Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «esistere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Esistere

Verbo
Esistere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, intransitivo. Ha come ausiliare essere. Il participio passato è esistito. Il gerundio è esistendo. Il participio presente è esistente. Vedi: coniugazione del verbo esistere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di esistere (vivere, respirare, stare al mondo, essere, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola esistere è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti. Lettera maggiormente presente: e (tre).
Divisione in sillabe: e-sì-ste-re. È un quadrisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: isserete, sestiere, tesserei.
esistere si può ottenere combinando le lettere di: [est, set] + serie; tre + sesie; sei + [reste, terse]; [site, stie, tesi] + [erse, rese, sere]; essi + [erte, rete]; [sesti, stesi, tessi] + ree; [eri, ire, rei] + [seste, stese, tesse]; [ersi, resi, rise, ...] + [sete, tese].
Componendo le lettere di esistere con quelle di un'altra parola si ottiene: +[par, rap] = aspirereste; +dea = assedierete; +tan = assentirete; +ras = asserireste; +sta = asseteresti; +ape = assieperete; +sta = assisterete; +tac = cassettiere; +din = desineresti; +din = dissenterie; +dir = disserterei; +giù = eseguiresti; +tac = esercitaste; +[ile, lei] = esiliereste; +sos = esistessero; +tot = esistettero; +don = esonderesti; +per = espirereste; +[amo, moa] = estasieremo; ...
Vedi anche: Anagrammi per esistere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: esisterà, esisterò, esistete.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: essere, esse, estere, etere, site, sire, sere, iter.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: desistere, esisterei, resistere.
Parole con "esistere"
Iniziano con "esistere": esisterei, esisteremo, esisterete, esisterebbe, esisteremmo, esistereste, esisteresti, esisterebbero.
Finiscono con "esistere": desistere, resistere, coesistere, preesistere.
Contengono "esistere": desisterei, resisterei, coesisterei, desisteremo, desisterete, resisteremo, resisterete, coesisteremo, coesisterete, desisterebbe, desisteremmo, desistereste, desisteresti, preesisterei, resisterebbe, resisteremmo, resistereste, resisteresti, coesisterebbe, coesisteremmo, coesistereste, coesisteresti, preesisteremo, preesisterete, desisterebbero, preesisterebbe, preesisteremmo, preesistereste, preesisteresti, resisterebbero, ...
»» Vedi parole che contengono esistere per la lista completa
Parole contenute in "esistere"
ere, esiste.
Incastri
Inserito nella parola di dà DesistereI; in coi dà COesistereI; in como dà COesistereMO; in coste dà COesistereSTE; in costi dà COesistereSTI; in premo dà PREesistereMO; in prete dà PREesistereTE; in presti dà PREesistereSTI.
Inserendo al suo interno est si ha ESISTERestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "esistere" si può ottenere dalle seguenti coppie: esistei/ire.
Usando "esistere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: coesiste * = core; paesiste * = pare; * rete = esistete; dee * = desistere; * rendo = esistendo; * resse = esistesse; * ressi = esistessi; * reste = esisteste; * resti = esistesti; * rette = esistette; * retti = esistetti; ree * = resistere; pere * = persistere; * ressero = esistessero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "esistere" si può ottenere dalle seguenti coppie: esista/attere.
Usando "esistere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = esistete; desse * = desistere; * errai = esisterai; resse * = resistere.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "esistere" si può ottenere dalle seguenti coppie: coesiste/reco.
Usando "esistere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * coesiste = reco; reco * = coesiste.
Lucchetti Alterni
Usando "esistere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: core * = coesiste; pare * = paesiste; * aie = esisterai; * remore = esisteremo.
Sciarade incatenate
La parola "esistere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: esiste+ere.
Intarsi e sciarade alterne
"esistere" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: esse/iter.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "esistere"
»» Vedi anche la pagina frasi con esistere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Prima di visitare Venezia, non avevo mai pensato che potesse esistere una città così bella!
  • Esistere per me significa vivere intensamente la propria vita.
  • Non bisogna confondere l'esistere con il vivere, ci vuole qualcosa di più per sentirsi vivi!
Citazioni
  • Nel 1838, in Elementi di Filosofia di Pietro Paganessi, è riportato: "Ora, ciò posto, giacchè tutto quello che incomincia ad esistere, prima d'esistere è nulla, e il nulla non può dare I'esistenza a sè medesimo, non è egli manifesto che deve avere necessariamente l'esistenza da altri".
  • Il 14 ottobre 2013, l'agenzia di stampa Asca, in un articolo sulle dichiarazioni di Rosy Bindi, scrive: "Non dovrebbe esistere il voto segreto in Parlamento perché la coscienza del parlamentare è pubblica e non privata".
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Essere, Esistere, Sussistere - L'Essere è anteriore agli altri, è negli altri, i quali anzi non sono che modificazioni o forme di lui. - Esistere, essere in atto; parmi un innesto, una contrazione di è e consistere. - Sussistere mi suona stare, vivere; da ciò sussistenza, mezzo di vivere, alimento: si cessa di sussistere, morendo, cessando cioè quella forza vitale che ci fa stare in piedi e compiere alle funzioni dell'animalità. Essere, come modo troppo generale e indeterminato, ha bisogno di parola che lo qualifichi: perciò, come generale, sta in tutti i verbi o modi dell'azione o vita dell'uomo; ma come indeterminato, quasi tutte le parole lo determinano. Sono uomo, sono giovane, sono questi o quegli, leggo e sono leggente, sono qua o là, sono intorno, sono prima o dopo: sono o non sono; sono, ohimè, disgraziato! Tutte le parti del discorso, salvo l'articolo, stanno col verbo essere e lo modificano, perchè di per sè è indeterminato, vago, astratto; è l'astrazione, l'idea per eccellenza. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Essere, Esistere, Sussistere - L'essere è anteriore agli altri, è negli altri, i quali anzi non sono che modificazioni o forme di lui; esistere, essere in atto; parmi un innesto, una contrazione di è, e consistere. Sussistere mi suona stare, vivere; da ciò sussistenza, mezzo di vivere, alimento: si cessa di sussistere morendo, cessando cioè quella forza vitale che ci fa stare in piedi e compiere alle funzioni dell'animalità. Essere, come modo troppo generale e indeterminato, ha bisogno di parola che lo qualifichi: perciò, come generale, sta in tutti i verbi o modi dell'azione o vita dell'uomo; ma come indeterminato, quasi tutte le parole lo determinano. Sono uomo, sono giovane, sono questi o quegli, leggo o sono leggente, sono qua o là, sono intorno, sono prima o dopo: sono e non sono, sono o non sono; sono, ohimè, disgraziato! Tutte le parti del discorso, meno l'articolo, stanno col verbo essere e lo modificano, perchè di per sè è indeterminato, vago, astratto; anzi è l'astrazione, l'idea per eccellenza. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Esistere - [T.] V. n. Essere in realtà, segnatam. degli enti non necessarii. Essere è più gen. Anco i possibili sono come idee, non esistono. Di Dio meglio È che Esiste. L'aureo lat. Ex-sisto, voce comp., non s'addice al mero Atto; e più gli disdice il senso della partic. Ex. S. Agost. Manual. c. 20. p. 42. (Gh.) Sì come Dio esiste, vive e intende, così tu, secondo il tuo modo, se' viva e intendi. Bart. Ricr. Sav. 2. 17. 546. (Man.) In Dio è necessario che l'esistere sia la medesima cosa con l'essere. E 545. (Man.) Di queste (perfezioni) una è anco l'esistere, cioè essere in atto; adunque quel sommo Ente, in cui tutte le sopraccennate perfezioni concorrono (Concorrere, non pr.), cioè Iddio, veramente esiste. T. Boez. Non è opinione questa, ma sì coscienza fondata in verità; quando l'uomo conosce che sia per esistere cosa ch'e' non ignori portar seco la necessità dell'esistere. =Magal. Lett. At. 113. (Man.) Per intendere come abbia potuto esistere il mondo, o si voglia creato in tempo o si voglia in eterno.

T. L'entimema cartesiano: Cogito, ergo sum, renderebbesi meglio Esisto, che Sono.

T. Sost. C'è bisogno di questo infinitivo astr. nel ling. filos., perchè l'esistere in gen., la causa per esempio dell'esistere di una serie d'oggetti, non è l'esistenza loro stessa.

Sebbene possa dirsi anco nel ling. filos. la qualità Esistere nel soggetto, può nondimeno per più precisione a taluni parere più proprio in certi luoghi il verbo Inesistere che corrisponde al lat. Inesse. Per es. quando Aristotele pon la questione se l'universale inesista agli enti singoli; questione che involge quella delle idee, cioè la storia e la vita intima dell'essere umano: ma questa precisione apparente può essere più ambigua, perchè se dovessesi dire alla buona che l'universale esiste nel singolare apparirebbe più chiaro l'errore.

2. Più espressam. della realtà. T. Cic. Exsistat ille vir parumper cogitatione vestra, quoniam re non potest.

Salvin. Annot. Cas. 17. (Man.) Orfeo, del quale oggi esistono gl'Inni (attribuitigli). T. Monumenti che più non esistono. Più pr. il lat. Exstant. – Di quella tradizione, di quella dottrina, di quel patto, le prove, le traccie esistono tuttavia. (Hanno Exsistunt in senso sim. anco i Lat.) – Men bene: Esiste una legge; che può dirsi, C'è, o in altri modi. Nè bello: I beni che esistono.

T. Voler distruggere quello che esiste, è così folle come voler far essere quello che non esiste.

T. Altri dice: Non esiste più sincerità, ospitalità, e sim., anal. a quel di Cic. Si exstitisset in rege fides. Ma più semplice: Non c'è. Ancora più inelegante: Non esiste alcun dubbio. V. es. in ESISTENTE.

3. T. †† Invece di Far sussistere la famiglia, taluni dicono, Farla esistere; non il pop.

4. T. †† Nè il pop. dice Ha cessato di esistere, di chi è morto: ch'anzi allora egli è più che mai; se buono, nel premio e nella memoria degli uomini; se cattivo, perchè non può più fare il male, che è nulla, nè impedire che altri faccia il bene: onde col suo non essere qui lascia ch'altri sia più e meglio.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: esistenzialistici, esistenzialistico, esistenzialità, esistenzialmente, esisterà, esisterai, esisteranno « esistere » esisterebbe, esisterebbero, esisterei, esisteremmo, esisteremo, esistereste, esisteresti
Parole di otto lettere: esisterà « esistere » esisterò
Lista Verbi: esiliare, esimere « esistere » esitare, esondare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): diptere, periptere, monoptere, vertere, estere, poliestere, clistere « esistere (eretsise) » desistere, preesistere, coesistere, resistere, insistere, consistere, persistere
Indice parole che: iniziano con E, con ES, iniziano con ESI, finiscono con E

Commenti sulla voce «esistere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze