Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cito», il significato, curiosità, forma del verbo «citare», sillabazione, frasi di esempio, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cito

Forma verbale
Cito è una forma del verbo citare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di citare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia
Informazioni di base
La parola cito è formata da quattro lettere, due vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (tic), un bifronte senza capo né coda (ti). Divisione in sillabe: cì-to. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: citò.
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con cito per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ti cito il vocabolario dove ho trovato la parola che cercavi.
  • Se mi dai un poco di retta ti cito alcuni versi di Dante Alighieri attinenti l'argomento che stiamo trattando.
  • Le cito contestualmente cosa ha detto al commissariato ed è stato messo a verbale.
Citazioni da opere letterarie
Le piccole libertà di Lorenza Gentile (2021): Estraggo il Tronky dal cassetto, sembra ancora buono. Non credo che la dieta dei biotipi ammetta il cioccolato. Eppure è un alleato del buon umore, allevia lo stress, fa bene alla pelle e rende addirittura più intelligenti. Cito a me stessa ricerche scientifiche. Convengo che la pelle e il buon umore non siano priorità, ma l'intelligenza mi serve davvero. E gli do un morso.

I drammi della schiavitù di Emilio Salgari (1896): – No, Vasco, ti cito dei casi rigorosamente esatti, registrati da autorità mediche di gran fama. Non accenno le persone vissute qualche settimana senza toccare cibo, essendo cosa molto comune. Il professor Haller di Gottinga cita parecchi casi da lui osservati nel 1735. Il celebre dottor Van der Staelport di Aia, assistette una fanciulla che era affetta da malinconia acuta e che visse centoventi giorni senza cibo e senza acqua.

I promessi sposi di Alessandro Manzoni (1840): “Quella casa,” cito ancora il Ripamonti, “era come un'officina di mandati sanguinosi: servitori la cui testa era messa a taglia, e che avevan per mestiere di troncar teste: né cuoco, né sguattero dispensati dall'omicidio: le mani de' ragazzi insanguinate.” Oltre questa bella famiglia domestica, n'aveva, come afferma lo stesso storico, un'altra di soggetti simili, dispersi e posti come a quartiere in vari luoghi de' due stati sul lembo de' quali viveva, e pronti sempre a' suoi ordini.
Uso in vari contesti
  • Il 8 novembre 2013, il Corriere della Sera, in un articolo sui bulli a scuola e i professori sadici, scrive: "Per esempio, cito testualmente la professoressa Ammito e la sua famosa frase: «Avevo pensato di darvi pochi compiti, ma ve ne do il doppio perché mi state sulle scatole»".
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per cito
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ceto, ciao, cibo, ciro, cita, citi, city, dito, mito, rito, sito, vito, zito.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bite, dita, dite, diti, gita, gite, kite, lite, liti, mite, miti, pita, pite, rita, riti, sita, site, siti, vita, vite, viti, witz, zita, zite, ziti.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere i vocaboli: ito, ciò.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: ciato, cinto, coito.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: coti, doti, goti, loti, moti, noti, poti, voti.
Parole con "cito"
Iniziano con "cito": citofona, citofoni, citofono, citofonò, citologa, citologi, citologo, citosina, citosine, citosoma, citosomi, citochina, citochine, citocromi, citocromo, citofagia, citofagie, citofonai, citologhe, citologia, citologie, citometri, citometro, citopenia, citopenie, citostoma, citostomi, citozoica, citozoici, citozoico, ...
Finiscono con "cito": cucito, eccito, eccitò, incito, incitò, lecito, oocito, recito, recitò, tacito, tacitò, uscito, emocito, farcito, lascito, marcito, ovocito, sancito, scucito, suscito, suscitò, capacito, esercito, esercitò, fagocito, fagocitò, gonocito, illecito, monocito, ricucito, ...
Contengono "cito": cucitoi, cucitoio, cucitore, cucitori, dicitore, dicitori, torcitoi, esocitosi, mescitore, mescitori, siccitosa, siccitose, siccitosi, siccitoso, torcitoio, torcitore, torcitori, vincitore, vincitori, endocitosi, fagocitosi, pinocitosi, rifacitore, rifacitori, ritorcitoi, riuscitomi, addolcitomi, addolcitore, addolcitori, anisocitosi, ...
»» Vedi parole che contengono cito per la lista completa
Parole contenute in "cito"
ito. Contenute all'inverso: tic.
Incastri
Inserito nella parola cui dà CUcitoI; in cure dà CUcitoRE; in curi dà CUcitoRI; in dire dà DIcitoRE; in tori dà TORcitoI; in esosi dà ESOcitoSI; in torio dà TORcitoIO; in torre dà TORcitoRE; in torri dà TORcitoRI; in rifare dà RIFAcitoRE; in mieloma dà MIELOcitoMA; in mielomi dà MIELOcitoMI; in eritrosi dà ERITROcitoSI; in videofoni dà VIDEOcitoFONI; in videofono dà VIDEOcitoFONO; in linfopenia dà LINFOcitoPENIA; in linfopenie dà LINFOcitoPENIE; in leucopoiesi dà LEUCOcitoPOIESI; in linfopoiesi dà LINFOcitoPOIESI.
Inserendo al suo interno ana si ha CIanaTO; con fra si ha CIfraTO; con tra si ha CItraTO; con cala si ha CIcalaTO; con glia si ha CIgliaTO; con gola si ha CIgolaTO; con menta si ha CImentaTO; con vetta si ha CIvettaTO; con anidra si ha CIanidraTO; con presse si ha CIpresseTO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "cito" si può ottenere dalle seguenti coppie: ciane/aneto, cicala/calato, cicaletta/calettato, cicerchia/cerchiato, ciche/cheto, cicogna/cognato, cidì/dito, ciechina/echinato, cilecca/leccato, cileni/lenito, cimatura/maturato, cimenti/mentito, cina/nato, cipollone/polloneto, cipro/proto, cispa/spato, cisposa/sposato, cista/stato.
Usando "cito" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: alci * = alto; ceci * = ceto; * toma = cima; * toro = ciro; daci * = dato; dici * = dito; etcì * = etto; feci * = feto; foci * = foto; mici * = mito; noci * = noto; orci * = orto; peci * = peto; veci * = veto; voci * = voto; abc * = abito; alici * = alito; bruci * = bruto; cenci * = cento; * tocca = cicca; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "cito" si può ottenere dalle seguenti coppie: ciad/dato, ciaf/fato, cieca/aceto, cinema/amento, cinese/esento, ciro/orto.
Usando "cito" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: basic * = basto; * otarda = ciarda; * otarde = ciarde; * ottano = citano; * ottava = citava; * ottavi = citavi; * ottavo = citavo; * ottante = citante.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "cito" si può ottenere dalle seguenti coppie: foci/tofo, luci/tolù, mettici/tometti, mici/tomi, mistici/tomisti, nemici/tonemi, noci/tono, pici/topi, polonici/topoloni, soci/toso, sonici/tosoni, statici/tostati.
Usando "cito" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: tofo * = foci; tolù * = luci; tomi * = mici; tono * = noci; topi * = pici; toso * = soci; * foci = tofo; * luci = tolù; * mici = tomi; * noci = tono; * pici = topi; * soci = toso; tonemi * = nemici; tosoni * = sonici; * nemici = tonemi; * sonici = tosoni; tometti * = mettici; tomisti * = mistici; tostati * = statici; * mettici = tometti; ...
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "cito" si può ottenere dalle seguenti coppie: cicca/tocca, ciccai/toccai, ciccammo/toccammo, ciccando/toccando, ciccano/toccano, ciccante/toccante, ciccare/toccare, ciccarono/toccarono, ciccasse/toccasse, ciccassero/toccassero, ciccassi/toccassi, ciccassimo/toccassimo, ciccaste/toccaste, ciccasti/toccasti, ciccate/toccate, ciccato/toccato, ciccava/toccava, ciccavamo/toccavamo, ciccavano/toccavano, ciccavate/toccavate, ciccavi/toccavi...
Usando "cito" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: alto * = alci; ceto * = ceci; * nato = cina; dato * = daci; etto * = etcì; feto * = feci; foto * = foci; noto * = noci; orto * = orci; peto * = peci; veto * = veci; voto * = voci; bruto * = bruci; cento * = cenci; * aneto = ciane; * cheto = ciche; * proto = cipro; * spato = cispa; * stato = cista; * aio = citai; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "cito" (*) con un'altra parola si può ottenere: sa * = sciato; * ara = cariato; * ila = ciliato; * sic = cistico; reo * = recioto; sol * = sciolto; sic * = scitico; tau * = taciuto; arno * = arcinoto; * acca = cacciato; cala * = calciato; * amba = cambiato; * arca = caricato; * arpa = carpiato; * elba = celibato; * mare = cimatore; * mari = cimatori; * arno = citarono; * atri = citatori; * orca = coricato; ...
Quiz - indovina la soluzione
Definizioni da Cruciverba: Racchiudono le citazioni, Si usa per indicare una citazione testuale, La Casa tedesca del gruppo Peugeot Citroën, Il suo elmo è citato nel nostro inno nazionale, Intasano il centro delle cities.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: citi, citiamo, citiate, citini, citino, citisi, citiso « cito » citoaferesi, citochimica, citochimiche, citochina, citochine, citocinesi, citocromi
Parole di quattro lettere: ciro, cita, citi « cito » city, ciuf, clan
Vocabolario inverso (per trovare le rime): riassorbito, cubito, decubito, dubitò, dubito, subìto, subito « cito (otic) » beneplacito, capacito, tacito, tacitò, eccito, eccitò, sovreccito
Indice parole che: iniziano con C, con CI, parole che iniziano con CIT, finiscono con O

Commenti sulla voce «cito» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze