Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tossico», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tossico

Aggettivo
Tossico è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: tossica (femminile singolare); tossici (maschile plurale); tossiche (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di tossico (nocivo, velenoso, letale, dannoso, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Informazioni di base
La parola tossico è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ss. Divisione in sillabe: tòs-si-co. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con tossico per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Sto cercando di evitare di acquistare prodotti alimentari dove c'è certezza che il terreno sia tossico.
  • Hanno trovato un tossico morto sotto il ponte rosa.
  • Hanno scoperto una discarica di materiale tossico, nella nostra città.
Citazioni da opere letterarie
Gomorra di Roberto Saviano (2006): Mi si fecero intorno, mi bastò allungare il passo per seminarli, ma continuavano a seguirmi, a racimolare da terra schifezze varie e lanciarmele. Non avevo fatto niente. Se non sei un tossico, sarai uno spacciatore. Spuntò d'improvviso un camion. Dai depositi ne uscivano a decine tutte le mattine. Frenò vicino ai piedi, e sentii una voce che mi chiamava. Era Pasquale. Aprì lo sportello e mi fece salire. Non un angelo custode che salva il suo protetto, ma piuttosto due topi che percorrono la stessa fogna e si tirano per la coda.

Il posto dei vecchi di Ada Negri (1917): Trangugiò in silenzio il tossico della nuova umiliazione: chiese ella stessa, più tardi, il favore d'essere ricondotta alla casa di Francesco. E rivide la grande città manifatturiera, e risalì, sorretta dai due figliuoli ormai canuti alle tempie, le ripide scale troppo pesanti al suo fiato; e tornò a rifarsi il lettuccio nell'angolo della stretta cucina dal puzzo d'acquaio.

Il partigiano Johnny di Beppe Fenoglio (1968): L'inazione stava diventando ossessiva, ed altrettale doveva essere per i fascisti alla cinta delle loro città di presidio, fissi lontani alle paurose colline. Si seppe poi che in Alba ai Muti era succeduto un battaglione alpino, mezzo di rastrellati e forzati, per nulla accaniti, solo pericolosi semmai per quel loro tossico accumulo di paura e di coattità. Asti rimaneva un punto forte, ma ora i garibaldini stavano stendendo intorno alla piazza come un belt rosso, che garantiva, consolidava ancor più la sicurezza dell'acrocorico centro azzurro.
Uso in vari contesti
  • Nel 1831, in Della Colera Indica di Lorenzo Martini, è riportato: "Forse si potrebbe dare il nome di tossico ai veleni che sono un prodotto della vita, e riserbare il termine di veleno a quelli i quali spettano al regno fossile, o trovinsi in natura, o sieno preparati dall'arte".
  • Il 3 ottobre 2013, Campanianotizie, nell'articolo sull'ennesimo rogo di rifiuti nella zona a cavallo tra le provincie di Napoli e Caserta, scrive: "Rogo tossico a Casal di Principe alla vigilia della marcia per la vita che si terrà domani ad Orta di Atella".
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per tossico
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: tossica, tossici, tossirò, tossito, tossivo.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: tosi, tosco, toso, osso, osco.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: atossico, tossisco.
Parole con "tossico"
Iniziano con "tossico": tossicosi, tossicofila, tossicofile, tossicofili, tossicofilo, tossicologa, tossicologi, tossicologo, tossicolosa, tossicolose, tossicolosi, tossicoloso, tossicomane, tossicomani, tossicofobia, tossicofobie, tossicologhe, tossicologia, tossicologie, tossicomania, tossicomanie, tossicologica, tossicologici, tossicologico, tossicologiche, tossicodipendente, tossicodipendenti, tossicodipendenza, tossicodipendenze.
Finiscono con "tossico": atossico, intossico, intossicò, antitossico, citotossico, fitotossico, fototossico, genotossico, ipertossico, disintossico, disintossicò, nefrotossico, neurotossico, tireotossico.
Contengono "tossico": tireotossicosi, ecotossicologia, omotossicologia, omotossicologie.
»» Vedi parole che contengono tossico per la lista completa
Parole contenute in "tossico"
sic, ossi, tossi. Contenute all'inverso: isso.
Incastri
Si può ottenere da toso e sic (TOSsicO).
Inserito nella parola ecologia dà ECOtossicoLOGIA; in omologia dà OMOtossicoLOGIA; in omologie dà OMOtossicoLOGIE.
Inserendo al suo interno chi si ha TOSSICchiO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "tossico" si può ottenere dalle seguenti coppie: tobia/biassico, tosti/tisico, tossire/reco, tossirò/roco, tossivi/vico.
Usando "tossico" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * core = tossire; * cora = tossirà; * coro = tossirò; * cote = tossite; * cova = tossiva; * covi = tossivi; * covo = tossivo; * ohe = tossiche; * cosca = tossisca; * cosce = tossisce; * cosci = tossisci; * cosse = tossisse; * cossi = tossissi; * coste = tossiste; * costi = tossisti; potato * = potassico; * cocchi = tossicchi; * corono = tossirono; * covano = tossivano; * covate = tossivate; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "tossico" si può ottenere dalle seguenti coppie: tossirà/arco, tossirò/orco.
Usando "tossico" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ocra = tossirà.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "tossico" si può ottenere dalle seguenti coppie: tossi/sicosi, tossii/coi, tossinfezione/confezione, tossinfezioni/confezioni, tossirà/cora, tossire/core, tossirò/coro, tossirono/corono, tossisca/cosca, tossisce/cosce, tossisci/cosci, tossisse/cosse, tossissero/cossero, tossissi/cossi, tossiste/coste, tossisti/costi, tossite/cote, tossiva/cova, tossivano/covano, tossivate/covate, tossivi/covi...
Usando "tossico" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * biassico = tobia; * tisico = tosti; * tossicchi = cocchi; potassico * = potato; * tossi = sicosi; * tossicchia = cocchia; * tossicchio = cocchio; giurassico * = giurato; * reco = tossire; * roco = tossirò; * tossicchino = cocchino; * tossicchierà = cocchiera.
Intarsi e sciarade alterne
"tossico" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: tic/osso.
Intrecciando le lettere di "tossico" (*) con un'altra parola si può ottenere: * san = tossiscano; meli * = metossilico.
Quiz - indovina la soluzione
Definizioni da Cruciverba: Può uccidere il tossicodipendente, Quelli finanziari possono essere... tossici, Un medicinale per curare le tossicodipendenze, Lo è il tossicomane, Neutralizzano le tossine.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Velenoso, Venefico, Tossico - Velenoso si dice propriamente degli animali, come serpi o insetti, e Venefico delle piante. La Tarantola è insetto velenoso, la cicuta è venefica. - [Il popolo non conosce che Velenoso e lo dice sì degli animali che delle piante. Tossico è solo della scienza e si dice piuttosto di sostanze vegetali e minerali, che del morso di animali o degli animali stessi. G.F.] [immagine]
Tossico, Veleno, Tosco - Parli il Grassi, che parla da maestro.

« Queste due voci, nel loro senso proprio e naturale, differiscono ben poco l'una dall'altra; nel figurato assai più. Veleno si prende per ogni cosa che sia per fare o faccia grave danno o mortale; quindi per Odio rabbioso che minaccia e spira morte, e per Eccesso di passione che trascini l'uomo all'estremo; e però si dice il veleno dell'amore, e non il tossico; il veleno e non il tossico delle parole; animo avvelenato, e non attossicato: ond'è che veleno è voce di stil nobile e poetico; tossico è di stil familiare, nè si può adoperare nei componimenti poetici, se non tronca e ridotta in tosco. L'uso poi ha distinto il tossico dal veleno per la qualità del sapore, che è sempre amaro in tossico e non sempre in veleno, il quale è ben sovente dolce, soave, ecc. Tossico è inoltre vocabolo più tecnico di veleno, di modo che la differenza viene talvolta a mostrarsi non solo da maggiore a minore, ma da generale a particolare. Quella vecchia famosa chiamata Locusta, ornamento della Corte di Nerone, stillava i veleni, e tra questi manipolava il tossico: i Barbari ungevano la punta delle loro saette col tossico, perchè facessero piaga insanabile.

« Basti l'accennata distinzione per l'uso esatto delle due parole, ma ove si volesse trovar pur modo di fissarne il significato proprio e differenziarlo con aggiustatezza, oserei dire che veleno è generico d'ogni sostanza velenosa tanto animale quanto vegetabile e minerale, e tossico è particolare delle sole sostanze velenose vegetabili e minerali. Sembra che a questa diversità caratteristica sia da riferirsi l'uso di dire il veleno della vipera, del drago, dell'aspide, e non il tossico; e per lo contrario, il tossico arsenicale, il tossico della cicuta, il tossico dell'aconito, il tossico antimoniale. » - [Tosco è voce solo della poesia, nella quale per abuso fa le veci del Tossico e del Veleno. G. F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Tossico, Veleno - Tossico è veleno amaro e potente; perciò appunto ha qualche senso traslato, ma non tanti quanti veleno; perchè il veleno della seduzione, delle lusinghe, della calunnia, d'ogni corruzione insomma per insinuarsi nel cuore ha da esser dolce, melato, attraente: si dice bene per conseguenza mettere il tossico in un discorso, in una nuova anco buona che si dà, quando perchè il piacere non sia intero s'insinua un dubbio che fa stare in forse e temere; questa basta ad amareggiare, e la malignità di chi gode del dolore altrui anco nel bene resta soddisfatta. Il veleno è come velato, nascosto nella cosa; il tossico è la cosa stessa; la vipera ha veleno; certi frutti, certe piante sono tossici potentissimi.

«Veleno è il genere, tossico una specie: da toxos, dardo; perchè i barbari ungevano le saette con liquore avvelenato acciocchè ferissero di piaga insanabile». Grassi. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Tossico - S. m. Veleno più micidiale e disgustoso; ma oggi diciamo Tossico a ogni veleno. Toxicum, in Ov. Gr. Τοξικόν. [Cont.] Matt. Disc. Diosc. VI. 60. Credesi che il tossico sia stato così chiamato, per esser costume de' barbari d'avvelenar con esso le saette loro; le quali chiamano toxevmata. = Tes. Br. 1. 27. (C) Alla fine morì di tossico, come è detto di sopra. Fir. Disc. an. 70. I primi favori, de' quali sogliono essere più dolci che mele, ma poi molto più amari che l'assenzio, e più che il tossico velenosi. Sen. ben. Varch. 5. 13. Così è ingrato colui il quale inganna la speranza d'un uomo da bene, come è venefico, ovvero avvelenatore, colui il quale, credendolo tossico, dà bere ad uno del trebbiano. Fir. As. 321. Colui il quale con pestifero tossico finì così lietamente i lodevoli giorni. [G.M.] Segner. Quares. 14. 3. Non vi è più ferita senza il suo balsamo, e non vi è tossico senza la sua teriaca. E apr. 14. Del camaleonte si dice che vive d'aria; delle serpi, che vivon di tossico; degli sparvieri, che vivono di rapina.

2. Fig. T. Cibo, specialmente solido, di reo sapore. è un tossico. Ma più spesso in signif. mor. [G.M.] Segner. Mann. Apr. 6. Gli arriva (il Signore i malvagi) dove meno se 'l credono, facendo che essi trovino tossico ne' diletti ne' quali si promettevano trovar miele, discredito nella gloria, discapito ne' guadagni. [Pol.] Mann. Lez. ling. tosc. 1. Sta in noi il trarre o favi di salutevole miele, o tossico micidiale.

3. [Sel.] Si usa anche come aggettivo, dicendosi Sostanze tossiche.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tossicchierò, tossicchino, tossicchiò, tossicchio, tossiche, tossici, tossicità « tossico » tossicodipendente, tossicodipendenti, tossicodipendenza, tossicodipendenze, tossicofila, tossicofile, tossicofili
Parole di sette lettere: tosiate, tossica, tossici « tossico » tossina, tossine, tossirà
Lista Aggettivi: toscano, tosco « tossico » tossicodipendente, tossicomane
Vocabolario inverso (per trovare le rime): potassico, lessico, dislessico, messico, anoressico, narcissico, glossico « tossico (ocissot) » atossico, antitossico, intossico, intossicò, disintossico, disintossicò, tireotossico
Indice parole che: iniziano con T, con TO, parole che iniziano con TOS, finiscono con O

Commenti sulla voce «tossico» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze