Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «circolazione», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Circolazione

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola circolazione è formata da dodici lettere, sei vocali e sei consonanti.
Divisione in sillabe: cir-co-la-zió-ne. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
circolazione si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): orzo + cicaline; ronzo + [cecilia]; ozi + [calcinerò]; ronzi + celiaco; [ozino] + celarci; ronzio + [calcei]; zirlo + [acneico]; zii + leccarono; zioni + calcerò; ronzii + [calceo]; lozioni + cerca; zero + [calcioni]; enzo + [acrilico]; renzo + cicalio; olé + zirconica; zelo + [conciari]; lonze + [cicoria]; zie + [circolano]; zeri + [colonica]; ezio + cloracni; [neri] + zoccolai; zeli + [coranico]; lozione + [circa]; renii + zoccola; lezioni + rocca; [coro] + licenzia; cloro + canizie; ...
Componendo le lettere di circolazione con quelle di un'altra parola si ottiene: +ben = concelebrazioni.
Vedi anche: Anagrammi per circolazione
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: circolazioni.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: circolai, circoli, circolo, circa, ciro, cicli, ciclone, ciclo, cica, cioè, cile, ciao, ciane, cine, crine, colai, colze, coline, coli, colon, colo, coazione, coane, clan, clone, caio, caie, cane, iran, icone, ioli, iole, ilio, roane, razione, raion, raie, rane, rione, olio, olone, ozio, lazo, lane, aione, zone.
Parole contenute in "circolazione"
col, ola, zio, cola, ione, irco, circo, lazio, zione, azione, circola, colazione. Contenute all'inverso: cri, noi, cric.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "circolazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: circolavi/aviazione, circolano/nozione.
Usando "circolazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: peci * = percolazione.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "circolazione" si può ottenere dalle seguenti coppie: circoli/illazione.
Lucchetti Alterni
Usando "circolazione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: percolazione * = peci; * nozione = circolano; * aviazione = circolavi.
Sciarade e composizione
"circolazione" è formata da: circola+zione.
Sciarade incatenate
La parola "circolazione" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: circo+colazione, circola+azione, circola+colazione.
Intarsi e sciarade alterne
"circolazione" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: circolai/zone.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "circolazione"
»» Vedi anche la pagina frasi con circolazione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Immergere le gambe nell'acqua fredda aiuta a riattivare la circolazione del sangue.
  • Non avendo mai avuto una buona circolazione, spesso gli arti mi si gonfiavano.
  • Tra poco le monete da due centesimi non saranno più in circolazione.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Circolazione del sangue - Sotto tale denominazione s’intende il movimento determinato a cui è assoggettato il sangue nei vasi che lo contengono. Il meccanismo, che ne regola il moto e la distribuzione in tutte le parti del corpo, fu scoperto soltanto nel 1619; per lo innanzi non se ne conoscevano che alcune parti separate. Sarebbe difficile, per non dire impossibile, il precisare l’epoca in cui si concepì l’idea della circolazione del sangue contenuto nei vasi. Ippocrate, profondissimo osservatore, ne aveva digià delle idee assai chiare, ma non gli era noto l’insieme di codesta funzione. Nel 1347. Canniano riconobbe le valvole di varie vene. Silvio e Vesale le avevano parimente conosciute. Finalmente nel 1574 Paolo Sarpi e Fabbrizio d'Acquapendente rinvennero quelle valvole nella maggior parte delle vene del corpo. Queste diverse scoperte fatte isolatamente non davano la spiegazione del gran sistema della circolazione, e potevano tutto al più avviare al ritrovato. Nel 1552. Michele Servet scuoprì la piccola circolazione, (quella cioè che si fa nel polmone) e pubblicò tale scoperta nel 1553; ma egli non dà nozioni sulla circolazione grande. Nel 1583. Cesalpino di Arezzo, medico del papa Clemente VIII, pubblicò il miglior trattato che ancora fosse comparso sopra la circolazione del sangue. Esso sarebbe il solo a cui potesse attribuirsi tutta la gloria della scoperta, se fosse stato più esatto, e si fosse mantenuto d’accordo con se stesso quando descrisse l'andamento e la formazione del sangue. Guglielmo Harvey, nato a Falkstone nel Kentshire, scuopri e dimostrò pubblicamente in Londra nel 1619 la via che segue il sangue per irrigare tutte le parti del corpo e concorrere al mantenimento della vita. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Circolazione - S. f. Da CIRCOLARE. Il circolare, Il muoversi in giro. È in Vitr. [Gen.] Gal. Sist. 3. Dico del non si esser osservata notabil diversità nelle distanze tra una fissa e la nuova stella in tutta la lor circolazione.

[Cont.] G. G. Sist. I. 150. Essendo questa una circolazione, che ritorna in se stessa, col replicarla infinite volte, si potrebbe perpetuare senza veruno interrompimento. E 294. Avendo riguardo al modulo, cioè alla norma e all'esempio degli altri corpi naturali, nei quali si vede, che crescendo la distanza dal centro, si diminuisce la velocità; cioè che i periodi delle loro circolazioni ricercano tempi più lunghi. = Ott. Com. Inf. 4. 35. (M.) La voce muove l'aria per circolazione, come la pietra gittata nell'acqua fa muovere l'acqua.

(Tom.) D. 3. 33. Quella circulazion che sì concetta Pareva in te. (Qui vale l'atto.) But. (C) Quella circolazione, cioè quella girazione di tre giri. (Tom.) D. Conv. Credettero esser tante queste creature motrici, quante circolazioni fossero nelli cieli, e non più. (Qui per Cerchi.)

2. T. Circolazione non direi barbaro nel senso economico, ma men che proprio, giacchè nè le merci nè il denaro non misurano veramente un circolo, nè spazio simile a circolo, nel giro che fanno; possono non ritornare là donde mossero. Abbiamo Giro, Movimento, Comunicazione, Passaggio, secondo i casi. Il Giro più s'approssima all'idea del Circolo, e meglio si conviene al danaro: Movimento è più generale di tutti; Passaggio, accenna l'andare da paese a paese; Comunicazione, la relazione del commercio reciproco ed intimo.

3. (Fisiol.) Circolazione del sangue: del moversi in giro del sangue dal cuore alle arterie, dalle arterie alle vene, e dalle vene al cuore. (Fanf.) Red. nel Diz. di A. Pasta. (Mt.) Quanto alla seconda opinione, che tiene, la sola copia del sangue stagnante ne' vasi dell'utero esser la cagione de' mestrui, nè anco a questa mi atterrei, perchè non ha probabilità alcuna che il sangue, il quale per la legge della circolazione si muove continuamente per tutte le parti del corpo, possa stagnare un mese intero ne' vasi dell'utero. Imperf. Anat. 18. (M.) Tale con non intermittente circolazione il sangue, e gli spiriti dalle vene al cuore e dal cuore per l'arterie alle vene, e quindi al cuore ritornano. [Cors.] Bart. Geogr. mor. 10. La sottil diligenza degli anatomisti ha trovata in questi ultimi anni la circolazione del sangue per entro a' corpi nostri. [Val.] Bart. Simb. 32. Circolazione del sangue, della quale ragioneremo altrove. [F.] Panciat. Scritt. var. 115. Udendo discorrere dell'argento vivo e della circolazione del sangue.

T. Assol. sott. del sangue. Fermare la circolazione.

4. [Cont.] Per analogia con la circolazione del sangue, dicesi pure del moto vorticoso de' retrosi e dell'aria. Leo. da Vinci, Moto acque, IV. 40 Il retroso, che è veloce in mezzo della sua circolazione, porta aria ed acqua nel suo fondo. E la ragione è perchè tali retrosi, oltre al moto suo circolare hanno il moto del trivellamento inverso al fondo. G. G. Sag. IV. 307. L'altra candeletta ferma darà segno della circolazione dell'aria, che ferendo in lei la farà piegare.

5. (Cosmol.) [Val.] Rotazione degli astri, ecc. Pomp. Vit. Plut. 1. 170. La terra non sia già immobile, nè nel centro della circolazione.

[Cont.] G. G. Sist. I. 132. Corpi celesti, la circolazion dei quali non è dubbia ma certissima.

6. (Mus.) [Ross.] Detta da alcuni moderni Circolo armonico. Il Partirsi da un tuono e con un disegno sempre uniforme, passare successivamente a tutti gli altri, finchè si ritorni a quello onde si avea cominciato. Don. 2. 15. Quella circolazione, che costoro s'immaginano di poter fare salendo, e scendendo di grado in grado consonantemente, e poi tornando al principio della modulazione, riesce fallacissima e vana.

(Mus.) [Ross.] Per semplice Modulazione. Mart. St. 1. Diss. 2. Beccatelli a ragione nominolla Circolazione, mentre in fine che altro è modulare, salvochè un condurre la melodia e l'armonia, come in giro per varie corde….?

7. (Chim.) [Sel.] Il ricadere dei vapori e ricondensarsi nel vaso d'onde si formarono. Allude ad operazione non più usata dai chimici, nè dai farmacisti.

[Cont.] Lauro, Secr. nat. Lullo, I. 1. Vaso nomato della circolazione, ovvero pelicano, che si chiama ancora vaso di Hermete, la cui forma si vedrà di sotto.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: circolatorio, circolava, circolavamo, circolavano, circolavate, circolavi, circolavo « circolazione » circolazioni, circolerà, circolerai, circoleranno, circolerebbe, circolerebbero, circolerei
Parole di dodici lettere: circolatorio « circolazione » circolazioni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): veicolazione, vermicolazione, immatricolazione, articolazione, disarticolazione, gesticolazione, percolazione « circolazione (enoizalocric) » antipendolazione, propagolazione, regolazione, termoregolazione, autoregolazione, angolazione, triangolazione
Indice parole che: iniziano con C, con CI, iniziano con CIR, finiscono con E

Commenti sulla voce «circolazione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze