Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «citare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Citare

Verbo
Citare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è citato. Il gerundio è citando. Il participio presente è citante. Vedi: coniugazione del verbo citare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di citare (menzionare, nominare, indicare, ricordare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Informazioni di base
La parola citare è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (rati). Divisione in sillabe: ci-tà-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con citare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La vuoi smettere di citare quella tua unica battuta di spirito, ormai sono passati anni!
  • Prima di citare una fonte, bisogna essere certi di averne l'autorizzazione.
  • Citare un passo del Vangelo può aiutare ad alleggerire l'anima.
Citazioni da opere letterarie
Quand’ero matto… di Luigi Pirandello (1902): Così. E per un matto, via, non c'è male. Il male era che non comprendevo che altro è ragionare, altro è vivere. E la metà, o quasi, di quei disgraziati che si tengon chiusi negli ospizii, non sono forse gente che voleva vivere secondo comunemente in astratto si ragiona? Quante prove, quanti esempii potrei qui citare, se ogni savio oggi non riconoscesse tante cose che si fanno nella vita, o che si dicono, e certi usi e certe abitudini esser proprio irragionevoli, dimodoché è matto chi li ragioni.

I promessi sposi di Alessandro Manzoni (1840): Aveva nella sua libreria, e si può dire in testa, le opere degli scrittori più riputati in tal materia: Paride dal Pozzo, Fausto da Longiano, l'Urrea, il Muzio, il Romei, l'Albergato, il Forno primo e il Forno secondo di Torquato Tasso, di cui aveva anche in pronto, e a un bisogno sapeva citare a memoria tutti i passi così della Gerusalemme Liberata, come della Conquistata, che possono far testo in materia di cavalleria.

I Viceré di Federico De Roberto (1894): E voltò le spalle, furioso, per andarsene, mentre intonavano il Tuba mirum rubato al Palestrina!... Come lui, erano venuti in chiesa quanti eran corsi nei primi momenti a palazzo per offrire i loro servigi; ma i rimasti a mani vuote tiravano adesso in ballo le storie d'avarizia e d'intima spilorceria di quella famiglia il cui lusso era solo apparente: la principessa, una volta, non aveva fatto citare dinanzi al giudice il suo calzolaio perché le restituisse il prezzo di un paio di scarpe non riuscite di suo gradimento? E in cucina, il cuoco non aveva l'ordine di scolar l'olio rimasto nella padella dopo la frittura per riconsegnarlo alla padrona?
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per citare
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: catare, cibare, cimare, citate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: care.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: cintare, citarle, citarne.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: aerati, cerati.
Parole con "citare"
Iniziano con "citare": citareda, citarede, citaredi, citaredo, citaredica, citaredici, citaredico, citarediche.
Finiscono con "citare": eccitare, incitare, licitare, recitare, tacitare, suscitare, capacitare, esercitare, fagocitare, rieccitare, esplicitare, resuscitare, risuscitare, sollecitare, riesercitare, sovreccitare, risollecitare, controeccitare.
»» Vedi parole che contengono citare per la lista completa
Parole contenute in "citare"
are, tar, cita, tare. Contenute all'inverso: era, tic, rati.
Incastri
Inserendo al suo interno odi si ha CITARodiE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "citare" si può ottenere dalle seguenti coppie: cica/catare, ciche/chetare, cilici/licitare, cita/tatare, citai/ire, citata/tare.
Usando "citare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cecità * = cere; * tarerò = ciro; cucita * = cure; tacita * = tare; marcita * = marre; scucita * = scure; unicità * = unire; alci * = altare; caci * = catare; * areata = citata; * areate = citate; * areati = citati; * areato = citato; daci * = datare; fugacità * = fugare; noci * = notare; rapacità * = rapare; salacità * = salare; taci * = tatare; timocita * = timore; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "citare" si può ottenere dalle seguenti coppie: ciac/catare, ciad/datare, cinese/esentare, citavo/ovattare, citerà/areare, citata/atre, citato/otre.
Usando "citare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = citata; * erte = citate; * erti = citati; * erto = citato; basic * = bastare.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "citare" si può ottenere dalle seguenti coppie: attinicità/reattini, lecita/relè, staticità/restati.
Usando "citare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * lecita = relè; relè * = lecita; * staticità = restati; * attinicità = reattini; restati * = staticità; reattini * = attinicità.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "citare" si può ottenere dalle seguenti coppie: ciro/tarerò, cita/area, citata/areata, citate/areate, citati/areati, citato/areato, citometri/areometri, citometria/areometria, citometrie/areometrie, citometro/areometro, citai/rei, citando/rendo, citasse/resse, citassero/ressero, citassi/ressi, citaste/reste, citasti/resti, citate/rete, citati/reti, citatori/retori.
Usando "citare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: altare * = alci; catare * = caci; * catare = cica; datare * = daci; notare * = noci; tatare * = taci; votare * = voci; * chetare = ciche; contare * = conci; costare * = cosci; gustare * = gusci; listare * = lisci; mestare * = mesci; nuotare * = nuoci; pestare * = pesci; portare * = porci; cere * = cecità; constare * = consci; cure * = cucita; frustare * = frusci; ...
Sciarade incatenate
La parola "citare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: cita+are, cita+tare.
Quiz - indovina la soluzione
Definizioni da Cruciverba: Gli strumenti dei citaredi, Si citano confrontando, La suonava il citaredo, Si scrive citando testualmente, Citate prima di altre.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Citare, Allegare - Citare si dice piuttosto d'autori, di parole, di libri, di passi, di capitoli, di pagine, di versi, e simili, per comprovare l'asserto o anche per mera pompa d'erudizione; Allegare, di autorità, patti, ragioni, testimonianze, a provare l'assunto. Spesso nell'uso Citare tien le veci di Allegare, non questo di quello. G.F. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Citare, Intimare, Notificare, Significare, Interpellare - Si cita chiamando in giudizio; si intima a nome del magistrato un atto o mettendo in mora la parte contraria; si notifica manifestando l'atto seguito onde possa provvedere chi di diritto; il significare è una notificazione più risoluta: la notificazione può essere tutta amichevole; la significazione è giuridica: s'interpella a rispondere a ragioni esposte, a domande fatte, o domandando ragioni di fatti o detti in tempo e modo determinato. Questo è il significato legale di cotesti vocaboli; altri ne hanno che verranno determinati in altri articoli. [immagine]
Citare, Allegare - Si cita una data, un passo d'autore, una sentenza. Citare val poi chiamare qualcheduno dinanzi a magistrati onde renda ragione di qualche fatto o detto. Si allegano fatti, ragioni, documenti: questi provano, le citazioni possono convalidare la prova quando provengano da fonti legittime e autorevoli. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: citandosi, citandoti, citandovi, citano, citante, citanti, citarci « citare » citareda, citarede, citaredi, citaredica, citarediche, citaredici, citaredico
Parole di sei lettere: circhi, ciripà, citano « citare » citata, citate, citati
Lista Verbi: circostanziare, circumnavigare « citare » citofonare, civettare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): coabitare, addebitare, indebitare, sdebitare, orbitare, esorbitare, dubitare « citare (eratic) » capacitare, tacitare, eccitare, rieccitare, controeccitare, sovreccitare, sollecitare
Indice parole che: iniziano con C, con CI, parole che iniziano con CIT, finiscono con E

Commenti sulla voce «citare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze