Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «comunione», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Comunione

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Consigli Regali: Cosa regalare per la Prima Comunione; Frasi di auguri per la Prima Comunione
Liste a cui appartiene
Sacramenti Cattolici [Eucaristia « * » Riconciliazione]
Giochi di Parole
La parola comunione è formata da nove lettere, cinque vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: co-mu-nió-ne. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: noumenico.
comunione si può ottenere combinando le lettere di: uno + [encomi, nemico]; unno + emico; [mou, umo] + [cenino, cenoni, niceno, ...]; uomo + cenni; mono + cunei; noi + comune; niuno + [come, meco]; [mino, nomi] + [cuneo, nuoce]; muoni + [ceno, noce, once]; une + nomico; [neo, noè] + cumino; [neon, none] + umico; emù + [conino, nocino]; emo + uncino; [menu, nume] + conio; [meno, nome] + [nuoci, unico]; neumi + cono.
Componendo le lettere di comunione con quelle di un'altra parola si ottiene: +alt = centounomila; +[ter, tre] = continueremo; +alt = mononucleati; +sol = mononucleosi; +[est, set] = neocomuniste; +[pois, posi, sopì, ...] = pneumoconiosi; +ranch = comunicheranno; +[fasci, scafi] = confucianesimo; +[calte, celta] = telecomunicano; +adulte = duecentounomila; +stette = ottocentunesime; +stetti = ottocentunesimi; +[astile, esalti, salite] = seicentounomila; +vedeste = duecentonovesime; +vedesti = duecentonovesimi; +doveste = duecentonovesimo; +tergale = neurologicamente; +vedeste = novecentoduesime; +vedesti = novecentoduesimi; +doveste = novecentoduesimo; +[ventola, volante] = novecentounomila; +lottato = ottocentounomila; ...
Vedi anche: Anagrammi per comunione
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: comunioni.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: comune, como, come, conio, coni, cono, cioè, cine, omone, muone, mine, unne, none.
Parole contenute in "comunione"
uni, ione, munì, comuni, unione. Contenute all'inverso: noi, umo.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "comunione" si può ottenere dalle seguenti coppie: comunicati/catione.
Usando "comunione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * onesta = comunista; * oneste = comuniste; * onesti = comunisti.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "comunione" si può ottenere dalle seguenti coppie: comunità/atone.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "comunione" si può ottenere dalle seguenti coppie: comunista/onesta, comuniste/oneste, comunisti/onesti.
Sciarade incatenate
La parola "comunione" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: comuni+ione, comuni+unione.
Intarsi e sciarade alterne
"comunione" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: coni/muone.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "comunione"
»» Vedi anche la pagina frasi con comunione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Alcuni coniugi, il cui rapporto è armonico e basato sulla fiducia reciproca, hanno scelto la comunione dei beni.
  • Ho ricordi ormai molto vaghi del giorno della mia Prima Comunione.
  • Ho fatto la prima comunione con un vestito prestatomi dalla catechista.
Titoli di Film
  • Prima comunione (Regia di Alessandro Blasetti; Anno 1950)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Comunicazione, Comunione - La prima è una parte, un brano del tutto, compreso dalla seconda: un ponte dà la comunicazione fra le due rive d'un fiume: la riva ed il fiume sono in comunione perfetta: ad un avvocato si comunica quella parte degli interessi famigliari che deve trattare e difendere; ma questa comunicazione è lontana da quella intera comunione d'interessi che dev'essere fra tutti i membri d'una famiglia. [immagine]
Società, Comunione, Promiscuità, Compascolo, Servitù di pascolo - Per il contratto o patto di società si corrono da due o più persone le stesse sorti riguardo alle cose stipulate, pattuite e nulla più. Per la comunione si partecipa ai benefizii o ai danni della cosa messa in comune per l‘appunto: nella comunione de' fedeli, ai primi tempi della Chiesa, erano portati in comune i beni de' singoli individui: nel comunicare si partecipa e si mette a parte; si dà e si riceve; è di una società più in grande; ora non ha però quasi più che senso religioso: le comunità nel senso amministrativo, i beni comunali ecc. sono derivati di un senso più o meno largo di questo generale.

«La promiscuità è una comunione anch'essa: ma questa voce è impiegata esclusivamente a esprimere il godimento in comune de' pascoli, de' boschi e delle terre demaniali, fra gli abitanti di due o più municipii. La voce compascuo esprime la comunanza del pascolo fra tutti gli abitanti d'uno stesso municipio, ossia comune, sulle loro rispettive terre. Il compascuo differisce dalla servitù di pascolo, ossia dal jus pascendi, in ciò, che il compascuo è reciproco, e la servitù del pascolo, al contrario, è attiva dalla parte di colui che ne gode, e passiva in colui che la soffre». De Tommasis. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Comunione - Con questo nome s'intende la partecipazione dell'Eucaristia Sacramentale. La comunione sotto le due specie aveva ancora luogo parzialmente nel secolo IX. Vi sono peraltro antichissimi esempj, anco da' primi secoli di comunioni sotto una specie sola. Varia è stata su di ciò la pratica della Chiesa, secondo le circostanze. Si vuole che la comunione sotto una sola specie cominciasse in Occidente nel 1090. sotto il papa Urbano II. Egli è in conformità del precetto del quarto Concilio generale di Laterano tenutosi nel 1215, che i Cattolici ricevono il Sacramento della Eucaristia nei quindici giorni di Pasqua; determinò la Chiesa si facesse ad un'epoca generale questa santa azione, altronde frequentissima e quasi giornaliera fra i fedeli de' primi secoli. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Comunione - [T.] S. f. Atto e Stato per cui e in cui più enti acquistano e hanno parecchie facoltà o atti comuni. È più intimo di Comunicazione, anche per questo, che dice più propriam. lo stato. Aureo lat. T. Comunione morale del bene. Plat. Κοινονία.

T. Cic. Popolo e unione d'uomini associati per diritto consentito e per comunione d'utilità. (Rosm.) Le volontà conferendo qualche cosa in comunione, sono la causa della società. T. Cic. Di diritti. Gravina: Universale comunione del jus delle genti.

† D'unione tra popolo e popolo per mezzo d'accordi. Cronichett. 258. (Man.)

Guicc. Stor. 7. 310. (Man.) Con certe limitazioni e comunioni di autorità tra i Pontefici e loro. [Val.] Pomp. Vit. Plut. 5. 242. Mario;… uomo… difficile ad accomodarsi a comunione di comando.

2. T. Ogni società di pers. che abbiano relazioni non leggermente comuni, può dirsi così. Comunioni in certo senso i municipii, se tali davvero Comunioni anco di private pers.

Segnatam. di più persone nella medesima fede sotto i capi medesimi. T. Aug. La comunione della Chiesa. – Comunioni cristiane. Aug. Gl'imperatori della nostra comunione. = Magal. Lett. fam. 2. 201. (Man.) Ai vostri libertini, dei quali, pur troppo, ne sono in ogni comunione. T. Aug. Sono della medesima comunione.

T. Diviso dalla comunione de' Fedeli. – Escluso dalla comunione cattolica. – Fuor della…

3. I sacramenti congiungendo i Fedeli a Cristo e tra sè, fanno della Comunione la più intima e più vera repubblica che si possa ideare. Maestruzz. 1. 26. (C) Per essa (assoluzione) purgati, li ricevono alla comunione de' Sagramenti.

E perchè nella Comunione eucaristica è la più intima e compiuta comunicazione dello spirito colla Divinità in questa terra, però Comunione assol. è l'Atto del partecipare al sacramento eucaristico. Ma il compimento della ell. è Comunione eucaristica, del sacramento, del corpo di Cristo, e Comunione del santo altare Aug.; con che accennasi insieme e la Comunione di ciascun Fedele con Cristo, e quella de' Fedeli tra loro. Petr. Vit. Imp. Pont. 102. (Man.) Sacramento della Comunione. T. La santa, La santissima Comunione.

Del sacerdote nella Messa. T. Rondin. Relaz. Cont. 101. Alla Comunione,… la tovaglia si levasse. – Il prete è alla Comunione, ha fatto la Comunione. – Preci innanzi, dopo la… [Garg.] Frescob. Viagg. 88. Non fanno i Calori (Calogeri greci) la loro Comunione… di pasta azima; anzi di pane lievito.

De' non sacerdoti. Pass. 127. (C) Per la Comunione si dêe ricorrere solo a' preti parrocchiani. Petr. Vit. Imp. Pont. 102. (Man.) Porgendogli… il Papa la Communione. T. Comunione sotto le due specie. – Dare la Comunione. – Ricevere a… – Negarla. – Privarne alcuno, Aug. – Riammettere a…– Senz'art., dice del sacramento. Ammettere o Ricevere alla, e più chiaram. nella, dice la Società de' Fedeli, di cui nel § 2.

[G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 22. 13. Il concilio undecimo Toletano ordinò che loro (agli odiatori ostinali) non si amministrasse la santissima Comunione.

[G.M.] Fare la Comunione (comunicarsi). – La prima Comunione.

[G.M.] Essere a Comunione (essere ammesso a ricevere il Sacramento). – Quel giovanetto non è ancora a Comunione.

T. Mir. S. Cat. 15. Avendo preso la Comunione. = Pass. 86. (C) Ricevendo la Confessione e la Comunione con l'estrema unzione.

T. Passato, Fatto passare a Comunione, Ammesso per la prima volta a riceverla. – Far la prima Comunione. – È di Comunione, chi è in età da farla e chi si è allora allora comunicato.

T. Preparazione della o alla Comunione; Ringraziamento. Anco le preci che diconsi, e ogni atto buono.

T. Andare a…, alla.

T. Buona Comunione, fatta divotamente e con frutto.

Maestruzz. 1. 87. (C) La Comunione… si soleva fare, comunemente, nel Natale. T. Magal. Lett. Comunione della Pasqua, pasquale.

Stor. S. Onofr. 149. (C) Oggi verrà a noi l'Angelo e recheracci la viva Comunione: e ciascuno che si comunica dalle sue mani, rimane tutto consolato. T. Portare la Comunione agl'infermi. – Accompagnare, Seguitare la Comunione. = Franc. Sacch. Nov. 89. (C)

T. Al passare della Comunione, i militi escono e rendono onore. – Sentite la Comunione (il suono, il salmeggiare). = Panan. Poet. teatr. t. 2. c. 7. St. 8. (Gh.) Se in man di due medici è un malato, Suonate a Communion, quell'uomo è andato. Dat. Lepid. 113. T. Suona la… – Comunione per viatico. [G.M.] Comunione degl'infermi (che portasi agl'inferm: nelle solennità).

[Fanf.] Bastonate, Pugni da Comunione; mortali. Fam. volg.

Ass. T. Ha avuto la Comunione, il Viatico.

T. Comunione spirituale, in cui il Fedele col desiderio riceve il Sacramento; e ci si prepara e ringrazia, come di ricevuto in atto.

† Comunione laica, [G.M.] alla quale accostavansi i cherici per atto di penitenza, fuori del presbiterio insieme con i laici. Altri pensano che quella non fosse Comunione del Sacramento, ma soltanto partecipazione delle orazioni fatte dai laici. (Magri, Notiz. Vocab. Eccl.)

† Comunione pellegrina, [G.M.] alla quale si ammettevano i cherici mancanti di lettera dimissoria dei loro vescovi, o che avessero commesso qualche leggiero fallo; nel qual caso comunicavansi non col clero, ma in luogo separato, finchè non giungessero le dimissorie. (Magri, ivi.)

4. L'ostia. [Val.] Belc. Prat. Spirit. cap. 29. La santa Comunione rimase intera, nè ancora s'inumidì.

5. Comunione dicevasi la Lettera con cui il Vescovo accompagnava un sacerdote per attestarlo ai fratelli appartenente alla comune Chiesa.

6. T. Comunione d'idee, segnatam. in quanto le idee dispongono a sentimenti comuni. Nel più delle scuole il più che si faccia è il comunicare la dottrina, se dottrina è; da comunione di scienza siamo lontani e alieni: non pochi professori sono un dell'altro scomunicatori. – Gioire nella comunione del vero.

7. Comunione d'interessi. T. I fratelli che, morto il padre, posseggono indiviso il patrimonio comune, vivono in comunione. – Comunione d'averi tra marito e moglie.

T. Comunione di vita.

T. Delle donne, nella repubblica di Platone, in teorica; pratica, in qualche monarchia.

8. T. Comunione ideale o reale degli enti tra loro, dice più che Comunicazione; e può ammettersi da' filosofi e da' poeti senza cadere nel caos del Panteismo, distinguendo cioè le nature differenti; così come nel civile può ammettersi certa Comunione di comunità e comunanza, e non essere Comunisti.

9. D'enti corporei, non com., ma dice più di Comunicazione. T. Cocch. Lez. 68. Non credettero possibile questa comunione degli ovarii per le tube, e questo abboccamento di esse. [Val.] E Bagn. 39. Per la comunione delle acque, che… pongono il monte in isola.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: comunicherò, comunichi, comunichiamo, comunichiate, comunichino, comunicò, comunico « comunione » comunioni, comunismi, comunismo, comunista, comuniste, comunisti, comunistica
Parole di nove lettere: comunichi « comunione » comunioni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): opinione, matrimonione, patrimonione, quaternione, sornione, unione, riunione « comunione (enoinumoc) » disunione, termoione, cesoione, pione, apione, usucapione, campione
Indice parole che: iniziano con C, con CO, parole che iniziano con COM, finiscono con E

Commenti sulla voce «comunione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze