Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «volere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Volere

Verbo
Volere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è voluto. Il gerundio è volendo. Il participio presente è volente. Vedi: coniugazione del verbo volere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di volere (desiderare, bramare, avere l’intenzione, essere risoluto, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti
Informazioni di base
La parola volere è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti. Divisione in sillabe: vo-lé-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con volere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il volere partire è il desiderio di allontanarsi dalla quotidianità.
  • Il volere con forza mette nelle condizioni di ottenere o, almeno, così si spera!
Non ancora verificati:
  • Non sempre ciò che diciamo di volere corrisponde a ciò di cui abbiamo bisogno.
Citazioni da opere letterarie
Il perduto amore di Umberto Fracchia (1921): Mi danzava quasi intorno, con tanti inchini, e smorfie, e sorrisi beffardi, mentre con gli occhi pareva mi volesse divorare e graffiarmi con le sue piccole unghie rosse. Poi come un turbine si precipitò sulla porta, la chiuse sulle facce attonite della vecchia e della bambina, e mi domandò: — Che cosa può volere ancora da me il signor Clauss? Vuole che io cada ai suoi piedi, trafitta? Perché non può vivere senza di me? Forse perché se non l'amo si uccide?

L'isola del giorno prima di Umberto Eco (1994): Naturalmente, basterebbe pensare a un vuoto finito abitato da atomi in numero finito. Il Canonico mi diceva che questa è l'opinione più prudente. Perché volere che Dio sia obbligato come un capocomico a produrre infiniti spettacoli? Egli manifesta la sua libertà, eternamente, attraverso la creazione e il sostentamento di un solo mondo. Non vi sono argomenti contro la pluralità dei mondi, ma non ve ne sono neppure in favore. Dio, che sta prima del mondo, ha creato un numero sufficiente di atomi, in uno spazio sufficientemente ampio, per comporre il proprio capolavoro. Della sua infinita perfezione fa parte anche il Genio del Limite.

L'Isola dell'Angelo Caduto di Carlo Lucarelli (1999): Detto questo, Friedrich si era mosso dalla finestra per ripetere le sue parole e quelle di Valenza a un compagno comunista che aspettava seduto sulla branda. Per volere di Mazzarino le restrizioni riservate ai confinati valevano sia fuori che dentro la Cajenna, e quindi anche lì, nel camerone, più di due uomini che si mettessero a parlare diventavano una riunione non autorizzata. L'unico modo per discutere tra molti era frazionare la conversazione e trasportarla fisicamente in ogni parte della stanza, aspettando che tornasse come attraverso un lungo telegrafo senza fili.
Canzoni
  • Lo sbaglio di volere te (Cantata da: Gianni Pettenati; Anno 1967)
  • Volere volare (Cantata da: Anna Tatangelo e Federico Stragà; Anno 2003)
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per volere
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: dolere, solere, valere, volare, voleri, volerà, volerò, volete, vomere.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: boleri, bolero, colera, colerà, colerò.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere i vocaboli: volée, voler.
Altri scarti con resto non consecutivo: vere.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: volerei, volgere, voliere.
Parole con "volere"
Iniziano con "volere": volerei, voleremo, volerete, volerebbe, voleremmo, volereste, voleresti, volerebbero.
Finiscono con "volere": rivolere, benvolere, disvolere, malvolere, stravolere.
Contengono "volere": agevolerei, convolerei, scivolerei, sorvolerei, agevoleremo, agevolerete, convoleremo, convolerete, intavolerei, scivoleremo, scivolerete, sorvoleremo, sorvolerete, trasvolerei, agevolerebbe, agevoleremmo, agevolereste, agevoleresti, convolerebbe, convoleremmo, convolereste, convoleresti, intavoleremo, intavolerete, scivolerebbe, scivoleremmo, scivolereste, scivoleresti, sorvolerebbe, sorvoleremmo, ...
»» Vedi parole che contengono volere per la lista completa
Parole contenute in "volere"
ere, olé, voler.
Incastri
Inserito nella parola coni dà CONvolereI; in scii dà SCIvolereI; in conte dà CONvolereTE; in sorte dà SORvolereTE; in consti dà CONvolereSTI; in scisti dà SCIvolereSTI.
Inserendo al suo interno est si ha VOLERestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "volere" si può ottenere dalle seguenti coppie: voce/celere, voga/galere, volant/antere, volavi/aviere, voltasti/tastiere, volventi/ventiere, volvoli/voliere, volée/ere.
Usando "volere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: favole * = fare; nevole * = nere; tavole * = tare; fievole * = fiere; provole * = prore; alzavole * = alzare; cedevole * = cedere; valevole * = valere; * rete = volete; piacevole * = piacere; * rendo = volendo; * resse = volesse; * ressi = volessi; * reste = voleste; * resti = volesti; miserevole * = miserere; scorrevole * = scorrere; spiacevole * = spiacere; arrendevole * = arrendere; * ressero = volessero; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "volere" si può ottenere dalle seguenti coppie: volte/etere, volva/avere.
Usando "volere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = volete; * errai = volerai.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "volere" si può ottenere dalle seguenti coppie: cedevole/recede, nevole/rene.
Usando "volere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * nevole = rene; rene * = nevole; * cedevole = recede; recede * = cedevole.
Lucchetti Alterni
Usando "volere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * celere = voce; * galere = voga; fare * = favole; tare * = tavole; * antere = volant; * aviere = volavi; prore * = provole; * aie = volerai; * mie = volermi; * voliere = volvoli; alzare * = alzavole; * remore = voleremo; * tastiere = voltasti; * ventiere = volventi.
Sciarade incatenate
La parola "volere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: voler+ere.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "volere" (*) con un'altra parola si può ottenere: * gi = volgerei; * ti = volterei; evi * = evolverei; tai * = tavoliere; riti * = rivolterei; * test = voltereste; ritmo * = rivolteremo; ritte * = rivolterete; senti * = sventolerei; * tolte = voltolerete; stragi * = stravolgerei; faggete * = favoleggerete; ritolte * = rivoltolerete; * intesti = violenteresti.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Volere, Aver volontà, Vuole, Voglio, Vollero, ecc. - Volere mostra decisione e risolutezza. - Aver volontà mostra solamente il proposito di fare una cosa, ma senza ressa e prontezza. - Ricordino i giovani che nelle voci di questo verbo si pone il dittongo uo, quando l'accento cade sulla prima, e che esso dittongo sparisce quando l'accento passa sulla seconda, o regnano due consonanti. Vuoi, vuole, vollero, voleva, voglio, volere. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Desiderio, Brama, Volontà, Voglia, Appetito; Volere, Aver voglia - La voglia è più del corpo, il desiderio del cuore, la volontà della mente: di molte cose irragionevoli o disoneste nasce in noi la voglia e il desiderio, perchè fragili e inclinati a soddisfare le nostre passioni; il concepirne una volontà assoluta, il volerle cioè assolutamente, e validarne il desiderio coll'assenso risoluto dell'animo, sarebbe un gran male. La brama è voglia ardente che per infuocati sospiri si manifesta: l'appetito è voglia viva assai, ma non così forte come la brama: se l'appetito e la voglia non sono soddisfatti, se leciti, o raffrenati dalla ragione, se illeciti, si cangiano in brama violenta. Voglia di mangiare; desiderio d'onori; volontà di operare; brama e bramoso di piaceri, di vendetta, o che so io. L'appetito è più generico, perciò più indeterminato. Aver voglia non è proprio volere; il primo è una sensazione, una passione, un sentimento al più; il secondo, una delle nobilissime facoltà che fanno l'uomo immagine di Dio; se la volontà indirizzasse a un retto fine le voglie dell'uomo, felice l'uomo stesso e la società! misera condizione nostra, che a molte male voglie per debolezza diamo soddisfazione, a malgrado che la ragione e la vera volontà non vi concorrano! La voglia è forse più viva, ma più passeggera del desiderio: voglia d'imparare; desiderio di sapere. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: volenti, volentieri, voler, volerà, volerai, voleranno, volerci « volere » volerebbe, volerebbero, volerei, voleremmo, voleremo, volereste, voleresti
Parole di sei lettere: volavi, volavo, volerà « volere » voleri, volerò, volete
Lista Verbi: volare, volatilizzare « volere » volgarizzare, volgere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): espellere, riespellere, divellere, svellere, collere, dolere, solere « volere (erelov) » stravolere, rivolere, malvolere, benvolere, disvolere, mere, camere
Indice parole che: iniziano con V, con VO, parole che iniziano con VOL, finiscono con E

Commenti sulla voce «volere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze