Malm. 6. 35. (C) E tutti quanti, in quei trastulli immersi, Si tengono il tenor, si vanno a' versi.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tennistica, tennistiche, tennistici, tennistico, tenno, tenoplastica, tenoplastiche « tenore » tenori, tenorile, tenorili, tenorini, tenorino, tenorrafia, tenorrafie
Parole di sei lettere: tennis « tenore » tenori
Vocabolario inverso (per trovare le rime): malumore, buonumore, rumore, frangirumore, antirumore, tumore, canore « tenore (eronet) » controtenore, signore, monsignore, sissignore, nossignore, minore, spinore
Indice parole che: iniziano con T, con TE, iniziano con TEN, finiscono con E

Commenti sulla voce «tenore» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze