Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «volgo», il significato, curiosità, forma del verbo «volgere» sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Volgo

Forma verbale
Volgo è una forma del verbo volgere (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di volgere.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Vogò « * » Volgono]
Giochi di Parole
La parola volgo è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti.
Divisione in sillabe: vól-go. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di volgo con quelle di un'altra parola si ottiene: +aie = elogiavo; +[eri, ire, rei] = levogiro; +ara = logorava; +[ari, ira, ria] = logoravi; +aro = logoravo; +ani = olivagno; +[era, rea] = regolavo; +[ari, ira, ria] = virologa; +rii = virologi; +[ori, rio] = virologo; +[ami, mai, mia] = vogliamo; +ani = vogliano; +noi = vogliono; +[sai, sia] = vogliosa; +sei = vogliose; +sii = vogliosi; +osi = voglioso; +[ami, mai, mia] = volgiamo; ...
Vedi anche: Anagrammi per volgo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: colgo, dolgo, tolgo, valgo, volga, volge, volgi, volto.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bolge, colga, dolga, tolga.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: vogo, volo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: svolgo.
Parole con "volgo"
Iniziano con "volgo": volgono.
Finiscono con "volgo": svolgo, avvolgo, rivolgo, ravvolgo, travolgo, capovolgo, coinvolgo, riavvolgo, sconvolgo, stravolgo.
Contengono "volgo": svolgono, avvolgono, rivolgono, ravvolgono, travolgono, capovolgono, coinvolgono, riavvolgono, sconvolgono, stravolgono.
»» Vedi parole che contengono volgo per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola strano dà STRAvolgoNO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "volgo" si può ottenere dalle seguenti coppie: voto/tolgo, vola/ago, voler/ergo, voleri/erigo, volerò/erogo, volle/lego, volpi/pigo, volse/sego, volva/vago.
Usando "volgo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: covo * = colgo; * gole = volle; * gota = volta; * gote = volte; * goti = volti; svevo * = svelgo.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "volgo" si può ottenere dalle seguenti coppie: volle/gole, volta/gota, volte/gote, volti/goti.
Usando "volgo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: svelgo * = svevo; * ergo = voler; * lego = volle; * pigo = volpi; * sego = volse; * vago = volva; * erigo = voleri; * erogo = volerò.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "volgo" (*) con un'altra parola si può ottenere: san * = svolgano; aver * = avvolgerò; siam * = svolgiamo.
Frasi con "volgo"
»» Vedi anche la pagina frasi con volgo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ogni volta che raggiungo la cima del pendio, volgo lo sguardo verso la grande croce che domina la vallata.
  • Non scrivo per il volgo, ma per pochi letterati eletti, disse lo scrittore snob.
  • Ho detto volgo e non voglio, non ci senti bene vedo!
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Volgo - e † VULGO. S. m. La parte infima del popolo. Vulgus, in Cic. e Virg.

Bocc. Nov. 10. g. 6. (C) E poichè partito si fu il vulgo, a lui andatisene, con la maggior festa del mondo ciò che fatto avevan, gli discoprirono. Petr. Canz. 7. 8. part. II. Ch'or saría forse un roco Mormorator di corti, un uom del vulgo. Dant. Par. 9. Ma lietamente a me medesma indulgo La cagion di mia sorte, e non mi noja; Che forse parría forte al vostro vulgo. Bemb. Pros. 1. 39. Virgilio meno sarebbe stato pregiato, che molti dicitori di piazza e di volgo per avventura non furono. Tac. Dav. Ann. 11. 134. Il volgo con fremito e baldanza lo favoriva. Borgh. Fir. Disf. 317. (M.) Parendogli, con la riverenza di questi nomi, apparire più venerabile, e più dotto e scienziato, e fuor del volgo comune. Car. En. 2. 166. A seminar susurri Si diè nel volgo, e procurarmi inciampi Ond'io cadessi.

[G.M.] Petr. Son. 178. part. I. Il vulgo a me nemico ed odïoso. Tass. Ger. lib. 2. 37. Qui il vulgo de' Pagani il pianto estolle. Segner. Quares. 8. 4. Le opinioni storte del volgo. E Incred. 1. 13. 7. Scrive Aristotile di non so quale in Bisanzio, che presso il volgo si era acquistata fama grande di astrologo.

[P.Occell.] Plur. Rosm. A certi volghi, e non però al volgo italiano, fa grande impressione il sentire un ardito… spacciarsi per qualche cosa di più che tutti insieme gli altri uomini.

T. Prov. Tosc. 120. Opinion non è sì stolta, che dal volgo non sia tolta.

2. Per simil. Moltitudine di pers. e anco di animali. sempre però con signif. d'attenuaz. Petr. Canz. 2. 5. part. III. (M.) Le donne lagrimose, e 'l vulgo inerme Della tenera etade… [G.M.] Tass. Ger. 11. 2. E da voi, duci glorïosi e magni, Pietate il vulgo apprenda, e v'accompagni. [P.Occell.] Al. Manz Poes. Già nel volgo che vincer dispera Della vita rinasce l'amor.

Car. En. 1. 304. (M.) Saettando prima I primi tre (cervi), che più vide altamente Erger le teste e inalberar le corna, Contra 'l volgo si volse.

3. Con senso di dispr. Il volgo de' letterati, degli scienziati, degli artisti, ecc. I mediocri, I meno istrutti, I meno pregevoli, Quelli che meno si distinguono tra gli altri. [A.] Cellin. Oref. 27. Conosciutosi di non essere a bastanza di poter aggiungere a quel vero modo, ne andarno cercando di un altro modo il quale fussi di manco fatica; et in quello vi feciono tanta praticaccia, che loro infra il maggior vulgo si acquistorno il nome di bene smaltare.

T. Così diciamo: Il volgo de' nobili, de' cortigiani, de' principi… = Tass. Lett. 1. 292. (Man.) Ma s'ella per propria virtù s'è sollevata sovra il volgo de' principi (che così si può dir il volgo de' principi, come si dice la plebe degli Dei), non dêe stimare d'essere onorata da coloro, che la mettono in ischiera fra la moltitudine degli altri. T. Davil. Stor. VII. Il volgo de' cortigiani. – Volgo di volgo. – Non sono volgo.

Segner. Pred. Pal. Ap. 2. 1. (M.) Il volgo de' cristiani non sa compatire teneramente alle pene del suo Signore.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: volgevano, volgevate, volgevi, volgevo, volgi, volgiamo, volgiate « volgo » volgono, voli, voliamo, voliate, voliera, voliere, volino
Parole di cinque lettere: volgi « volgo » volle
Vocabolario inverso (per trovare le rime): dolgo, sciolgo, disciolgo, prosciolgo, tolgo, ritolgo, distolgo « volgo (oglov) » travolgo, stravolgo, rivolgo, coinvolgo, sconvolgo, capovolgo, svolgo
Indice parole che: iniziano con V, con VO, iniziano con VOL, finiscono con O

Commenti sulla voce «volgo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze