Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «denominare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Denominare

Verbo
Denominare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è denominato. Il gerundio è denominando. Il participio presente è denominante. Vedi: coniugazione del verbo denominare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Verbi appellativi [Definire « * » Soprannominare]
Giochi di Parole
La parola denominare è formata da dieci lettere, cinque vocali e cinque consonanti.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: annideremo, denominerà (scambio di vocali), medieranno.
denominare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): non + [damiere]; rom + neanide; noi + [darmene]; [noir] + emenda; [neo] + [mandrie]; nero + [damine]; [neon] + redima; norne + [amide]; [ermo] + andine; [meno] + [andrei]; [eri] + [madonne]; nei + [andremo]; [neri] + [modena]; neroni + [dame]; mie + [androne]; [meni] + [adorne]; [moine] + [darne]; [menino] + [arde]; [ere] + [mandino]; [nere] + [dinamo]; onere + mandi; enne + [adromi]; renne + [amido]; nerone + [dami]; [erme] + [andino]; [emero] + danni; mene + [adorni]; nomee + [dinar]; [enorme] + dina; ...
Componendo le lettere di denominare con quelle di un'altra parola si ottiene: +tic = centromediani; +toc = centromediano; +tac = decontaminare; +tac = decontaminerà; +toc = decontaminerò; +tre = demeriteranno; +sos = denominassero; +non = denomineranno; +tav = determinavano; +sii = dimensionerai; +cri = incardineremo; +tac = iracondamente; +cra = nordamericane; +rom = riannoderemmo; +rii = ridenominerai; +tir = rideterminano; +tir = rimediteranno; +sto = sedimentarono; +[cita, taci] = decontaminerai; +ceti = decontaminerei; +zite = determinazione; +[tizi, ziti] = determinazioni; +step = esperimentando; ...
Vedi anche: Anagrammi per denominare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: denominale, denominate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: dominare, domina, domi, domare, doma, donare, dona, dinar, dina, dine, dire, dare, enna, enne, eone, emina, emine, nomine, noma, nome, noiare, noia, noir, noie, nona, none, mine, mire, mare.
Parole con "denominare"
Finiscono con "denominare": ridenominare.
Parole contenute in "denominare"
are, mina, nomi, minare, nomina, denomina, nominare. Contenute all'inverso: ani, era, animo.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "denominare" si può ottenere dalle seguenti coppie: deride/ridenominare, denominai/ire, denominali/lire, denominata/tare, denominatore/torere.
Usando "denominare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * minareti = denoti; * minareto = denoto; * areale = denominale; * areali = denominali; * areata = denominata; * areate = denominate; * areati = denominati; * areato = denominato; ride * = rinominare; * rendo = denominando; * resse = denominasse; * ressi = denominassi; * reste = denominaste; * resti = denominasti; * retore = denominatore; * retori = denominatori; * ressero = denominassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "denominare" si può ottenere dalle seguenti coppie: denominerà/areare, denominata/atre, denominato/otre.
Usando "denominare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = denominata; * erte = denominate; * erti = denominati; * erto = denominato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "denominare" si può ottenere dalle seguenti coppie: denoti/minareti, denoto/minareto, denomina/area, denominale/areale, denominali/areali, denominata/areata, denominate/areate, denominati/areati, denominato/areato, denominai/rei, denominale/relè, denominando/rendo, denominasse/resse, denominassero/ressero, denominassi/ressi, denominaste/reste, denominasti/resti, denominate/rete, denominati/reti, denominatore/retore, denominatori/retori.
Usando "denominare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * denominale = areale; * denominali = areali; * lire = denominali; * torere = denominatore.
Sciarade incatenate
La parola "denominare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: denomina+are, denomina+minare, denomina+nominare.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "denominare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = denominatrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "denominare"
»» Vedi anche la pagina frasi con denominare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per denominare la piazza dobbiamo chiedere il parere ai cittadini sul nome da assegnarle.
  • Nel denominare la nuova società ci siamo accorti che c'era un errore.
  • La mia gattina è una siamese e l'ho voluta denominare "Pulcinella" per la mascherina nera che ha sul viso.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Appellare, Nominare. Nomare, Chiamare, Denominare, Intitolare - «Appellare nel senso di chiamare o nominare è poetico. Non altri usi gli rimangono che quello del nome appellativo, e d'appellazione in senso d'indicazione della cosa, e quello del tribunale d'appello, e di appellare da sentenza riputata non giusta. Nominare è porre il nome alle cose, o pronunziare esso nome. Di qui passò a significare elezione, giacchè per eleggere il tale convien nominarlo. Nomare è poetico, ma neppure in poesia ha il senso di eleggere. Chiamare è pronunziare il nome di persona o di cosa, o in qualche altro modo invitare alcuno che venga o che dia retta; si fa colla voce, ma si può fare con cenno e per iscritto. Denominare è nominare la cosa da tale o tal qualità o circostanza». Gatti.

Intitolare vale mettere o dare un titolo a cosa, opera, libro, commedia. Intitolare usasi talvolta in significato di dedicare, come per dire che il nome del mecenate o del patrono debba riuscire titolo di gloria all'opera stessa. Il Tasso a dieciotto anni fece un poema intitolato il Rinaldo: intitolò di poi la sua Gerusalemme Liberata ad Alfonso d'Este, duca di Mantova. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Denominare - e † DINOMINARE. [T.] V. a. Nominare la pers. o la cosa, deducendo la forma e il senso del nome da altro nome o cosa o qualità. Nelle Not. Tir. Nomen, cognomen, denomen.

Col Da. T. Virg. Ugurg. 433. Del (dal) quale Lazio so (sono) denominati i Latini. = Ott. Com. Inf. 4. 47. (C) Guerreggiò con Turno, e ucciselo, e edificòe un castello, lo quale dinominòe dalla moglie. Bocc. Nov. 16. 12.

2. Senza il Di. Cocch. Bagn. Pis. 37. (Gh.) Che non bene così questo luogo si denomini, e che gli va conservato l'antichissimo suo nome di Monte pisano…

Nel preced. il Di può essere sottint.; ma Denominare sta per il sempl. Nominare nel seg. [Cam.] Borgh. Selv. Tert. 177.

Per Nominare numerando. Volg. Ras. (C)

3. Nel senso rett. di cui V. DENOMINAZIONE. T. A Erenn. Dal contenente si denominerà il contenuto.

4. (Mat.) [Gen.] Dicesi del Denominatore d'una frazione. Guid. Gr. Inst. d'Aritm. 77. Quello denomina alquante parti delle unità da quest'altro enumerate. E 49. Dovrebbe farsi una frazione denominata dal doppio dell'intera radice, fino allora trovata. [Cont.] Barbaro, Arch. Vitr. 100. Se vuoi sapere come si chiama la proporzione, che è tra cinque e sedici, partirai sedici per cinque, e ritroverai, che 'l cinque entra in sedici tre fiate, e però dirai, che è proporzione tripla, essendo denominata da tre, e perchè gli resta uno, che è la quinta parte di cinque, però dirai, che quella proporzione è tripla sesquiquinta.

[Gen.] Dicesi anche dell'Esponente d'una potestà o potenza. Guid. Gr. Risp. Apol. 259. Le ordinate sono come le potestà delle tagliate nella tangente del vertice, denominata da tutti i numeri pari.

[Gen.] Esprimere con una formola algebraica. Agnes. Inst. Anal. 77. Si pruovi di vedere se ci venga fatto di denominare in un'altra maniera la stessa D. E.

Qui pare si rechi. Sagg. Nat. esp. 26. (C) Sarà da qui avanti (l'altezza) denominata sempre della stessa misura di un braccio e un quarto.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: denominale, denominali, denominammo, denominando, denominano, denominante, denominanti « denominare » denominarono, denominasse, denominassero, denominassi, denominassimo, denominaste, denominasti
Parole di dieci lettere: denominano « denominare » denominata
Lista Verbi: denigrare, denocciolare « denominare » denotare, dentellare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): incamminare, comminare, abominare, dominare, predominare, sgominare, nominare « denominare (eranimoned) » ridenominare, rinominare, soprannominare, germinare, rigerminare, terminare, determinare
Indice parole che: iniziano con D, con DE, iniziano con DEN, finiscono con E

Commenti sulla voce «denominare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze