Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «crosta», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Crosta

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate crosta

Pane, quotidiano
  
Giochi di Parole
La parola crosta è formata da sei lettere, due vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: crò-sta. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: castro, castrò, scarto, scartò, scorta, storca.
crosta si può ottenere combinando le lettere di: sto + cra; toc + ras.
Componendo le lettere di crosta con quelle di un'altra parola si ottiene: +bai = abortisca; +bei = abortisce; +bio = abortisco; +[ciò, coi] = accortosi; +ace = accostare; +ace = accosterà; +[ceo, eco] = accosterò; +[ciò, coi] = acrostico; +ilo = acrostoli; +ani = ancorasti; +ani = antracosi; +fui = arcistufo; +[ari, ira, ria] = artrosica; +rii = artrosici; +[ori, rio] = artrosico; +alé = ascoltare; +alé = ascolterà; +olé = ascolterò; +[api, pia] = aspartico; +sei = asterisco; +[ehi, hei] = astoriche; +tai = astrocita; +[fai, ifa] = astrofica; ...
Vedi anche: Anagrammi per crosta
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cresta, croata, crossa, croste, crotta.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: costa.
Altri scarti con resto non consecutivo: cosa, rosa, rota.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: scrosta.
Parole con "crosta"
Iniziano con "crosta": crostale, crostali, crostata, crostate, crostacei, crostaceo, crostatina, crostatine.
Finiscono con "crosta": scrosta, incrosta, disincrosta.
Contengono "crosta": scrostai, incrostai, scrostano, scrostare, scrostata, scrostate, scrostati, scrostato, scrostava, scrostavi, scrostavo, incrostano, incrostare, incrostata, incrostate, incrostati, incrostato, incrostava, incrostavi, incrostavo, scrostammo, scrostando, scrostante, scrostanti, scrostarsi, scrostasse, scrostassi, scrostaste, scrostasti, incrostammo, ...
»» Vedi parole che contengono crosta per la lista completa
Parole contenute in "crosta"
sta, osta.
Incastri
Inserito nella parola si dà ScrostaI; in sta dà ScrostaTA; in sto dà ScrostaTO; in inno dà INcrostaNO; in stura dà ScrostaTURA; in invano dà INcrostaVANO; in smentì dà ScrostaMENTI.
Inserendo al suo interno ceri si ha CROceriSTA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "crosta" si può ottenere dalle seguenti coppie: cra/aosta, croce/cesta, croci/cista, crome/mesta, cross/sta, crossanti/santità, crossi/sita.
Usando "crosta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * stame = crome; * stalla = crolla; * stalli = crolli; * stallo = crollo; * tace = croscè; * statali = crotali; * stallino = crollino; * tatatà = crostata; * aoni = crostoni; * staccante = croccante; * staccanti = croccanti.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "crosta" si può ottenere dalle seguenti coppie: crossa/asta, crosso/osta.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "crosta" si può ottenere dalle seguenti coppie: sacro/stasa.
Usando "crosta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: stasa * = sacro; * sacro = stasa.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "crosta" si può ottenere dalle seguenti coppie: croccante/staccante, croccanti/staccanti, crolla/stalla, crolli/stalli, crollino/stallino, crollo/stallo, crome/stame, crotali/statali, croscè/tace.
Usando "crosta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * cesta = croce; * cista = croci; * mesta = crome; * sita = crossi; crostosa * = tosata; * alea = crostale; * tatatà = crostata; * atea = crostate; * inia = crostini; * tosata = crostosa; * santità = crossanti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "crosta" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ani = carnosità; * ito = criostato; seri * = scrosterai; site * = scrostiate; fotoni * = fotocronista.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "crosta"
»» Vedi anche la pagina frasi con crosta per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Crosta o mollica? Molte persone del pane preferiscono proprio la crosta.
  • La parte che preferisco di una pagnotta è la crosta croccante.
  • Un tempo la crosta della polenta era una vera e propria leccornia.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Corteccia, Buccia, Pelle, Crosta - La Corteccia, sempre dura, è propria solo del pane o di altre cose di pasta cotta in forno; è altresì degli alberi. - La Buccia è propriamente delle frutta e di altre cose vegetali. - « Buccie di fico, di mele, di cocomero. » - Per abuso si dice anche invece di Corteccia; e per giuoco si chiama Buccia anche la pelle dell'uomo; come Pelle chiamasi stranamente, in alcune provincie, la Buccia delle frutte. - Crosta è proprio di alcune paste dolci che si cuociono in forno e si rosolano assai; ma si confonde spesso con la Corteccia. Ha poi il significato metaforico di quello Strato di umori che si riseccano sopra la pelle rotta o sopra piaghe. E' pure Crosta ogni superficie indurata di altre cose. [immagine]
Scorza, Buccia, Crosta - La Scorza, che è alquanto grossa e ruvida, è quella dei limoni, degli aranci, dei cedri, e simili, che impropriamente si chiama Buccia. Dico impropriamente, perchè la Buccia è delle frutta, come pesche, mele, pere, fichi, ecc., la quale da molti non toscani è detta non troppo ardita metafora Pelle. - La Crosta è propriamente la parte esteriore di certe cose cotte in forno, che risecchisce più, ed è l'involucro esteriore di certi animali marini detti però Crostacei. [immagine]
Guscio, Crosta, Corteccia - Il Guscio è quello di certi frutti, come noci, nocciuole, pinocchii, ecc.; e impropriamente l'involucro dove stanno chiusi gli animali detti crostacei e testacei. - Crosta è la superficie indurita di alcuna cosa. - Corteccia è quella del pane. L'uso spesso confonde tali voci, ma la proprietà è questa. I sensi metaforici non accade qui registrarli. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Crosta - S. f. Aff. al lat. aureo Crusta. Quella coperta d'umori riseccati che si genera naturalmente sopra la pelle rotta o magagnata. (Fanf.) [M.F.] Magal. Lett. fam. Piaghetta garbata, la quale nè risalda nè fa crosta. Uso.

2. T. Quella che copre le espulsioni cutanee. Ha il capo tutto croste.

3. Per simil. La Superficie indurita di alcuna cosa. Dant. Inf. 22. (C) Porser gli uncini verso gl'impaniati, Ch'eran già cotti dentro dalla crosta. Cr. 2. 28. 3. In tali mesi massimamente l'acqua delle fosse e della crosta della terra è consumata. Red. Oss. an. 71. E perchè quella poltiglia de' giacinti avea fatta nella superficie una crosta quasi rasciutta, la tolsi via.

[Cont.] Doc. Arte San. M. II. 214. Sia tenuto la faccia dinanzi di sulla strada, cioè la crosta di fuore d'essa faccia, muralla a mattoni nuovi a piacimento d'esso Nanni.

T. Di ghiaccio. D. 1. 34. Gelate croste. E 33. Fredda crosta. Virg. Concrescunt subitae currenti in flumine crustae.

Dicesi anche Crosta di ghiaccio. [Val.] Algar. Op. 3. 16. Affidare a una crosta di ghiaccio sè e le forze del suo regno.

T. T. Targ. Viag. 1. 415. Gli archi dell'acquidotto fanno delle croste e candele di stalattite.

4. Per la Corteccia del pane. Fr. Jac. T. 1. 16. 11. (C) T. Prov. Il pane d'altri ha sette croste. Quasi più bello che in D. (3. 17.) Sa di sale.

T. Di pasticcio.

5. E fig. Bocc. Vit. Dant. 259. (M.) E immaginando, invano le croste del pane porsi alla bocca di coloro che ancora il latte sugano, in istile atto a' moderni sensi ricominciòe la sua opera, e proseguilla in volgare.

6. (Archi.) [Cont.] Arricciatura d'un muro, d'una statua, e sim. Rus. Arch. 103. Cominciandosi a seccare la già data crosta, di nuovo se gliene dia un'altra di sopra; e quando il muro, dopo la prima sgrossatura con tre croste almeno di arena, sarà formato, all'ora si faranno le spianature con grano di marmo. Cell. Vit. II. 42. Quella grande statua del Marte, quale avevo fatta di legni benissimo tessuti per armatura; e di sopra la sua carne si era una crosta, grossa uno ottavo di braccio, fatta di gesso.

7. Trasl. Vale anche il Senso apparente, la Superficialità, la Corteccia di checchessia. Lab. 115. (C) Da assai stolti, che solamente le croste di fuori riguardano, non è conosciuta. [Val.] Serm. S. Agost. 20. 90. Avvegnachè voi non intendiate la midolla delle scritture, siccome alcuni savi di scrittura, che sono tra voi, almeno io non dubito, che la crosta voi comprenderete.

8. Per la compatta Superficie di terreno montuoso. Targ. Viag. 7. 90. (Mt.) La grossa crosta del monte.

9. Pel Fondo di abisso acquoso. Targ. Viag. 3. 549. (Mt.) Ciò che… è più considerabile nel fondo del nostro Adriatico, si è una certa crosta o cotenna…: (la) qual crosta continuamente aumentandosi, come si conosce da' corpi che si vanno impietrando, va lentamente crescendo il fondo del mare stesso.

10. Per Crostata. Franc. Sacch. Nov. 187. (C) Fu invitato a mangiare una volta dal piovano della Tosa, il quale tenea santo Stefano in pane, dicendo che egli avea un coniglio in crosta. E appresso: Sicchè nella crosta pareano proprio stornelli.

11. In prov. L'asino non ha luogo in crosta, ed è simile a quello: L'orzo non è fatto per gli asini. Pataff. 5. (C) E' non ha luogo in crosta l'asinello.

12. (Agr.) Seminare in crosta. Seminare su terreno non arato precedentemente. Lastr. Agric. 2. 36. (Gh.) Si sterpano i culti, cioè que' terreni in cui quell'anno s'è fatto raccolta, da seminarsi in crosta. Si chiama in crosta quel terreno seminato che non ha avuta antecedentemente alcuna aratura.

13. (St. Nat.) Crosta chiamano i naturalisti le Incrostature formate nella superficie di alcuni corpi, che sono stati lungamente nell'acqua, o esposti a qualche stillicidio lapidifico. (M.) Gab. Fis. (Mt.) Croste lichenomorfe di tartaro calcario. Targ. Croste bellissime di tartaro durissimo, bianco, formato in gruppi simili al cavolfiore… [Cont.] Spet. nat. V. 47. Avrete, s'io non m'inganno, veduto nell'Osservatorio quelle croste di gromma, grossa da due, o tre dita, cui lascia l'acqua d'Arcueil dentro a' condotti, per cui sen passa; e le quali a poco a poco li van riempiendo. Queste croste arrivano in capo a cinquant'anni a ristringer talmente i condotti, che l'acqua non ha quasi più campo di trapassare.

14. [Cont.] Nelle caldaje in cui si evapora un liquido che contiene in soluzione delle materie saline. Florio, Metall. Agr. 477. In questo modo le croste del fondo (della caldaja) cascano, e se conscosse non fossero, più tardi con gran fuoco si farebbe il sale, e così consumerebbesi anco più acqua salsa, e le piastre della caldaia s'abbrucierebbero.

[Garg.] T. tint. Nel Vagello. Aut. del 300. Abbi l'occhio che, toccando il vagello, cioè messovi dentro il dito nel bagno, che quando tu nel cavi, si richiuda presto detto bagno, e faccia crosta, e questa crosta sia grossa, et abbia certe venoline di crepatura fra esso, quasi come olio nell'acqua.

[Sel.] Crosta è quella grossa Pelle della propria materia indurita, onde si coprono le sostanze fuse quando per raffreddamento graduale cominciano a passare dallo stato liquido al solido nella parte più esposta alla diminuzione della temperatura.

[Sel.] Dicesi Crosta della Terra la Parte superficiale del nostro pianeta, considerato come una gran massa, che fu primordialmente in istato di fusione, che poscia si assodò esteriormente nel raffreddarsi, ma che nell'interno si suppone conservarsi candente e liquefatto.

15. Quell'Inviluppo duro onde sono coperti gli animali detti però Crostacei. (Fanf.)

[Cont.] Cit. Tipocosm. 239. La crosta loro (dei crostacei) e i loro occhi duri, e la coda, e le gambe, e le branche loro, e 'l loro andar a l'indietro, e 'l mutarsi, e esser mollecchi, o duri.

16. (Anat.) Crosta villosa dello stomaco. La parte interna di esso. Red. Lett. t. 5. 233. (Mt.) Nella tunica nervea dello stomaco, sotto la crosta villosa. E appresso: Tutta quanta la crosta villosa.

17. (Chir.) Crosta lattea. Eruzione esantematica, che si mostra alla parte capelluta del capo ed al volto ne' fanciulli. (Mt.)

18. (Pitt.) Ciò che si distacca dalle pitture. (Mt.)

Si dá anche questo nome per disprezzo ad alcuni quadri antichi privi di merito, neri sovente e squamosi. (Mt.) [Manf.] E in generale a' cattivi quadri.

19. (Ar. Mes.) [Cont.] Pelli in crosta. Spet. nat. XI. 241. Raddrizzarle (le pelli) e stenderle fresche, o mezzo asciutte, e porle in pila una sopra l'altra; dove che si chiamano pelli in crosta, quando si lasciano da parte benissimo secche.

20. T. Dar le croste; le busse. Forse perchè nel luogo della percossa si fa poi crosta.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: crossisti, crosso, crossodromi, crossodromo, crossopterigi, crossopterigio, crossover « crosta » crostacei, crostaceo, crostale, crostali, crostata, crostate, crostatina
Parole di sei lettere: crosso « crosta » croste
Vocabolario inverso (per trovare le rime): bendisposta, indisposta, risposta, controrisposta, corrisposta, malcorrisposta, posposta « crosta (atsorc) » incrosta, disincrosta, scrosta, caldarrosta, sosta, tosta, batosta
Indice parole che: iniziano con C, con CR, iniziano con CRO, finiscono con A

Commenti sulla voce «crosta» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze