Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «volo», il significato, curiosità, forma del verbo «volare» associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Volo

Forma verbale
Volo è una forma del verbo volare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di volare.
Parole Collegate
»» Aggettivi per descrivere volo (lungo, pericoloso, bello, pindarico, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
aereo (17%), libero (9%), uccello (9%), ali (7%), pindarico (7%), radente (4%), planare (4%), deltaplano (3%), planato (3%), uccelli (3%), diretto (3%), vela (3%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: Primo volo in pubblico dei fratelli Wright
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Volgono « * » Volsco]

Foto taggate volo

Volo di coppia

Planata.

Acrobazie
Tag correlati: ali, uccello, volare, aereo, becco, acqua, uccelli, piume, gabbiano, zampe, due, parapendio, paracadute, mare, sport, lampione, sabbia, elica, montagna, montagne, rapace, animale, tetto
Giochi di Parole
La parola volo è formata da quattro lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (lo).
Divisione in sillabe: vó-lo. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: volò.
Anagrammi
Componendo le lettere di volo con quelle di un'altra parola si ottiene: +tav = avvolto; +can = clonavo; +cip = colpivo; +tic = coltivo; +can = convola; +tue = evoluto; +[sai, sia] = isolavo; +[ari, ira, ria] = lavorio; +mal = mollavo; +[ami, mai, mia] = moviola; +nel = novello; +tai = olivato; +nei = olivone; +aia = ovaiola; +aie = ovaiole; +[par, rap] = provola; +per = provole; +[ari, ira, ria] = raviolo; +sir = risolvo; +tir = rivolto; ...
Vedi anche: Anagrammi per volo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bolo, colo, dolo, eolo, molo, nolo, polo, solo, velo, vogo, vola, voli, volt, voto.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: boli, cola, colf, coli, colt, colà, fola, fole, folk, gola, gole, golf, iole, ioli, mola, mole, moli, nola, noli, poli, sola, sole, soli, tolù.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: ovolo, violo, volgo, volto.
Parole con "volo"
Iniziano con "volo": volontà, volontari, volontaria, volontarie, volontario, volonterosa, volonterose, volonterosi, volonteroso, volovelismi, volovelismo, volovelista, voloveliste, volovelisti, volontariati, volontariato, volontarietà, volontarismi, volontarismo, volovelistica, volovelistici, volovelistico, volontaristica, volontaristici, volontaristico, volovelistiche, volontariamente, volontaristiche.
Finiscono con "volo": ovolo, cavolo, nuvolo, rivolo, tavolo, agevolo, agevolò, convolo, convolò, diavolo, frivolo, scivolo, scivolò, sorvolo, sorvolò, volvolo, arcavolo, benevolo, bisavolo, intavolo, intavolò, malevolo, trasvolo, trasvolò, velivolo, fittavolo, pallavolo, trisavolo, quartavolo, antiscivolo, ...
Contengono "volo": cavolone, cavoloni, favolosa, favolose, favolosi, favoloso, nuvolone, nuvoloni, nuvolosa, nuvolose, nuvolosi, nuvoloso, tavolone, tavoloni, diavolona, diavolone, diavoloni, nivologia, nivologie, provolone, provoloni, scivolone, scivoloni, scivolosa, scivolose, scivolosi, scivoloso, tavolozza, tavolozze, valvolone, ...
»» Vedi parole che contengono volo per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola cane dà CAvoloNE; in cani dà CAvoloNI; in fase dà FAvoloSE; in fasi dà FAvoloSI; in tane dà TAvoloNE; in diana dà DIAvoloNA; in prone dà PROvoloNE; in proni dà PROvoloNI; in tazza dà TAvoloZZA; in tazze dà TAvoloZZE.
Inserendo al suo interno pin si ha VOLpinO; con tan si ha VOLtanO; con tav si ha VOLtavO; con tar si ha VOtarLO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "volo" si può ottenere dalle seguenti coppie: voce/celo, voglie/glielo, voi/ilo, vomiti/mitilo, votavo/tavolo.
Usando "volo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: alvo * = allo; bevo * = belo; bovo * = bolo; cavo * = calo; covo * = colo; favo * = falò; pivo * = pilo; * logo = vogo; * loti = voti; * loto = voto; calvo * = callo; piovo * = piolo; scavo * = scalo; scovo * = scolo; stivo * = stilo; suv * = suolo; svevo * = svelo; * loghi = voghi; * olé = volle; * oli = volli; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "volo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * olga = voga.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "volo" si può ottenere dalle seguenti coppie: batavo/lobata, bovo/lobo, cavo/loca, cavavo/locava, covo/loco, davo/loda, datavo/lodata, dativo/lodati, devo/lode, divo/lodi, dolevo/lodole, rivo/lori, ricavo/lorica, rovo/loro, scavo/losca, schivo/loschi, scovo/losco, ungevo/lounge.
Usando "volo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: lobo * = bovo; loca * = cavo; loco * = covo; loda * = davo; lode * = devo; lodi * = divo; * bovo = lobo; * cavo = loca; * covo = loco; * davo = loda; * devo = lode; * divo = lodi; * rovo = loro; lori * = rivo; loro * = rovo; * scavo = losca; * scovo = losco; losca * = scavo; losco * = scovo; lobata * = batavo; ...
Lucchetti Alterni
Usando "volo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: allo * = alvo; belo * = bevo; calo * = cavo; falò * = favo; pilo * = pivo; * celo = voce; callo * = calvo; scalo * = scavo; stilo * = stivo; svelo * = svevo; * ero = voler; * pio = volpi; * tao = volta; batalo * = batavo; ricalo * = ricavo; scialo * = sciavo; tiralo * = tiravo; * glielo = voglie; * ateo = volate; * avio = volavi; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "volo" (*) con un'altra parola si può ottenere: * gi = voglio; alé * = alveolo; * itto = viottolo; * gino = vogliono; * arno = volarono; senti * = sventolio; stand * = svoltando; * energia = venerologia; * energie = venerologie; * incarno = vincolarono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "volo"
»» Vedi anche la pagina frasi con volo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il passerotto dal nido ha spiccato il suo primo volo.
  • Vorrei essere il migliore, a volte volo troppo con la fantasia!
  • Ho lasciato la gabbia aperta e i quattro pappagalli hanno preso il volo.
Libri
  • Volo di notte (Scritto da: Antoine de Saint-Exupery; Anno 1931)
Canzoni
  • Ancora in volo (Cantata da: Al Bano; Anno 1999)
  • Volo az 504 (Cantata da: Albatros; Anno 1976)
  • Il volo (Cantata da: Zucchero; Anno 1996)
  • Il mio volo bianco (Cantata da: Emanuela Cortesi; Anno 1974)
  • E non volo (Cantata da: Umberto Tozzi; Anno 2002)
  • Volo così (Cantata da: Paola Turci; Anno 1996)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Volo - S. m. Il volare. Volatus. in Cic.

Fiamm. 4. 74. (C) Come alcuno bel volo, o notabil corso vedeva, così mi correva alla bocca. [G.M.] Morg. 14. 61. Il pipistrello faceva stran volo. Ar. Fur. 6. 21. E tra quei rami con sicuri voli Cantando se ne giano i rosignuoli. Segner. Incred. 1. 12. 7. Mirate in prima i volatili. Voi scorgerete che la natura dà loro un piccolo capo, armato di rostro acuto per fender l'aria; dà piume per non gravarli di peso, e le dà parimente disposte in modo, che non si oppongano al vento ne' loro voli, ma l'assecondino.

T. Prov. Tosc. 281. Pazzo, chi perde il volo per lo sbalzo.

T. Il volo d'Icaro, fig. Di chi, troppo innalzatosi, poi cade in basso. [G.M.] Tass. Ger. lib. 2. 70. Ed a' voli tropp'alti e repentini Sogliono i precipizi esser vicini.

2. Per simil., accennando sovente a rapidità. Dant. Par. 6. (C) Quel che fe' poi ch'egli uscì di Ravenna (il segno simbolico dell'aquila), E saltò Rubicon, fu di tal volo, Che nol seguitería lingua nè penna. But. ivi: Di tal volo, cioè di tanta avaccianza o prestezza, e di sì gran cammino. Amet. 54. Quelle (mura) che furono negate al divino Cesare, allorchè egli con volo subito se n'andò ad Ilerda. Boez. Varch. 4. Rim. 1. La notte, che s'ingemma, indora e innostra, Vada rotando a volo. Tass. Ger. 17. 54. (M.) E l'aura che alle vele il volo porse, Non men seconda al ritornar vi spira.

[G.M.] D. 1. 26. E volta nostra poppa nel mattino, De' remi facemmo ali al folle volo. Sempre acquistando dal lato mancino. E 2. 27. Tanto voler sovra voler mi venne Dell'esser su, ch'ad ogni passo poi Al volo mi sentía crescer le penne. E 32. Forse in tre voli tanto spazio prese Disfrenata saetta, quanto eramo Rimossi, quando Beatrice scese Tass. Ger. 20. 101. Allor scioglie la fama i vanni al volo, Le lingue al grido, e il duro caso accerta. Segner. Incred. 1. 9. 4. Il volo della saetta, la quale è cieca a conoscere il suo bersaglio,… dimostra chiaramente ch'ella è mandata da qualche direttore di buona vista.

3. Senso intell. Petr. Canz. 10. 4. part. I. (C) E presta a' miei pensier sì largo volo…

T. Nella poes Voli lirici, pindarici. [Val.] Chiabr. Lett. 25. La disposizione dell'ode io la lodo; ma già non l'ammiro. Secondo me, non ha del poetico, nè piglia voli. [P.Occell.] Gozz. Osserv IV. 64. (Ediz. Camerin.) Quel vestir tutto con immagini poetiche e voli (in Omero), trasporta sì l'anima de' leggitori, che si entra in paesi d'incantesimo.

E scherzevolmente. [Val.] Fortig. Ricciard. 6. 111. La Musa mia, come vedete, Non sa star ferma, e fa voli bestiali (salta di qua, di là).

4. † Volo di parole, per Trascorso di lingua, o sim. [Val.] Buonarr. Ajon. 1. 76. Questo è un volo Di parole, e un mo' di dire usato.

5. Locuzioni diverse.

Andare a volo; Con gran celerità. Ar. Fur. 20. 97. (M.) Leva più gli occhi, e in alto a vele piene Da sè lontani andar li vede a volo.

Andare a volo, dicesi anche delle merci che hanno spaccio grandissimo; che, come pur dicesi fam., Vanno via a ruba. Buon. Fier. 4. 5. 21. (M.) L'usanza de' rimedii, a chi per tempo Non gl'incaparra e ferma, è d'irne a volo.

[G.M.] Tutte le copie di quel libro son ite a volo; bisogna ristamparlo.

Dare il volo a un uccello; Dargli libero il volo, Lasciarlo andare di gabbia, o sim. [G.M.] Un giorno o l'altro vo' dare il volo a que' poveri fringuelli, perchè, a stare in gabbia, soffrono.

E fig. Dare il volo a una cosa; Lasciarla, Lasciarla andare. Lasc. Rim. 1. 202. (M.) Se dalle persone Gloria e onor pure acquistar bramate, A tutte l'altre imprese date il volo; Ed attendete solo A far più spaventoso il vostro drago.

[Rig. e Fanf.] Dare il volo a un libro, o sim.; Dargli pubblicità. Prima di dare il volo a un libro, bisogna pensarci bene.

Fig. Dare il volo al cielo, detto di pers.; Sollevarsi colla mente a sublimi, a celesti contemplazioni. [G.M.] Segner. Mann. Ag. 12. Sono colombe, per gli alti voli che dànno al cielo nelle loro segrete contemplazioni (parla delle anime pie e timorate).

E Dare il volo, detto della morte che scioglie l'anima dal corpo. Dant. Purg. 14. (M.) Chi è costui che 'l nostro monte cerchia, Prima che morte gli abbia dato il volo, E apre gli occhi a sua voglia e coperchia?

Dare il volo al passo; Affrettare il passo, Farlo rapido. Non usit. [Val.] Ajon. 1. 49. Par metter l'ali e dare il volo al passo.

Dare un volo in un luogo, Drizzarvi il volo, Farvi un volo; Andarvi; e intendesi per lo più con gran prestezza, o trattenendovisi poco. [Val.] Chiabr. Lett. 47. Mi conviene fare un volo a Firenze. Anguill. Eneid. 180. Il tuo figliuolo Sì poco accorto giudichi, e tanto empio, Che drizzar voglia in altra patria il volo? [G.M.] Da' un volo allo speziale, e prendi mezz'oncia di china pitaja.

Pigliare il volo; Fuggir via, Scappare dalla custodia o prigione, in cui uno era tenuto. [Rig. e Fanf.] Che è che non è, i carcerati pigliano il volo.

Per semplicemente Andarsene via. [Val.] Fag. Pros. 197. I quali veri uccellacci, per non contravvenire alla nuova creanza,… debbono dar luogo, pigliare altrove il volo, e sparire. [G.M.] Dopo aver fatto un vuoto di cassa di dugentomila lire, hanno preso il volo per l'America.

Sciogliere il volo; Partirsene, Andarsene prestamente. [Val.] Fortig. Ricciard. 18. 23. Vanne così che par che sciolga il volo.

Spiccare il volo all'altro mondo; Morire, Passare all'altra vita. [G.M.] Segner. Mann. Ag. 12. Esse (le anime de' buoni) son pronte a spiccare quel sì gran volo da un mondo all'altro.

6. Modi avverb.

A volo; Alzarsi, Levarsi a volo; Sollevarsi da terra e volare. Dant. Inf. 29. (C) I' mi saprei levar per l'aria a volo. Petr. Son. 19. part. II. Perchè del corpo, ov'eri preso e morto, Alteramente se' levato a volo. [G.M.] Morg. 10. 45. Nè fuggir può se non si lieva a volo, Perchè non v'era, onde fuggire, il passo.

E fig. Levarsi a volo; Innalzarsi col pensiero al disopra delle cose terrene. Petr. Son. 85. part. II. (C) I' vo' pensando i miei passati tempi, I quai posi in amar cosa mortale, Senza levarmi a volo, avendo io l'ale, Per dar forse di me non bassi esempi.

A volo, vale anche Con somma prestezza. [G.M.] Morg. 23. 30. Ecco il signor che innanzi viene a volo. [Val.] Fortig. Ricciard. 16. 22. Tutti i prigioni a volo vi conduce. = Coppett. Rim. 31. (Man.) Ben mi soccorse la vergogna e 'l danno, Ch'alle mie grida eran venuti a volo.

T. Fig. Intendere le cose a volo; Al più piccolo accenno; che anche si dice: Intendere per aria. Così: Prendere le cose a volo. – Basta una sola parola; egli intende le cose a volo; le prende a volo. – M'è scappata detta una sola parola; e l'ha presa subito a volo.

T. Tirare a volo; Mentre l'uccello vola. [G.M.] Tirò a un merlo a volo, e lo colse. – Tira meglio a volo che a corsa.

A volo d'uccello. V. UCCELLO, § 8.

Di volo; Prestissimamente. Morg. 15. 96. (C) La novella al Soldan n'andò di volo. T. Tass. Ger. 20. 69. Là si volge di corso, anzi di volo. [G.M.] Baldovin. Compon. dramm. Va via di volo. Fag. Rim. Mi satollai d'occhiate in quella tavola, Dove, quanto arrivò, sparì di volo.

T. Fig. Toccare una cosa di volo; Scriverne o Parlarne brevemente. Toccò di volo cotesto argomento. – Parlando della educazione, toccò di volo dei costumi spartani.

[G.M.] Di volo, vale anche Alla sfuggita, Senza fermarsi, o fermandosi appena L'ho visto dianzi di volo, ma non gli ho potuto parlare. – Gli ho parlato un momento così di volo. = Ces. Lett. 2. 134. (Man.) A questi giorni fui a Mantova così di volo, e non ne partii che non avessi ossequiato l'abate Bettinelli.

Di primo volo; Nel primo volare, Nel principio del volare. Red. Esp. nat. 69. (C) Se lo scoliaste greco scrisse queste cose in quel paese, dal quale di primo volo si parton le gru, quando vogliono passare in Africa, ancor io confesso che sia giustissima l'accusa del Bociarto.

E fig., riferito all'età, Di prima età, Di primo pelo. [Val.] Fag. Rim. 7. 85. Ah figli, voi di primo volo, Non vi lasciate lusingar dai sguardi.

In un volo; In un subito, In un momento. [Val.] Fag. Rim. 1. 133. Sparì 'n un volo. E 2. 105. Fece pulito, e lavorò in un volo. [G.M.] E altrove: Noi siam, senz'avvedercene, in un volo Giunti alla trista età della vecchiezza.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: volitivo, volizione, volizioni, volle, vollero, volley, volli « volo » volontà, volontari, volontaria, volontariamente, volontariati, volontariato, volontarie
Parole di quattro lettere: voli « volo » volt
Vocabolario inverso (per trovare le rime): civettuolo, calzuolo, filzuolo, lenzuolo, marzuolo, ragazzuolo, palazzuolo « volo (olov) » cavolo, arcavolo, diavolo, arcidiavolo, pallavolo, bisavolo, trisavolo
Indice parole che: iniziano con V, con VO, iniziano con VOL, finiscono con O

Commenti sulla voce «volo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze