Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «distratto», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Distratto

Aggettivo
Distratto è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: distratta (femminile singolare); distratti (maschile plurale); distratte (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di distratto (sbadato, disattento, deconcentrato, smemorato, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola distratto è formata da nove lettere, tre vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt. Lettera maggiormente presente: ti (tre).
Divisione in sillabe: di-stràt-to. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: trasdotti.
distratto si può ottenere combinando le lettere di: tot + strida; sto + dritta; tris + dotta; dot + [strati, trasti, trista]; [dito, doti] + start; dotti + star; dritto + sta.
Componendo le lettere di distratto con quelle di un'altra parola si ottiene: +bui = disturbatoti; +nei = intestardito; +rna = rattristando; +[are, era, rea] = retrodatasti; +[neo, noè] = sottraendoti; +alé = statolderati; +azze = disattrezzato; +[arse, rase, resa, ...] = dissotterrata; +[erse, rese, sere] = dissotterrate; +[ersi, resi, rise, ...] = dissotterrati; +[eros, orse, reso, ...] = dissotterrato; +inni = indottrinasti; +enne = sottintenderà; +mene = storditamente; +[acni, cani, cina, ...] = stracittadino; +celti = dattiloscritte; +colti = dattiloscritto; +resse = dissotterraste; +[ressi, risse] = dissotterrasti; +serie = dissotterriate; +nenie = sottintenderai; ...
Vedi anche: Anagrammi per distratto
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bistratto, distratta, distratte, distratti, distretto, distrutto.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bistratta, bistratti.
Con il cambio di doppia si ha: distraggo.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: dista, disto, dita, dito, dirà, dirò, dato, istat, itto, irato, irto, iato, strato, stato, tatto.
Parole contenute in "distratto"
tra, atto, ratto, tratto. Contenute all'inverso: tar.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "distratto" si può ottenere dalle seguenti coppie: dia/astratto, distrae/etto, distrai/itto.
Usando "distratto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * strattona = dina; * strattone = dine.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "distratto" si può ottenere dalle seguenti coppie: disse/estratto, dista/attratto.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "distratto" si può ottenere dalle seguenti coppie: nereidi/strattonerei, nidi/strattoni, nodi/strattono.
Usando "distratto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: strattoni * = nidi; strattonerei * = nereidi; * nidi = strattoni; * nodi = strattono; * nereidi = strattonerei.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "distratto" si può ottenere dalle seguenti coppie: dina/strattona, dine/strattone, dino/strattono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "distratto"
»» Vedi anche le pagine frasi con distratto e canzoni con distratto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Eri distratto, per questo non hai scritto i compiti per domani.
  • Mi sono distratto un attimo e ho superato senza accorgermene il casello di uscita dall'autostrada.
  • E' un periodo di tempo che sono distratto e la mia mente è sempre altrove.
Citazioni
  • Nel 1822, nel Dizionario universale ragionato della giurisprudenza mercantile di D. A. Azuni, è riportato: "Nella locazione dunque, e nella compra, e vendita, si verifica principalmente il distratto, perchè facilmente qualche diversità di connotati, di usi, o di espressioni somministra i mezzi d'intentare la fine del distratto, per mancanza di consenso".
  • Il 6 novembre 2013, Il Giornale, in un articolo sul disastro della nave Concordia, riportando le dichiarazioni della ballerina moldava nella cabina di comando al momento dello schianto, scrive: "È molto facile per tutti gli italiani pensare che la bionda, moldava, ballerina ha distratto il comandante. Io non l'ho fatto".
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Astratto, Distratto - L'Astratto è Colui che è assorto in qualche pensiero, e però non ode o vede ciò che gli sta d'attorno; è ciò che Dante significò in questi versi:

O imaginativa, che ne rube
Talvolta si di fuor ch'uom non s'accorge
Perché d'intorno suonin mille tube.


Distratto è Colui che facilmente vaga con la mente, o per isvogliatezza, o perché abbandona o trascura il lavoro o lo studio per qualunque cosa veda o senta, o anche per qualunque cura che a sé lo trae. - «Non intesi bene perché ero distratto da un pensiero.» [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Astratto, Distratto, Alienato - L'astrazione ha la sua origine in noi, in qualche pensiero cui troppo caldamente si tien dietro; la distrazione ci vien dagli oggetti esterni. Chi medita è sovente astratto; chi studia, sovente distratto. Chi è alienato ha perduta tutta o in parte la ragione. L'alienazione è un'astrazione continua, o quasi, dalle cose attuali e presenti: l'alienato è in istato morboso o presso ad esserlo. L'astrazione è un abito; molti lo contraggono, o talvolta se n'infingono per farsi credere gente di gran peso; la distrazione può essere un'accidentalità; ma per chi troppo spesso vi cade riesce un difetto; l'alienazione è un principio di follia. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Distratto - [T.] Part. pass. di DISTRARRE, e come Agg.

Nel senso corp. del § 1 del v. [Cont.] Giorgi, Spir. Er. 12. v. Tenendo egli, la rarefazione si faccia quando, distratte le particelle de l'aria da qualche violenza, il luogo si fa maggiore, ora voglia dire la rarefazione essere un disgregamento fatto secondo il vacuo che cresce. G. G. N. sci. XIII. 29. Immaginandola (una linea) risolta in parti non quante, cioè nei suoi infiniti indivisibili, la possiamo concepire distratta in immenso senza l'interposizione di spazi quanti vacui, ma sibbene d'infiniti indivisibili vacui.

Per estens. T. (Anco in Ces. Distrarre vale Disperdere.) Magal. Relaz. var. 60. Uno spolvero finissimo di terra, distratta e sparpagliata dai venti, abbia in tanta distanza a rammassarsi in mole considerabile.

2. T. Beni, Somma distratta dal legittimo possessore, dall'uso debito. V. il v., § 3, e DISTRAZIONE, § 2.

3. Nel senso del pretto lat. Fig. Guicc. Stor. 1. 100. (Man.) La città di Siena,… perchè distratta in molte fazioni,… ubbidiva a quella parte, la quale… era più potente che l'altra.

4. Segnatam. della mente e de' sensi, in quanto la mente per essi riceve le impressioni. T. Attenzione, Imaginazione distratta, volendo o non volendo, nell'atto o per abito. = Ar. Fur. 29. 42. (Man.) Orlando, ch'era in gran pensier distratto, Vien pur innanzi, e fa l'orecchia sorda. – Astratto in un pensiero, d'ordin. ha senso buono; nè Astratto in più pensieri direbbesi; nè Distratto in un pensiero, ma Da: e questo ha senso men buono. Nell'uso confondonsi; ma gioverebbe osservare le diff.

T. Segnatam. quando dice l'abituale difetto, può essere sost. Onde la commedia del Regnard e una commediuola italiana: I Distratti.

5. Senso specialm. dell'animo. Buon. Fier. 3. 4. 14. (C) L'udir novelle da messaggio incerto, E di mente alterato, e da paura Soprappreso e distratto, Non dee piegar l'arbitrio a dar lor fede. T. Cic. Vita distratta dal travaglio dell'ambizione. = Coll. ab. Isaac. 28. (C) L'uomo, lo quale hae sotterrato il cuor suo nelle cose terrene,… distratto e dissoluto nelle cose corporali…

T. Se ass., della mente, non suona lode; dell'animo, peggio. Giovane distratto dice Cominciatosi a moralmente sviare.

6. Dell'operare. Sagg. Nat. esp. 114. (C) Distratto, poco dopo l'invenzione di tale esperienza, da altre applicazioni, le quali tutte a sè lo chiamavano, non ebbe tempo di mettersi dattorno a questa. (Le imagini di Distrarre e Applicare non ben si convengono.)

7. Modi com. ai sensi not. T. Da dice meno che In; questo, distrazione più volontaria e più abituale, o più prolungata. Distratto da un viaggio, Distratto in viaggi. L'A, men com., sta tra' due, e può avere buon senso. = Rucell. Dial. 96. (Man.) Distratta a più eccelse cure.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: distrarsi, distrarti, distrarvi, distratta, distrattamente, distratte, distratti « distratto » distrazione, distrazioni, distretti, distretto, distrettuale, distrettuali, distribuendo
Parole di nove lettere: distratti « distratto » distretti
Lista Aggettivi: distorsivo, distorto « distratto » distrettuale, distribuito
Vocabolario inverso (per trovare le rime): protratto, sottotratto, astratto, estratto, riestratto, bistrattò, bistratto « distratto (ottartsid) » attratto, sottratto, buratto, burattò, abburatto, abburattò, esatto
Indice parole che: iniziano con D, con DI, iniziano con DIS, finiscono con O

Commenti sulla voce «distratto» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze