Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «libero», il significato, curiosità, forma del verbo «liberare» aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Libero

Forma verbale
Libero è una forma del verbo liberare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di liberare.
Aggettivo
Libero è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: libera (femminile singolare); liberi (maschile plurale); libere (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di libero (sciolto, indipendente, autonomo, sbloccato, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
arbitrio (10%), occupato (8%), prigioniero (7%), volo (4%), posto (4%), spirito (4%), pensiero (4%), uomo (3%), stato (3%), aperto (3%), indipendente (3%), schiavo (3%), aria (2%), felice (2%), giornale (2%), professionista (2%), ingresso (2%), quotidiano (2%), carcerato (2%), difensore (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Carattere delle persone [Leggero « * » Limpido]
Calcio [Legno « * » Linea]
Stili per il nuoto [Farfalla « * » Rana]
Giochi di Parole
La parola libero è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: lì-be-ro. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: liberò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: boiler, boleri.
libero si può ottenere combinando le lettere di: [ori, rio] + bel.
Componendo le lettere di libero con quelle di un'altra parola si ottiene: +tai = abiliterò; +[amo, moa] = aboliremo; +[eta, tea] = abolirete; +ada = adorabile; +tan = albertino; +[dan, dna] = bandoleri; +gas = bersaglio; +[dan, dna] = bidonarle; +can = bilancerò; +uva = biovulare; +tan = blaterino; +osa = borsaiole; +tac = cabriolet; +cra = calibrerò; +can = carbonile; +ava = elaboravi; +ano = elaborino; +dei = erodibile; +idi = erodibili; +[agi, gai, già] = erogabili; +[sai, sia] = esorabili; ...
Vedi anche: Anagrammi per libero
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ciberò, libera, libere, liberi, limerò.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: ciberà, ribere.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: libro.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: liberto.
Parole con "libero"
Iniziano con "libero": liberoscambismi, liberoscambismo, liberoscambista, liberoscambiste, liberoscambisti.
Finiscono con "libero": delibero, deliberò, semilibero.
Parole contenute in "libero"
ero. Contenute all'inverso: ore.
Incastri
Inserendo al suo interno col si ha LIBERcolO; con tari si ha LIBERtariO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "libero" si può ottenere dalle seguenti coppie: lici/ciberò.
Usando "libero" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: celibe * = cero; * eroica = libica; * eroici = libici; * eroico = libico; berli * = berbero; burli * = burbero; esuli * = esubero; * rollo = libello; * eroiche = libiche; * otaria = libertaria; * otarie = libertarie.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "libero" si può ottenere dalle seguenti coppie: libido/odierò, libra/arerò.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "libero" si può ottenere dalle seguenti coppie: libica/eroica, libiche/eroiche, libici/eroici, libico/eroico, libello/rollo.
Usando "libero" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: berbero * = berli; burbero * = burli; esubero * = esuli; * tao = liberta; * tao = libertà; * ateo = liberate; * avio = liberavi; * astio = liberasti; liberazione * = razionerò.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "libero" (*) con un'altra parola si può ottenere: * arno = liberarono; * atre = liberatore; * atri = liberatori; * atrio = liberatorio; coatti * = colibatterio.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "libero"
»» Vedi anche la pagina frasi con libero per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il libero arbitrio è un privilegio donato agli uomini da Dio; ciò che gli angeli non possiedono.
  • Dopo tanti anni di carcere, è tornato ad essere un uomo libero.
  • Ogni uomo libero dovrebbe tenere il volume della tv ad un livello tale da non ledere la libertà della persona che abita accanto.
Espressioni e Modi di Dire
  • Tempo libero
  • A piede libero
  • Stile libero
Canzoni
  • Spirito libero (Cantata da: Giorgia; Anno 2003)
  • Su quel pianeta libero (Cantata da: Michele Zarrillo; Anno 1981)
  • Libero (Cantata da: Domenico Modugno e Teddy Reno; Anno 1960)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Libero, Indipendente - Libero è quel popolo, quella nazione che non vive sotto tirannia, ed ubbidisce solamente alla legge, informata dal principio che l'uomo non è soggetto a nessuno, e che non gli si può vietare se non ciò che può tornare in danno dell'umano consorzio. - Indipendente è quella nazione che non si regge se non sulle proprie forze, nè soggiace ad alto dominio o ad influenze straniere. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Libero, In libertà - Il primo dice meglio lo stato morale e politico dell'uomo; il secondo, il suo stato civile. Libero ha per contrario schiavo ed oppresso; in libertà, imprigionato: muoversi, parlare in libertà vale senza cerimonie, in confidenza; parlar libero vale con franchezza; trattar libero s'intende molte volte senza la dovuta ritenutezza e decenza. [immagine]
Libero, Indipendente - L'uomo non è libero assolutamente che nell'esercizio delle sue facoltà intellettuali finchè non si manifestano in atti; a tutto rigore egli è libero anche de' suoi atti, a condizione di portarne le conseguenze. Civilmente parlando, l'uomo è libero se non è in prigione, se non ha demeritato di godere de' diritti civili: politicamente poi, l'uomo dicesi e credesi libero quando è retto da leggi più larghe, che gode d'un più gran numero di diritti, o di libertà o facoltà parziali che dire si vogliano, e crede che lo stato più vicino all'assoluta libertà sia quello che trovasi sotto un reggimento democratico o demagogico, ma è follia come tante altre: libertà assoluta nello stato sociale è impossibile. Così dell'indipendenza; può l'uomo essere più o meno indipendente, come può essere più o meno libero; ma non indipendente affatto; le leggi e l'opinione almeno; le circostanze poi fisiche, morali, sociali mettono l'uomo in una continua dipendenza da cui non può assolutamente francarsi. Parlando in genere e così all'ingrosso, libero è chi può fare e disfare; andare e venire ecc. a suo modo o capriccio: indipendente è chi non ha padrone immediato e si comanda da sè. Molti servi però sono più liberi e indipendenti dei loro padroni, costretti dalle etichette di corte, dalle convenienze della posizione e del grado a molti atti servili o incomodi. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: liberista, liberiste, liberisti, liberistica, liberistiche, liberistici, liberistico « libero » liberoscambismi, liberoscambismo, liberoscambista, liberoscambiste, liberoscambisti, liberta, libertà
Parole di sei lettere: liberi « libero » libica
Lista Aggettivi: liberiano, liberista « libero » libertario, libertino
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sgobberò, conobbero, riconobbero, disconobbero, misconobbero, snobberò, ciberò « libero (orebil) » delibero, deliberò, semilibero, celtibero, albero, bialbero, semialbero
Indice parole che: iniziano con L, con LI, iniziano con LIB, finiscono con O

Commenti sulla voce «libero» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze