Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «zotico», il significato, curiosità, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Zotico

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Informazioni di base
La parola zotico è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (cito).
Divisione in sillabe: zò-ti-co. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con zotico per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Malgrado il suo aspetto zotico, è una persona molto sensibile.
  • Il mio vicino di casa è proprio uno zotico e rappresenta male la categoria dei contadini.
Non ancora verificati:
  • Cerca di non essere molto zotico con la ragazza che ti ho presentato!
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per zotico
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: gotico, zotica, zotici.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: cotica, gotica, gotici.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: otico.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: azotico.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: oocito.
Parole con "zotico"
Iniziano con "zotico": zoticona, zoticone, zoticoni.
Finiscono con "zotico": azotico.
Parole contenute in "zotico"
tic, otico. Contenute all'inverso: ito, cito.
Incastri
Si può ottenere da zoo e tic (ZOticO).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "zotico" si può ottenere dalle seguenti coppie: zoo/otico, zopoli/politico.
Usando "zotico" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: balzo * = baltico; * ohe = zotiche; romanzo * = romantico; preromanzo * = preromantico; protoromanzo * = protoromantico.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "zotico" si può ottenere dalle seguenti coppie: zona/antico.
Lucchetti Alterni
Usando "zotico" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: baltico * = balzo; zoticoni * = conico; * politico = zopoli; romantico * = romanzo; preromantico * = preromanzo; protoromantico * = protoromanzo.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "zotico" (*) con un'altra parola si può ottenere: * caci = zoticaccio.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Zotico - Agg. Che è di natura ruvida e rozza; Scorzone, Intrattabile. Usasi anche a modo di Sost. Alcuni lo derivano da Ζα, che in gr. è partic. intensiva, e da Τραχύς, Aspro, Ruvido. Trachys, nello stesso senso, in Plin. Ma il Salvini (Annot. Fier. 4. 2. 7.) vuole che sia da ̓Εξωτικός, Straniero, Strano: «Zotichi, da ἐξωτικός, strani, non arrendevoli, non facili, non cortesi… Plaut. Unguenta exotica, unguenti estranei. Sicchè zotico è strano, stravagante, non gentile.» – Aggiungasi che i Greci chiamavano ̓Εξωτικούς e barbari anche i Greco-Itali, come divisi da loro, e di costumi non gentili com'essi.

Bocc. Nov. 10. g. 5. (C) Egli non è alcun sì forbito, al quale io non ardisca di dire ciò che bisogna, nè sì duro o zotico, che io non ammorbidisca. Varch. Stor. 8. 213. Fu eletto in ambasciadore a Ferrara messer Galeotto di Luigi Giugni, uomo burbero e zotico di natura. Cecch. Spir. 3. 9. Chi ha a far con persone dure e zotiche, Gli avvien così. Cas. Uf. com. 105. Fugga il nome di morditore, ovver di zotico. [G.M.] Segner. Mann. Marz. 12. Non ti rendere zotico, incivile, indiscreto. [P.Occell.] Gozz. Osserv. 1. p. 341. (Ediz. Camerin.) Ci sono alcuni, che il secondo (il cuore) l'hanno sì zotico, ruvido e bestiale…

[G.M.] Plur. Zotici, più com. che Zotichi. Uomini zotici; Ragazzi poco educati, e perciò ancora un po' zotici.

2. Detto delle parole, delle maniere, ecc.; il contr. di Civile, Gentile, ecc. Gal. 5. (C) Come i piacevoli modi e gentili hanno forza di eccitare la benivolenza di coloro co' quali noi viviamo, così per lo contrario i zotichi e rozzi incitano altrui a odio e disprezzo di noi.

3. [G.M.] Di cose, vale Grossolano; il contr. di Manevole, o Docile al tatto. Panno zotico. – Tela zotica, perchè non anco curata. – Lenzuola zotiche. Salvin. Annot. Fier. 4. 2. 7. Zotichi… si dice de' panni grossi e nuovi, che stanno intirizziti, e che non s'arrendono.

[P.Occell.] Magal. Lett. fam. XVII. Ma voi ve n'uscite pel rotto della maglia, dicendomi che la materia ha mutato in meglio nel tempo, e che nell'eternità fu una pastaccia zotica e grossolana…
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: zotichetta, zotichette, zotichetti, zotichetto, zotichezza, zotichezze, zotici « zotico » zoticona, zoticone, zoticoni, zuava, zuave, zuavi, zuavo
Parole di sei lettere: zoster, zotica, zotici « zotico » zucche, zufola, zufoli
Vocabolario inverso (per trovare le rime): antinevrotico, psiconevrotico, esotico, mitotico, antimitotico, entotico, asintotico « zotico (ocitoz) » azotico, sinaptico, presinaptico, postsinaptico, peptico, eupeptico, anagliptico
Indice parole che: iniziano con Z, con ZO, parole che iniziano con ZOT, finiscono con O

Commenti sulla voce «zotico» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze