Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «domenicale», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Domenicale

Aggettivo
Domenicale è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: domenicale (femminile singolare); domenicali (maschile plurale); domenicali (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di domenicale (della domenica, festivo, festoso, lieto, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti
Giochi di Parole
La parola domenicale è formata da dieci lettere, cinque vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: do-me-ni-cà-le. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
domenicale si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): mio + [calende]; [mino] + caldee; [ilo] + mendace; [limo] + decane; [neo] + [clamide]; emo + [caldine]; [meno] + [caldei]; olé + [mendaci]; nel + cediamo; [elmo] + [canide]; nei + declamo; mie + [celadon]; mine + [caldeo]; [moine] + calde; [elmi] + [cedano]; [limone] + [cade]; mene + codali; nomee + caldi; lene + [cadmio]; [leneo] + cadmi; mele + [codina]; meloe + candì; lemne + acido; melone + [cadi]; emine + caldo; [limnee] + [cado]; limonee + cad; don + camelie; [domi] + elenca; mondi + alcee; [lido] + cenema; onde + [cimale]; ...
Componendo le lettere di domenicale con quelle di un'altra parola si ottiene: +cra = accelerandomi; +bip = compendiabile; +ohi = oleodinamiche; +tir = ridicolamente; +tav = telecomandavi; +ton = telecomandino; +citi = centodiecimila; +tabi = diabolicamente; +sigh = modiglianesche; +[arte, atre, erta, ...] = telecomanderai; +[erte, rete] = telecomanderei; +[mota, toma] = telecomandiamo; +[atte, tate, teta] = telecomandiate; +cisti = centosedicimila; +[ratti, ritta, trita] = dinamoelettrica; +[ritti, triti] = dinamoelettrici; +[ritto, rotti, torti, ...] = dinamoelettrico; +suite = duecentoseimila; +[ratti, ritta, trita] = elettrodinamica; +[ritti, triti] = elettrodinamici; +[ritto, rotti, torti, ...] = elettrodinamico; +[grati, triga] = goliardicamente; ...
Vedi anche: Anagrammi per domenicale
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: domenicali, domenicane, dominicale.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: domi, doma, doni, dona, dica, dice, diale, onice, once, mena, mene, mele, mica, male.
Parole contenute in "domenicale"
alé, cale, meni, domenica. Contenute all'inverso: cin, emo, cine.
Lucchetti
Usando "domenicale" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * lena = domenicana; * lene = domenicane; * lenì = domenicani.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "domenicale" si può ottenere dalle seguenti coppie: domenica/alea, domenicana/lena, domenicane/lene, domenicani/lenì.
Sciarade incatenate
La parola "domenicale" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: domenica+alé, domenica+cale.
Frasi con "domenicale"
»» Vedi anche la pagina frasi con domenicale per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Purtroppo, a volte, l'appuntamento domenicale in chiesa è solo una scusa per mostrare il nuovo abito.
  • Ormai è mia consuetudine consumare il pasto domenicale insieme ai miei figli con le loro famiglie.
  • La gita domenicale "fuori porta", ancora oggi, ha la sua validità.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Domenicale - [T.] S. m. V. l'Agg. e DOMINICALE.
Domenicale - e † DOMINICALE. [T.] Agg. Di N. Signore Dio e di G. C. – Segner. Mann. Ott. 27. 5. (Man.) Qualunque volta si reciti l'orazione domenicale (il Pater noster, insegnatoci da G. C.). [Cors.] Pallav. Stor. Conc. 3. 1. 5. Dal principio dell'orazione domenicale (nella messa) fino a tutto quel tempo nel quale con agio si possono essere comunicati i fedeli.

2. Che segue, che si fa, che si adopra nella domenica. Volg. Vang. 1. 1. (Man.) I santi Vangeli, i quali si leggono in tutto l'anno nelle sante messe, cioè domenicali, feriali, festive. T. Catechismo domenicale. – Scuole domenicali, date in quel dì, agli operai che non ne hanno l'agio in altri dì della settimana. – Adunanze domenicali, tenute in domenica.

T. Lettera domenicale, quella che in calendarii o almanacchi indica le domeniche di tutto l'anno. [Cont.] Garz. T. Piazza univ. 48. Alli giorni della settimana… s'assegna per ciascuno una lettera dell'alfabeto, cominciando dall'A fino al G, e quella lettera che serve al giorno della domenica si chiama lettera dominicale, overo solare, della qual lettera si fa mutazione ogn'anno. Cr. B. Naut. med. III. 332. Le lettere dominicali, o cerchio solare, altro non è che il rivolgimento di 28 numeri overo anni, cioè da 1 fin a 28; e finito questo rivolgimento, di nuovo si ritorna alla unità overo numero 1, quale comincia al primo di Gennaro, sì come l'aureo numero… Come sono 7 i giorni della settimana, sono ancora 7 le lettere dominicali; ed ogni quattro anni si interpone un giorno, in tal modo che l'ordine di dette lettere si interrompe, pigliandosi all'ora due lettere in quell'anno.

3. † Sost. m. Veste da portarsi le domeniche. [Fanf.] Doni, Sparpag. st. 30. Una faldiglia che gran pregio vale, Che di mia ava fu 'l domenicale. T. Prov. Tosc. 235. Chi veste il domenicale, o bene bene, o male male. (O non ha che quel vestito e lo serba per le feste; ossivvero ne ha tanti che può portare abito festivo ogni dì.) – La Cr. Chi porta il… o egli è ricco o egli sta male (potrebbe anco leggersi: e gli sta; cioè: Se non è ricco non gli s'addice). = † E come Agg. Fir. Trin. 4. 7. (C) Aveva i panni domenicali. Lasc. Sibill. 4. 4. Vesta.

4. † Antiq. nel seg. Vit. S. Gio. Gualb. 333. (Man.) Dalla domenicale incarnazione. V. anche DOMINICO.

5. † Di padrone in gen. Ott. Com. Inf. 32. (C) Rompono la domenical fidanza, cioè quella che 'l Signore hae nel suddito. (La stampa a p. 545: Dominicale.) Di Parte domenicale, contr. a Colonica, V. DOMINICALE agg., § 3. [Cont.] Casa domenicale. Quella in cui dimora il padrone. Pall. A. Arch. II. 14. Le cantine, i granari, le stalle, e gli altri luoghi di villa sono dall'una e l'altra parte della casa dominicale.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: domava, domavamo, domavano, domavate, domavi, domavo, domenica « domenicale » domenicali, domenicalmente, domenicana, domenicane, domenicani, domenicano, domeniche
Parole di dieci lettere: domanducce « domenicale » domenicali
Lista Aggettivi: doloso, domabile « domenicale » domenicano, domesticabile
Vocabolario inverso (per trovare le rime): elettromedicale, sacrificale, pontificale, salicale, ombelicale, basilicale, amicale « domenicale (elacinemod) » arsenicale, dominicale, canonicale, paranoicale, apicale, tropicale, subtropicale
Indice parole che: iniziano con D, con DO, iniziano con DOM, finiscono con E

Commenti sulla voce «domenicale» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze