Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «casamatta», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Casamatta

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Casacca « * » Casara]
Giochi di Parole
La parola casamatta è formata da nove lettere, quattro vocali (tutte uguali, è monovocalica) e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt. Lettera maggiormente presente: a (quattro).
Divisione in sillabe: ca-sa-màt-ta. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di casamatta con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ciò, coi] = accatastiamo; +fin = fantasmatica; +[cavo, cova] = accatastavamo; +cinte = accatastamenti; +[cento, conte] = accatastamento; +cossi = accatastassimo; +meloe = melastomatacea; +niente = anastaticamente; +polverizzo = spettacolarizzavamo; +interloquente = centoquarantasettemila; +interloquente = settecentoquarantamila.
Vedi anche: Anagrammi per casamatta
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: casata, casta, cast, catta, asma, asta, amata.
Parole contenute in "casamatta"
ama, mat, atta, casa, matta. Contenute all'inverso: mas.
Incastri
Si può ottenere da casata e mat (CASAmatTA).
Lucchetti
Usando "casamatta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mattare = casare; * mattaccio = casaccio.
Sciarade e composizione
"casamatta" è formata da: casa+matta.
Intarsi e sciarade alterne
"casamatta" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: cast/amata, catta/asma.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "casamatta"
»» Vedi anche la pagina frasi con casamatta per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per stare tranquilla mia figlia Giulia dovrebbe vivere in una casamatta.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Casamatta - S. f. (Mil.) Sorta di lavoro nelle fortificazioni militari, cioè un luogo chiuso all'intorno e coperto al di sopra a botta di bomba, il quale ha una o più cannoniere. (Fanf.) T. Forse dal rendere vani i colpi nemici. Gr. Μάταιος. Altri dal gr. Χάσμα, pl. Χάσματα. = Segr. Fior. Art. guerr. (C) Nel fondo del fosso ogni dugento braccia vuole essere una casamatta, che coll'artiglieria offenda qualunque scendesse in quello. Alleg. 289. Sono le case terragnole e sotterra La maggior parte, e come casematte, Ch'utili son nel tempo della guerra.

[Camp.] Diz. mar. mil. Casematte propriamente dette s'intendono quelle prime e seconde piazze che sogliono farsi in ciascun fianco di belluardo così coperte, come scoperte per difesa della fossa. E altrove: Similmente altre casematte sono state fatte fuori dell'orecchione del belluardo di dentro alla fossa, altre nell'angolo della cortina, altre, giudicate migliori, nell'angolo della controscarpa, altre in altre parti della fossa.

[Cont.] G. G. Fort. XI. 149. Sono alcune altre maniere di difese dette casematte, l'officio delle quali non è se non di offendere il nemico, quando fosse entrato nella fossa. Lupic. Arch. mil. 18. Case matte, che si usavano fare anticamente, le quali sono del tutto dimesse, perchè erano facili di essere accecate, e erano impedite dal fumo.

2. Casamatta dicesi anche la Prigione de' soldati. (C)

3. E per Prigione semplicem. [M.F.] Ricciard. 17. 8. E perchè detto gli hanno il volo strano Che fece fare ad uno di lor schiatta, Vuol gli si mozzi l'una e l'altra mano… Però lo chiude in una casamatta, Ed ordin dá che nel giorno seguente Si venga al taglio irremissibilmente.

4. Per simil. Car. Mattacc. 3. (M.) Dá nelle casematte e ne' gabbioni, Dove le vespe aguzzan gli spuntoni, E dove il calabron fa la pallotta.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Casamatta - s. f. Casematte. Piazza bassa o fianco basso è una piatta forma praticata nella parte del fianco vicino la cortina, e che fa una rientrata verso la capitale del bastione. Una casamatta è qualche volta composta di tre piatte-forme gradatamente l'una al di sopra dell'altra; il terrapieno del bastione essendo la parte più elevata si dà alle due altre il nome di piazze basse: il cannone carico a cartocci per battere il fondo del fossato si situa dietro il parapetto di esse che fa fronte sull'allineamento del fianco. I pezzi vi sono al coperto delle batterie del nemico col mezzo di masse di terra rivestite di mura chiamate orecchioni o spalleggiamenti. Le casematte sono le difese più perfette di una piazza; ne' fossati pieni d'acqua sono utilissime perchè impediscono al nemico di elevar fascinaggi e terre per riempire i fossati; e se la piatta forma più bassa si trovasse inondata, le due più alte sono sempre al coperto dell'inondazione. Ne' fossati a secco le casematte non hanno lo stesso vantaggio; l'assediante può coprirsi interrandosi ne' fossi secchi scavando traverse che non sono esposte al cannone delle casematte.

L'artiglieria nemica sia di cannoni o di mortai a bombe ha fatto trovar l'invenzione delle casematte per mettere in sicurezza la guarnigione e le munizioni: esse sono di grande necessità in ogni sorta di piazza per lo riposo de' soldati, che tormentati dalle fatiche sì di giorno che di notte perdono le loro forze e si trovano poi fuori stato di poter agire.

Le casematte sono ancora magazzini al coperto del fuoco degli assedianti e vi si può situare doppia fila di artiglieria ne' fianchi per impedire il passaggio del fosso. Chiamansi casematte talune gallerie o camere sotterranee che si fanno nel muro del bastione ad una certa distanza della faccia: le stesse si fanno a volta d'una doppiezza necessaria per resistere alle bombe; si pone ancora sulle loro volte una quantità di terra che forma il piano dei bastioni.

Vi si fanno cannoniere ne' fianchi, e particolarmente dietro gli orecchioni onde potervi con sicurezza piantar pezzi che non potessero essere smontati dalle batterie nemiche, e che si caricano a cartocci o a mitraglia per servirsene al bisogno, soprattutto quando il nemico tentasse l'assalto.

Vi sono stati in ogni tempo ingegneri, che non hanno approvato queste sorti di casematte ne' fianchi, mentre secondo essi queste indeboliscono il meglio dell'opera che è il fianco, e a motivo del fumo de' pezzi che si scaricano rendendo inutile l'artiglieria che è al di sopra incomodando fortemente i cannonieri.

Altri sostengono che se le casematte sono opportunamente fatte divengono di grande utilità, non dovendosene servire che nei bisogni in cui la piazza deve impiegare tutte le sue forze per resistere agli assalti, potendo praticarsi sfogatoi per dissipare il fumo.

Il Signor de Vauban praticò in nuovo Brisacco da' quartieri interi nel sotterraneo dei bastioni: questi divengono d'una utilità immensa, quando sono saggiamente eseguiti ed impiegati all'uso. Nei forti irregolari sia di montagna che di pianura, spetta al giudizio dell'ingegnere di fare la scelta del luogo ove debbonsi formar le casematte: se le fortezze fossero nelle rocche potrebbero comunicarsi fra loro, onde dare soccorso dov'è bisogno senza esporre il soldato al fuoco del cannone e del mortaio del nemico.

Una delle cose essenziali da osservarsi nella costruzione delle casematte, particolarmente di quelle che devono servire per magazzini e per alloggiarvi truppe, è di costruirle in guisa che non sieno umide cioè lastricarle di mattoni sopra un suolo di arena bene asciutta, e farvi scolatoi per trasportar le acque del terrapieno. Se le casematte son costruite nelle opere avranno il loro scolo nel fossato; se poi lo fossero al di fuori avranno il loro scolo nei prati o cisterne scavate a bella posta negli angoli delle fabbriche.

Innumerevoli sono le opinioni circa l'utilità delle casematte partendo dal Sig. Mallet autore dei travagli di marte e dell'arte della guerra sino ai dì nostri. Nondimeno ciò che prova l'utilità di esse è che le fortificazioni moderne sono tutte munite di casematte.

Sotto il nome di casamatta s'intende anche un pezzo o ramo che si fa nel ramparo di un bastione, sino a che si oda il rumore dei travagli del minatore o che siasi riuscito a sventar le mine. Bal. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: casali, casalina, casaline, casalinga, casalinghe, casalinghi, casalingo « casamatta » casamenti, casamento, casamobile, casamobili, casanova, casara, casare
Parole di nove lettere: casalingo « casamatta » casamenti
Vocabolario inverso (per trovare le rime): blatta, allatta, riallatta, scarlatta, culatta, mulatta, matta « casamatta (attamasac) » formatta, riformatta, natta, malmignatta, pignatta, coatta, patta
Indice parole che: iniziano con C, con CA, iniziano con CAS, finiscono con A

Commenti sulla voce «casamatta» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze