Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «chiosa», il significato, curiosità, forma del verbo «chiosare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Chiosa

Forma verbale
Chiosa è una forma del verbo chiosare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di chiosare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola chiosa è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: chiò-sa. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
chiosa si può ottenere combinando le lettere di: osi + hac.
Componendo le lettere di chiosa con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ter, tre] = astoriche; +[est, set] = atossiche; +ben = bosniache; +bum = buschiamo; +[ter, tre] = cheratosi; +cri = chiarisco; +[nas, san] = chiassona; +[leu, lue] = chiesuola; +mio = chiosiamo; +tiè = chiosiate; +fin = fiaschino; +fin = fischiano; +tek = hockeista; +noi = isochiona; +nel = lichenosa; +tum = muschiato; +nel = nichelosa; +[del, led] = odalische; +vip = piovaschi; +per = prosaiche; ...
Vedi anche: Anagrammi per chiosa
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: chiesa, chioma, chiose, chiosi, chioso, chissà, chiusa.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: cosa.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: chiosai.
Parole con "chiosa"
Iniziano con "chiosa": chiosai, chiosano, chiosare, chiosata, chiosate, chiosati, chiosato, chiosava, chiosavi, chiosavo, chiosammo, chiosando, chiosante, chiosanti, chiosasse, chiosassi, chiosaste, chiosasti, chiosarono, chiosatore, chiosatori, chiosavamo, chiosavano, chiosavate, chiosassero, chiosassimo, chiosatrice, chiosatrici.
Finiscono con "chiosa": morchiosa, nocchiosa, rischiosa, vischiosa, spocchiosa, pidocchiosa, carbonchiosa, sonnacchiosa.
Contengono "chiosa": brachiosauri, brachiosauro, branchiosauri, branchiosauro, rischiosamente, vischiosamente, spocchiosamente, pidocchiosamente.
»» Vedi parole che contengono chiosa per la lista completa
Parole contenute in "chiosa"
chi, osa, iosa.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "chiosa" si può ottenere dalle seguenti coppie: charter/arteriosa, chiari/ariosa, chic/cosa, chiodi/odiosa, chip/posa, chiù/uosa, chiodo/dosa.
Usando "chiosa" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: eschio * = essa; ischio * = issa; * osano = chino; eschi * = esosa; fischio * = fissa; maschio * = massa; rischio * = rissa; teschio * = tessa; cerchi * = cerosa; mucchi * = mucosa; franchi * = franosa; granchi * = granosa; radichi * = radiosa; rimorchio * = rimorsa; * saggia = chioggia; * aera = chioserà; * aero = chioserò; * atri = chiostri; * atro = chiostro; * aerai = chioserai; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "chiosa" si può ottenere dalle seguenti coppie: chinerà/arenosa.
Usando "chiosa" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * asoli = chili; * asolo = chilo; * asma = chioma; * assetta = chiosetta.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "chiosa" si può ottenere dalle seguenti coppie: rechi/osare.
Usando "chiosa" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rechi = osare; osare * = rechi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "chiosa" si può ottenere dalle seguenti coppie: chino/osano, chioggia/saggia.
Usando "chiosa" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: esosa * = eschi; cerosa * = cerchi; essa * = eschio; issa * = ischio; mucosa * = mucchi; chiodi * = odiosa; * arteriosa = charter; fissa * = fischio; franosa * = franchi; granosa * = granchi; massa * = maschio; rissa * = rischio; tessa * = teschio; * anoa = chiosano; * area = chiosare; * atea = chiosate; rimorsa * = rimorchio.
Sciarade e composizione
"chiosa" è formata da: chi+osa.
Sciarade incatenate
La parola "chiosa" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: chi+iosa.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "chiosa" (*) con un'altra parola si può ottenere: * eri = chioserai.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "chiosa"
»» Vedi anche la pagina frasi con chiosa per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per poter fare una chiosa ad un testo bisogna prima leggerlo... e capirlo.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Chiosa, Nota, Annotazione, Commento - La Chiosa è una breve spiegazione letterale di una voce o di una frase. - La Nota, oltre la spiegazione letterale, assegna qualche ragione o storica o estetica di tal nome o frase. - L'Annotazione si estende anche più, e tocca più le ragioni dell'arte. - Il Commento per ultimo è un'interpretazione assai larga di tutta un'opera, per mezzo del quale si illustra ogni parte di essa, come: Averrois che il gran commento feo (Dante, Inf. 2). [immagine]
Commento, Commentario, Interpretazione, Annotazione, Nota, Chiosa - Il Commento è la compiuta illustrazione di un'opera, classica nel suo genere, così per la parte della erudizione, come della storia, della lingua, ecc. - Alcuni usano nel significato quasi simile Commentario, ma impropriamente; chè Commentario è cosa puramente storica. - La Interpretazione si riferisce specialmente al dichiarare il significato e la ragione delle frasi e delle parole. - E quando tale interpretazione si allarga un poco più, ed entra nelle origini, allora è Chiosa. - L'Annotazione è la semplice spiegazione di una frase o parola, in quanto si riferisce alla intelligenza del testo di un'opera. - La quale annotazione, se è di poche parole e senza che punto entri nella ragione della frase, appena dichiarata, allora si chiama Nota; per esempio: «Un Dante con poche note.» [immagine]
Frittella, Macchia, Chiosa - Frittella, nel significato metaforico, significa Macchia d'olio o d'altra untuosità. - Macchia è generico; è qualunque segno o tintura che resta sulla superficie de' corpi, diversa dal loro proprio colore, e vi fa brutto vedere, dando idea di lordura. - Chiosa, voce dell'uso fiorentino, è macchia di unto assai grande; e si dice anche di quelle che vengono sul corpo umano per cagione di malattie cutanee. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Macchia, Chiosa, Frittella, Chiazza - Macchia è generico: chiosa è macchia fatta sui vestiti: frittella, macchia d'unto specialmente sui medesimi; così frittellone suo accrescitivo. Chiazza è macchia sulla pelle, prodotta da malore interno che dà fuori, o per urto o colpo ricevuto. [immagine]
Glossa, Chiosa, Interpretazione, Commento, Commentario, Sposizione, Esposizione, Spiegazione, Schiarimento - L'interpretazione è la spiegazione del probabile senso del testo; probabile dico, poichè nell'interpretare giuoca di molto l'opinione di chi interpretra, e talora a furia d'interpretare si riesce lontani mille miglia dalla verità. Ai passi più oscuri e controversi del testo si fanno commenti; ed anche nel commentare, il probabile, il possibile è molte volte scambiato col vero: citerò ad esempio i commentatori di Dante, sovente contraddicentisi: commentario non è un solo commento ma una filza di commenti, talor così lunga da farne un libro più voluminoso dell'opera commentata. Un semplice schiarimento non è certo ciò che un'intera spiegazione; questa è o dev'essere dell'intero, quello verte su qualche punto rimasto scuro o men noto. Diciamo, esposizione di oggetti d'industria per esempio; e, sposizione di una teoria, d'un sistema: le due voci non possono assolutamente passare da uno all'altro esempio senza una manifesta improprietà: esporre è mettere in mostra; sporre è mostrare con qualche chiarezza e sotto un certo punto di vista. Nella locuzione «spiegazioni del vangelo» trovo una certa improprietà: v'hanno bensì alcune parti di esso che importano di necessità una spiegazione, come per es. le parabole, il discorso pronunziato sul monte da Gesù Cristo, le beatitudini e qualche altra, il senso delle quali è d'uopo dichiarare alla moltitudine: ma il rimanente degli atti e delle parole del Salvatore non ha bisogno, per essere compreso e sentito, che d'una semplice e chiara sposizione: ei che sapeva così perfettamente parlare alla moltitudibe e toccarne il cuore, lo faceva in modo da non abbisognare d'interpretazioni nè di commenti; per la qual cosa meglio forse direbbesi, sposizioni del vangelo. Glosse, dal greco γλώσσα, lingua, sono le spiegazioni de' singoli vocaboli, onde glossario affine a vocabolario. Chiose sono le dichiarazioni non de' vocaboli, ma delle frasi oscure o equivoche di un autore. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Chiosa - S. f. [Cam.] Macchia per lo più grande fatta sul vestito o su' panni. Fam.

2. Chiosa, per simil., significa ancora le Croste delle bolle. Minucc. in Not. Malm. v. 1. p. 278 col. 2. (Gh.)

3. Piombo gettato nelle forme di piastra dette Pretelle, il quale giocano i fanciulli in cambio di monete. Morg. 18. 145. (M.) Dove tu vai, to' sempre qualche cosa, Ch'io tirerei l'ajuolo a una chiosa. All. 327. Però quell'une sono da agguagliarsi a quell'altre come le chiose agli scudi d'oro.

[Cont.] G. G. Sist. I. 178. La lasciassimo cadere (la ruzzola) su qualche pietra che avesse pendio, come fanno i fanciulli con le chiose, e che, battendo a sbiescio su la pietra pendente, acquistasse movimento in se stessa in giro.

Giambull. Orig. Ling. Fior. 119. (Man.) Chiose, dicono i fanciulli quelle monete di piombo, con che e' giocano, da ghioser, che significa formare e fingere, perchè da loro stessi se le formano e fingono a lor piacere.

4. A questo senso di Piombo, col quale si saldano le rotture delle pentole, appartiene forse il passo del Varch. Suoc. 4. 6. (M.) Questa è una pentola, che non ha bisogno di chiosa, nè di mezzugli. Figuratam., cioè: Questo fatto non ha bisogno d'interpretazione o chiosa; egli è chiaro. (Nota il doppio senso di chiosa qui.)
Chiosa - e † GLOSA. [T.] S. f. Breve spiegazione di voci non chiare. Per il commutarsi della G in C e il Gl in Ch da Glosa venne Chiosa. Glossa agli ant. dal Gr., che vale Lingua, erano le voci stesse abbisognanti di chiosa; ma la ragione dell'uso è che la sposizione è quasi lingua meglio dichiarante lo scuro del passo. La Chiosa è per lo più nella lingua stessa del testo, più breve del Comento, e più letterale. Chiosa è più com. di Glosa, che però non è spento. Glossa è da serbare al ling. erud.; segnatam. delle dichiarazioni a tale o tal luogo, più che dell'intera sposizione. Glossa, in Quintil. – Morg. 25. 271. (C) A questa volta i' dubito, E non intendo la chiosa nè 'l testo. Fr. Jac. Tod. 2. 32. 5. Dov'è piana la lettera Non fare oscura glosa. Franc. Barb. 295. 23. Le chiose mostreranno a que' che leggeranno…

Quasi personif. Esp. Pat. nat. 59. (C) Dice una chiosa di sopra il saltero. T. Chiosa sopra… direbbesi tuttavia. = Amm. Ant. (C) Franc. Barb. 321. 5. Esp. Salm. Vit. S. Giov. Batt.

2. Fig. Dant. Par. 17. (C) Figlio, queste son le chiose Di quel che ti fu detto. (Cacciaguida a D. accennando al detto (1. 10. e 15.) prenunziante il suo esilio.) E Purg. 20. Quel ch'io dicea… e che ti fece Verso me volger per alcuna chiosa (fece che tu mi interrogassi a chiarirti).

Non accordarsi la chiosa col testo, fig.; Non concordare gli eventi col desiderio. [Val.] Morg. 25. E non si fida a Bianciardin di questo, Che non s'accorda ben la chiosa e il testo.

[Val.] Ant. Pucc. Centil. 29. 5. E di fediti (feriti) non ti vo' far chiosa Che furon molti (parlare più a lungo).

Farci le sue chiose sopra un discorso, un fatto, Aggiungerci sospetti e dicerie che aggravino il male. [Val.] Morg. 24. Ognun fa sopra me sue belle chiose. T. Le raccontano colla chiosa.

T. Non tanto in mal senso, dell'interpretare detto o fatto o pensiero. Ci fo la chiosa da me.

3. Per giunta, non chiaro; ma badisi che accenna a legge. V. CHIOSARE. [Val.] Ar. Fur. 8. 88. Servossi in quella terra, con tal chiosa, Contra le donne, un'empia legge antica.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: chioggia, chioma, chiomata, chiomate, chiomati, chiomato, chiome « chiosa » chiosai, chiosammo, chiosando, chiosano, chiosante, chiosanti, chiosare
Parole di sei lettere: chiome « chiosa » chiose
Vocabolario inverso (per trovare le rime): religiosa, areligiosa, antireligiosa, interreligiosa, irreligiosa, litigiosa, prestigiosa « chiosa (asoihc) » sonnacchiosa, pidocchiosa, nocchiosa, spocchiosa, carbonchiosa, morchiosa, rischiosa
Indice parole che: iniziano con C, con CH, parole che iniziano con CHI, finiscono con A

Commenti sulla voce «chiosa» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze