Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «conio», il significato, curiosità, forma del verbo «coniare» anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Conio

Forma verbale
Conio è una forma del verbo coniare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di coniare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola conio è formata da cinque lettere, tre vocali e due consonanti.
Parole con la stessa grafia, ma accentate: coniò.
Anagrammi
Componendo le lettere di conio con quelle di un'altra parola si ottiene: +ram = acronimo; +gas = agiscono; +rna = ancorino; +ace = anecoico; +gas = angoscio; +[eta, tea] = anoetico; +[par, rap] = apocrino; +[tar, tra] = arcinoto; +ram = armonico; +gas = ascogoni; +[iva, vai, via] = avionico; +[abc, cab] = bocciano; +abs = bosniaco; +mal = camolino; +ala = canaiolo; +mas = canoismo; +cap = canopico; +[par, rap] = capirono; +bar = carbonio; +[tar, tra] = carotoni; ...
Vedi anche: Anagrammi per conio
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: aonio, congo, conia, conto, copio, ionio, nonio.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: aonia, aonie, fonia, fonie, sonia, tonia.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: cono, coni.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: concio, conico, conino, ctonio.
Parole con "conio"
Finiscono con "conio": siconio, diaconio, zirconio.
Contengono "conio": pneumoconiosi.
Parole contenute in "conio"
con, coni.
Incastri
Inserendo al suo interno gli si ha CONIgliO; con tag si ha CONtagIO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "conio" si può ottenere dalle seguenti coppie: coatti/attinio, cono/nonio, core/renio, conca/caio, concerà/ceraio, concorda/cordaio, condor/dorio, confusa/fusaio, congelata/gelataio, connota/notaio, consola/solaio, consta/staio, converso/versoio, conviva/vivaio.
Usando "conio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bacon * = baio; * iota = conta; geco * = genio; reco * = renio; * oca = conica; * odi = conidi; torco * = tornio; attico * = attinio; * oche = coniche; * odio = conidio; semico * = seminio.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "conio" si può ottenere dalle seguenti coppie: coatto/ottanio, coma/amnio, condom/modio, condor/rodio.
Usando "conio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * oidi = condi.
Cerniere
Usando "conio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: osi * = siconi; odia * = diaconi.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "conio" si può ottenere dalle seguenti coppie: conta/iota.
Usando "conio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * renio = core; genio * = geco; renio * = reco; baio * = bacon; * caio = conca; * conidi = ioidi; cono * = nonio; tornio * = torco; aro * = arconi; attinio * = attico; * attinio = coatti; * dorio = condor; * staio = consta; seminio * = semico; baro * = barconi; * ceraio = concerà; * fusaio = confusa; * ateo = coniate; * notaio = connota; * solaio = consola; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "conio" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ics = coinciso; * can = conciano; * cari = conciario; * arno = coniarono; * atre = coniatore; * atri = coniatori.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "conio"
»» Vedi anche la pagina frasi con conio per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Quella moneta d'argento nel cofanetto è di nuovo conio.
  • In un mercatino dell'antiquariato ho acquistato un antico conio, usato per fare le monete nel Medioevo.
  • Quando sbagliano il conio di nuove monete, queste acquistano valore numismatico.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Impronta, Impressione, Conio, Effigie - L'impressione produce e lascia un'impronta: parlando di operazione materiale, quest'effetto è quasi sempre prodotto, poichè l'arte o la scienza sanno proporzionare la pressione alla durezza della materia su cui si tratta di agire. Il conio è lo strumento col quale si fa l'impronta alle monete; da conio coniare: nel conio è scolpita in concavo l'impronta o l'effigie che l'impressione lascia in rilievo sulla moneta: impronta è generico; per effigie intendesi l'erma del sovrano che fa coniare le monete e che su di esse generalmente s'imprime; l'arma, i caratteri ed ogni altra cosa che vi si aggiunga, sono altrettante impronte per mezzo delle quali una moneta da un'altra si distingue. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Conio - S. m. (Ar. Mes.) Strumento di metallo, e di legno, che è tagliente da una testa, e verso l'altra va ingrossando, e pigliando forma piramidale; onde percosso, ha forza di penetrare e di fendere. Cr. 2. 23. 13. (C) Quivi tra la corteccia e 'l legno si metta per due o tre dita un conio di ferro, ovvero d'osso, che digradi fino al taglio. Liv. M. Feciono una schiera appuntata a guisa d'un conio, per più agiatamente balirgli. Buon. Fier. 4. 2. 7. Puntelli s'apparecchin, conii e lieve.

[Cont.] Cart. Art. ined. G. II. 301. Si mettino in ordine li conii, mazze, e mazzuoli, scarpelli e il carro insieme con le ruote foggiate e uno carrettone, e si cavino li 4 pezzi del marmo. Cell. Oref. 16. In quel vacuo vi si mette dua coni di ferro, cioè dua biette.

[Cont.] Anche non tagliente. Bart. C. Arch. Alb. 132. 42. Mosso il primo peso insino alla fine della travata ch'egli arà sotto, lo fermerò con biette e conii, in maniera che non si muova.

[T.] Prov. Tosc. 301. Qual è il nodo, tal sia il conio. (Alla durezza dell'albero corrisponda la forza per fenderlo; alle difficoltà il vigore, i mezzi a ogni fine.)

2. Conio si chiama ancora quel Ferro, nel quale è intagliata la figura che s'ha da imprimere nella moneta, medaglia, o simile; e dicesi altresì Torsello, e Punzone. (C) T. Vas. III. 191. Dilettossi di contraffare i conii delle medaglie antiche.

[Cont.] Cell. Vit. I. 71. Gli porsi in mano le medaglie insieme con li conii di acciaio. Spet. Nat. XII. 243. Si gira in un istante la sbarra, che fa girare… la vite con tanta forza, che spingendo l'altro conio su quello dell'effigie, il pezzo violentemente incalzato dai due coni ne riceve gl'impronti con un sol colpo in un momento.

3. Per la Moneta stessa. Non com.

Onde Femmina da conio vale Donna che vende la sua onestà per moneta. Può anche spiegarsi, che riceve ogn'impronta, quasi metallo coniato agli usi comuni. Dant. Inf. 18. (C) Qui non son femmine da conio.

T. Fam. A chi bada a chiederci danari: Ma che io ci ho il conio?

4. Dicesi anche la Impronta stessa. Dant. Inf. 30. (C) S'io dissi il falso, e tu falsasti il conio. E Par. 19. Quel di Rascia, Che male aggiustò il conio di Vinegia. Bocc. Nov. 60. 17. Null' altra moneta spendendo che senza conio. Franc. Sacch. Op. div.97. Che abbia il conio del principe, e del paese dove ella si spende.

[Cors.] Moneta senza conio vale Moneta falsa, e fig. Cosa vana e falsa. Dant. Par. 29. Ed altri assai, che son peggio che porci, Pagando di moneta senza conio.

5. Per l'Arte d'intagliare i conii da medaglie, o monete. Baldin. Dec. (Mt.) Nel getto prima Giovan Bologna, e poi il nostro Pietro; nel conio il celebre G. Mola; nell'intaglio il singularissimo Jacopo Callot.

Onde Maestro di conio dicesi Colui che gl'intaglia. Baldin. Dec. (Mt.)

6. Per metaf. presa dalla moneta, cui arreca perfezione, dicesi delle cose che nella loro specie sono il modello. Lib. son. 72.(C) Cenai con tal, che mal senza può farsi, Col conio de' piacer, ch'è il contentarsi.

7. Coll'aggiunto di Amoroso vale Tormento d'amore, quasi affanno che passi entro la carne a guisa di conio. Morg. 6. 23. (C) E poi chi ama giornalmente pensa Com'e' si tragga l'amoroso conio.

8. [M.F.] Cosa nuova di conio, metaforic., vale Novissima. Oh questa sì che l'è nuova di conio! Anco in signif. di Strana, Bizzarra.

T. Discorso, Locuzione, Idea, Uomo di nuovo conio, quasi sempre in biasimo. – Son tutti del medesimo conio. – E di cose: E altre di questo conio.

9. † (Art. mil. ant.) [Camp.] Fu detta per similit. una Schiera di soldati, strettamente uniti, che andava a rompere le ordinanze del nemico, ordinata a modo di cuneo. Diz. mar. mil. Onde si puote sicuramente dire che il Conio non fosse altro che uno squadrone insieme ristretto a guisa di conio per urtare contro le schiere nemiche.

[Cont.] Tard. Macch. quart. 54. Il conio è un ordinanza triangolare, che cominciando in punta soda, e folta di gente con le taraghe avanti congiunte, segue poi in forma di due braccia, lassata vacua la schiena; era potentissimo a penetrare e rompere.

10. (Archi.) [Cont.] Bart. C. Arch. Alb. 64. 43. Esso arco, sia fatto del congiugnimento di più conii insieme, alcuni de quali stanno da basso con la testa sotto l'arco, e si chiamano le mosse degli archi, alcuno stando sopra nel mezo, si chiama il serraglio, gli altri dai fianchi, finiscono il resto dell'arco a guisa di costole. Serlio, Arch. IV. 130. Se non si troverà pietra di un pezzo per tal bisogno, siano fatti i conij come è disegnato, e così… i conii dell'arco saranno quindici. Doc. Arte San. M. I. 51. Farano e' detti maestri e' coni dell'arcora delle porte della facciata di nanzi a strada di detto palazzo, uno braccio longhi, overo longhi come sono l'arcora tonde del palazzo del Comuno.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Conio, e Cuneo - s. m. Coin. Strumento di metallo o di legno che dalla base va diminuendo alla parte opposta, e che si ficca tra la culatta ed il letto del pezzo per alzarla gradatamente e dar la direzione ai pezzi e prender la mira. Non si usa più che pei pezzi d'artiglieria grossa mentre quelli di campagna hanno in loro luogo una di mira.

Dicesi anche di un'ordinanza di battaglia, nella quale i soldati sono ordinati in triangolo colla punta verso il nemico. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: conigliesco, coniglietta, conigliette, coniglietti, coniglietto, coniglio, conino « conio » conirostri, conirostro, coniuga, coniugabile, coniugabili, coniugai, coniugale
Parole di cinque lettere: conia « conio » conta
Vocabolario inverso (per trovare le rime): quinquennio, tintinnio, calunniò, calunnio, aonio, carbonio, radiocarbonio « conio (oinoc) » diaconio, siconio, zirconio, adonio, calcedonio, comprendonio, meonio
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con CON, finiscono con O

Commenti sulla voce «conio» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze