Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «congresso», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Congresso

Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
riunione (20%), convegno (9%), partito (5%), medico (5%), nazionale (4%), meeting (4%), assemblea (4%), politico (4%), conferenza (3%), internazionale (2%), sala (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: Fine del Congresso di Vienna
Informazioni di base
La parola congresso è formata da nove lettere, tre vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ss. Divisione in sillabe: con-grès-so. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con congresso per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • È stato un congresso veramente interessante, le mie perplessità iniziali erano assolutamente infondate.
  • Al congresso di meccanica quantistica c'erano tutti i più grandi fisici viventi.
  • Al XX congresso del PCUS, nel 1956, Nikita Krushev denunciò le nefandezze dello stalinismo.
Citazioni da opere letterarie
La Storia di Elsa Morante (1974): Remo pareva amareggiato dell'attuale noncuranza di Nino verso il Partito comunista; recentemente, in quel mese di Gennaio, s'era tenuto a Roma il Congresso del Partito, seguito con fede entusiastica da Remo e da tutti i compagni; ma Ninnarieddu, da parte sua, non se n'era interessato per niente, anzi a malapena ne aveva raccolto la notizia di cronaca. A proporgli di prendere la tessera, sghignazzava perfino, come se gli facessero la proposta di farsi frate… E adesso, fra queste e altre simili deplorazioni di Remo, principiò a canticchiare Bandiera rossa, nel tono di uno che cantasse un pezzo d'operetta, tipo La vedova allegra!!

Il caso Korolev di Paolo Aresi (2011): Applausi, applausi incerti, poi un oceano travolge il protocollo, il battimani di maniera è sconvolto, qualcuno urla. Qualcosa è cambiato, pensa Korolev, loro sono con me. Sul palco, Sergej Pavlovich pensa al suo amico Tupolev, al suo vecchio docente che lo aveva accolto nel gulag del Caucaso, pensa a Sergej Krikalev, e al suo collega Glushko che lo aveva accusato, che nel gulag aveva contribuito a spedirlo, ma che poi si era pentito. Siamo soltanto uomini, pensa davanti al congresso. Siamo soltanto uomini e svaniremo senza lasciare traccia, nel tempo. A meno che riusciamo ad aprire le porte dell'universo. Tupolev. Glushko. Gli amici che verranno.

Arabella di Emilio De Marchi (1888): — Io sono felice e orgoglioso, cari amici, di offrire la mia povera casa a questo, diremo così, congresso della pace. — Così cominciò il Botola col tono scherzevole per raddolcire l'aria e per avviare un discorso utile per tutti. — Vi prego di non guardare al disordine e alla polvere di questa mia povera casa; io sono uno straccivendolo e si sa... Tu, Lorenzo, siediti qua alla mia sinistra, e io mi metterò in mezzo a fare il presidente. Non manca nemmeno il campanello... — Il vecchietto toccò e fece squillare un coso di bronzo, ch'era sulla tavola, e ne trasse un suono fesso che si accompagnò al suo ridere che aveva pure del fesso. Sedette in mezzo ai due Maccagni e stirandosi le mani, voltosi a Lorenzo:
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per congresso
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: congressi.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: congo, cono, core, corso, coro, coeso, cosso, coso, creso, creo, cesso, orso, osso, nesso, gesso, reso.
Parole contenute in "congresso"
con, ong, esso, gres.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "congresso" si può ottenere dalle seguenti coppie: coi/ingresso.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Assemblea, Consesso, Parlamento, Congresso - Assemblea è propriamente Adunanza solenne di più persone per trattare faccende pubbliche di gran momento. - Consesso è generico, e suona Adunanza di persone più o meno segnalate, che trattano negozii, o dispute letterarie o scientifiche. - Congresso è l'Adunanza temporaria di persone, le quali convengono da più parti per discutere sopra una scienza, un voto, o altro. - Parlamento finalmente è l'Adunanza dei deputati del popolo, che fa le leggi e discute le più gravi bisogne della Nazione. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Assemblea, Radunanza, Concilio, Congresso, Dieta, Consiglio, Parlamento, Camere - «Assemblea, adunanza alquanto solenne di più persone, per trattare faccende pubbliche o cose importanti, comechè sia. Concilio, assemblea di vescovi o sacerdoti per istabilire cosa di dogma o di disciplina ecclesiastica. Congresso, adunanza di potentati e di ministri per trattare faccende politiche: ma può aver senso più generale (ora i congressi de' scienziati) di radunanza di persone per qualunque altro scopo. Dieta, adunanza di capi o rappresentanti d'uno o più Stati, per far legge o discutere altri negozii politici. Consiglio è più generale di tutti; e dicesi di privati uomini, o di magistrati, o di governanti. Parlamento, assemblea del popolo o dei deputati di quello». Gatti.

Camere o Camera è il luogo ove radunansi i pari e i deputati che compongono il potere legislativo nei governi costituzionali: dal luogo ha preso nome la cosa; or le Camere vuol dire più i deputati e i pari che non il locale stesso ove s'adunano. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Congresso - [T.] S. m. Adunanza di potentati e di ministri per faccende politiche. – Il senso dell'aureo lat. Congressus è gen.; e comprende ogni accostarsi di persone o a colloquio o anco a zuffa. Ma il più com. oggidì è il senso not. per primo. T. Il congresso di Vienna, d'Aquisgrana, di Verona. = Guicc. Stor. Lib. 7. (C) Furono in questo congresso da ogni parte libere, e piene di somma confi. denza, le dimostrazioni, e tali, quali non era memoria degli uomini essere mai state in alcun congresso simili. [Cam.] Borgh. Selv. Tert. 77. La qual cosa facilmente inquieterebbe i congressi, le diete, le curie, i parlamenti.

T. Il congresso degli Stati Uniti d'America componesi del senato e della camera detta de' rappresentanti del popolo.

2. Secondo l'orig. del voc. ben dicesi Congresso scientifico, pedagogico, di persone che s'adunano a tempo determinato, per lo più, breve, e da luoghi diversi, a trattare della scienza che professano, o de' modi d'ammaestrare o d'educare. In senso sim. ma non uguale. Viv. Vit. Galil. 73. (Man.) Ne' varii congressi de' letterati… fu una volta introdotto discorso sopra 'l galleggiare in acqua ed il sommergersi de' corpi. E 76. (C) Trovandosi frequentemente a congressi, furorno severamente esaminati e discussi i gran problemi della costituzione dell'universo.

Ne' due sensi preced. e anco nel seg., dicesi Proporre un congresso, Venire a (Cic.), Averlo, Tenerlo.

3. Anco di conferenza privata per faccende alquanto importanti, l'ha Cic., e non è inusit. Filic. Lett. Magn. 37. (Man.) M'è noto il congresso che doveva farsi sabato passato in casa di V. S. Car. Lett. ined. 2. 326. Con molto mio piacere ho inteso il congresso con l'amico, e più, la conclusione.

[Cont.] Mont. L. Samp. 59. Facilmente avrei ne' soliti congressi virtuosi, ne' quali ella suole onorarmi, avuta l'occasione di sentire, e fors'anche di scioglierle quelle difficoltà che le sono poi occorse in mia lontananza intorno ai pensieri che in quel discorso addussi.

[G.M.] E per cel. Sono a congresso, Fanno congresso (di due o più pers. che stieno trattando insieme di checchessia, anco di cose che ad altri sembrino di niuna importanza).

4. Non so se più al senso polit. o allo scientif. s'attenga il congresso delle streghe, e il congresso che aveva Numa con la ninfa Egeria al dire del Machiav. Op. 5. 72. (Gh.)

5. Congresso, nella giurispr., un tempo, la prova giudicialmente ordinata per accertarsi della potenza conjugale, per concluderne se valido o no il matrimonio. In senso sim. Bellin. Rim. Burl. 298. (C)

6. [Can.] Congresso, l'Adunanza dei litiganti o altrimenti interessati davanti al giudice o altro ufficiale per venire a componimento amichevole.

7. † Mettere in congresso, in questione, Far soggetto di disputa. Varch. Lez. Dant. 2. 372. (Man.)

8. † Nel senso lat. per Battaglia di molti o di pochi. Guicc. Stor. 2. 257. (Man.) Segr. Fior. Disc. 3. f. 319. (C) Specchiatevi nelli duelli, e nei congressi de' pochi quanto gli Italiani siano superiori con le forze, con la destrezza. T. Cic. De' gladiatori – Anco di bestie. [Camp.] Sol. Epit.

9. † De' corpi che s'accostano per congiungersi o per offendersi. È in Lucr. Taglin. Lett. filos. 83. (C) Fanno così cambiar direzione ai mobili dopo lo scambievole loro congresso.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: congressista, congressiste, congressisti, congressistica, congressistiche, congressistici, congressistico « congresso » congressuale, congressuali, congrua, congruamente, congrue, congruente, congruentemente
Parole di nove lettere: congolese, congolesi, congressi « congresso » congruità, conguagli, coniarono
Vocabolario inverso (per trovare le rime): interesso, disinteressò, disinteresso, regresso, pregresso, ingresso, subingresso « congresso (ossergnoc) » progresso, presso, pressò, depresso, immunodepresso, represso, cipresso
Indice parole che: iniziano con C, con CO, parole che iniziano con CON, finiscono con O

Commenti sulla voce «congresso» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze